Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Tenera è la notte

Tenera è la notte

Autore: Francis Scott Fitzgerald ,

Numero di pagine: 384

Pubblicato nel 1934 dopo quasi dieci di stesure e diverse rielaborazioni, il romanzo conobbe una strana vicenda editoriale. Fitzgerald difatti, convinto di avere commesso un errore strutturale, raccontando “il vero inizio” retrospettivamente, decise di rimettere mano alla struttura del libro, riordinando gli eventi in senso cronologico sulla sua copia cartacea. Pur pubblicata nel 1948, questa versione sarebbe stata in seguito dichiarata “apocrifa”, per infine ritornare alla versione del 1934. Il libro, come un grande affresco, abbonda di episodi e personaggi, ma ha al centro la vicenda di corruzione morale dei coniugi Diver. Lui, Dick, psichiatra, incontra nel corso della sua attività clinica una giovane donna, Nicole Warren, sofferente di manie di persecuzione per aver avuto rapporti incestuosi con il padre. Nonostante il parere contrario di molti suoi colleghi, decide di sposarla, ripromettendosi di “restaurarle l’universo”. Passano alcuni anni, lui, godendo della ricchezza della moglie, progressivamente perde interesse per la sua attività professionale. Si ritrovano sulla Costa azzurra assieme a una strana coorte di personaggi, alcuni dei quali innamorati della...

Tenera è la notte

Tenera è la notte

Autore: Francis Scott Fitzgerald ,

Numero di pagine: 256

Innamorarsi di una paziente è pericoloso, Dick, e da psichiatra, tu, dovevi saperlo. Hai scelto la strada più difficile, hai preso la decisione più folle, hai deciso di sposarla e ora tutte le tue certezze rischiano di sgretolarsi. Forse non ti rendevi conto di cosa nascondeva la bellezza di Nicole. Di sicuro non potevi sapere che Rosemary, con il suo fascino da attrice e la sua candida ingenuità, avrebbe rotto questo equilibrio delicato, avrebbe fatto di Parigi, della Costa Azzurra e di Roma il simbolo del tuo disagio, il palcoscenico del tuo fallimento matrimoniale. E quando le feste e gli amici si trasformano in ombre sbiadite, quando la bottiglia diventa l'unico modo per affrontare i problemi, non resta che mettersi da parte, fuggire, lasciarsi alle spalle questa generazione perduta...

Sogni d’inverno

Sogni d’inverno

Autore: Francis Scott Fitzgerald ,

Numero di pagine: 37

“La ragazzina responsabile di tutto questo aveva undici anni; splendidamente brutta come lo sono le ragazzine destinate a diventare dopo qualche anno di una bellezza inesprimibile e a non porre mai fine alle pene di molti uomini. Tuttavia la scintilla si percepiva. ” Dexter ha le idee chiare: non vuole essere più un caddie, che sia qualcun altro a portare i bastoni per lui. E quando Judy, un'undicenne sgraziata, gli turba la vita, decide di mollare tutto e cercare fortuna altrove. Ma anche quando il denaro ci ha sorriso, è difficile resistere agli impulsi della passione... Tratto da “Racconti”, pubblicato da Feltrinelli. Numero di caratteri: 47.758

I Fiori del Male e tutte le poesie

I Fiori del Male e tutte le poesie

Autore: Charles Baudelaire ,

Numero di pagine: 820

A cura di Massimo Colesanti Traduzione di Claudio Rendina Edizione integrale con testo francese a fronte La poesia di Baudelaire non cessa di apparire di una sconcertante modernità. Questi versi, nei quali fino a qualche decennio fa si tendeva a scorgere, sulla scia della leggenda post-romantica, il cantore del peccato, del satanismo e delle sensazioni squisite, rivelano oggi uno scrittore che ci manifesta tutta la sua novità interiore, il suo percorso spirituale, molto al di là del realismo romantico, delle evanescenze esotiche, delle ironiche fantasie grottesche. «La stoltezza, l’errore, il peccato, l’avarizia occupano gli spiriti tormentando i corpi e noi alimentiamo gli amabili rimorsi, come i mendicanti nutrono i loro insetti.» Charles Baudelaire nato a Parigi nel 1821, a soli diciannove anni abbandonò la famiglia e iniziò una vita sregolata e bohémienne, segnata anche da difficoltà economiche e dall’uso dell’alcol e delle droghe. Partecipò alla rivoluzione del ’48, ma presto si allontanò dagli ideali socialisti. Tra il 1864 e il 1866 visse in Belgio. Morì a Parigi nel 1867. La Newton Compton ha pubblicato il volume Tutte le poesie e i capolavori in...

Tenera la notte

Tenera la notte

Autore: Franco Sorba ,

Numero di pagine: 40

Un liceo artistico a indirizzo teatrale può rivelarsi un valido trampolino di lancio per giovani ambiziosi che desiderano introdursi nel mondo dello spettacolo. È quanto accade a quattro amici del Giorgio Fracassi, liceo torinese di fama nazionale, che in collaborazione con il Teatro Erminio Neri offre al pubblico uno spettacolo-saggio di fine anno scolastico portando sul palco i migliori allievi. Al termine dello spettacolo, i quattro protagonisti, sono avvicinati da un regista teatrale e dal suo produttore con la proposta di entrare fin da subito nel cast di un nuovo e ambizioso progetto: un film e una riduzione teatrale dello scandaloso romanzo di Francis Scott Fitzgerald Tenera è la notte. Sembrano dunque, per loro, aprirsi le porte per un successo annunciato. Sarà davvero così? Franco Sorba, parafrasando il capolavoro dello scrittore americano, tratteggia e ritaglia per ogni personaggio una sua dimensione, tra difficoltà e speranze giovanili. Da annotare il pudore, che nulla toglie alla crudezza dell’esperienza narrata, con cui è affrontato il tema degli snuff movie.

Lasciami l’ultimo valzer

Lasciami l’ultimo valzer

Autore: Zelda Fitzgerald ,

Numero di pagine: 256

Zelda Sayre Fitzgerald è stata la musa dell’«età del jazz». Era l’incarnazione di tutto ciò che era moderno e nuovo, il prototipo che ogni ragazza spregiudicata degli anni venti doveva seguire. Diceva di sé: «Non avevo pensieri che per me stessa. Non provavo un briciolo di sentimento d’inferiorità, impaccio o dubbio, e non avevo il benché minimo principio morale». Pubblicato nel 1932, Lasciami l’ultimo valzer è l’unico romanzo che Zelda Fitzgerald abbia mai scritto. Ambientato tra l’Alabama, New York, la Francia e l’Italia, è la storia di Alabama Beggs, bella e anticonvenzionale fanciulla del Sud che sposa un artista, viaggia con lui in Europa e conduce una vita relativamente infelice, cercando di mettere alla prova i suoi tormentati talenti artistici. In gran parte dolorosamente autobiografico, il romanzo di Zelda racchiude episodi della sua vita coniugale, tanti dei quali andranno a costituire la materia di Tenera è la notte, capolavoro di Francis Scott Fitzgerald. Ispiratrice di molte delle protagoniste femminili dei romanzi del marito, quella di Zelda è una figura incantevole e tragica. I riflettori dei ruggenti anni venti che avevano incoronato...

Al di qua del paradiso

Al di qua del paradiso

Autore: Francis Scott Fitzgerald ,

Numero di pagine: 368

"Al di qua del paradiso" è il primo romanzo di F. Scott Fitzgerald, quello che più di tutti gli cambiò la vita. All’indomani della sua pubblicazione, avvenuta nel marzo del 1920, trasformò il suo autore, all’epoca neppure ventiquattrenne, nel portavoce di una generazione, in un uomo ricco e famoso, e infine in un marito: nel giro di una settimana Zelda Sayre, una volitiva bellezza del Sud che mai avrebbe accettato di vivere accanto a un uomo qualunque, a uno scrittore fallito, lo sposò alla Saint Patrick’s Cathedral di New York. Vagamente autobiografico, in "Al di qua del paradiso" Fitzgerald racconta la vita di Amory Blaine, la sua formazione (scuola, religione, famiglia, università, amore), i suoi valori e i suoi dubbi. Sembra un “romanzo di formazione”, ma il passo instabile, la narrazione ironica, la trama frammentaria e dialogica, la conclusione aperta ne fanno piuttosto un grande testo novecentesco e modernista. Amory Blaine intuisce lentamente che nulla è certo e stabilito, che tutto è in movimento e si evolve con rapidità. Fortuna, certezze, morale fluttuano e si ribaltano incessantemente. Coglie l’impatto emotivo di cataclismi come la guerra, la morte ...

La cospirazione delle colombe

La cospirazione delle colombe

Autore: Vincenzo Latronico ,

Numero di pagine: 400

Lottiamo con ogni forza per inseguire il success il denaro, la felicità. Ma cosa fare quando il talento non basta e il gioco pulito non conduce a niente? Quanti fallimenti ci vogliono perché una colomba si trasformi in falco? La cospirazione delle colombe è la storia di questa trasformazione. Alfredo Cannella è figlio di un ricco imprenditore veneziano; Donka Berati è un orfano albanese, approdato all’Università Bocconi con una borsa di studio. Sono brillanti, ambiziosi, decisi a prendersi tutto ciò che credono di meritare: fra loro nasce un’amicizia che li accompagnerà lungo traiettorie parallele ma spesso sovrapposte, costellate di speculazioni finanziarie, rischiosi passi falsi, piccole truffe e grandi progetti immobiliari. Entrambi affrontano la propria carriera come una sfida: Alfredo per dimostrare al padre quanto si sbagli a considerarlo inetto e viziato, Donka per ribellarsi a un destino in apparenza già segnato. Ma quando una sfida non finisce nel migliore dei modi, chi vuole vincere deve ricorrere ai peggiori. Sullo sfondo di un’Europa unita dai flussi economici, centrata sulla Milano delle colossali trasformazioni urbanistiche, Vincenzo Latronico intesse...

Elettricavita

Elettricavita

Autore: Samuel Romano ,

Numero di pagine: 192

In ElettricaVitA Samuel Romano si racconta come non ha mai fatto prima. Svela come scrive una canzone, qual è lo stratagemma per non ripetersi mai e come la tecnologia abbia riscritto le regole del gioco e i confini della fantasia.

Come il giorno e la notte

Come il giorno e la notte

Autore: Sara Coccimiglio ,

Numero di pagine: 480

Lucas Baroni ha disperatamente bisogno di un lavoro. Non importa quale o dove: non ha niente da lasciarsi alle spalle, tranne un monolocale grande quanto un granello di sabbia e una vita che gli ha tolto più di quanto gli abbia restituito. Cresciuto in una famiglia adottiva che gli ha gentilmente aperto la porta della propria casa alla fine del liceo, ha solo un rimpianto: non essere riuscito a trovare il fratello minore, adottato da un'altra famiglia dodici anni prima. Leon Stonecraft sembra avere tutto: una famiglia che lo supporta, una bellezza da mozzare il fiato e un conto in banca che non riuscirebbe a dilapidare neanche se lo volesse. L’unica cosa che gli manca è un segretario tuttofare che per cinque mesi lo aiuti a gestire le innumerevoli banche di cui è a capo. Per Lucas sembra l’occasione perfetta per ricominciare da zero, ma quando arriva a casa del Signor Stonecraft, pronto a riprendere in mano la propria vita, scopre che l'uomo è tutto tranne come lo aveva immaginato. Leon infatti è sexy, ricco, stacanovista, serio, brusco, bello da morire... e cieco. Ma Lucas, nonostante la giovane età, non è disposto a lasciarsi mettere i piedi in testa da nessuno, tanto ...

Americana. Storie e culture degli Stati Uniti dalla A alla Z

Americana. Storie e culture degli Stati Uniti dalla A alla Z

Autore: Cinzia Schiavini Mario Maffi , Scarpino Cinzia , Massimo Zangari Sostene ,

Numero di pagine: 768

Ci sono motel, grattacieli, diner, drive-in, fast food, ponti, parchi, battelli a vapore. Ci sono metropoli, ghetti, piccole città e città fantasma. Ci sono treni, taxi gialli e aquile solitarie. Ci sono orsi, orsetti, trote e alligatori. Ci sono toffolette, apple pie, hamburger e hot dog, ziti e zeppole. Ci sono cowboy, telepredicatori, wobblies e flappers, quaccheri e mormoni. Ci sono Peanuts, Simpson, Barbie, nerd, supereroi e ufo. Ci sono i re Elvis e Michael, Charlie Parker, Dolly Parton e Billie Holiday. Ci sono Hollywood e Broadway, Dallas e E.R., Walker Evans e Edward Hopper, Dean Moriarty, Huck Finn, Gatsby, Achab e Rossella. E poi femministe tenaci, capi tribù, intellettuali radical, esploratori coraggiosi, scienziati visionari... Ma anche ammutinamenti di schiavi, massacri di indiani, battaglie coloniali, guerre sanguinose, lotte operaie, movimenti di protesta, scandali politici, armi, stragi, catastrofi ambientali. L’avete riconosciuta? È l’America che avete sognato nei film, letto nei romanzi, ascoltato nel rock e nel blues, amato di un amore totale oppure odiato senza riserve: l’avete vista, fotografata, perduta, ritrovata. È l’America delle grandi...

Chi è felice non si muove

Chi è felice non si muove

Autore: Giulia Villoresi ,

Numero di pagine: 336

Non avevo vissuto Woodstock, né la belle époque, né l’Atene di Pericle, ma almeno avevo visto giocare Francesco Totti, avevo avuto anch’io il mio Cola di Rienzo.

Belli e dannati

Belli e dannati

Autore: Francis Scott Fitzgerald ,

Numero di pagine: 392

Belli e dannati è il ritratto di una coppia inquieta nei ruggenti anni Dieci: lei bellissima rubacuori venuta dal Kansas nella Grande Mela, lui giovane venticinquenne, rampollo di una ricca famiglia, già stanco della vita. Sono giovani, belli e innocenti, ma l'alcol e l'avidità finiranno per dannarli.

I grandi romanzi e i racconti: Al di qua del paradiso-Belli e dannati-Il grande Gatsby-Tenera è la notte-Racconti dell'età del jazz. Ediz. integrale

I grandi romanzi e i racconti: Al di qua del paradiso-Belli e dannati-Il grande Gatsby-Tenera è la notte-Racconti dell'età del jazz. Ediz. integrale

Autore: Francis Scott Fitzgerald ,

Numero di pagine: 997
Tra normalità e rischio. Manuale di psicologia dello sviluppo e dell'adolescenza

Tra normalità e rischio. Manuale di psicologia dello sviluppo e dell'adolescenza

Autore: Cristina Faliva ,

Numero di pagine: 232
28 racconti

28 racconti

Autore: Francis Scott Fitzgerald ,

Numero di pagine: 848

Autore irrequieto e tragico, esponente fra i più rappresentativi di quella che fu definita «l'età del jazz», Francis Scott Fitzgerald scrisse tra il 1920 e il 1940 più di un centinaio di racconti. Tra questi il suo coetaneo e amico Malcom Cowley ne ha scelti 28, i migliori e i più rappresentativi di ogni periodo della sua vita e della sua carriera. I 28 Racconti costituiscono, sotto certi aspetti, anche una cronaca significativa di quel ventennio inquieto che va dalla fine della Grande Guerra all'inizio dell'ultimo conflitto mondiale. Oggi, a quarant'anni dalla sua prima edizione italiana, questa opera di Fitzgerald, alla pari dei suoi romanzi più famosi, Il grande Gatsby o Tenera è la notte, si presenta come un classico: un momento fondamentale dell'attività artistica dello scrittore.

Vero come la finzione Vol. 2

Vero come la finzione Vol. 2

Autore: Matteo Balestrieri ,

Numero di pagine: 212

Il secondo volume di Vero come la finzione che, come il precedente, è frutto del lavoro di diversi autori, tutti psichiatri appassionati di cinema, prende in esame i film rilevanti per le aree dei disturbi affettivi, il suicidio, i disturbi del comportamento alimentare, quelli da abuso di sostanze e quelli legati al gioco d’azzardo patologico, i disturbi sessuali, i disturbi di personalità. Sono incluse nel libro più di 100 schede di opere cinematografiche, suddivise in capitoli dedicati alle aree psicopatologiche menzionate, in cui gli autori analizzano l’intera sceneggiatura del film ponendo grande attenzione ai sintomi, alle interpretazioni dei meccanismi psichici profondi, valorizzando al tempo stesso la clinica in tutti i suoi aspetti. Attraverso l’elenco finale dei registi citati nel libro e la sezione di minischede, il lettore potrà approfondire il percorso cinematografico di alcuni di essi. Anche questo secondo volume è rivolto a psicologi, psichiatrie studenti e costituisce uno strumento utile sia per la fruizione personale, sia per la formazione professionale e culturale.

Il tè del Cappellaio matto

Il tè del Cappellaio matto

Autore: Pietro Citati ,

Numero di pagine: 347

«Rileggendo uno dopo l'altro questa sessantina di saggi che Pietro Citati ha scritto tra i venticinque e i quarant'anni, il lettore ... s'accor­ge che non è più il critico che sta visitando ma uno scrittore d'invenzione, un narratore. Distaccati dall'attualità dell'informazio­ne bibliografica e dai giudizi di valore letterario, gli articoli si danno qui per quello che in fondo sono sempre stati: racconti che mettono in scena città sontuose dell'Egitto e del Messico, Costantinopoli e Micene, o personaggi di varie mitologie ... Non diversamente procedeva nel comporre le sue “vite immaginarie” Marcel Schwob». Così, nel 1972, Italo Calvino individuava acu­tamente la cifra di questa splendida raccolta che il tempo non ha intaccato. Né poteva essere altrimenti, giacché lo stesso titolo, preso a prestito da Lewis Carroll («Adesso, sono sempre le sei del pomeriggio» dice il Cappellaio ad Alice), sembra alludere a un tempo negato, immobile: come osserva ancora Calvino, «Lo scrittore auspicato dal critico Citati come voce diretta del mondo viene assomigliando sempre di più allo scrittore che Citati è diventato nel frattempo, il bibliotecario visionario che esplora...

Il mattino, il mezzogiorno, il vespro e la notte di Giuseppe Parini

Il mattino, il mezzogiorno, il vespro e la notte di Giuseppe Parini

Autore: Giuseppe Parini ,

Numero di pagine: 130
Racconti dell'età del jazz

Racconti dell'età del jazz

Autore: Francis Scott Fitzgerald ,

Numero di pagine: 243

Introduzione di Walter MauroTraduzione di Bruno ArmandoEdizione integraleSono gli anni Venti, gli anni “dell’età del jazz”: anni di lustrini e paillettes, di feste e improvvisazioni musicali, anni vissuti a folle velocità all’insegna di un progresso inarrestabile, e culminati poi con la drammatica crisi economica del 1929. Con i suoi romanzi, primo fra tutti Il grande Gatsby, Fitzgerald fu insieme protagonista e cantore di quest’epoca, del sogno americano e della sua effimera, fragile consistenza. Pubblicata per la prima volta nel 1922, questa raccolta contiene affreschi sull’amoralità e gli eccessi che derivano dalla ricchezza (come in Il diamante grosso come l’Hotel Ritz), storie di un cristallino e toccante realismo (come Primo maggio) e fantasie narrative (come il celebre Il curioso caso di Benjamin Button, da cui è stato tratto l’omonimo film interpretato da Brad Pitt).«Gli occhi del signor Button seguirono il dito puntato, e questo fu ciò che vide. Avvolto in una voluminosa coperta bianca, e parzialmente infilato in una culla, sedeva un vecchio di circa settant’anni.»Francis Scott Fitzgeraldnacque a St. Paul, Minnesota, nel 1896. Iniziò a scrivere...

Alabama song

Alabama song

Autore: Gilles Leroy ,

Numero di pagine: 213

Montgomery, Alabama, 1918. Quando Zelda, la "Bella del Sud", incontra il sottotenente Scott Fitzgerald, la sua vita subisce una svolta decisiva. Lui ha giurato a se stesso di diventare scrittore, e in effetti il suo primo romanzo è un successo strepitoso. La coppia diventa un'icona dell'alta società newyorkese e dei ruggenti anni Venti. Ma Scott e Zelda sono poco più che dei bambini e, gettati nel falò della vita mondana, non tardano a bruciarsi le ali. Costruito come un diario in cui si miscelano elementi biografici e fantastici, e inframmezzato da immaginari colloqui della protagonista con gli psichiatri che l'ebbero in cura, "Alabama song" è la cronaca di una corsa a perdifiato incontro alla follia.

Oltre il capitalismo. Proposte per uscire dalla crisi sociale, ambientale ed economica

Oltre il capitalismo. Proposte per uscire dalla crisi sociale, ambientale ed economica

Autore: Roberto Bosio ,

Numero di pagine: 220
Max Perkins

Max Perkins

Autore: Andrew Scott Berg ,

Numero di pagine: 576

Maxwell Perkins era un uomo dai modi raffinati, estremamente elegante e garbato, diventato famoso soprattutto come colui che diceva a gente come Ernest Hemingway, Francis Scott Fitzgerald, Thomas Wolfe e molti altri “dove” e “cosa” tagliare nei loro romanzi. Durante i suoi anni alla Scribner, lo storico marchio editoriale americano, questo mite personaggio ha “riscritto” la storia della letteratura. Fu lui a scovare Fitzgerald, che prima di incontrare Perkins era un totale sconosciuto con problemi di alcol, e ad aiutarlo nella stesura di tutti i suoi lavori, incluso “Il grande Gatsby”. Nel 1924 Fitzgerald gli ricambiò il favore presentandogli un giovane sconosciuto di belle speranze, con il pallino della pesca e delle corride, di nome Ernest Hemingway. Tra i due nacque un intenso e prolifico rapporto, un’amicizia che avrebbe dato vita a capolavori come “Fiesta”, “Addio alle armi”, “Per chi suona la campana”. Hemingway avrebbe onorato l’editor cinque anni dopo la sua morte, dedicandogli “Il vecchio e il mare”. E infine Thomas Wolfe, un “ragazzo piuttosto disorganizzato” per il quale Perkins intraprese una storica sfida con la vecchia guardia ...

Chi ha dato le carte?

Chi ha dato le carte?

Autore: Ring Lardner ,

Quattro racconti satirici di Ring Lardner (1885-1933), uno dei maestri della narrativa breve americana del Novecento. In “Chi ha dato le carte?” ci viene raccontato come durante le partite di bridge sia molto meglio concentrarsi sul gioco invece di mettersi a chiacchierare a briglia sciolta, specie se uno degli altri giocatori è la precedente fidanzata del proprio coniuge. In “Barba e capelli”, attraverso il racconto di un barbiere di paese l’autore dipinge un ritratto memorabile e impietoso della provincia americana più profonda degli anni Venti. In “Anniversario” si spiega perché sarebbe meglio se un marito si ricordasse della data dell’anniversario di matrimonio, mentre in “Adesso e allora” si racconta in maniera eloquente come non sia il caso per una coppia di tornare dopo qualche anno in vacanza nello stesso posto dove si è stati in viaggio di nozze.

Adriano Olivetti

Adriano Olivetti

Autore: Laura Curino , Gabriele Vacis ,

Numero di pagine: 195

Puo l'industria darsi dei fini? Si trovano questi semplicemente nell'indice dei profitti? Non vi e al di la del ritmo apparente qualcosa di piu affascinante, una destinazione, una vocazione anche nella vita di una fabbrica? (Adriano Olivetti, 1955, "Ai lavoratori di Pozzuoli," Citta dell'uomo)"

Di qua dal Paradiso

Di qua dal Paradiso

Autore: Francis Scott Fitzgerald ,

Numero di pagine: 364

La giovinezza intensa e dissipata di Amory Blaine, disincantato idealista in mezzo alle follie dell'età del Jazz. Un libro poetico e disperato sulle frenesie, i languori e le disillusioni di un'epoca indimenticabile.

Ultimi ebook e autori ricercati