Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Castoriadis

Castoriadis

Autore: Serge Latouche

Cornélius Castoriadis è una figura estremamente ricca e complessa: filosofo, psicanalista, professore a l’École Des Hautes Études di Parigi e rivoluzionario membro della IV Internazionale Trozkista. Suoi temi fondamentali sono l’autonomia, la democrazia diretta e la crescita, percepita come un immaginario sociale che obbliga alla corsa verso un progetto impossibile. Castoriadis afferma con forza come occorra decolonizzare l’immaginario e realizzare una società frugale che restituisca il senso di una nuova abbondanza. L’ecologia mostra l’impatto catastrofico della logica capitalista sull’ambiente e sulla vita degli esseri umani. “Solo così, cambiando il mondo, eviteremo che il mondo ci costringa a un cambiamento nel dolore”. ll pensiero di Castoriadis, come scrive Serge Latouche introducendo il suo pensiero, anche se va ben oltre la problematica dell’obiezione di crescita, entra in stretta risonanza con il progetto di una società di decrescita, sia a livello della sua concezione, l’utopia concreta della democrazia diretta, sia a livello della sua attuazione e realizzazione, che ha come perno la «de- colonizzazione dell’immaginario» e la fuoriuscita...

Rivista di Politica 3/2017

Rivista di Politica 3/2017

Autore: AA.VV.

Numero di pagine: 176

La Russia nel Mediterraneo: una piccola rivoluzione geopolitica Andrea Beccaro Un realismo democratico per la bubble democracy Damiano Palano Trent'anni (e sessant'anni) dopo La democrazia di Sartori, ieri e oggi Gianfranco Pasquino Una guida alla critica degli entusiasti Nadia Urbinati Il popolo nella teoria democratica di Giovanni Sartori Marco Tarchi La teoria democratica di Sartori: una geometria con gli ideali Marco Valbruzzi Sartori e la "democrazia partecipativa" Antonio Floridia Cariche contese: una guerra di posizione tra élite politiche e burocratiche Fabio Bistoncini, Federico De Lucia, Stefano Scardigli Indeterminazione e sterilità della democrazia post-totalitaria Giulio De Ligio Concordia discors. Del Noce e Matteucci a confronto Francesco Romano Fraioli Di cosa parlano gli Americani quando parlano di sicurezza nazionale? Le ambiguità e i dilemmi dell'internazionalismo Corrado Stefanachi L'Isis in Europa. Un'analisi comparata delle stragi jihadiste Alessandro Orsini

Ricoeur e i suoi contemporanei. Bourdieu, Derrida, Deleuze, Foucault e Castoriadis

Ricoeur e i suoi contemporanei. Bourdieu, Derrida, Deleuze, Foucault e Castoriadis

Autore: Johann Michel

Numero di pagine: 184
La fondazione della politica

La fondazione della politica

Autore: AA. VV.

Numero di pagine: 212

La politica, nella teoria e nella pratica, affonda le proprie radici nella civiltà greca, e più precisamente nella polis ateniese del V sec. a.C. I testi qui raccolti ne tracciano una fisionomia complessiva e multiforme, sotto il profilo della ricostruzione storica e concettuale. La persistenza del divino, il ricorso al mito, la costruzione di un immaginario politico di rottura del quadro pre-esistente, si fondono in una matrice unica e originale che ancora oggi, per certi versi, costituisce uno scandalo legato alle istanze di libertà e di eguaglianza. La cifra comune ai diversi interventi degli autori convenuti in questo volume è l’intreccio presente e immanente tra mito e logos, in cui la doppia traccia della narrazione si offre al lettore come interessante fonte di analisi delle attuali faglie che incrinano il terreno della politica e terremotano la tenuta dei regimi di democrazia contemporanei. Scritti di Vincent Azoulay, Cornelius Castoriadis, Marcel Detienne, Benjamin Gray, Mogens Herman Hansen, Nicole Loraux, Jacques Rancière, Viviana Segreto, Jean-Pierre Vernant

Rivista di Politica 3/2014

Rivista di Politica 3/2014

Autore: AA.VV.

Numero di pagine: 176

Indice CONGETTURE E CONFUTAZIONI Better together: il referendum scozzese e la preferenza per il Regno Unito di Claudio Martinelli L’IS e l’Iraq: il crollo della statualità e le scelte contradditorie degli Stati Uniti di Andrea Beccaro Se l’Europa ha perso il “motore politico” francese di Michele Marchi Per un bilancio del berlusconismo (guardando all’oggi) di Maurizio Griffo La democrazia e i suoi equivoci (interpreti) di Danilo Breschi A cento anni dalla “Settimana Rossa” tra ricostruzione storica e immaginario noir di Emilia Musumeci DOSSIER: VERITÀ E POLITICA La verità come questione fondamentale e come problema politico Giulio De Ligio La verità della politica. Filosofia e democrazia in Cornelius Castoriadis Francesco Callegaro Il pensiero politico. Il conflitto tragico tra filosofia e democrazia Cornelius Castoriadis Verità dell’esistenza e politica in Eric Voegelin Umberto Lodovici Sul dibattito e l’esistenza Eric Voegelin L’uomo di scienza e il politico. Per una filosofia pratica Pierre Manent SAGGI Polemiche ideologiche Aresh Vedaee L’informazione: effetti perversi di un bene politico Antonio Giuseppe Balistreri OSSERVATORIO INTERNAZIONALE...

La cultura dell'egoismo. L'anima umana sotto il capitalismo

La cultura dell'egoismo. L'anima umana sotto il capitalismo

Autore: Cornelius Castoriadis , Christopher Lasch

Numero di pagine: 72
Linee di teorizzazione etica e pedagogica dal Rinascimento a Nietzsche

Linee di teorizzazione etica e pedagogica dal Rinascimento a Nietzsche

Autore: Francesca Caputo

Numero di pagine: 236
Il misterioso zoppicare dell'uomo

Il misterioso zoppicare dell'uomo

Autore: Claudio Bazzocchi

“Si vive di danze, di ballo sociale”. È questo il verso di una bella canzone di Ivano Fossati, in cui è racchiuso il significato del libro. L’autore si misura con l’assillo dei suoi ultimi vent’anni: com’è possibile contrastare l’individualismo proprietario e i valori neoliberali egemoni oggi, come si può prospettare una vita più appagante, esaltante e felice senza cadere nel moralismo civico ma additando la via del desiderio? Ove per desiderio si intenda non il nichilismo del godimento sfrenato, ma la progettualità politica e sociale volta a fare i conti con qualcosa di indefinibile che non si soddisfa mai e ha bisogno quindi anche dell’autorità per non cadere nell’illusione dell’appagamento tramite il dominio, per tenere aperto quel desiderio fino alla fine dei propri giorni. Autorità e desiderio, ordine e libertà sono i corni di un dilemma da cui non è possibile uscire per l’essere umano. Rappresentano gli estremi di un’oscillazione che può essere esaltante per gli uomini e le donne della democrazia intesa come ballo popolare che affronta il dilemma tragico dell’esistere con la forza dell’a etto e della solidarietà sociale.Il lupo...

Sin imagen

L'evoluzione del pensiero politico di Cornelius Castoriadis

Autore: Laura Maria Iole Secci , Tomaso Cavallo

Numero di pagine: 192
I ricordi mi vengono incontro

I ricordi mi vengono incontro

Autore: Edgar Morin

Numero di pagine: 736

Edgar Morin, nato nel 1921, ha scelto di riunire qui tutti i ricordi riaffiorati alla sua memoria che, a 100 anni, è rimasta intatta e gli permette di dispiegare davanti a noi l’epopea viva e caleidoscopica di un uomo che ha attraversato i grandi eventi del XX secolo e che continua a occuparsi con brio e acume di quanto accade nel nuovo millennio. Nel libro, la grande storia è punteggiata degli episodi di una vita traboccante di viaggi, incontri con persone affascinanti, in cui l’amicizia e l’amore rivestono un ruolo centrale. Edgar Morin è il “filosofo della complessità”. Ma è noto e apprezzato in tutto il mondo, dall’Africa all’Asia all’America latina, anche per la sua capacità di enunciare pensieri complessi con una semplicità e una piacevolezza uniche. “Questi ricordi non sono emersi in ordine cronologico. Mi sono venuti incontro a seconda dell’ispirazione e delle circostanze. Interpellandosi reciprocamente, alcuni ne hanno fatti scaturire altri dall’oblio.”

e174 | Navi della libertà

e174 | Navi della libertà

Autore: Danae Antonakou , Monica Centanni , Francesco Monticini , Silvia Burini , Alessandra Pedersoli , Christian Toson , Misha Davidoff , Giacomo Calandra di Roccolino , Silvia Ronchey , Lucia Nadin , Mimica Cranaki , Maria Bergamo

Numero di pagine: 336

Le navi della libertà. Editoriale a cura di Danae Antonakou, Monica Centanni e Francesco MonticiniSilvia Burini, Alexander Ponomarev, SubTiziano. L’anti-camouflagecome atto di libertà.Alessandra Pedersoli e Christian Toson, Onde libere e rock ‘n’ roll. La rivoluzionedelle emittenti offshore.Danae Antonakou, La nave Mataroa (Atene-Parigi 1945).Un mito greco contemporaneo.Misha Davidoff, Where Europe comes on an end. The travelof Capitaine Paul-Lemerle (Marseille 1941).Giacomo Calandra di Roccolino, La nave come metafora. Nota sul piroscafo Patris IIe sul film Architects’ Congress di László Moholy-Nagy,a proposito del IV CIAM di Atene (1933).Francesco Monticini, L’ultima nave bizantina. Costantino Lascaris, la prisca theologia e il Lascaris di Abel-François Villemain.Silvia Ronchey, Libri quos mari transmisi Venetias. Busbecq, Prodromos Petra e i giacimenti librari costantinopolitani al tempo di Solimano il Magnifico.Lucia Nadin, Tra gli allori di Venezia. L’Albania e Scanderbegsul Bucintoro, “il più superbo naviglio” al mondo.Monica Centanni, Paralos. La città è una nave, la nave è la città.TestiMimica Cranaki, Journal d’exil.RecensioniMaria Bergamo, Una ...

La scommessa della decrescita

La scommessa della decrescita

Autore: Serge Latouche

Numero di pagine: 224

Il termine ‟decrescita” suona come una scommessa o una provocazione, nonostante la generale consapevolezza dell'incompatibilità di una crescita infinita in un pianeta dalle risorse limitate. L'oggetto di questo libro è incentrato sulla necessità di un cambiamento radicale. La scelta volontaria di una società che decresce è una scommessa che vale la pena di essere tentata per evitare un contraccolpo brutale e drammatico. Bisogna ripensare la società inventando un'altra logica sociale. Ma qui si pone la questione più difficile: come costruire una società sostenibile, in particolare nel Sud del mondo? Bisogna quindi esplicitare i diversi momenti per poter raggiungere questo obiettivo: cambiare valori e concetti, mutare le strutture, rilocalizzare l'economia e la vita, rivedere nel profondo i nostri modi di uso dei prodotti, rispondere alla sfida dei paesi del Sud. Infine, bisogna garantire tramite misure appropriate la transizione dal nostro modello incentrato sulla crescita a una Società della decrescita. Tutti temi questi che già a vario titolo compaiono nell'agenda politica di molti paesi europei, tra cui la Francia e la Germania, e che anche in Italia cominciano a...

Le vie sociali dell’immaginario

Le vie sociali dell’immaginario

Autore: Pier Luca Marzo , Luca Mori

La questione dell’immaginario inizia lì dove termina la dicotomia che lo vede contrapporsi al reale. Fuoriuscendo da questa logica disgiuntiva, è possibile considerare l’immaginario come la sorgente della costruzione e della trasformazione della realtà sociale. Una serie di saggi – dedicati ai processi generativi degli ambienti socio-antropologici, alle dinamiche d’integrazione, di dominio e resistenza, al mutamento sociale, alle metamorfosi dei media, della politica, dell’economia e delle rappresentazioni dell’alterità, nonché al mondo degli oggetti – dà forma a un volume che, nato nell’ambito della neocostituita sezione Immaginario della Associazione Italiana di Sociologia, si propone di individuare nell’immaginario una possibile via d’accesso alla comprensione profonda della vita sociale.

Formazione e musica

Formazione e musica

Autore: Elena Madrussan

A partire dalla centralità della musica nella formazione della personalità, soprattutto giovanile, il volume offre una prospettiva pedagogica tesa a valorizzarne il significato estetico nel quotidiano. È nel vissuto del quotidiano, infatti, che educazione informale e formale s’incontrano (o si scontrano) nei processi di costruzione identitaria. Se da un lato, nell’analisi sociologica, la musica è vista soprattutto come fattore determinante per il condizionamento del gusto individuale, secondo processi di adesione e distinzione che caratterizzano la struttura della società, dall’altro lato, nell’analisi filosofica e antropologica, l’accento è posto sull’esperienza sensibile del mondo, dalla quale emergono occasioni decisive per la conoscenza personale e per l’azione sociale. Nell’intreccio critico tra questi due approcci prevalenti, l’analisi pedagogica si situa come apertura di orizzonti di consapevolezza e di significazione ideativo-generativa, capaci di incidere nella formazione delle soggettività emancipandole dalle attese sociali. Di qui la necessità di approfondire e valorizzare le potenzialità di senso della musica, soprattutto in relazione alla...

Aut Aut 354

Aut Aut 354

Autore: AA.VV.

Numero di pagine: 219

Per un pensiero postcolonialePremessaRoberto Beneduce La potenza del falso. Mimesi e alienazione in Frantz FanonSimona Taliani Per una psicanalisi a venire. Politiche di liberazione nei luoghi della curaNigel C. Gibson “I dannati” di Fanon e la razionalità della rivolta Archivio di immaginiAnnalisa Oboe Sull’invito a “pensare oltre” di Achille MbembeAchille Mbembe Pensare oltre. Perché è utile la prospettiva postcolonialeINTERVENTI E DISCUSSIONISergia Adamo Sulla “letteratura mondiale” di Gayatri Chakravorty SpivakGayatri Chakravorty Spivak Una letteratura mondiale: la posta in giocoAntonello Sciacchitano “L’ignorante e il folle” ovvero la follia e la sragione in FoucaultEdoardo Greblo Il fantasma dell’universaleAlessandro Dal Lago Contare o perire. L’uso degli indici bibliometrici nella valutazione della ricercaMATERIALILuigi Azzariti-Fumaroli Nota a “Ricordi di Walter Benjamin” di Ernst BlochErnst Bloch Ricordi di Walter Benjamin

Religioni & Media

Religioni & Media

Autore: AA. VV.

Con l’impegno a essere più preparati a confrontarci con le credenze altrui e avere più strumenti per capire il nostro rapporto con le “realtà religiose”, questo libro, nella sua prima parte, si rivolge a non specialisti per provare a suggerire come non sia affatto facile parlare “non religiosamente” di religione. Non è facile e tuttavia è urgente. Sono così offerte rapide ricognizioni sul concetto stesso di “religione” e su quello di “sacro”, sulla possibilità di uno studio laico e scientifico. Nella seconda parte del libro, a partire da casi di studio, si è cercato di approfondire il rapporto tra media e religioni andando oltre al solo reperimento di temi e immaginari religiosi presenti nei mezzi di comunicazione. Dal momento che questi ultimi sono produttori in se stessi di immaginario, dal momento che l’esperienza che facciamo dei nuovi media – pervasivi, avvolgenti e ontofanici come non mai – è per molti aspetti sempre più religiosa, diventa forse opportuno provare a leggere la contemporaneità non col passato, ma al contrario sforzarsi di vedere tutto con uno sguardo nuovo. Ed è quindi evidente come il tema “religioni e media” ci spinga...

Ultimi ebook e autori ricercati