Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
La guerra nelle montagne

La guerra nelle montagne

Autore: Rudyard Kipling ,

Giudicato uno dei migliori ritratti sulla guerra alpina mai scritto, Kipling pubblicò questo resoconto in cinque articoli dapprima sul ‘‘Daily Telegraph’’ e sul ‘‘New York Tribune’’, nel mese di giugno 1917, poi in volume presso l’editore Doubleday negli Stati Uniti, in un’edizione limitata. In Italia, una traduzione venne realizzata dalle Edizioni Risorgimento, nel 1917, e dopo molti anni, nel 1988, l’edizione stampata dalla Rivista Militare Europea si rivelò un best seller. All’inizio della guerra, nell’agosto del 1914, l’Italia rimase neutrale. Dopo mesi di intensi negoziati con gli Alleati, stipulò un accordo segreto (Trattato di Londra) con il quale stabilì che, in cambio del suo ripudio della Triplice Alleanza, dopo l’attesa vittoria Alleata avrebbe ottenuto i territori austriaci dell’Istria, del Tirolo a sud del Brennero e il litorale dalmata. Nel rispetto di tale accordo, nel maggio 1915 l’Italia dichiarò guerra all’Austria-Ungheria, rimanendo in pace con la Germania fino all’agosto 1916. Kipling venne invitato in Italia dall’ambasciatore britannico, Sir Rennell Rodd, il quale era preoccupato per la mancanza di comprensione in...

Il villaggio che votò la teoria della Terra piatta

Il villaggio che votò la teoria della Terra piatta

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 64

Un piccolo villaggio inglese trova il modo di arricchirsi ingannando gli automobilisti di passaggio: con la complicità della polizia, i malcapitati vengono portati davanti al magistrato locale che li condanna a pagare multe salatissime per eccesso di velocità. Ma il gioco dura fino a quando alcune delle vittime – tra cui un giornalista e un brillante impresario – non scoprono la truffa e architettano una raffinata vendetta: fingendosi membri di una fantomatica “Società Geoplanaria”, indicono una finta riunione nel villaggio, convincendo i cittadini a votare una mozione che affermi la verità della teoria della Terra piatta, con buona pace di Copernico. È solo l’inizio di una serie di eventi che sfiorano l’assurdo, fino all’epilogo... In questo delizioso racconto, Kipling si fa beffe della credulità popolare, del potere della stampa e dell’oppressione giudiziaria, in uno dei suoi divertimenti letterari più riusciti.

Il ritorno di Puck

Il ritorno di Puck

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 259

Per Kipling tutte le epoche sono contemporanee. Gli eroi, i non-morti nel loro limbo storico, sono solo ibernati nel suolo inglese, e mondo minerale, vegetale e animale minacciano e soccorrono in modi e in misure sempre sorprendenti il dispotico ma fragile, avventizio artificio degli umani. Non per niente l’Inghilterra è l’isola di Merlino. In questa seconda anta del dittico intitolato a Puck – il folletto dall’occhio ceruleo che sotto sotto è un vero e proprio diavolo –, davanti allo sguardo dei giovani protagonisti, Dan e Una, tornati un anno dopo sugli stessi luoghi, rispuntano vecchie e nuove conoscenze. E questa volta il cast è ancora più impressionante per varietà – dal neonato raccolto dalle fate allo sciamano, dal medico astrologo al giullare, dal contrabbandiere al santo – e per importanza: perché vediamo sfilare l’ultimo re sassone, Aroldo, e la regina Elisabetta, il celebre pirata Francis Drake e Washington, Talleyrand e Napoleone. Si passa dal neolitico alla Rivoluzione francese, si affronta l’Invencible Armada e si attraversano le lande sterminate degli indiani nordamericani all’epoca della rivolta delle colonie. I personaggi sono «tutti...

Puck il folletto

Puck il folletto

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 214

«Il mio Demone era con me nei "Libri della Giungla", in "Kim" e nei due libri di Puck» dichiara Kipling nell’autobiografia. E dobbiamo credergli. Perché sono davvero le sue opere più ispirate: prova ne sia che sono anche le più amate dai lettori di ogni età e di ogni epoca. Nel caso di questa raccolta, a operare il miracolo è dunque Puck, piccolo fauno di shakespeariana memoria, vecchio come il Tempo, capace di ricreare il Passato davanti agli occhi di due fratelli, Dan e Una, che vengono così iniziati – celatamente – agli Arcani dell’Impero, nella fattispecie quello britannico. Grazie alla potenza della sua magia evocativa, in un trittico di racconti di rara epicità, vediamo in azione i centurioni romani di stanza al Vallo di Adriano e i cavalieri della conquista normanna, assistiamo a una razzia dei vichinghi sulle coste dell’Africa (seguita da una memorabile battaglia contro i gorilla per il possesso di un tesoro) e allo struggente esodo delle Fate, il Popolo delle Colline, dall’isola di Albione. Sono racconti bagnati da una grazia peculiare, dietro i quali, per ammissione dello stesso scrittore, si nascondono echi e riverberi infiniti. Ma sono anche le...

Storie proprio così

Storie proprio così

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 178

Tredici storie, scritte originariamente da Kipling per fare addormentare la figlia Effie e corredate dai disegni dell’autore, in cui si svelano vari misteri: perché il cammello abbia la gobba e il leopardo le macchie, quale sia l’origine degli armadilli e quale invece quella dell’alfabeto, in una girandola di invenzioni che, per chi legge, sembra non fermarsi mai.

La più bella storia del mondo

La più bella storia del mondo

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 181

Rudyard Kipling (1865-1936), premio Nobel per la Letteratura nel 1907, è ricordato per i suoi romanzi più popolari e famosi come Kim e Il Libro della Giungla. Questo volume raccoglie alcuni fra gli ultimi racconti dello scrittore, poco conosciuti e trascurati, ma in realtà molto importanti soprattutto per l’influenza avuta in autori successivi come per esempio Borges. L’uomo e la sua esistenza, riappaiono sotto una nuova forma di scrittura, dove la storia non procede a volte in maniera lineare ma in modo ellittico, dove l’odio e la fraternità religiosa degli uomini si intrecciano fra loro, in storie a cui fa sempre da sfondo la società indiana, dove lo scrittore era nato, ed il suo intrecciarsi con la civiltà ed i valori occidentali.

Kim

Kim

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 357

Orfano di un sergente irlandese, cresciuto come un monello indiano nei vicoli di Lahore, Kimball O’Hara «non faceva niente, e con enorme successo». La sua avventura, che si snoda sotto la protezione del lama Teshoo e del mercante di cavalli Mahbub Ali, ci conduce attraverso pianure e montagne, dall’afrore dei bazar ai climi rarefatti delle lamasserie tibetane alle pendici dello Himalaya, fra treni e caravanserragli, villaggi e postazioni militari, travestimenti e agguati. E ovunque si posi «l’occhio complice» sarà un tripudio di «nuovi scorci», un inno all’India amata nella sua molteplice unità dal suo più celebre cantore, Rudyard Kipling.

I Janeites

I Janeites

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 48

Nell’autunno del 1920, due ex militari inglesi si ritrovano a chiacchierare su come sono sopravvissuti alla guerra. Humberstall è un parrucchiere “saltato in aria due volte”, con “gli occhi da cane da riporto un po’ confuso” e racconta ad Anthony, un tassista piccolo, scuro e con la gobba, del suo provvidenziale incontro con due commilitoni appassionati di Jane Austen, a lui completamente ignota, membri di una società segreta fondata in suo onore, i Janeites. Nel corso della narrazione, tutta pervasa da un fine umorismo, i romanzi dell’autrice – chiamata sempre e solo “Jane”, a rimarcarne la grandezza – diventano un antidoto agli orrori della guerra, un escamotage per riuscire a guardare oltre, verso un futuro monotono e bello. “Credetemi, fratelli, non c’è nessuno pari a Jane quando ti trovi in una brutta situazione. Dio la benedica, chiunque sia stata”, afferma Humberstall, e possiamo presumere che Kipling fosse il primo a sposare questa convinzione. Nel 1917, provato dal recente lutto del figlio disperso nel conflitto, era solito leggere ad alta voce alla moglie e alla figlia proprio i romanzi di Jane Austen, autrice di cui scrisse “più la...

Come mai il leopardo ha le macchie

Come mai il leopardo ha le macchie

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 160

Perché la balena, che è tanto grande, mangia solo pesci piccoli? E perché il cammello ha la gobba? Perché il rinoceronte ha una pelle così grinzosa? E come mai l’elefante è l’unico animale con un naso tanto lungo? È da domande spontanee come queste, sfuggite a ogni bambino curioso, che nascono le Storie proprio così di Rudyard Kipling. Non per niente sono le sue storie più amate e popolari, dopo Il libro della giungla. A mo’ di fiaba, e con uno scilinguagnolo preso a prestito dai bambini, sgrammaticature e vizi compresi, Kipling prova a dare una risposta a quelle semplici domande, inventando spassosi miti delle origini pieni di meraviglia.

Il libro della giungla (Deluxe)

Il libro della giungla (Deluxe)

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 224

I profumi dell'India, la giungla misteriosa, l'incanto di atmosfere lontane: dalla sua prima pubblicazione a fine Ottocento, la storia di Mowgli, cucciolo d'uomo perso nella foresta tropicale e allevato dai lupi, e degli animali che incontra nel suo percorso - il simpatico orso Baloo, la coraggiosa pantera Bagheera, la temibile tigre Shere Kan, il saggio lupo Akela - è entrata a far parte dell'immaginario collettivo mondiale. Nel folto di una giungla insieme lussureggiante e minacciosa, popolata da maestosi elefanti e branchi di scimmie moleste, meschini sciacalli e piccole manguste pronte a sfidare cobra velenosi, le avventure di Mowgli e dei suoi compagni diventano anche tappe di un avvincente percorso di crescita, in cui scoprire cosa significano il coraggio e la paura, la lealtà e il tradimento, l'amicizia e l'amore. Un classico della letteratura, qui presentato con le suggestive illustrazioni dei fratelli Detmold, capaci di ricreare con sorprendente immediatezza i colori, i protagonisti e i paesaggi di un mondo esotico, pericoloso e affascinante, da cui è impossibile non farsi sedurre.

Capitani coraggiosi

Capitani coraggiosi

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 240

Harvey Cheney è figlio di un miliardario americano e col denaro ha sempre ottenuto tutto. Capriccioso, irriverente, viziato. Ma un incidente cambia la sua vita: durante un viaggio verso l’Europa, Harvey cade in mare e viene soccorso da un burbero pescatore che lo affida alle cure del suo mozzo di bordo. Le vite dei due ragazzi non potrebbero essere più diverse. Due facce opposte della stessa medaglia. Quando Harvey tornerà sulla terraferma gli insegnamenti del mare resteranno davvero con lui?

Il risciò fantasma

Il risciò fantasma

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 147

Nell’anno 1888 sulle banchine delle stazioni ferroviarie indiane si vendeva un modesto fascicolo firmato da un ignoto ventitreenne: Rudyard Kipling. E chi si fosse seduto a leggerlo in uno sgangherato scompartimento si sarebbe imbattuto in alcuni dei più bei racconti che mai siano stati scritti: da quello che dà il titolo al libro alla "Strana cavalcata di Morrowbie Jukes", all’"Uomo che volle essere re". Così si rivelò quella «voce di rauca sirena» che presto avrebbe incantato il mondo intero.

Poesie

Poesie

Autore: Rudyard J. Kipling ,

Numero di pagine: 243

Cura e traduzione di Tommaso PisantiTesto inglese a fronteFrutto di una pluralità di esperienze umane (che vanno dall’India all’Europa, dall’America al Sudafrica), di entusiasmi e disincanti, di una capacità espressiva totale, che trascina tutto in sé, queste poesie scelte, per la maggior parte poco conosciute (tranne le classiche Se... e Il fardello dell’uomo bianco), ci rivelano il volto di uno scrittore tormentato dalla precarietà e dalla problematicità della condizione esistenziale e troppo superficialmente identificato per un certo tempo con una Inghilterra snobistica, colonialista e imperialista.«...se riuscirai a parlare alle folle serbando le tue virtù,o a passeggiare coi re e non perdere il tuo fare normale;se né i nemici né i cari amici riusciranno a colpirti,se tutti contano per te, ma nessuno mai troppo;se riuscirai a riempire l’attimo inesorabilee a dar valore a ognuno dei suoi sessanta secondi,il mondo sarà tuo allora, con quanto contiene,e – quel che vale di più – tu sarai un Uomo, ragazzo mio!»Rudyard J. KiplingJoseph Rudyard Kipling nacque a Bombay nel 1865. Fu ricondotto in Inghilterra per studiare: da questo periodo terribile della sua...

Il libro della giungla

Il libro della giungla

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 190

Mowgli, il “cucciolo d’uomo” rapito dalla tigre Shere Khan, viene adottato da una famiglia di lupi che, insieme al buono e saggio orso Baloo e all’agile pantera Bagheera, gli insegna le leggi dure ma giuste della giungla. Le regole non scritte dell’amicizia e della fedeltà ispirano anche altri celebri protagonisti di questa raccolta: Rikki-Tikki-Tavi, l’eroica mangusta; Toomai, il giovane conduttore di elefanti che assiste alla leggendaria danza degli elefanti; e infine la foca bianca, l’indomito Kerick che lotta per trovare un posto sicuro per i suoi compagni.

L'uomo che volle essere re

L'uomo che volle essere re

Autore: Rudyard Kipling ,

Pubblicato per la prima volta nel 1888 nella raccolta The phantom rickshaw and other eerie tales, L’uomo che volle essere re racconta la storia di due inglesi che dopo alterne fortune e una vita di espedienti trascorsa nell’India britannica cercano di ritagliarsi in maniera avventurosa un proprio regno personale nel Kafiristan (l’odierno Nuristan), una remota e isolata regione dell’Afghanistan nordorientale confinante con l’attuale Pakistan. Per la vicenda Kipling trasse ispirazione dalle imprese compiute da due avventurieri dell’Ottocento: James Brooke, un inglese nato in India che nel 1842 riuscì a farsi nominare dal sultano del Brunei ragià del Sarawak nel Borneo, e l’americano Josiah Harlan (1799-1871), che, dopo aver prestato servizio come chirurgo nell’esercito della Compagnia delle Indie orientali, tra il 1828 e il 1841 visse una vita di avventure a cavallo tra il Punjab, il Gujarat e l’Afghanistan servendo vari signori locali e riuscendo infine a ottenere, tra le altre cose, il titolo di principe di Ghor, una regione dell’Afghanistan centrale.

Joseph Rudyard Kipling. Lettere corsare da Napoli. Napoli raccontata da un premio Nobel

Joseph Rudyard Kipling. Lettere corsare da Napoli. Napoli raccontata da un premio Nobel

Autore: Ugo Cundari ,

Numero di pagine: 67
La Città della tremenda notte

La Città della tremenda notte

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 271

Queste storie raccolte in ogni luogo e da ogni sorta di persone – dal santone, dall’intagliatore, dal falegname, da sconosciuti su piroscafi e treni, da donne che cicalano al crepuscolo, da ufficiali morti e sepolti – annunciano la nascita di uno scrittore, il primo a rivelare un intero subcontinente e a dare voce alla sua stessa gente: gli angloindiani. Una voce così nuova, così fresca, così cinica, così piena di misteri, d’infinità, di fioriture, da far gridare al miracolo lettori comuni e sofisticati, critici e scrittori famosi. Audace, elettrico, veloce, capace di tutto, Kipling si permette ad esempio di irrompere nel terreno minato degli amori illeciti – quali sono vissuti in una comunità isolata, e visti da una prospettiva femminile –, facendone la sua specialità. E questo a vent’anni, i vent’anni di chi ha l’aria di sapere tutto, e osa tutto, e in tutto riesce. Costretto da misure e da scadenze proibitive per chiunque – quelle dettate dalle esigenze di un quotidiano –, Kipling sa trarne stimolo per esiti innovativi, quanto a brevità e tensione, originalità di taglio e impostazio-ne, che influenzeranno una miriade di scrittori, da Maugham a...

Il gatto che camminava da solo

Il gatto che camminava da solo

Autore: Rudyard Kipling ,

Numero di pagine: 96

Perché il Dromedario ha la gobba? E l’Elefante, perché ha la proboscide? Per soddisfare la curiosità di Josephine, la figlia maggiore, Rudyard Kipling scrisse e illustrò queste favole: apprendiamo così anche noi, insieme a lei, come siano venute le macchie al Leopardo, e facciamo conoscenza con il misterioso, enigmatico Gatto che cammina da solo. In queste pagine, introdotte da Alberto Mattioli, prende vita un mondo fantastico, popolato di animali parlanti: un mondo che, «con un retrogusto surreale alla Lewis Carroll», promette di divertire, oltre ai bambini, anche la sterminata popolazione di quanti venerano i felini di ogni taglia.

I libri della jungla

I libri della jungla

Autore: Rudyard J. Kipling ,

Numero di pagine: 323

Introduzione di Giorgio CelliEdizione integraleIl grande scrittore inglese Rudyard Kipling pone al centro del suo capolavoro la figura di un ragazzo: Mowgli, il «piccolo cucciolo nudo», il «ranocchio» di cui gli animali non riescono a sostenere lo sguardo. Vero e proprio antenato di Tarzan, Mowgli viene allevato da una coppia di lupi e intorno a lui si svolge la vita della lussureggiante e intricata foresta tropicale, la jungla, appunto, che diventa coprotagonista del racconto. Fra i tanti pericoli corsi e fra i diversi amici o nemici di Mowgli, spiccano indimenticabili creature come Shere Khan, la tigre, e Bagheera, la pantera nera, e soprattutto il meraviglioso racconto del duello all’ultimo sangue fra Rikki-tikki-tavi, la mangusta, e Nag, il cobra, episodio magistrale in cui Kipling sottrae gli animali all’immaginazione e li restituisce alla loro etologia. In questo volume: Il libro della jungla e Il secondo libro della jungla.«Proprio davanti a lui, reggendosi ad un ramo basso, stava un bambino nudo, bruno, che poteva appena camminare; una creaturina morbida e paffutella come non era mai capitata di notte in una tana di lupi. Il bambino alzò gli occhi in faccia a...

Il Libro Delle Bestie

Il Libro Delle Bestie

Autore: Kipling Rudyard ,

Numero di pagine: 82

Joseph Rudyard Kipling (Bombay, 30 dicembre 1865 - Londra, 18 gennaio 1936) � stato uno scrittore e poeta britannico. Fra le sue opere pi� note: la raccolta di racconti Il libro della giungla (The Jungle Book, 1894), i romanzi Kim (1901), Capitani coraggiosi (1897), i componimenti in versi Gunga Din (1892), Se (If, 1895) e Il fardello dell'uomo bianco (The White Man's Burden, 1899).

Kim

Kim

Autore: Rudyard J. Kipling ,

Numero di pagine: 300

Introduzione di Gianluigi Melega Traduzione di Sara Cortesia Edizione integrale Nato in India da genitori irlandesi, Kimball O’Hara ha imparato a vivere di espedienti per le strade di Lahore come ogni bambino indiano, anche se le sue origini fanno di lui un sahib, un privilegiato. Quando conosce il vecchio asceta tibetano Teshu, decide di diventare suo discepolo e di accompagnarlo nel suo pellegrinaggio alla ricerca di un mitico fiume purificatore, le cui acque redimono dalla Ruota della Vita. Ma presto è richiamato ai suoi doveri di “bianco” e viene travolto dal Grande Gioco dell’imperialismo, un mondo affascinante e avventuroso che però lo allontanerà dagli antichi valori della cultura indiana appresi nel corso della sua intensa amicizia con Teshu. Kim ci offre così il racconto dello strenuo tentativo di riconciliare due culture quanto mai opposte, ma anche la celebrazione di un’amicizia cui fa da sfondo l’opulenza dei paesaggi indiani, deturpati dall’opprimente presenza del dominio britannico. «Tutti slegarono i fagotti e fecero colazione. Poi il banchiere, l’agricoltore e il soldato prepararono le pipe e tra sputi, colpi di tosse e risate riempirono lo...

Ultimi ebook e autori ricercati