Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Treni

Treni

Autore: Renzo Pocaterra ,

Numero di pagine: 266

Sono passati quasi due secoli da quando le prime sbuffanti macchine a vapore su ruote e rotaie suscitarono sorpresa e sconcerto nel pubblico inglese. Guardate all’inizio con una certa dose di scetticismo, le locomotive – e con loro i treni e la ferrovia in genere – hanno segnato profondamente il corso della storia recente. Questo volume è una straordinaria galleria delle locomotive e dei treni che, per originalità, qualità costruttiva, prestazioni, imponenza o eleganza, hanno fatto la storia delle ferrovie: dalla macchina di Trevithick, messa a punto all’inizio del XIX secolo, al Mag-Lev, l’avveniristico convoglio giapponese a levitazione magnetica.

Bollettino delle leggi e degli atti del governo per Trieste, città immediata dell'impero, e pel litorale

Bollettino delle leggi e degli atti del governo per Trieste, città immediata dell'impero, e pel litorale

Autore: Provinz Triest ,

Bollettino delle leggi e degli atti del governo della Venezia ; Landesgesetz und Regierungsblatt für das Kronland Venedig

Bollettino delle leggi e degli atti del governo della Venezia ; Landesgesetz und Regierungsblatt für das Kronland Venedig

Raccolta di leggi, notificazioni, avvisi ec. pubblicati in Venezia dal giorno 24 Agosto 1849 in avanti; giuntivi quelli emanati nel regno Lombardo-Veneto dal 22 Marzo 1848

Raccolta di leggi, notificazioni, avvisi ec. pubblicati in Venezia dal giorno 24 Agosto 1849 in avanti; giuntivi quelli emanati nel regno Lombardo-Veneto dal 22 Marzo 1848

Sherlock Holmes e i treni che non hanno fischiato

Sherlock Holmes e i treni che non hanno fischiato

Autore: F. E. Leslie Coombs ,

Numero di pagine: 12

Giallo - racconto (12 pagine) - Si dice che, quando si perde uno dei cinque sensi, i quattro rimasti si rafforzino. Holmes, che di spiccato ha anche il sesto senso, lo sa molto bene. Si dice che, quando si perde uno dei cinque sensi, i quattro rimasti si rafforzino. Holmes, che di spiccato ha anche il sesto senso, lo sa molto bene. Per tale ragione, nella sinestetica corsa alla soluzione di questo nuovo crimine, si serve dei dettagli che il signor James, distinto direttore di banca, è riuscito a scorgere non con i suoi occhi, spesso bendati, ma con il suo udito, così fine da dare persino forma al suono. F.E. Leslie Coombs è un vero eclettico tra i cui interessi spiccano gli scritti e i lavori di Conan Doyle; egli stesso si definisce un Holmesiano. Ha uno spiccato interesse nella storia sociale e tecnologica dell’Inghilterra vittoriana, così come ampie conoscenze circa le armi e le ergonomie militari, nonché delle tecnologie navali, militari, aviatorie e infrastrutturali. Oltre ad aver scritto libri e articoli per diverse riviste, si è molto occupato di aviazione e locomozione a vapore ed è un editor con esperienze di curatela per case editrici.

Manuale tecnico-storico por la costruzione delle strade comuni e delle ferrovie ...

Manuale tecnico-storico por la costruzione delle strade comuni e delle ferrovie ...

Autore: Federico Federigo ,

Numero di pagine: 557
Nuovo Dizionario universale tecnologico o di arti e mestieri e della economiaindustriale e commerciale compilato dai signori Lenormand etc. Prima trad. italiana

Nuovo Dizionario universale tecnologico o di arti e mestieri e della economia"industriale e commerciale compilato dai signori Lenormand etc. Prima trad. italiana

Nuovo dizionario universale tecnologico o di arti e mestieri e della economia industriale e commerciante compilato dai Lenormand, Payen [a.o.] Prima traduzione italiana

Nuovo dizionario universale tecnologico o di arti e mestieri e della economia industriale e commerciante compilato dai Lenormand, Payen [a.o.] Prima traduzione italiana

Nuovo dizionario universale tecnologico o di arti e mestieri e della economia industriale e commerciante compilato dai signori Lenormand, Payen, Molard Jeune... [et al.]

Nuovo dizionario universale tecnologico o di arti e mestieri e della economia industriale e commerciante compilato dai signori Lenormand, Payen, Molard Jeune... [et al.]

Numero di pagine: 420
*Supplimento al nuovo dizionario universale tecnologico o di arti e mestieri : compilato sulle migliori opere di scienze ed arti pubblicatesi negli ultimi tempi ... -

*Supplimento al nuovo dizionario universale tecnologico o di arti e mestieri : compilato sulle migliori opere di scienze ed arti pubblicatesi negli ultimi tempi ... -

Numero di pagine: 420
Raccolta degli atti ufficiali dei proclami ec. emanati e pubblicati in Milano dalle diverse autorità durante l'I. R. Governo militare ...

Raccolta degli atti ufficiali dei proclami ec. emanati e pubblicati in Milano dalle diverse autorità durante l'I. R. Governo militare ...

Numero di pagine: 718
Raccolta degli atti ufficiali, dei proclami ec., emanati e pubblicati in Milano dalle diverse autorità durante l'i.r. Governo civile e militare

Raccolta degli atti ufficiali, dei proclami ec., emanati e pubblicati in Milano dalle diverse autorità durante l'i.r. Governo civile e militare

Raccolta degli atti ufficiali, dei proclami, ec. emanati e pubblicati dalle diverse autorità durante l'i. r. governo civile e militare del Regno Lombardo-veneto

Raccolta degli atti ufficiali, dei proclami, ec. emanati e pubblicati dalle diverse autorità durante l'i. r. governo civile e militare del Regno Lombardo-veneto

Numero di pagine: 897
Ricerca sull’ATOMO Fattore “C”

Ricerca sull’ATOMO Fattore “C”

Autore: Carlo Montanari ,

Numero di pagine: 112

RECENSIONE DELL’AUTORE. Da padroni della materia fare da domani tutto quello che fino a ieri non si poteva fare. Controllare atmosfera, buco dell’ozono, meteoriti, vulcani, bombe d’acqua, grandine, nebbia, la fame nel mondo, CO, CO2, smog, rifiuti, inquinamento, rumore, incendi, l’anno zero del teletrasporto.

Invasori, non vittime

Invasori, non vittime

Autore: Thomas Schlemmer ,

Numero di pagine: 352

La campagna di Russia è entrata nella memoria italiana, cristallizzandosi come una 'tragica fatalità'. La velleitaria guerra di Mussolini contro l'Unione Sovietica si trasformò nell'epopea eroica dei nostri soldati, vittime di una guerra spietata, della durezza della natura e, non da ultimo, dei propri alleati. L'epos del sacrificio andò a coprire come un velo il non trascurabile dato di fatto che le nostre Divisioni facevano parte, in realtà, di un esercito d'invasione. La rigorosa ricostruzione di Thomas Schlemmer dissipa malintesi e falsi miti sorti intorno a un controverso segmento del passato dell'Italia e ne restituisce un'immagine più complessa di quanto finora si sia voluto ammettere. La guerra di Mussolini contro l'Unione Sovietica. La rilettura di un evento storico in cui figuriamo come veri invasori e non, come spesso si pensa, come vittime.

Treni letterari

Treni letterari

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 464

Il treno, con la sua comparsa e la sua diffusione, ha modificato il modo di viaggiare e di concepire gli spostamenti, ma ha trasformato profondamente anche lo sguardo sul mondo circostante, ha inciso sulla concezione del tempo e ha alimentato l’immaginario, divenendo protagonista di molte pagine letterarie, realistiche o simboliche, demonizzatrici nei confronti del nuovo mostro meccanico o dominate dall’entusiasmo per la velocità e il progresso. Un unico mezzo di trasporto (il treno), per quanto tecnologicamente modificato nel tempo, e le sue molteplici rappresentazioni, stanno alla base di questo volume. Dai treni letterari del secondo ’800 (tra Carducci, Pascoli, Verga, Tarchetti e Fogazzaro) si passa così alle locomotive novecentesche di Pirandello e di Svevo, delle avanguardie, del Neorealismo, di Sciascia e Brancati, di Buzzati, Calvino e di Anna Maria Ortese, con percorsi tematici sui treni parlamentari, di guerra, in «giallo e in nero», utilizzati per le vacanze o per il lavoro, al centro di narrazioni fantastiche o di storie d’amore, tra incontri e addii.

Piotr e i treni

Piotr e i treni

Autore: Oscar Simonetti ,

Numero di pagine: 200

Vi sono luoghi, dove la realtà è generata dai sogni di coloro che in quel luogo vivono. Reves, Drimmoli, Traumlich, Dulcimer sono alcuni di questi, uniti da una fratellanza che si rinnova due volte l’anno, in occasione dell’equinozio di primavera e di quello d’autunno, con una festa che dura parecchi giorni e che ognuno di essi ospita a turno. È durante un equinozio di primavera, a Dulcimer, che ha inizio questa storia. Su un palcoscenico visionario e immaginifico si muovono personaggi mistici: i suonatori di gocce, capaci di rendere liquide e musicali le emozioni; il Narratore, che un’antica leggenda vuole destinato a raccontare le vicende di quanto sta per accadere; la scogliluna, sorta di sciamana unita da un profondo legame alla terra; Piotr, un ragazzino che osserva i treni passare perché per poter andare qualcuno li deve guardare; e ancora la seminatrice di sogni, gli incantatori di ricordi, i danzatori temporali. Mentre fervono i preparativi per la festa, la seminatrice di sogni ha un oscuro presagio: un’ombra si sta addensando intorno, un’ombra pesante che minaccia di distruggere la serenità di Dulcimer. L’autore dipinge una Realtà del sogno, approdando ...

La bambina che guardava i treni partire

La bambina che guardava i treni partire

Autore: Ruperto Long ,

Numero di pagine: 416

Il romanzo che ha commosso il mondo Un romanzo unico tratto da una storia vera Francia, 1940. La guerra è ormai alle porte e i Wins, famiglia ebrea di origine polacca, rischiano di essere deportati. Alter, lo zio, è partito per la Polonia nel tentativo di salvare i suoi familiari, ma è stato preso e rinchiuso nel ghetto di Konskie. Il padre della piccola Charlotte vuole evitare che la sua famiglia subisca lo stesso destino, così si procura dei documenti falsi per raggiungere Parigi. Ma dopo soli quarantanove giorni si rende conto che la capitale non è più sicura e trasferisce tutti a Lione, sotto il governo collaborazionista di Vichy. Charlotte a volte esce di casa, e davanti ai binari guarda passare i treni carichi di ebrei deportati. Ben presto suo padre realizza che nemmeno Lione è il posto giusto per sfuggire alle persecuzioni e paga degli uomini affinché li aiutino a raggiungere la Svizzera. Un viaggio molto pericoloso, perché durante un incidente la famiglia Wins si troverà molto vicina alla linea nazista... Una fuga senza sosta, di città in città, per scampare al pericolo, sostenuta dalla volontà ferrea di un padre di salvare a tutti costi i propri cari. Ai...

Tartaria - Treni Orfani

Tartaria - Treni Orfani

Autore: David Ewing Jr ,

Numero di pagine: 183

Molte persone in tutto il mondo hanno scoperto che alcune generazioni fa i loro bisnonni erano orfani Ci sono molte prove per dimostrare che molti di questi orfani sono stati rapiti dalle loro famiglie e venduti Vendevano i bambini Hanno creato guerre apposta per creare orfani? I ricercatori non credono a ciò che dicono gli storici su questi orfani e molti ricercatori ritengono che i bambini siano stati rapiti o "costretti" lontano dalle loro famiglie

Binari. Racconti di viaggi e di treni sulle ferrovie minori italiane.

Binari. Racconti di viaggi e di treni sulle ferrovie minori italiane.

Autore: Fabio Bertino ,

«Lasciando Randazzo il paesaggio si fa via via più dolce. Il treno scende verso la valle dell'Alcantara e pistacchi e fichi d'India lasciano spazio a viti ad alberello, agrumeti e ulivi. Scendo a Villa di Giarre, una piccola stazione non presidiata da dove si raggiunge però rapidamente il centro». Una volta viaggiare in treno poteva rivelarsi un'esperienza ai limiti dell'avventura. Eppure ancora oggi, nonostante la comoda velocità degli aerei, ci sono viaggi da compiere in carrozza che permettono di vivere quel tipo di emozione che solo un itinerario in treno può offrire. L'autore ci racconta le sue tappe su rotaie, un ritorno sui binari come simbolo di un turismo forse più lento ed ecosostenibile, tra ferrovie "turistiche" che regalano paesaggi incredibili dove stare affacciati al finestrino è un vero e proprio spettacolo.

Atti della Commissione d'inchiesta sui ritardi dei treni ferroviari nominata con desreto ministeriale 5 novembre 1887 pub. il 12 dello steaso mese nel numero 226 della gazzetta ufficiale del regno d'Italia ...

Atti della Commissione d'inchiesta sui ritardi dei treni ferroviari nominata con desreto ministeriale 5 novembre 1887 pub. il 12 dello steaso mese nel numero 226 della gazzetta ufficiale del regno d'Italia ...

Autore: Italy. Commissione d'inchiesta sui ritardi dei treni ferroviari ,

Treni & bici in Friuli Venezia Giulia. 24 itinerari cicloturistici con partenza da località facilmente raggiungibili in treno

Treni & bici in Friuli Venezia Giulia. 24 itinerari cicloturistici con partenza da località facilmente raggiungibili in treno

Autore: Robert Schuhmann ,

Numero di pagine: 58
Di Cani, Di Treni, e Di Sirene

Di Cani, Di Treni, e Di Sirene

Autore: Francesco Venturini ,

Quando dai conventi salivano inni soavissimi che coprivano le urla degli eretici in via di redenzione, pochi pensavano, forse, di poter dirottare un tram nelle vie di Milano. E quando ai treni era preclusa ancora l'alta velocità, i viaggi si prolungavano talvolta oltre i limiti orari che oggi usano, per quanto elastici. E quando le donne seguivano altri modelli che le escort(s), o non seguivano modelli, erano certo più difficili da capire, forse anche pericolose come sirene. Tutto accade ancora, se un personaggio che non può distinguere i fatti sanguinolenti dalle fascinazioni del tempo e dell'arte è costretto dentro eventi che sono incubi e fiabe. Servizi segreti e finte suore, cani parlanti e un diavolo confinato nei cementi dell'interland. Ogni passo ricalca la stessa orma, ogni giorno il viaggio ricomincia, negata la scoperta di un senso illusorio come reale nella deformità del presente. La salvezza possibile è l'ironia scorretta e malvagia che neghi carattere di serietà alla tragedia sempre possibile, frullando ogni elemento vissuto o pensato nello stesso allucinato disincanto, nella scrittura che cerca il sublime nel grottesco, e viceversa.

L'uomo che guardava passare i treni

L'uomo che guardava passare i treni

Autore: Georges Simenon ,

Numero di pagine: 211

La sera di un giorno qualsiasi, Kees Popinga si appresta a fumare un sigaro. Anche la sua vita è qualsiasi, e questo lo rallegra. Impiegato di una solida ditta olandese, è abituato a spartire le sue ore con perfetta regolarità. I suoi sentimenti non usano deviare, se non impercettibilmente, come per esempio per «quella certa emozione furtiva, quasi vergognosa, che lo turbava vedendo passare un treno, un treno della notte soprattutto, dalle tendine calate sul mistero dei viaggiatori». Quella sera, poche ore dopo, Popinga fu costretto ad accorgersi che la sua vita si disfaceva come un castello di carte. Ora gli accennava dall’oscurità una nuova esistenza, dove avrebbe avuto a che fare con figure per lui estranee: il sangue, le donne, l’imbroglio, il caso, la fuga, la paura, l’esaltazione, il falso, la polizia. Kees Popinga è uno di quegli uomini cosiddetti normali che Simenon predilige e che sa raccontare come nessun altro. La sua normalità, come ogni normalità, è illusoria: un meccanismo che, appena s’inceppa, diventa capace di tutto. Ma non tutti, a quel punto, sono capaci di tutto. Kees Popinga sì. Come era stato, un tempo, il più normale fra i normali, ora si ...

Ultimi ebook e autori ricercati