Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
La tela di Penelope

La tela di Penelope

Autore: Simona Colarizi , Marco Gervasoni ,

Numero di pagine: 286

La tela di Penelope è un libro riuscito sin dal titolo. Non c'è dubbio che sia prezioso. Un vero e proprio 'memento' per noi, e per chi verrà dopo di noi: perché allinea scandali cui in molti si erano assuefatti, fissa nella memoria errori da non ripetere, ripercorre vicende che tendiamo a rimuovere. Aldo Cazzullo, "Corriere della Sera" La frammentazione che caratterizza centrodestra e centrosinistra sfocia in una conflittualità paralizzante. Esecutivo dopo esecutivo, si tesse qualcosa che ogni volta rimane incompiuto. Il passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica è uno snodo cruciale che indirizza verso un'altra tessitura. Una tela di Penelope dopo l'altra siamo arrivati ai nostri giorni. Mirella Serri, "Sette - Corriere della Sera" La classe politica non ha voluto perdere gli appuntamenti internazionali decisivi, tra cui l'ingresso nell'euro. Tuttavia poco e nulla è stato fatto per adeguare il Paese a quelle scelte. Da dove ricominciare? Il libro non può dirlo, ma di sicuro aiuta a capire. Piero Craveri, "Il Sole 24 Ore"

Fare le leggi nella Seconda Repubblica

Fare le leggi nella Seconda Repubblica

Autore: Andrea Pedrazzani ,

Numero di pagine: 204

Dal 1994 in poi la fisionomia del sistema politico italiano è profondamente mutata. Sebbene il passaggio sia avvenuto senza modifiche della Costituzione, la nuova stagione è stata definita come una «Seconda Repubblica», contraddistinta da dinamiche assenti in passato quali la competizione bipolare e l’alternanza di governo. Il parlamento italiano, da sempre ritenuto il vero e proprio fulcro del sistema, non è risultato immune ai cambiamenti. Questo volume analizza con gli strumenti della scienza politica come è mutato il modo di fare le leggi nel passaggio dalla Prima alla Seconda Repubblica. Le domande che il libro affronta sono le seguenti. Come sono organizzati i lavori legislativi? Chi indirizza l’attività emendativa del parlamento, e con quali scopi? Quali maggioranze approvano i progetti di legge? Si può ancora parlare di un parlamento consensuale? Il bicameralismo paritario rappresenta davvero un ostacolo per i governi? E che cosa è cambiato rispetto al passato? A due decenni dall’inizio della Seconda Repubblica, l’autore prova a tracciare un bilancio delle trasformazioni del parlamento italiano.

La comunicazione politica tra prima e seconda Repubblica

La comunicazione politica tra prima e seconda Repubblica

Autore: Marino Livolsi , Ugo Volli ,

Numero di pagine: 247
Il linguaggio politico della seconda Repubblica. “Giovanilese”, linguaggio figurato e forestierismi di Matteo Renzi

Il linguaggio politico della seconda Repubblica. “Giovanilese”, linguaggio figurato e forestierismi di Matteo Renzi

Autore: Eleonora Baldelli ,

Numero di pagine: 15

Seminar paper from the year 2015 in the subject Romance Languages - Italian and Sardinian Studies, grade: 1, University of Bonn (Romanistik), language: Italian, abstract: Dopo aver definito l’espressione "lingue speciali" e averne illustrato le caratteristiche principali, in questo lavoro verranno analizzati i vari aspetti del politichese, con uno sguardo generale sul linguaggio politico dall’epoca fascista all’ascesa di Berlusconi fino ad arrivare ai giorni nostri, soffermandosi sul linguaggio usato da Matteo Renzi nei suoi discorsi politici. Ne saranno analizzati in particolare alcuni aspetti, come l’utilizzo di un registro basso e popolare, la frequenza di anglicismi e giovanilismi, le metafore estratte dal mondo Scout e il linguaggio utilizzato su Internet. Successivamente questi elementi verranno confrontati con il politichese della prima e della seconda Repubblica per metterne in luce le eventuali somiglianze e differenze. Si concluderà infine cercando di stabilire se, alla luce di queste ricerche, sia ancora possibile parlare di politichese o se il nuovo modo di fare politica porti inevitabilmente al cambiamento del registro linguistico.

Eutanasia di un potere

Eutanasia di un potere

Autore: Marco Damilano ,

Numero di pagine: 336

Raccontare la caduta della Prima Repubblica significa svelare perché la Seconda è nata e vissuta così male. La resistenza del vecchio a finire e la difficoltà del nuovo a nascere.Nel 1992-93, sotto la spinta degli avvenimenti, Tangentopoli appare una rivoluzione. La fine della Repubblica dei partiti, nata con la Costituzione del 1948, degenerata e affondata nella paralisi e nella corruzione. Un potere che sembrava eterno entra all'improvviso in agonia e cade in modo drammatico, tra arresti, cappi sventolati in Parlamento, attentati sanguinosi. Un crollo senza paragoni nelle democrazie occidentali che nei decenni successivi trova due narrazioni contrapposte. La prima recita: c'era un sistema che ben governava, un colpo di Stato architettato da forze oscure tramite le inchieste dei pm lo ha ferito a morte... La seconda replica: c'era un regime corrotto, arriva un pool di giudici buoni con un pm venuto dalle campagne a spazzarlo via... Oggi, a vent'anni dall'inizio di Mani Pulite, è possibile finalmente uscire dalle aule di tribunale e provare per la prima volta a scrivere la storia politica di quella classe dirigente e della sua rovina. Ripercorrere le scelte dei protagonisti...

La terrena tragedia. Da Mani Pulite in poi... la Seconda Repubblica

La terrena tragedia. Da Mani Pulite in poi... la Seconda Repubblica

Autore: Roberto Signorino ,

Numero di pagine: 167
Capolinea. Viaggio ironico e amaro nell'italia della seconda Repubblica

Capolinea. Viaggio ironico e amaro nell'italia della seconda Repubblica

Autore: Francesco Toscano ,

Numero di pagine: 232

Ogni buon cittadino, anche il più allergico alla Politica in quanto tale, dovrebbe sentire il bisogno di informarsi per contribuire a ogni livello alla formazione dei processi decisionali, finendola così con il rilasciare ai soliti noti deleterie deleghe in bianco. E per fare ciò può essere utile la lettura di un libro come Capolinea. Un libro unico nel suo genere, perché riesce a ripercorrere e sviluppare tematiche storiche complesse in maniera agile e scorrevole. Un libro che si rivolge a tutti e che può essere letto con interesse anche da chi non ha dimestichezza con i libri che si occupano di storia e politica. Scritto e pensato per rendere immediatamente chiari e percepibili i fatti che vengono narrati, con il solo intento di fornire un servizio a chi legge. L’originalità dell’opera consiste nella capacità di legare gli eventi, regalando un quadro di insieme esaustivo e documentato, reso avvincente da una scrittura che possiede una spiccata forza narrativa, impreziosita da una velata e amara ironia. Un libro capace di coprire un periodo storico lungo e travagliato come quello che va dal 1992 fino ai giorni nostri, senza preoccuparsi di blandire diverse ma spesso...

A sua insaputa

A sua insaputa

Autore: Filippo Maria Battaglia , Alberto Giuffrè ,

Numero di pagine: 131

Le poesie di Vendola e Bossi, i dialoghi tra Di Pietro e i suoi pulcini, le vacanze di Formigoni, i complessi estetici di D’Alema. Mentre la Seconda Repubblica arriva al capolinea, quattordici dei suoi protagonisti si raccontano. Per la prima volta a loro insaputa. Lo fanno attraverso un esilarante blob costruito con le frasi più surreali e divertenti rilasciate in centinaia di interviste, conferenze stampa, comparsate televisive, autobiografie ufficiali e intercettazioni, mixate in una lunga confessione senza freni inibitori. Ogni ritratto si trasforma in un monologo ininterrotto che rivela vizi, tic, contraddizioni ideali e caratteriali di un’intera classe dirigente. Da Bersani a Fini a Bertinotti a D’Alema, passando per Mastella, Prodi e Casini, tutti si confessano in prima persona. Tutti tranne Silvio Berlusconi. A raccontare il Cavaliere ci pensano le donne che lo hanno conosciuto. In un crescendo molto poco istituzionale che dal bunga bunga arriva allo squit squit, ultima moda delle cene di Arcore.

Sin imagen

Michelangelo: la "Leda" e la seconda Repubblica florentina

Autore: Palazzo Bricherasio (Torino) , Rheinisches Landesmuseum (Bonn) ,

Numero di pagine: 183
La tela di Penelope. Storia della seconda Repubblica (1989-2011)

La tela di Penelope. Storia della seconda Repubblica (1989-2011)

Autore: Simona Colarizi , Marco Gervasoni ,

Numero di pagine: 275
Persecuzione

Persecuzione

Autore: Mario Arturo Iannaccone ,

Numero di pagine: 618

Le persecuzioni a cui fu sottoposta la Chiesa cattolica all’avvento della Seconda Repubblica spagnola (1931) e sino al termine della Guerra Civile (1939) sono state a lungo omesse o trascurate dalla storiografia, perlomeno fuori dalla Spagna franchista. L’interesse del Caudillo per quella che lui chiamava «cruzada» ha poi cancellato la memoria di questi eventi a partire dal 1975. Da allora la storiografia è rimasta ostaggio di opposte ideologie e solo da pochi anni un’impressionante serie di beatificazioni ha richiamato l’attenzione su quanto realmente accadde. La Seconda Repubblica spagnola si caratterizzò per posizioni sempre più radicali, di cui sono proprio un esempio la politica di laicizzazione forzata e la persecuzione scatenata contro la Chiesa e i cattolici. Tentativi di colpi di Stato, oscure trame, conati secessionistici, intrighi internazionali, esplosioni di violenza sempre più sconvolgenti portarono allo stato prerivoluzionario del 1935-1936. La reazione al regime repubblicano non venne però in particolare dai cattolici, ma soprattutto da componenti interne a esso, dall’esercito, da ex monarchici e da radicali, oltre che dalle forze rivoluzionarie di ...

Dialoghi sull'Italia della seconda Repubblica

Dialoghi sull'Italia della seconda Repubblica

Autore: Fabio Cesaro , Domenico Spina , Roger Locilento ,

Numero di pagine: 180

Ultimi ebook e autori ricercati