Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Il critico come artista. Dall'estetismo agli ermetici. D'Annunzio, Croce, Serra, Luzi e altri.

Il critico come artista. Dall'estetismo agli ermetici. D'Annunzio, Croce, Serra, Luzi e altri.

Autore: Matteo Veronesi ,

Numero di pagine: 355
D'annunzio come personaggio nell'immaginario italiano ed europeo (1938-2008)

D'annunzio come personaggio nell'immaginario italiano ed europeo (1938-2008)

Autore: Luciano Curreri ,

Numero di pagine: 308

Il tentativo di rileggere d'Annunzio a settant'anni dalla morte, pensandolo come un personaggio, nasce dall'idea di far «evadere» un po' l'autore, che tutti noi crediamo di conoscere, dalla «prigione» del canone ideologico e critico. In questa prospettiva, il curatore ha cercato di riunire un gruppo di più o meno giovani colleghi europei, invitandoli a «mettere in scena» il loro d'Annunzio non tanto in seno alla tradizionale storia letteraria quanto al romanzo, al giallo, al saggio storico, alla cronaca, alla stampa e alla pubblicità, alla moda e all'arredamento, allo sport, alla fotografia e al cinema, alla televisione, al fumetto, al teatro e alla poesia.

Gabriele d'Annunzio

Gabriele d'Annunzio

Autore: Lucy Hughes-Hallett ,

Numero di pagine: 644

Tra la ristrettezza mentale, la corruzione e le tensioni sociali del neonato regno d’Italia e la Belle époque parigina, tra la Grande guerra, i rivolgimenti europei e l’ascesa del fascismo e del nazismo, Gabriele d’Annunzio ha trascorso l’esistenza creando e alimentando il suo mito. Dagli amori esagerati alla ferocia dei discorsi pubblici, dai capolavori letterari all’impresa di Fiume, dalla corrispondenza col Duce fino all’esilio del Vittoriale, l’autrice rende giustizia a un personaggio complesso e contraddittorio, straordinariamente dotato come artista, carismatico, capace di amare in modo tenero e smodato ma spesso sgradevole, estremo, razzista. Tenendosi sempre lontana da fanatismi e giudizi sommari, mette in risalto le multiple personalità dannunziane e il fascino innegabile che il Vate esercitò su intere generazioni di italiani.

D'Annunzio

D'Annunzio

Autore: Paola Sorge ,

Numero di pagine: 143

Questa biografia di Paola Sorge è il racconto di una giornata trascorsa da d'Annunzio al Vittoriale, tra i fantasmi del presente e le malinconiche rievocazioni del passato. È il 19 febbraio 1938, dal mezzogiorno alla mezzanotte: una giornata emblematica, in cui la vita del più grande interprete del Decadentismo italiano è narrata attraverso i suoi stessi ricordi. Le prime fantasie dell'infanzia, gli esordi nel mondo dell'arte, gli amori. E la storia romantica con Olga Levi, ricostruita attraverso un carteggio inedito. Inaspettata evidenza assume il particolare rapporto del poeta con la musica, da lui "tradotta" in prosa e versi. Sullo sfondo è sempre presente la figura torbida, inquietante, di Benito Mussolini che lo ha emarginato dalla vita politica e rinchiuso in una prigione dorata. Le conversazioni, i pensieri e gli intendimenti del Vate, contenuti nel libro, sono presi da sue note edite e inedite, da lettere e documenti sconosciuti che rivelano aspetti diversi della sua personalità, come ad esempio l'ironia e un certo sarcasmo che d'Annunzio riservava al Duce e a se stesso, all'artista superuomo sul viale del tramonto.

Vita di Gabriele D'Annunzio

Vita di Gabriele D'Annunzio

Autore: Piero Chiara ,

Numero di pagine: 532

Una rievocazione avvincente e documentatissima della vicenda umana e letteraria di un personaggio leggendario che l'autore considerava affine per il gusto per la vita e la propensione alla sensualità.

L'Imaginifico

L'Imaginifico

Autore: Maurizio Serra ,

Numero di pagine: 704

D’Annunzio fu poeta, romanziere, drammaturgo, seduttore, aviatore, eroe di guerra, condottiero comandante a Fiume. È difficile immaginare il potere di attrazione esercitato da quest’uomo fisicamente anonimo, che si trasforma non appena esce nel gran mondo in compagnia di dandy famosi, offrendo il braccio alle nobildonne e alle vedette dell’epoca: Eleonora Duse, la marchesa Luisa Casati, Nathalie de Goloubeff, Romaine Brooks, Isadora Duncan, Consuelo de Saint-Exupéry, la principessa Abamelek, e numerose altre. «Nulla di un poeta, nulla di un artista. Lo si sarebbe detto un addetto d’ambasciata molto snob», commenta Romain Rolland, che lo frequenta per un certo periodo, e non lo amerà mai. Si fatica oggi a comprendere come D’Annunzio sia stato lo scrittore-personaggio più ricercato, più imitato, più invidiato della sua epoca. Ma lo fu. Dal più anziano Henry James ai contemporanei G.B. Shaw, Stefan George (che tradusse ammirevolmente i suoi primi versi in tedesco), Heinrich e Thomas Mann, Karl Kraus, Hugo von Hofmannsthal o Rudyard Kipling, fino ai più giovani Robert Musil, James Joyce, Wyndham Lewis, i fratelli Sitwell, D.H. Lawrence, Ezra Pound, Nikolaj...

Mila in “Terra vergine” di Gabriele D’Annunzio e Saggi Vari

Mila in “Terra vergine” di Gabriele D’Annunzio e Saggi Vari

Autore: Emilia Cipolla ,

Numero di pagine: 52

Nel 150° anniversario della nascita di Gabriele D’Annunzio, il primo saggio di questa raccolta è un omaggio alla figura di Mila del racconto dannunziano Ecloga Fluviale. Nel secondo saggio, commentando un brano del Julius Caesar di W. Shakespeare, è trattato un tema che, attraverso i secoli, resta di grande attualità: che qualità dovrebbe possedere un buon politico? Il terzo saggio, in lingua francese, affronta l’amore nei suoi aspetti più legati alla psicologia femminile, attraverso l’analisi del testo Germinie Lacerteux dei fratelli Edmond e Jules de Goncourt, pubblicato nel 1865. Emilia Cipolla ha pubblicato, con Aletti Editore, il romanzo Il Volto (2011) e la raccolta poetica Angeli & Dee (2010), presentati entrambi al 25° Salone Internazionale del Libro di Torino presso lo stand della Regione Abruzzo. Sue poesie sono presenti in antologie di Autori Vari. Il racconto Passioni è presente nell’antologia letteraria Il racconto mai scritto, Selezione letteraria 2005-2006 dell’Associazione Nazionale Le Donne del Vino. Vari articoli, dal 2003 al 2007, sono pubblicati sul sito www.informacibo.it

Il fuoco di Gabriele D'Annunzio. I riassunti di Farfadette. Per chi non ha «tempo di leggere»

Il fuoco di Gabriele D'Annunzio. I riassunti di Farfadette. Per chi non ha «tempo di leggere»

Autore: Farfadette ,

D'Annunzio e il fascismo - Eutanasia di un'icona

D'Annunzio e il fascismo - Eutanasia di un'icona

Autore: Raffaella Canovi ,

Numero di pagine: 408

Uno studio preciso, documentato, scientifico. Un volume di ricerca, che non disdegna note di colore, gettando una nuova luce su d'Annunzio. Gabriele d’Annunzio fu protagonista della scena letteraria, del costume e della politica europei dalla fine dell’800 fino all’avvento del fascismo. Il presente volume nasce dall’analisi delle carte inedite dell’Archivio Centrale dello Stato di Roma e svela i mezzi utilizzati da Mussolini per neutralizzare e allontanare dalla scena pubblica il poeta-soldato. Attraverso le note, i telegrammi e le lettere inviate a Roma dal commissario di P.S. Giovanni Rizzo si scoprono i mezzi che hanno consentito la neutralizzazione del vate d’Italia: l’acquisto dei suoi preziosi manoscritti, la creazione prima dell’Istituto per la stampa delle opere dannunziane - l’Opera Omnia - cui sarebbe seguito L’Oleandro, fino ai finanziamenti per l’edificazione del Vittoriale mediante stanziamenti diretti imposti ai Ministeri dell’Educazione Nazionale e dei Lavori Pubblici.

Il piacere

Il piacere

Autore: Gabriele D'Annunzio ,

Numero di pagine: 256

II conte Andrea Sperelli Fieschi d'Ugenta, ultimo discendente di una nobile famiglia, attende a palazzo Zuccari dove vive presso Trinità de' Monti l'affascinante duchessa Elena Muti. Sono trascorsi due anni dall'ultimo incontro, quando Elena aveva improvvisamente deciso di interrompere la loro intensa e tormentata relazione e di partire da Roma. Andrea ha cercato invano di dimenticarla gettandosi nella vita mondana e passando da un'avventura erotica all'altra. Ferito in un duello il giovane conte ha trascorso nella villa di una cugina a Schifanoja una lunga convalescenza, durante la quale gli è sembrato di ritrovare se stesso nella poesia e nell'arte. Qui ha conosciuto Maria Ferres, moglie di un diplomatico guatemalteco, sensibile e pura, con la quale s'è illuso di poter vivere un amore finalmente sano. Rientrato a Roma, l'esasperata sensualità lo ha portato però a rituffarsi nella ricerca del piacere e ora che Elena è tornata, anche se sposata con Lord Heatfield, si riaccende la passione per lei. Durante il loro incontro Elena si dice disposta all'amicizia ma non più all'amore. Andrea esasperato pensa di trovare conforto nell'amore di Maria. Da questo momento nei pensieri...

Più che l'amore

Più che l'amore

Autore: Annamaria Andreoli ,

Numero di pagine: 384

Venezia 1894. Un incontro fortuito. 36 anni lei, 31 lui. Duse e d'Annunzio attraverseranno insieme 10 burrascosi anni. Un breve tratto, ma per entrambi capitale: sia perché, col tempo, il Vate si sarebbe ravveduto, rimpiangendola; sia perché quella con d'Annunzio è la sola convivenza della Diva che, sul viale del tramonto, parrà prediligere la compagnia di giovani donne. Questo narra la vulgata confermata da oltre un secolo. Se corrispondono al vero passione, tradimenti e umiliazioni, sono da ribaltare i ruoli: fu lui la vittima e lei il carnefice. È quanto emerge dai numerosi documenti, sottoposti a nuovo esame con un'avvertenza: a varare la favola dei divi amanti fu Gabriele per suo tornaconto.

Il fuoco

Il fuoco

Autore: Gabriele D'Annunzio ,

Numero di pagine: 360

Quel che si racconta in questo libro è già accaduto e lontano, richiamato come un'epifania dalla ricorrenza di una data che appare nelle ultime pagine - 13 febbraio 1883 (morte di Wagner) e 13 febbraio 1900 (chiusura del manoscritto) - e che intreccia romanzo e vita. Così la storia d'amore e il progetto d'arte, entrambi mancati, appartengono alla sfera del rimpianto che inevitabilmente rende languidi i fallimenti e seducenti le illusioni.

Sarah Bernhardt e Gabriele d'Annunzio

Sarah Bernhardt e Gabriele d'Annunzio

Autore: Sarah Bernhardt , Gabriele D'Annunzio , Franca Minnucci ,

Numero di pagine: 143
La cuoca di d'Annunzio

La cuoca di d'Annunzio

Autore: Maddalena Santeroni , Donatella Miliani ,

Numero di pagine: 160

Per quasi vent’anni Gabriele d’Annunzio comunicò con la sua cuoca per mezzo di una miriade di piccoli biglietti, inviati a ogni ora del giorno e della notte. Messaggi maliziosi, coloriti e affettuosi, indirizzati da d’Annunzio (o meglio dal “Padre Priore”, come spesso il poeta, nell’insolita corrispondenza, amava firmarsi) alla fedelissima Albina Lucarelli Becevello, alias “Suor Intingola”: l’unica donna con cui d’Annunzio visse in assoluta sintonia – e castità – dagli anni veneziani al buen retiro finale nello splendido Vittoriale di Gardone Riviera. Sono decine e decine i biglietti per Albina a cui il Vate ha affidato, in ogni momento della giornata, le sue imprevedibili richieste culinarie: costolette di vitello e frittata, cannelloni e patatine fritte, pernice fredda, biscotti e cioccolata, ma soprattutto uova sode, sicuramente l’alimento preferito da d’Annunzio, che ne andava così ghiotto da paragonarne gli effetti a quelli di una “estasi divina”. Salutista attentissimo alla forma fisica, oltre che raffinato gourmet – molto interessato alla genuinità e alla freschezza delle materie prime, ma anche a valorizzare, con intuizione...

Notturno

Notturno

Autore: Guido Davico Bonino , Gabriele D'Annunzio ,

Numero di pagine: 350

Amore, morte e dolore sono i temi di questa intensa confessione lirica, scritta quando, in seguito a una grave ferita di guerra, D'Annunzio è costretto a indossare una benda su entrambi gli occhi, che lo condanna a una temporanea cecità e a una immobilità pressoché totale. Eppure il poeta non rinuncia a scrivere. In una sorta di divinazione, annota su sottili strisce di carta "visioni immense affluenti dal cervello all'occhio ferito, trasformazioni verbali della musica". Così s'intrecciano i ricordi dell'infanzia e della madre, l'esaltazione eroica delle imprese di guerra, il rimpianto per i compagni morti valorosamente, l'affetto per la figlia Renata e il presente della malattia. Un'opera sorprendente, che ci rivela un D'Annunzio commosso, ripiegato su se stesso, lontano dalla tensione supero mistica delle liriche e dei romanzi.

Lettere ai Treves

Lettere ai Treves

Autore: Gabriele D'Annunzio ,

Numero di pagine: 837

A compilation of D'Annunzio's letters to his publishers Emilio, Giuseppe, and Guido Treves, written between 1885 and 1932.

L'innocente

L'innocente

Autore: Gabriele D'Annunzio ,

Numero di pagine: 256

A cura di Gianni Oliva Edizione integrale Costantemente infedele alla moglie Giuliana, Tullio Hermil in un tardivo tentativo di riavvicinamento alla propria consorte scopre che questa porta in seno il frutto di un unico, irreparabile tradimento. Fra lui e la rinnovata passione verso Giuliana si frappone il piccolo intruso, e Tullio non esita a provocare la morte della creatura innocente. Influenzato da Tolstoj e Dostoevskij, intriso delle letture di neurologia e psichiatria, questo romanzo dannunziano conobbe alla sua uscita nel 1892 un grande successo in Francia e nel resto dell’Europa, prima ancora che in Italia. Seconda prova, dopo Il piacere e prima del Trionfo della morte, della cosiddetta «trilogia della rosa», L’innocente – che nel 1976 ha ispirato a Luchino Visconti una magistrale versione cinematografica – ci costringe ancora oggi a misurarci con una figura «al di là del bene e del male» e con la ricerca sperimentale verso una forma novecentesca del romanzo. «Posso andare davanti al giudice, posso parlargli così? Non posso né voglio. La giustizia degli uomini non mi tocca. Nessun tribunale della terra saprebbe giudicarmi. Eppure bisogna che io mi accusi,...

Ultimi ebook e autori ricercati