Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Gabriele Basilico. Dancing in Emilia. Catalogo della mostra (Modena, 23 novembre 2013-26 gennaio 2014). Ediz. italiana e inglese

Gabriele Basilico. Dancing in Emilia. Catalogo della mostra (Modena, 23 novembre 2013-26 gennaio 2014). Ediz. italiana e inglese

Autore: Silvia Ferrari ,

Numero di pagine: 120
Disco to disco

Disco to disco

Autore: Gabriele Basilico , Massimo Vitali , Giovanna Calvenzi , Alberto Bianda ,

Numero di pagine: 91

Dance so strongly signals freedom that at the end of the Second World War, American soldiers immediately transformed the big warehouse of Campo San Fantin in Venice into a disco, and celebrated the end of conflict by dancing all night long. In his Dancing Emiliaseries, Gabriele Basilico--who is well known for his Becher-esque photographs of the urban landscape--looked at the changing face of Italians in the late 70s through their dancing habits. Two decades years later, Massimo Vitali, who had previously been focused on large-scale overviews of crowded Italian beaches, also trained his lens on dancers. Gathered together for the first time, this collection is not only an intriguing survey of key works from these two important photographers, but an engrossing social history on how Italians get down--from the bellbottoms and silk shirts at 70s discos to the sweaty masses at 90s raves.

Gabriele Basilico. Fotografia italiana. DVD

Gabriele Basilico. Fotografia italiana. DVD

Autore: Luca Molducci , Alica Maxia , Giampiero D'Angeli ,

Gabriele Basilico is one of the great authors of Italian photography. His work is at the centre of the debate on cities and contemporary landscape. In this film, Basilico travels from Milan to France, from Beirut to Silicon Valley, from Genoa's harbour to Moscow, and he explains how "the slowness of seeing" is fundamental in order to understand and give a sense to scenes. Basilico recounts himself and his work, and how his photographs place the space at the centre, with no prejudice.

Gabriele Basilico. La città e il territorio-La ville et le territoire. Catalogo della mostra (Aosta, 28 aprile-23 settembre 2018)

Gabriele Basilico. La città e il territorio-La ville et le territoire. Catalogo della mostra (Aosta, 28 aprile-23 settembre 2018)

Autore: A. Madesani ,

Numero di pagine: 192
Gabriele Basilico

Gabriele Basilico

Autore: Gabriele Basilico , Luca Doninelli , Camillo Fornasieri ,

Numero di pagine: 80

Il ritratto di Istanbul di Gabriele Basilico comprende fotografie inedite realizzate nel 2005 e riprese nel corso del 2010. Lo sguardo esatto dell'obiettivo fotografico restituisce immagini della città in espansione fra le più popolose aree metropolitane del mondo - del suo tessuto urbano che si allarga e si dirada inglobando i colli circostanti. L'onnipresente foschia, il profilo ripido dell'orizzonte e la luce che svapora dalle strade illuminate fanno da sfondo al paesaggio architettonico della città: la verticalità anonima delle nuove torri abitative e l'orizzontalità gremita delle interminabili periferie.

Gabriele Basilico

Gabriele Basilico

Autore: Gabriele Basilico ,

Numero di pagine: 207

Subject to an accelerated transformation, the urban space appears, nowadays, as an ostensible metaphor of our society and the suburbs show themselves as the most complex part of the city: the border zone par excellence .The book contains about 200 photos between 2001 and 2004 in different, even remote places. There is an essay/introduction at the beginning.

La città, il viaggio, il turismo

La città, il viaggio, il turismo

Autore: Gemma Belli , Francesca Capano , Maria Ines Pascariello ,

Numero di pagine: 3007

[English]:The city as a destination of the journey in his long evolution throughout history: a basic human need, an event aimed at knowledge, to education, to business and trade, military and religious conquests, but also related to redundancies for the achievement of mere physical or spiritual salvation. In the frame of one of the world's most celebrated historical city, the cradle of Greek antiquity, myth and beauty, travel timeless destination for culture and leisure, and today, more than ever, strongly tending to the conservation and development of their own identity, this collection of essays aims to provide, in the tradition of AISU studies, a further opportunity for reflection and exchange between the various disciplines related to urban history./ [Italiano]:La città come meta del viaggio nella sua lunga evoluzione nel corso della storia: un bisogno primario dell'uomo, un evento finalizzato alla conoscenza, all'istruzione, agli affari e agli scambi commerciali, alle conquiste militari o religiose, ma anche legato agli esodi per il conseguimento della mera salvezza fisica o spirituale. Nella cornice di una delle città storiche più celebrate al mondo, culla dell'antichità ...

Idee in gara per il Padiglione Italiano all'Expo Shanghai 2010. Il futuro delle città veste Made in Italy

Idee in gara per il Padiglione Italiano all'Expo Shanghai 2010. Il futuro delle città veste Made in Italy

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 209

Il concorso di idee lanciato nel 2008 per selezionare il progetto del padiglione italiano all'Esposizione Universale di Shanghai ha dato esiti eccezionali per il numero ed il pregio delle proposte avanzate. Far conoscere le idee che sono emerse nella circostanza è sembrato un giusto omaggio ai concorrenti che hanno raccolto la sfida di immaginare un contenitore adeguato alla presentazione delle idee e delle esperienze che il Paese può esprimere sulla qualità della vita nell'habitat urbano. Il compito assegnato al progettista era quello di disegnare un edificio che fosse funzionale alle esigenze operative dell'Expo, ma che rappresentasse anche i valori classici della cultura italiana, e della nostra architettura in particolare, che mettesse in luce la creatività e la capacità di innovazione delle nostre imprese e che offrisse possibilmente un omaggio alla cultura del Paese ospite. La ricchezza e la diversità dei disegni presentati hanno dato un'indicazione di vitalità del settore che rappresenta una delle eccellenze italiane messe in campo a Shanghai. L'edizione anche in inglese ed in cinese della documentazione concorsuale e' un contributo alla diffusione ed alla promozione ...

Quelli che hanno fatto grande Milano, l'Italia

Quelli che hanno fatto grande Milano, l'Italia

Autore: Bruno Maffeis ,

Numero di pagine: 304

Milano: sì, è il Duomo, il Castello, la Basilica di Sant'Ambrogio, la Pinacoteca di Brera, la Scala ... Ma non sono questi monumenti, queste raccolte d'arte; non è il tempio della musica milanese a spiegare la grandezza della città. Roma, Londra, Parigi... hanno di più e forse di meglio di Milano; hanno alle spalle secoli, millenni di storia travagliata e gloriosa; hanno condizionato la storia di altri popoli. Milano ha avuto più debole ruolo nella storia italiana, europea. Allora, perché Milano è grande, tanto da star alla pari di metropoli blasonate? Lo deve alla schiera di donne e uomini eccezionali che in questi secoli l'hanno abitata, vi hanno lavorato, profondendo le loro doti nel campo artistico, letterario, musicale, scientifico, medico, industriale. Lo deve ai sindaci che si sono succeduti alla guida della città dall’Unità d’Italia, guidandola con saggezza e fermezza verso lo sviluppo industriale, economico, sociale. E le Amministrazioni Comunali milanesi, consapevoli del debito di riconoscenza nei loro confronti - una riconoscenza che durasse nei secoli - e nell'intento di proporli ad esempio per le generazioni future, hanno voluto ospitare la loro salma...

Urbania

Urbania

Autore: Stefano Boeri ,

Numero di pagine: 208

De-sincronizzare i tempi della vita urbana, ripensare gli spazi aperti e quelli domestici, cambiare radicalmente il sistema della mobilità, incentivare l'uso delle energie rinnovabili, realizzare architetture verdi, ricostruire un rapporto di reciprocità con le migliaia di borghi abbandonati sparsi sulle pendici delle Alpi e sulla dorsale appenninica, valorizzare la biodiversità implementando il nostro patrimonio di boschi e foreste. Stefano Boeri, uno dei più influenti architetti e urbanisti italiani, ci mette di fronte alle sfide più urgenti che le città del futuro dovranno affrontare se vogliamo preservare la vita della nostra specie sul pianeta Terra. Immaginare il futuro è diventato con la pandemia un esercizio arduo. È come se fossimo ancorati a un presente cupo che non ci lascia tregua e ci obbliga a svilire, giorno dopo giorno, le consuetudini più preziose del nostro stare insieme. Eppure Urbania dimostra che questa difficile esperienza può diventare un'opportunità per ripensare alla radice la logica e le forme della vita urbana. Grazie a un caleidoscopio di letture, visioni e ricordi personali, Stefano Boeri immagina un pianeta percorso da grandi corridoi della ...

Sin imagen

Gabriele Basilico, fotografie 1978-2002

Autore: Gabriele Basilico , Pierre-Alain Croset , Marco Meneguzzo , Roberta Valtorta ,

Numero di pagine: 151
Razzaumana

Razzaumana

Autore: Oliviero Toscani , Achille Bonito Oliva ,

Numero di pagine: 150

Il catalogo dell’evento, organizzato dalla Fondazione Aria, direttore artistico Achille Bonito Oliva, raccoglie le opere del celebre fotografo Toscani e da conto dell’importante premio “RAZZA ABRUZZO 1001 LAVORI”, un concorso fotografico che ha visto il coinvolgimento di 910 studenti di 32 scuole d’Abruzzo. Il catalogo contiene un testo/dialogo con Achille Bonito Oliva e Oliviero Toscani, tutte le opere di Toscani in mostra a Pescara, i trenta lavori degli studenti selezionati, e spazi dedicati ai Partner che intrinsecamente raccontano il territorio d’Abruzzo.

Trame di estetica

Trame di estetica

Autore: Roberto Lai , Federica Pau ,

Trame di estetica raccoglie sette contributi tutti riconducibili a tematiche estetologiche. Assimilando la disciplina all'immagine di un gomitolo, ove alcuni fili si intrecciano mentre altri non si incontreranno mai, fin dall'introduzione il libro palesa la volontà dei due curatori di mostrare come l'ambito dell'estetica delinei un mondo di una vitalità straripante. È proprio questa vitalità a risultare seminale, oggettivandosi nelle diverse tematiche affrontate all'interno di ciascuno dei saggi presentati. La raccolta incarna dunque differenti declinazioni tematiche rese possibili proprio dall'estetica, muovendosi dal legame tra titoli e nomi (L. Vargiu), che apre la raccolta, all'uso del linguaggio nelle opere di James Joyce (R. Mannu), dalla fotografia di Basilico (F. Pau) alle riflessioni del Vaccari sull'inconscio tecnologico (M. Murgia), dal cinema degli Straub (V. Vacca) alle atmosfere del Wong Kar Wai di In the mood for love (R. Lai) fino a toccare il tema della malinconia nell'orizzonte interpretativo agambeniano (R. Zanata).

Fermo immagine

Fermo immagine

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 197

La fotografia è un’arte misteriosa. Fin dal suo battesimo, nel lontano 1839, è stata in grado di esercitare un fascino che sopravvive ancora oggi e che non accenna a diminuire. Numerose sono le questioni che lascia in sospeso e a cui non si riesce a trovare risposta: innanzitutto, che cos’è, in fondo, la fotografia? È scienza, è chimica, è documento. Ma è anche sguardo, interpretazione, capacità di mostrare persino quello che non si vede. E che cos’è, oggi, la fotografia – se ha ancora un senso questa domanda? Questo volume si pone proprio dalla parte della contemporaneità, per ascoltare le voci dei suoi protagonisti, di coloro che con la fotografia hanno un colloquio quotidiano: si compone così un dialogo fra collezionisti, critici, teorici della fotografia e fotografi che salda la riflessione filosofica alla riflessione di chi, con le immagini, ci lavora ogni giorno.

Progetti di paesaggio per i luoghi rifiutati

Progetti di paesaggio per i luoghi rifiutati

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 320

Gli autori di questa ricerca, finanziata dal MIUR nel quadro di un'intensa attenzione rivolta al paesaggio dalla comunità scientifica, hanno voluto affrontare uno dei più centrali e dibattuti temi posto in evidenza dalla Convenzione Europea del Paesaggio: la necessità che l'attenzione paesaggistica non sia riservata, com'è accaduto fino ad oggi, solo alle aree di particolare valore e interesse, ma venga estesa anche ai "paesaggi della vita quotidiana e ai paesaggi degradati". La ricerca si pone quindi l'obiettivo di individuare ed analizzare, quelle situazioni, sempre più diffuse nei contesti urbani, periurbani, industriali e rurali delle varie regioni italiane, che sono l'esito negativo di usi impropri, spreco delle risorse naturali, abnorme produzione di scarti, proliferazione di spazi che denunciano un'assenza di "progettualità paesaggistica" e che si trovano spesso, per effetto dei processi espansivi della città e della rapida, anonima e spesso conflittuale trasformazione del territorio, a diretto contatto con i luoghi della vita quotidiana delle popolazioni. Con l'espressione"paesaggi del rifiuto" ci si è voluti riferire a quelle numerose situazioni che hanno generato ...

Fotografia italiana. 5 film 5 grandi fotografi: Gabriele Basilico-Gianni Berengo Gardin-Franco Fontana-Mimmo Jodice-Ferdinando Scianna. 5 DVD

Fotografia italiana. 5 film 5 grandi fotografi: Gabriele Basilico-Gianni Berengo Gardin-Franco Fontana-Mimmo Jodice-Ferdinando Scianna. 5 DVD

Autore: Giampiero D'Angeli ,

Cities of New York

Cities of New York

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 98

La notizia dell’attentato alle Torri Gemelle, trasmessa in tempo reale, dalle televisioni di tutto il mondo, l’11 settembre 2001, ci tolse il fiato. La disperata richiesta di aiuto di chi sventolava i fazzoletti dalle finestre, intrappolato negli uffici, il gesto estremo di chi, invece, da quelle finestre si lanciò nel vuoto, poi il crollo delle torri monumento della civiltà del benessere, franate così, come castelli di carta, in un attimo. Tutti quegli istanti e fotogrammi nella più estenuante delle dirette sembravano - e ancora oggi, a distanza di anni, sembrano - surreali. Così atroci da non poter essere veri. Ma purtroppo, drammaticamente e crudelmente concreti. La mostra “Cities of New York”, li racconta, tra storia di allora e cronaca dell’oggi, in una visione che dalla distruzione passa alla ricostruzione, puntando l’attenzione su ciò che inevitabilmente è stato perduto ma anche sul potere della memoria. E, soprattutto, sul suo dovere. Prendendo spunto dal dolore mai abbastanza lontano, la città di New York, attraverso il lavoro di fotografi differenti per stile e “sguardo”, viene raccontata in tutte le sue sfumature, per chiedere la giusta...

Italian portfolio: Gian Paolo Barbieri, Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Luigi Ghirri, Mario Giacomelli... Ediz. italiana e inglese

Italian portfolio: Gian Paolo Barbieri, Gabriele Basilico, Gianni Berengo Gardin, Luigi Ghirri, Mario Giacomelli... Ediz. italiana e inglese

Autore: Attilio Colombo ,

Numero di pagine: 72
Piranesi Roma Basilico. Ediz. illustrata

Piranesi Roma Basilico. Ediz. illustrata

Autore: Gabriele Basilico , Giovanni Battista Piranesi ,

Numero di pagine: 168
Sin imagen

Landscapes/paesaggi ; fotografie di Jocelyne Alloucherie, Alain Balzac, Olivo Barbieri, Gabriele Basilico, Franco Fontana, Ralph Hinterkeuser, Karen Knorr, Stephan Roach, Michel Séméniako

Autore: Andrea Busto ,

Numero di pagine: 219
Stati Generali del Patrimonio Industriale. 2018

Stati Generali del Patrimonio Industriale. 2018

Autore: AA.VV. ,

Numero di pagine: 1200

Da tempo l’Industrial Heritage costituisce una delle leve strategiche per il rilancio culturale di città e territori e per nuovi programmi di rigenerazione urbana. Molti progetti e realizzazioni dimostrano come buone pratiche di salvaguardia e recupero possano dare adeguata valorizzazione ai beni della civiltà industriale e restituirli al pubblico come patrimonio culturale collettivo. Chi si occupa di patrimonio industriale deve, tuttavia, fronteggiare sempre nuove sfide, non solo per la straordinaria varietà e complessità delle sue componenti, per la sua enorme diffusione in tutte le aree del mondo, ma anche e soprattutto per i rapidissimi cambiamenti culturali, economici e sociali che impongono l’elaborazione di strategie e politiche di conservazione, riuso e valorizzazione sempre più diversificate e innovative. L’Associazione Italiana per il Patrimonio Archeologico Industriale (AIPAI), in occasione del ventennale della sua attività, ha organizzato i primi Stati Generali del Patrimonio Industriale, per analizzare dalle diverse prospettive disciplinari i nuovi orizzonti teorici e metodologici del patrimonio industriale, e per promuovere un confronto tra le esperienze...

Ultimi ebook e autori ricercati