Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
M. L'uomo della provvidenza

M. L'uomo della provvidenza

Autore: Antonio Scurati ,

Numero di pagine: 504

Il cammino di M. Il figlio del secolo – caso letterario di assoluta originalità ma anche occasione di una inedita riaccensione dell’autocoscienza nazionale – prosegue qui in modo sorprendente, sollevando il velo dell’oblio su persone e fatti di capitale importanza e sperimentando un intreccio ancor più ardito tra narrazione e fonti dell’epoca. Dal 1925 fino al 1932, decennale della marcia su Roma: quando Mussolini fa innalzare l’impressionante sacrario dei martiri fascisti, e più che onorare lutti passati sembra presagire ecatombi future. All’alba del 1925 il più giovane presidente del Consiglio d’Italia e del mondo, l’uomo che si è addossato la colpa dell’omicidio di Matteotti come se fosse un merito, giace riverso nel suo pulcioso appartamento-alcova. Benito Mussolini, il “figlio del secolo” che nel 1919, rovinosamente sconfitto alle elezioni, sedeva nell’ufficio del Popolo d’Italia pronto a fronteggiare i suoi nemici, adesso, vincitore su tutti i fronti, sembra in punto di morte a causa di un’ulcera che lo azzanna da dentro. Così si apre il secondo tempo dell’epopea sciagurata del fascismo narrata da Scurati con la costruzione e lo stile...

L'uomo della provvidenza

L'uomo della provvidenza

Autore: Arrigo Petacco ,

Numero di pagine: 288

Rivoluzionario, socialista, pacifista, interventista, nazionalista, repubblicano, monarchico e poi, per vent’anni, capo del fascismo e dittatore. Secondo Arrigo Petacco, Mussolini «si distingue da Lenin, da Hitler e dagli altri dittatori del suo tempo per una funambolica capacità di trasformarsi. Quelli conquistarono il potere fidando su incrollabili certezze e schemi prestabiliti, lui mutando i suoi programmi in corso d’opera con la disinvoltura di un esperto giocoliere». A dispetto di una vita fuori dal comune, per certi versi perfino picaresca, a più di settant’anni dalla morte la figura di Mussolini sembra sempre più nella maschera dalla mascella pronunciata che campeggiava in tanti manifesti di propaganda sparsi sui muri di tutta Italia. È possibile, invece, raccontare la sua storia senza pregiudizi, senza cedere al riflesso spontaneo di indossare una divisa? In questo libro, Petacco ricostruisce con equilibrio e chiarezza la vicenda del «figlio del fabbro» diventato, secondo la celebre definizione di Pio XI, «l’uomo della provvidenza». Non si tratta dell’ennesima biografia, ma di un percorso originale che tocca tutti gli episodi chiave della sua parabola...

Volgarizzamento delle pistole di Seneca. E del trattato della provvidenza di Dio

Volgarizzamento delle pistole di Seneca. E del trattato della provvidenza di Dio

Autore: Lucius Annaeus 4 a.C.-65 Seneca (4 a.C.-65) ,

Numero di pagine: 587
Alba nera

Alba nera

Autore: Antonio Carioti ,

Numero di pagine: 440

Il 23 marzo 1919, in piazza San Sepolcro a Milano, Benito Mussolini fonda i Fasci di Combattimento: davanti a lui ci sono meno di duecento persone, molte delle quali presto prenderanno altre strade. Alle elezioni politiche del 16 novembre 1919 la sua lista, presente solo a Milano, raccoglie meno di cinquemila voti. Sembra un uomo finito,ma tre anni dopo diventa capo del governo e avvia il percorso che lo porterà a imporsi come dittatore. Com’è potuto accadere? Quali fattori politici, economici e sociali consentirono al fascismo di sottomettere l’Italia? Quanto influirono il carisma e l’intuito del Duce? Come poté svilupparsi un partito armato dedito all’uso sistematico della violenza? Quali errori commisero icapi del movimento operaio e la vecchia classe dirigente liberale? Il libro di Antonio Carioti ricostruisce i fatti dalla nascita dei Fasci fino alla marcia su Roma, affidandone il commento a quattro interviste con studiosi di vario orientamento (Simona Colarizi, Alessandra Tarquini, Fabio Fabbri e Marco Tarchi). Completa il volume una raccolta di documenti dell’epoca, che restituiscono al lettore con immediatezza le passioni, le polemiche e le svolte politiche...

La Chiesa di Mussolini

La Chiesa di Mussolini

Autore: Giovanni Sale ,

Numero di pagine: 304

“Pregare, se non aiuta certamente non nuoce": così Benito Mussolini riassumeva il suo rapporto volutamente ambiguo con il cattolicesimo. Ateo convinto, si era conquistato il favore degli squadristi grazie alla sua veemente retorica anticlericale, ma una volta salito al potere nel 1922 non esitò a cambiare rotta pur di assicurarsi il sostegno e la legittimazione delle gerarchie vaticane. Concesse agevolazioni non richieste, intavolò delicate trattative diplomatiche per risolvere la questione romana, mitigò cinquant’anni di legislazione separatista, arrivò a fingersi rispettoso delle tradizioni portando all’altare donna Rachele: un’avveduta politica della “mano tesa” che aveva il duplice obiettivo di guadagnare credibilità nazionale e internazionale e di rassicurare il diffidente elettorato cattolico. Ma allo stesso tempo il Duce esautorava il Partito popolare di don Sturzo e soddisfaceva le istanze dei fascisti della prima ora incoraggiando le aggressioni al clero locale e alle cooperative bianche (atti di violenza che in pubblico condannava). Intanto, il Papa si barcamenava in una strategia prudente e attendista che, nell’intento di assicurarsi maggiori...

Il manuale del parroco ossia spiegazioni del Vangelo per tutte le domeniche e solennità dell'anno e discorsi morali per le feste di M. SS., di Quaresima e pei venerdì sulla passione del sacerdote Giuseppe Zerboni

Il manuale del parroco ossia spiegazioni del Vangelo per tutte le domeniche e solennità dell'anno e discorsi morali per le feste di M. SS., di Quaresima e pei venerdì sulla passione del sacerdote Giuseppe Zerboni

Numero di pagine: 576
Le serate di Pietroburgo, ovvero Trattenimenti intorno al governo temporale della Provvidenza; seguiti, da un trattato intorno ai sacrifizii. Del conte Giuseppe de-Maistre

Le serate di Pietroburgo, ovvero Trattenimenti intorno al governo temporale della Provvidenza; seguiti, da un trattato intorno ai sacrifizii. Del conte Giuseppe de-Maistre

Numero di pagine: 302
SCUOLOPOLI

SCUOLOPOLI

Autore: Antonio Giangrande ,

E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia,...

Volgarizzamento delle pistole di Seneca e del Trattato della provvidenza di Dio

Volgarizzamento delle pistole di Seneca e del Trattato della provvidenza di Dio

Autore: Lucius Annaeus Seneca ,

Numero di pagine: 436
L'archivio segreto di Mussolini

L'archivio segreto di Mussolini

Autore: Arrigo Petacco ,

Numero di pagine: 208

I carteggi personali, i dossier dell’OVRA, i ricatti, le richieste di favori, le intercettazioni, i documenti riservati: un’indagine avvincente nell’archivio personale di Benito Mussolini. Dongo, 27 aprile 1945: il partigiano Pedro sequestra una borsa di cuoio rossiccio dalle mani di Benito Mussolini, che l’ha custodita gelosamente fin dall’inizio della fuga. Il Duce lo mette in guardia: «Fate attenzione. Badate che fra questi documenti ve ne sono alcuni importanti per il domani dell’Italia». Molto si sarebbe poi favoleggiato su quella borsa, scatenando un intrigo a tratti parossistico di spie, falsari, sciacalli e truffatori, una baruffa di vero e falso che lascia aperti molti interrogativi ancora oggi. Ma il suo archivio segreto si estendeva ben oltre le carte della borsa di Dongo, poiché il Duce nascondeva un’indole meticolosa e classificatoria, forse ai limiti del maniacale – di quanto passava sul suo tavolo non buttava mai via nulla, neppure un invito a pranzo o una partecipazione di nozze. Negli anni ha così accumulato centinaia di dossier in cui, attraverso lettere, denunce anonime e intercettazioni telefoniche, l’intera attività politico-erotico...

Condotta ammirabile della Divina Providenza in salvare l ́uomo per mezzo di Gesù-Cristo

Condotta ammirabile della Divina Providenza in salvare l ́uomo per mezzo di Gesù-Cristo

Autore: ALFONSO Ma DE LIGUORI ,

Numero di pagine: 178
Della Francia. Traduzione d'una parte dell'opera periodica The American Register [Robert Walsh]

Della Francia. Traduzione d'una parte dell'opera periodica The American Register [Robert Walsh]

Autore: Robert Walsh ,

Numero di pagine: 199
La storia della poesia: L'altra metà del logos, da Esiodo a Euripide

La storia della poesia: L'altra metà del logos, da Esiodo a Euripide

Autore: Salvatore Lo Bue ,

Numero di pagine: 288
Ma perché siamo ancora fascisti?

Ma perché siamo ancora fascisti?

Autore: Francesco Filippi ,

Numero di pagine: 256

Dopo il grande successo di Mussolini ha fatto anche cose buone, Francesco Filippi è ormai riconosciuto come una voce importante nel dibattito sul fascismo in Italia. Avendo effettuato il suo meticoloso e definitivo lavoro di «debunking» sulle numerose e ostinate leggende relative al ventennio fascista e alla figura del duce, ancora così diffuse nel nostro paese, Filippi dirige ora la sua affilata analisi verso i motivi che hanno portato tanti nostri concittadini a cadere vittime, ancora oggi, di una propaganda iniziata oltre due generazioni fa. Com'è possibile – ci si chiede in molti – che dopo tutto quello che è successo – dopo una guerra disastrosa, milioni di morti, l’infamia delle leggi razziali, la vergogna dell’occupazione coloniale, una politica interna economicamente fallimentare, una politica estera aggressiva e criminale, un’attitudine culturale liberticida, una sanguinosa e lunga guerra civile… –, oggi ci guardiamo intorno, ben addentro al terzo millennio, e ci scopriamo ancora fascisti? Ma cos'altro avrebbe dovuto succedere per convincere gli italiani che il fascismo è stato una rovina? Eppure ancora si moltiplicano le svastiche sui muri delle...

Delle sette arti liberali delle pistole e del trattato della provvidenza di Dio L. Anneo Seneca

Delle sette arti liberali delle pistole e del trattato della provvidenza di Dio L. Anneo Seneca

Numero di pagine: 494
Tiscali. Una storia tutta italiana

Tiscali. Una storia tutta italiana

Autore: Alfredo Franchini ,

Numero di pagine: 176

Durante il trasferimento della sede di Tiscali nell’imponente campus di SaIlletta a Cagliari si è perso il mozzicone di un sigaro Avana che era stato considerato un cimelio. Lo aveva lasciato sulla terrazza della villa liberty, il cui parco confinava con l’ex casa di Niki Grauso, oggi del banchiere Giorgio Mazzella, un uomo della Banca Rothschild nell’ultima trattativa, quella decisiva, per il debutto in Borsa della società Cagliaritana.C’è chi dice che quel mozzicone l’abbia preso Marta Sanna, all’epoca “investor relator” di Tiscali, per ricordo delle giornate che portarono una minuscola azienda sconosciuta a essere valutata più della Fiat...

Albino Manca. L'officina di uno scultore dal mito di Roma al sogno americano

Albino Manca. L'officina di uno scultore dal mito di Roma al sogno americano

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 210

Dovendo introdurre la figura artistica di Albino Manca viene spontaneo pronunciare la locuzione latina Nemo propheta in patria. La storia di questo artista sardo inizia in un piccolo centro dell'Ogliastra, Tertenia. Come per tutti i gli artisti vissuti nel ventesimo secolo, il giovane, mostrando grande talento artistico, giunge a Roma dove debutta nel cantiere del Vittoriano e quindi all'Istituto di Belle Arti, sotto la guida dei grandi maestri Ettore Ferrari, Angelo Zanelli e Pietro Canonica. Il vero e massimo riconoscimento ufficiale però lo ottiene negli Stati Uniti d'America. Qui, da emigrato si trasferisce nel 1938, vivendo fino al 1976, anno della sua morte, nel Greenwich Village di New York, il quartiere degli artisti. Accettato all'interno di importanti associazioni di artisti e partecipando ai concorsi nazionali, lo scultore è riconosciuto come l'Italian artist. Attento osservatore della psicologia umana che affiora dall'animo di ogni soggetto rappresentato, le sue opere sono l'espressione di un'equilibrata sintesi tra il bello ed il razionale, tra il creare ed il costruire tra l'essere e il divenire. Tra committenze pubbliche e raffinati lavori di oreficeria, Manca...

L'ultima crociata

L'ultima crociata

Autore: Arrigo Petacco ,

Numero di pagine: 216

Arrigo Petacco ripercorre in queste pagine tutte le fasi della lotta millenaria del mondo cristiano contro l'Islam: dal 732, quando i paladini di Carlo Martello arginarono a Poitiers la prima invasione araba.

Duce! Tu sei un dio!

Duce! Tu sei un dio!

Autore: Alberto Vacca ,

Numero di pagine: 256

Durante il Ventennio gli italiani scrissero al duce milioni fra lettere, telegrammi e cartoline. Migliaia di tali missive sono oggi custodite presso l'Archivio Centrale dello Stato, in un fondo che stranamente è stato poco o per nulla esplorato dagli storici. Eppure, considerando il loro carattere disinteressato, quelle lettere ci rivelano quanto sia stato pervasivo il mito e il culto del duce in una parte del popolo italiano e come sia stato da essa vissuto nel periodo 1930-1943. C'è l'ammiratore che mette a disposizione il suo naso qualora il Duce ne avesse avuto bisogno dopo un fallito attentato; i parroci che salutavano in lui il difensore della civiltà romana e cristiana; i piccoli balilla, le suore, e i genitori che offrono il loro figlio appena nato come futuro braccio al servizio del Duce. Frutto di una inedita ricerca d'archivio, questo libro è una testimonianza di come eravamo, e ci fa capire, più di molti saggi accademici, come e perché gli italiani hanno creduto alla più grande illusione del Novecento. Prefazione di Mario Avagliano.

Papale papale

Papale papale

Autore: Giacomo Bajamonte ,

Numero di pagine: 147

Abiure, omicidi, decreti irrazionali. Tanti, troppi sono gli errori, le azioni opinabili e curiose che si sono succedute in due millenni di storia di pontificato. In quest’opera l’autore, ben lungi dall’attaccare una singola figura papale ma con l’intento di scardinare l’utopia della sua infallibilità, elenca le barbarie dei Papi dal primo secolo fino a oggi. L’opera è contraddistinta da una tecnica di scrittura innovativa, primo esempio di questo genere, caratterizzato da estrema sinteticità e da un paziente e accurato ritaglio di oltre duecentotrenta opere bibliografiche finalizzato alla citazione delle parti più significative. L’intento dell’autore è di spingere il lettore a domandarsi cosa abbia la dottrina instillata da Gesù in comune con quella propinata ai giorni nostri, nonché di interpellarsi sulle motivazioni che hanno portato alle varie correnti scismatiche all’interno del Cristianesimo, ricordando che la Cattolica è l’unica, tra le tre grandi divisioni dottrinali cristiane, a imporre il celibato agli ecclesiastici: che sia forse questo il motivo?

Cenni sulla vita della Reverenda Madre Maria della Provvidenza fondatrice della Società delle religiose ausiliatrici delle anime del Purgatorio Versione italiana sulla seconda edizione francese

Cenni sulla vita della Reverenda Madre Maria della Provvidenza fondatrice della Società delle religiose ausiliatrici delle anime del Purgatorio Versione italiana sulla seconda edizione francese

Numero di pagine: 247
il libro ville e giardini gentilizi

il libro ville e giardini gentilizi

Autore: Andrea Iannamorelli ,

Numero di pagine: 236

Nike Weston oggi è un giornalista che vive e lavora a Pavia. Di padre inglese e madre abruzzese, ha quasi sempre vissuto da solo, senza forti radicamenti territoriali. Gabriele Verità, insegnante di liceo, dopo essersi laureato a Roma, è ritornato a vivere nella sua terra, in Abruzzo. A Roma, negli anni sessanta, Gabriele aveva conosciuto Nike, con cui aveva convissuto per alcuni anni. Le loro strade si erano divise, ma i due vecchi amici, senza più contatti per quarant’anni, si sono ritrovati grazie al web. Nike coltiva l’ambizione di scrivere un libro sull’Abruzzo e, per raccogliere materiali, non si lascia sfuggire l’occasione di una visita all’amico, di cui ammira la capacità di riflessione e l’attenzione alla vita. Ma l’attualità li coinvolge e li assorbe. Il libro di Nike diventa complicato, gli appunti con i quali è partito da Pavia mostrano tutto il limite di una realtà vista da lontano, stereotipata e di maniera. Alla ricerca di elementi forti e autentici da raccontare, Nike Weston e Gabriele Verità decidono che il libro è già pronto e non è altro che un’ipotesi di diario al quale Gabriele lavora da anni: una serie di appunti che lui - che ha...

Sabbia nera

Sabbia nera

Autore: Cristina Cassar Scalia ,

Numero di pagine: 400

Dalla Sicilia arriva una nuova serie di gialli. Ma stavolta la protagonista è una donna. Testarda, scontrosa, tormentata dalla morte del padre e dalla fine di una relazione difficile; appassionata di vecchi film e amante della buona tavola: il vicequestore Vanina Guarrasi è semplicemente formidabile. Romanzo vincitore del Premio Sciascia Racalmare 2019

Vite parallele. Alessandro e Cesare

Vite parallele. Alessandro e Cesare

Autore: Plutarco ,

Numero di pagine: 304

Cura e traduzione di Mario Scaffidi Abbate Edizione integrale Le Vite parallele sono come una grande galleria di quadri, che illustrano quasi tutta la storia di Roma e della Grecia attraverso i ritratti dei loro più celebri protagonisti. Ma sono anche l’immagine dell’eterna lotta fra il bene e il male, in un alternarsi di luci e di ombre, di vizi e di virtù, di vittorie e di sconfitte. A questa legge non sfuggirono Alessandro e Cesare, due condottieri che dominarono il mondo ma non le proprie passioni, ondeggiando fra sentimenti contrapposti, fra generosità e crudeltà, fra rispetto della tradizione e innovazione, e aspirando ad un potere assoluto, il primo per realizzare una monarchia universale capace di unire popoli diversi in un grande organismo multirazziale, il secondo per poter operare il riscatto politico, militare, intellettuale e morale della sua patria. «Come i pittori nell’eseguire un ritratto si curano principalmente del volto e dell’espressione degli occhi, da cui traspare la personalità, e pochissimo delle altre parti del corpo, così io preferisco interessarmi di più dei segni interiori e attraverso questi rappresentare la vita dei personaggi,...

Capolinea. Viaggio ironico e amaro nell'italia della seconda Repubblica

Capolinea. Viaggio ironico e amaro nell'italia della seconda Repubblica

Autore: Francesco Toscano ,

Numero di pagine: 232

Ogni buon cittadino, anche il più allergico alla Politica in quanto tale, dovrebbe sentire il bisogno di informarsi per contribuire a ogni livello alla formazione dei processi decisionali, finendola così con il rilasciare ai soliti noti deleterie deleghe in bianco. E per fare ciò può essere utile la lettura di un libro come Capolinea. Un libro unico nel suo genere, perché riesce a ripercorrere e sviluppare tematiche storiche complesse in maniera agile e scorrevole. Un libro che si rivolge a tutti e che può essere letto con interesse anche da chi non ha dimestichezza con i libri che si occupano di storia e politica. Scritto e pensato per rendere immediatamente chiari e percepibili i fatti che vengono narrati, con il solo intento di fornire un servizio a chi legge. L’originalità dell’opera consiste nella capacità di legare gli eventi, regalando un quadro di insieme esaustivo e documentato, reso avvincente da una scrittura che possiede una spiccata forza narrativa, impreziosita da una velata e amara ironia. Un libro capace di coprire un periodo storico lungo e travagliato come quello che va dal 1992 fino ai giorni nostri, senza preoccuparsi di blandire diverse ma spesso...

L'antiamericanismo in Italia e in Europa nel secondo dopoguerra

L'antiamericanismo in Italia e in Europa nel secondo dopoguerra

Autore: Piero Craveri , Gaetano Quagliariello ,

Numero di pagine: 573
L'aldilà nei messaggi di Medjugorje. La Regina della Pace chiama l'umanità alla salvezza

L'aldilà nei messaggi di Medjugorje. La Regina della Pace chiama l'umanità alla salvezza

Autore: Livio Fanzaga , Diego Manetti ,

Numero di pagine: 265

Ultimi ebook e autori ricercati