Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
I Saraceni nel Lazio

I Saraceni nel Lazio

Autore: Nicola Cariello ,

Numero di pagine: 120

In questo volumento sono presentati venti documenti scritti, con relativa traduzione in italiano, selezionati tra le cronache d'epoca, gli atti notarili, i contratti, i resoconti di viaggio e gli scritti letterari di un'epoca poco conosciuta ed avvolta spesso da un alone di leggenda che il più delle volte serve a nascondere la realtà. La parola è lasciata direttamente agli stessi protagonisti onde illustrare da diversi punti di vista vicende che altrimenti resterebbero del tutto oscure.

Ristretto dell'historie del mondo ... col supplemento di Lodovico Aurelij, traduttore dell opera. Con la seconda parte di Bernardo Oldoini sino all'anno 1650. Accresciuto in quest'ultima impressione della terza parte sino all'anno 1661 (di A. M. B.)

Ristretto dell'historie del mondo ... col supplemento di Lodovico Aurelij, traduttore dell opera. Con la seconda parte di Bernardo Oldoini sino all'anno 1650. Accresciuto in quest'ultima impressione della terza parte sino all'anno 1661 (di A. M. B.)

Autore: Horatius Tursellinus ,

Annali d'Italia ed altre opere varie di Lodovico Antonio Muratori

Annali d'Italia ed altre opere varie di Lodovico Antonio Muratori

Autore: Lodovico Antonio Muratori ,

Numero di pagine: 638
Compendio cronologico storico-profano-ecclesiastico, estratto dagli Annali d'Italia di Lodovico Antonio Muratori da Gaetano Rigoni vicentino, nel quale dà un saggio chiaro ed esatto di tutti i fatti ch'essi contengono, e vi aggiugne varie notizie appartenenti alla storia ecclesiastica, già ommesse, o solamente accennate dal dottissimo autore. Tomo primo (-quarto)

Compendio cronologico storico-profano-ecclesiastico, estratto dagli Annali d'Italia di Lodovico Antonio Muratori da Gaetano Rigoni vicentino, nel quale dà un saggio chiaro ed esatto di tutti i fatti ch'essi contengono, e vi aggiugne varie notizie appartenenti alla storia ecclesiastica, già ommesse, o solamente accennate dal dottissimo autore. Tomo primo (-quarto)

Numero di pagine: 560
Dipinti del barocco romano da Palazzo Chigi in Ariccia

Dipinti del barocco romano da Palazzo Chigi in Ariccia

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 114

L'esposizione di circa 40 quadri, opere bellissime della grande stagione pittorica del Barocco Romano del 600, si inserisce in un filone di eventi di forte rilevanza che Cavallino ha realizzato, in quest'ultimo decennio, con l'obiettivo di promuovere l'avvicinamento di un grande pubblico alla grande arte. La finalità di questo evento, cosí come scrive Francesco Petrucci, è proporre un inedito e stimolante gemellaggio fra il “Barocco Leccese” e il “Barocco Romano”, momento di riflessione sul rapporto culturale tra i due principali centri del barocco in Italia.

Effemeridi Romane

Effemeridi Romane

Autore: Aa.Vv. ,

Numero di pagine: 1346

Premessa di ROMANO UGOLINI Prefazione di VINCENZO PAGLIA La fama di monsignor Vincenzo Tizzani (1809-1892) è da sempre legata alla lunga ed affettuosa amicizia con Giuseppe Gioachino Belli. Il sodalizio del prelato con il grande poeta, reso memorabile dalla tutela degli autografi dei celebri sonetti affidatigli dal Belli, non fu comunque che un episodio, per quanto importante, nella longeva e feconda esistenza di monsignor Tizzani, conoscitore profondo e disincantato della Roma del suo tempo, assai vicino ai papi Gregorio XVI e Pio IX, mantenendo però sempre un lucido spirito critico, frutto anche di un lungo tirocinio accademico. Entrato giovanissimo tra i Canonici regolari di S.Pietro in Vincoli, dove il Belli era di casa, Tizzani vi divenne abate procuratore generale, prima di essere nominato nel 1843 vescovo di Terni, per far poi definitivamente ritorno nella sua Roma ed occupare l’ufficio di Cappellano maggiore dell’esercito pontificio. Docente di storia della Chiesa alla Sapienza fin dal 1833, il prelato ricoprì anche delicati incarichi di consultore nella Curia Romana, in particolare della Congregazione dell’Indice, ed ebbe un ruolo importante nella vita...

Dipinti tra rococò e neoclassicismo da palazzo Chigi in Ariccia

Dipinti tra rococò e neoclassicismo da palazzo Chigi in Ariccia

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 130

La mostra è dedicata alla memoria di Fiammetta Luly Lemme (Ancona, 20 marzo 1937 – Roma, 29 marzo 2005), avvocato, collezionista e studiosa d'arte, moglie dell'avvocato Fabrizio Lemme, che con lei ha condiviso i medesimi interessi per l'arte e il collezionismo, che ancora coltiva. La collezione Lemme, formata con la consulenza di insigni studiosi quali Federico Zeri, Italo Faldi e Giuliano Briganti, fornisce un rilevante materiale di studio per la conoscenza della pittura barocca, rococò e proto-neoclassica, con particolare attenzione al Settecento romano. Nel 1998 i coniugi Lemme donarono al Museo del Louvre venti quadri e una scultura, collocati nella “Sala Lemme”, mentre altri ventuno furono donati contestualmente alla Galleria Nazionale d'Arte Antica di Palazzo Barberini, oggi organicamente inseriti nel nuovo allestimento. Il 28 maggio 2007 Fabrizio, Giuliano e Ilaria Lemme hanno formalizzato la donazione al Palazzo Chigi in Ariccia del nucleo più importante della collezione, costituito da 128 dipinti, in gran parte già oggetto di notifica del Ministero dei Beni Culturali e Ambientali come insieme di elevato interesse storico artistico (Decreto del 1 dicembre 1998)....

Annali d'Italia dal principio dell' era volgare sino all' anno MDCCXLIX

Annali d'Italia dal principio dell' era volgare sino all' anno MDCCXLIX

Autore: Lodovico Antonio Muratori ,

Numero di pagine: 428
La casa bene primario - LE CASE DEGLI ITALIANI

La casa bene primario - LE CASE DEGLI ITALIANI

Autore: Aa.Vv. ,

Numero di pagine: 162

Come e quali erano ieri e sono oggi le case degli italiani e come si viveva 150 anni fa al momento dell'unificazione del paese? Questo è il primo di tre distinti volumi dedicati alle "case degli italiani" in occasione dei 150 anni dell'Unità d'Italia. L'Istituto di Studi Politici "S. Pio V" ha voluto promuovere una ricerca - architettonica, sociale, politica e legislativa - su quello che rappresenta un bene primario di ogni individuo e della collettività: uno dei tasselli fondamentali che disegnano il "mosaico Italia", oggi paese di molte contraddizioni, ma anche con infinite risorse. Il secondo volume descrive gli edifici storici e moderni per le istituzioni dello Stato. Fu proprio il Presidente Carlo Azeglio Ciampi a definire il Quirinale "La casa comune degli Italiani". I "Palazzi del Potere" a Torino, prima capitale del regno, a Firenze nel breve periodo di centralità amministrativa e infine a Roma, traguardo delle aspirazioni nazionali, finalmente sede definitiva del Regno d'Italia e, dal 1946, della Repubblica Italiana. Il terzo volume racconta gli "Edifici della Cultura e dell'Arte" che a buon diritto possono essere considerati "case degli italiani" in quanto custodi e...

Salterio Davídico, secondo la interpretazione dei Padri e degli espositori parafrasato

Salterio Davídico, secondo la interpretazione dei Padri e degli espositori parafrasato

Autore: Ludovico PONZILEONI ,

Villa Rufina Falconieri

Villa Rufina Falconieri

Autore: Maria Barbara Guerrieri Borsoi ,

Numero di pagine: 160

Frascati assunse il rango di città e notevole importanza con il pontificato di Paolo III Farnese. Quasi rifondata, divenne in pochi decenni la città prediletta per la villeggiatura dalla Corte pontificia e dalla nobiltà romana, la città fatta celebre dalla vaghezza delle sue ville suburbane. Il libro ricostruisce le vicende di Frascati nel Cinquecento, collegandole alla storia della Rufina, la più antica dimora nobiliare del territorio tuscolano in età moderna. Fondata da Alessandro Rufini, protetto da Paolo III, la Rufina fu costruita a monte, su un sito antico, quasi a rivaleggiare con le ville romane. Successivamente fu accresciuta dagli Sforza e trasformata dai Falconieri. Nel Seicento fu ingrandita su un progetto qui attribuito a Camillo Arcucci e decorata da grandi maestri del Barocco romano. Il Settecento, secolo d'oro della vita mondana, vide il massimo splendore della villa, che fu modificata, soprattutto nel giardino, e ancora arricchita con importanti dipinti, alcuni dei quali identificati per la prima volta. La capillare ricerca documentaria consente di restaurare la memoria della villa più antica di Frascati, ridonando nuova chiarezza a vicende offuscate,...

Modi di dire proverbiali e motti popolari italiani spiegati e commentati

Modi di dire proverbiali e motti popolari italiani spiegati e commentati

Autore: Ludovico Passarini ,

Numero di pagine: 627
Dizionario geografico-storico-statistico-commerciale degli stati di s. m. il re di Sardegna. 28 voll. [in 31 pt.].

Dizionario geografico-storico-statistico-commerciale degli stati di s. m. il re di Sardegna. 28 voll. [in 31 pt.].

Autore: Goffredo Casalis ,

Meditazioni sopra i principali misterj della nostra santa fede colla pratica dell'orazione mentale sopra essi del venerabile padre Ludovico da Ponte della Compagnia di Gesù dall'idioma castigliano tradotte già nel nostro volgare dal signor Giulio Cesare Braccini e da un religioso della medesima Compagnia di Gesù ultimamente rivedute, e corrette, e con altre particolari diligenze alla forma di una assai migliore edizione ridotte

Meditazioni sopra i principali misterj della nostra santa fede colla pratica dell'orazione mentale sopra essi del venerabile padre Ludovico da Ponte della Compagnia di Gesù dall'idioma castigliano tradotte già nel nostro volgare dal signor Giulio Cesare Braccini e da un religioso della medesima Compagnia di Gesù ultimamente rivedute, e corrette, e con altre particolari diligenze alla forma di una assai migliore edizione ridotte

Autore: Luis : de la Puente ,

Numero di pagine: 693
Le vite de' pontifici di Bartolommeo Platina Cremonese, dal Salvator nostro fino a Benedetto XIV, Da Onofrio Panvinio, Antonio Cicarelli

Le vite de' pontifici di Bartolommeo Platina Cremonese, dal Salvator nostro fino a Benedetto XIV, Da Onofrio Panvinio, Antonio Cicarelli

Autore: Onofrio Panvinio ,

Il Museo di Roma racconta la città

Il Museo di Roma racconta la città

Autore: Aa.Vv. ,

Numero di pagine: 424

«La riapertura di Palazzo Braschi è un momento particolarmente importante nel progetto di ampliamento dell’offerta culturale della nostra città. Lo è per almeno due ottimi motivi: il primo è legato alla storia e all’architettura del palazzo stesso, che è una delle migliori testimonianze della Roma tardo settecentesca. Il restauro riconsegna allo sguardo di cittadini e turisti l’originale splendore delle facciate esterne e del cortile, lo scalone monumentale, la policromia delle tempere, la leggerezza degli stucchi neoclassici che caratterizzano l’ambiente nel quale dimorò una tra le più importanti famiglie del XVIII secolo nel cuore della città storica, tra Piazza Navona e Piazza San Pantaleo. Il secondo motivo è la possibilità di nuova vita per il Museo di Roma che Palazzo Braschi ospita dal 1952 una struttura fondamentale per la documentazione della nostra memoria storica, dei suoi più vari aspetti culturali, sociali e artistici. Un museo che ci racconta, che conserva e rilancia al nostro interesse gli aspetti più vari di quello che Roma è stata e, dunque, oggi è. In una felice concomitanza, dopo una attesa di quindici anni, il Museo di Roma di Palazzo...

Ultimi ebook e autori ricercati