Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Storie - La guerra del Peloponneso

Storie - La guerra del Peloponneso

Autore: Erodoto, , Tucidide, ,

Numero di pagine: 1540

La nostra civiltà è nata in Grecia. Leggere le opere di Erodoto e Tucidide significa risalire alle origini della cultura occidentale, ripercorrere le tappe dell'evoluzione di concetti come città, politica, democrazia; ma significa anche contemplare la parabola di una nazione che, piccola e divisa, riuscì a sconfiggere il più potente impero dell'epoca e, divenuta ricca e potente, finì con l'annientare un'intera generazione in una disastrosa guerra fratricida. Le Storie di Erodoto (485-425 a.C. ca.) fanno rivivere il fascino del favoloso Oriente, l'eterno mistero dell'Egitto e la grandiosa saga delle guerre persiane, attraverso pagine indimenticabili che rievocano l'epopea dei Trecento di Leonida alle Termopili, l'empia arroganza del re persiano Serse, l'audacia di Temistocle a Salamina. Raccontando la guerra del Peloponneso che, cinquant'anni dopo le guerre persiane, spaccò a metà il mondo greco, Tucidide (460-400 a.C. ca.) si interrogò sui meccanismi che muovono la storia, sulla moralità del potere, sulla giustizia dei forti e la giustizia dei deboli: questioni sempre attuali perché, "essendo la natura umana quel che è, torneranno prima o poi a ripetersi con modalità...

Cool war. Stati Uniti e Cina. Il futuro della competizione globale

Cool war. Stati Uniti e Cina. Il futuro della competizione globale

Autore: Noah Feldman ,

Numero di pagine: 197

Nel 1989, dopo la dissoluzione dell’Unione Sovietica, la Guerra fredda si concluse con la vittoria dell’Occidente. Oggi una nuova epoca di bipolarismo mondiale è alle porte: l’era della Cool war, la «guerra fresca» che opporrà Stati Uniti e Cina. Lacorsa agli alleati e alle risorse è già ben visibile in Asia orientale, ma presto si estenderà in Medio Oriente, in Africa e oltre ancora. Eppure, questa Cool war è una guerra diversa da tutte le altre. Al contrario della Guerra fredda, non è un conflitto «a somma zero», in cui la vittoria di una parte corrisponde necessariamente alla sconfitta dell’altra. La superpotenza statunitense e la sua grande rivale del XXI secolo mostrano un livello di interdipendenza economica senza precedenti.Un quarto delle esportazioni cinesi è diretto negli Stati Uniti, e l’8 per cento del macroscopico debito americano è detenuto dal governo di Pechino.Per cogliere i cambiamenti in atto e i possibili sviluppi, è necessario osservare lo scenario internazionale senza rigidità ideologiche, soffermandosi in particolare sul modello politico-economico della Cina contemporanea. Il quadro tracciato da Noah Feldman – che unisce dati,...

Metodologie per la ricerca storica

Metodologie per la ricerca storica

Autore: Anna Baldazzi ,

Numero di pagine: 592

Anna Baldazzi è Professore straordinario e insegna Storia romana e Metodologia della ricerca storica presso l'Università degli Studi Guglielmo Marconi. Dal 2003 è membro del Coordinating Editors di “Formamente” e di “Digital Universities”; esperta in Scienze dell'Informazione è direttore della biblioteca di Ateneo. Laureata in Materie Letterarie, si è Specializzata in Biblioteconomia e Archivistica ed ha conseguito master post-laurea in Library Automation, Science Information e Information Science and System Design presso l'Università di Aberystwyth. Per l'approfondimento di questi stessi temi, nel 1987, è stata selezionata per una borsa di studio della NATO. In passato, ha ottenuto ancora una borsa di studio presso l'Istituto Europeo di Fiesole sulle tematiche dell'Interlibrary loan e dei nuovi supporti tecnologici per la digitalizzazione dell'informazione. Negli anni '90, ha progettato l'organizzazione e la gestione bibliografico informativa della Casa Museo-Biblioteca della “Fondazione Collodi”, dirigendone la stessa biblioteca. Nel 1992 e 1993 presso l'Università di Amsterdam e Salamanca ha conseguito il primo Master Europeo in European System for Education ...

L'antibarbarie

L'antibarbarie

Autore: Giuliano Pontara ,

Numero di pagine: 352

A centocinquant’anni dalla nascita del Mahatma, il pensiero di Gandhi offre ancora degli straordinari spunti di riflessione e di critica del pensiero dominante. In questa nuova edizione riveduta, aggiornata e in alcune parti ampliata, Giuliano Pontara esplora in modo scrupoloso e rigorosamente argomentato alcuni dei nodi chiave del pensiero gandhiano in riferimento a questioni fondamentali del nostro tempo: il rapporto tra etica e politica; la persistenza delle disuguaglianze sociali; la minaccia del terrorismo e dei nuovi conflitti; la nonviolenza non solo come modalità di lotta ma come progetto politico; il dirittodovere alla disobbedienza civile e, infine, le alternative possibili a quelle tendenze naziste – come le definisce l’autore – ancora oggi largamente presenti nel mondo.

All’ombra del Principe

All’ombra del Principe

Autore: Attilio Danese ,

Numero di pagine: 438

Postfazione di Flavio Felice. Nel corso della storia, pur cambiando i sistemi, la vita politica è divenuta sempre più complessa. Con Machiavelli si è liberata dalla retorica e dal moralismo e ha rinunciato a darsi una direzione etica per divenire una scienza autonoma. La lettura gramsciana del Principe nelle fasi postbellica, post ‘89 e ancora oggi ha dato spessore culturale alla “conquista e al mantenimento del potere”, ma in mancanza di una bussola di orientamento i diversi leader e i partiti nei sistemi democratici hanno finito con l’assecondare rivendicazioni e desideri dei cittadini. Ha prevalso l’esaltazione del consenso ad ogni costo e di conseguenza il conflitto tra le parti e la decomposizione del tessuto solidale. L’opposizione del “popolo” alla “casta” ha favorito neopopulismo e sovranismo e sollecitato la trasformazione della democrazia rappresentativa nell’utopia della democrazia diretta, in cui il popolo detta le scelte attraverso i social in assenza di principi regolativi condivisi.

La prigione di pietra

La prigione di pietra

Autore: Michele Porcaro ,

Numero di pagine: 268

415 a.C. La guerra del Peloponneso, il tremendo conflitto che vide opporsi Sparta e Atene per il dominio della Grecia, e stata interrotta da una pace che ha sospeso momentaneamente le ostilita. I grandi magistrati di Atene hanno stabilito di inviare i propri soccorsi alla citta di Selinunte, in Sicilia, nella loro guerra contro Siracusa. Ai suoi concittadini Alcibiade ha promesso gloria, fama e denaro in abbondanza. Nelle triremi ateniesi si imbarchera anche il giovane Archippide, desideroso di vivere una nuova avventura nelle soleggiate coste della Sicilia. Ma una volta sbarcato sull'isola la realta che gli si parera di fronte sara ben altra, e il giovane sperimentera la crudelta e l'efferatezza della guerra, vivendo un'esperienza che cambiera la sua vita."

Il commercio greco arcaico

Il commercio greco arcaico

Autore: Alfonso Mele ,

Numero di pagine: 109

Il problema dell’organizzazione del commercio arcaico è stato rilanciato di recente da due ampi saggi di B. Bravo, apparsi rispettivamente nel n.° 1 (1974) e n.° 3 (1977) dei Dialogues d’Histoire Ancienne, che hanno già trovato una prima eco nel saggio di J. Velissaropoulos sull’emporion apparso sempre nel n.° 3 della rivista in questione. 2Le conclusioni cui il Bravo è pervenuto sono le seguenti: in età arcaica non si dà commercio regolare senza regolare surplus e quindi senza l’intervento dell’aristocrazia fondiaria; a questa il commercio fa capo sia per quanto attiene al possesso delle navi sia per quanto attiene al possesso dei beni da riservare agli scambi.

L'illusione della democrazia

L'illusione della democrazia

Autore: Tucidide ,

Numero di pagine: 96

Nella Guerra del Peloponneso, Tucidide racconta della lotta tra Sparta, modello di oligarchia, e Atene, nuovo paradigma democratico. Ma quanto contraddittoria fosse la natura del governo ateniese, lo apprendiamo proprio dalle testimonianze di alcuni protagonisti di quel lunghissimo scontro: attraverso le voci di Pericle, di Cleone, di Alcibiade. Soprattutto, attraverso la voce dello stesso Tucidide. E se nel primo testo di questa raccolta, il celeberrimo epitafio per i caduti, Atene gloriosamente si erge a baluardo della democrazia, negli altri discorsi la città svela il proprio vero volto, ben diverso da quello demagogicamente propagandato al cospetto dei cittadini: il volto di una potenza aggressiva e imperialista, non estranea ai soprusi e alle prevaricazioni, capace di terribili atti di violenza nei confronti di chi si ribella alla sua supremazia.

Da Sibari a Thurii

Da Sibari a Thurii

Autore: Maurizio Bugno ,

Numero di pagine: 166

Ettore Lepore, pendant les travaux du Congrès VII des études sur la Grèce antique, a ouvert un colloque sur l'histoire de Sibaritide entre les Ve et VIe siècles avant J.C. qui a produit au cours des trente dernières années de nombreuses contributions, avec des conclusions qui ont donné progressivement forme à la persistance d'une communauté de Sibariti après 511 av. J.C. Cependant, malgré les preuves d'une survie, la date de la fin de Sybaris a souvent constitué un problème qui a empêché une pleine compréhension de l'histoire de la polis. Cette étude du dernier siècle de Sybaris se base avant tout sur les sources littéraire. L'autre série de témoignages (épigraphiques, archéologiques, numismatiques et autres) sont évalués indépendament avant d'être, autant que possible, confrontés à la preuve littéraire.

L'arte occidentale della guerra

L'arte occidentale della guerra

Autore: Victor Davis Hanson ,

Numero di pagine: 288

Si narra che, quando gli fu suggerito di attaccare i persiani di notte per coglierli impreparati, Alessandro Magno rispose sdegnato: «La strada che indichi è quella dei banditi e dei ladri, il cui unico fine è l’inganno. Preferisco rammaricarmi della sorte avversa anziché provar vergogna per la mia vittoria». Il grande condottiero macedone dimostrava così di aver interiorizzato la cultura greca anche nell’ethos disperato e fiero della battaglia campale. Perché l’arte occidentale della guerra, spiega Victor Davis Hanson in questo saggio ormai classico, si fonda sulla ricerca dello scontro diretto di fanteria, terribile e risolutivo. Un’invenzione greca, tramandata dall’epica di Omero e dalle storie di Tucidide e Senofonte. La battaglia campale non era infatti una pratica comune, nelle guerre antiche, spesso più simili a una guerriglia episodica e selvaggia. Proprio per evitare gli assalti e la devastazione di campi e vigneti, i Greci costruirono una diversa idea di guerra, che si legava a doppio filo con l’essenza stessa della libertà e della democrazia: ogni uomo libero era disposto a correre il rischio di morire in poche ore nel cozzo brutale di lance e...

Euboica

Euboica

Autore: Collectif ,

Numero di pagine: 429

L’idea di questo Convegno viene da lontano: ognuna delle istituzioni che lo hanno organizzato ha accumulato infatti un patrimonio di riflessioni su questo tema: per il Centre Jean Bérard questo precede la sua stessa nascita, trovando la sua origine in Rhégion et Zankle, il libro di un maestro di cui in quest’occasione più che mai abbiamo sentito la mancanza; seguirono poi le due Contributions à l’étude de la société et de la colonisation eubéennes, del 1975 e del 1981; per l’Università di Edinburgo basti pensare alla lungae fruttuosa consuetudine di D. Ridgway con Pithekoussaie con il suo scopritore, G. Buchner. Grazie alla generosità degli amici Greci attivi nelle Soprintendenzee nelle Università, il volume presenta scavi inediti, ο noti ancora soltanto attraverso relazioni preliminari. Lo stesso vale per lo scavo della nuova “capanna ovale” di Punta Chiarito a Pithekoussai. Ci si perdoni l’immodestia se diciamo che questi dati, da soli, giustificherebbero la soddisfazione degli organizzatori. Ma un altro aspetto ci premeva,e fu rammentato nel momento in cui ebbero inizio i lavori del Convegno,e riguardava in particolare i nuovi rinvenimenti della...

Anabasi - Elleniche

Anabasi - Elleniche

Autore: Senofonte ,

Numero di pagine: 598

Introduzione di Domenico MustiPremesse, traduzioni e note di Umberto Bultrighini e Manuela MariEdizioni integraliL’Anabasi, l’opera di Senofonte forse più letta, racconta in sette libri le vicende che precedettero e seguirono la disastrosa battaglia di Cunassa in cui, nonostante la vittoria, Ciro rimase ucciso lasciando i diecimila mercenari greci che avevano combattuto per lui disorientati, circondati da nemici in una terra sconosciuta. Fu Senofonte a guidarli, tra mille difficoltà, fino alle coste del Mar Nero e quindi in patria, rendendosi protagonista e narratore della più famosa “ritirata” della storia.Divise in tre parti e articolate in sette libri, le Elleniche ricostruiscono la storia della Grecia dalla fase finale della guerra del Peloponneso (411) alla battaglia di Mantinea (362). I primi due libri si riallacciano alle Storie di Tucidide, ma la parte principale dell’opera è nei due libri centrali (III e IV). La semplicità e l’efficacia dello stile di Senofonte hanno reso queste due opere tra le più amate dell’antichità.«Il giorno dopo scoppiò una violenta tempesta, ma era necessario marciare: i viveri, infatti, non erano sufficienti. E guidava la...

Vite parallele (Aristide. Catone)

Vite parallele (Aristide. Catone)

Autore: Plutarco ,

Numero di pagine: 483

Nelle Vite parallele, opera grandiosa in cui vengono accostati celebri protagonisti della storia greca e romana, Plutarco dichiara di non voler scrivere storia, ma vita. E così anche nella narrazione delle biografie di Aristide e Catone presenta soprattutto le straordinarie virtù morali, la rettitudine e il coraggio, l’abnegazione al bene pubblico, lasciando in secondo piano le vicende politiche. Nella vita di Aristide, campione di giustizia e lealtà, di spirito di sacrificio e sottomissione allo Stato e protagonista dell’inarrestabile crescita di Atene, da Maratona alla conquista dell’egemonia, riviviamo i momenti cruciali dell’espansione ateniese fino alla fondazione della lega delio-attica. Paladino della lotta contro i vizi dell’aristocrazia romana, contro la decadenza e il malcostume, Catone viene tratteggiato come strenuo difensore della res publica, eroe solitario, nella sua proverbiale integrità, dell’antico mos maiorum. Le introduzioni alle singole vite inquadrano i personaggi nell’ambito delle Vite parallele e ne ripercorrono le vicende storico-biografiche.

Tucidide

Tucidide

Autore: Luciano Canfora ,

Numero di pagine: 362

L'Atene delle pagine di Luciano Canfora è una città nervosa, opaca, attraversata da tensioni e conflitti. Una città tutta politica, in cui anche quello di storico è un mestiere pericoloso: così emerge dalle vicende di Tucidide (e Senofonte), che Canfora ricostruisce con piglio investigativo, ritornando con nuovi argomenti alla vera vicenda dello storico ateniese. Mauro Bonazzi, "Corriere della Sera" Un paradosso: Tucidide è l'artefice della storiografia ma la sua storia è avvolta dal mistero. Di certo sappiamo che narrò la grande guerra tra Atene e Sparta, ma il suo racconto s'interrompe proprio nell'anno del colpo di Stato (411 a.C.), quando gli amici oligarchi arrivano al potere. Che ne fu di lui? Le pagine di Canfora sono definitive. Simonetta Fiori, "la Repubblica" Chi è Tucidide? Il bravo generale punito da Ateniesi esasperati e folli oppure un uomo che sapientemente occulta le proprie responsabilità? È un incompetente mentitore o la vittima di una colossale, inspiegabile ingiustizia, culminata in una improbabile condanna a morte? Luciano Canfora attacca la leggenda tucididea per ricostruire la vera figura e la vera sorte che toccò al padre della storiografia.

In viaggio con Erodoto

In viaggio con Erodoto

Autore: Ryszard Kapuściński ,

Numero di pagine: 263

Kapuściński si prende un momento di pausa e riflessione e ripercorre le proprie vicende, raccontando retroscena finora ignorati delle sue storie: dall infanzia povera a quando, fresco laureato, venne mandato allo sbaraglio prima in India e poi in Cina, senza conoscere niente di quei paesi. Ripercorre i viaggi in Africa, in Egitto, in Iran, poi di nuovo in Africa, rievocando sotto tutt altra luce e con mano leggera le vicende storiche che ve lo hanno portato. Ci rivela le difficoltà incontrate di fronte alla vastità della materia da dominare, interpretare e giudicare. E, di fronte a queste difficoltà, il suo punto di riferimento, il suo livre de chevet, il testo da leggere e rileggere è sempre stato Erodoto. La lettura di Erodoto non di rado lo appassionava più del lavoro da svolgere. Erodoto, come Shakespeare, ha visto il microcosmo delle passioni umane e il macrocosmo delle vicende storiche. Da un lato ci ha narrato come la Grecia abbia ritardato di secoli l avanzare dell Asia in Europa e, dall altro, ha rappresentato la brama di potere, la crudeltà, la cecità di piccoli e grandi satrapi. Erodoto fa capolino dalle storie di Kapuściński, compare e scompare, viene...

Mi vado bene?

Mi vado bene?

Autore: Michele Giannantonio ,

Numero di pagine: 176

Per sentirci bene con noi stessi e con gli altri è importante saper coltivare la nostra autostima e reagire in modo assertivo a molte situazioni del quotidiano, lavorative e non. Mi vado bene? è un manuale di auto aiuto che fornisce al lettore spunti di riflessione e suggerimenti per capire in profondità le proprie potenzialità e riconoscere i comportamenti più efficaci per ottenere il meglio dalle relazioni con gli altri. Ricco di esempi e di attività pratiche che insegnano a riconoscere gli atteggiamenti sbagliati e i pensieri limitanti che possono disturbare le nostre relazioni sociali, è un libro che non va letto tutto d'un fiato, senza mai interrompersi, come un romanzo, ma va sfogliato in momenti diversi, a volte rapidamente, a volte lentamente, inserendo anche delle pause tra una lettura e l'altra per poter riflettere e assimilare quanto si legge e metterlo alla prova nella vita di tutti i giorni. Di facile lettura, fornisce consigli utili per affrontare in modo diverso e più efficace situazioni di vita percepite come problematiche e per imparare ad apprezzarsi di più e a sfruttare al meglio le proprie risorse individuali.

Storici greci

Storici greci

Autore: Erodoto , Senofonte , Tucidide ,

Numero di pagine: 1975

Storie • La guerra del Peloponneso • Elleniche • Anabasi • Ciropedia A cura di L. Rossetti; U. Bultrighini e M. Mari; L. Santarelli Introduzioni di L. Canfora, D. Musti, L. Rossetti Edizioni integrali Erodoto, prima che un grande storiografo, fu un grande viaggiatore: a lungo girovagò, forse a causa del suo mestiere di mercante, attraverso la Persia, lungo il corso del Nilo, fino ai deserti dell’Arabia e oltre il Mar Nero. Di tutto quello che vedeva era curioso e voleva conoscere ambiente, usi, costumi, leggi dei popoli strani e diversi che frequentava. Per questo arricchì le Storie dei conflitti tra Greci e “barbari” con descrizioni, favole e leggende, e per questo i suoi racconti dal fascino intramontabile ebbero tanto successo nell’Atene degli anni di Pericle, così ricettiva e avida di conoscenze. A Tucidide, invece, niente interessa di più della verità dei fatti, raccontati solo dopo averne esaminato e confrontato tutte le possibili fonti e versioni. Perciò La guerra del Peloponneso può essere considerata la prima opera di storiografia moderna, soprattutto per la parte riguardante quella fase che l’autore visse in prima persona. Il suo linguaggio...

La spagnola in Italia. Storia dell'influenza che fece temere la fine del mondo (1918-1919)

La "spagnola" in Italia. Storia dell'influenza che fece temere la fine del mondo (1918-1919)

Autore: Eugenia Tognotti ,

Numero di pagine: 195

1573.303

Indicatore Lombardo, ossia raccolta periodica di Scelti articoli tolti dai piu accreditati giornali ... intorno alle scienze fisiche, lettarture (etc.)

Indicatore Lombardo, ossia raccolta periodica di Scelti articoli tolti dai piu accreditati giornali ... intorno alle scienze fisiche, lettarture (etc.)

I sentieri della filosofia

I sentieri della filosofia

Autore: Sergio Givone ,

Numero di pagine: 112

Cos’è la filosofia, come nasce, come si diventa filosofi? Forse anzitutto andando alla ricerca dei linguaggi con cui si è costituita per seguirne le tracce, le interruzioni, le riprese, ripercorrendo i sentieri già tracciati o avventurandosi su quelli appena iniziati. La filosofia, come ci mostra la prospettiva ermeneutica di Givone, non è riducibile a un’univoca definizione; si costituisce appoggiandosi a qualcosa che sta al di fuori di essa, dalla poesia dei tragici greci fino ai testi che la tradizione ci ha via via consegnato come “filosofici”. Non solo. La tensione tra mito e logo si ripropone, a detta dell’autore, in ogni discorso filosofico autentico. Ci sono infatti cose che hanno bisogno del logo, per essere comprese, e cose che hanno bisogno del mito, per essere dette. L’abisso che il mito ci mostra – l’assunzione della colpa per un atto non voluto – è quel pensiero tragico a cui la filosofia continuamente si alimenta e che interpreta rivelando l’intreccio profondo tra filosofia, etica ed estetica. Il volume riprende le lezioni di Sergio Givone alla Scuola di alta formazione filosofica. Muovendo dall’interrogativo autobiografico su che cosa sia ...

Ultimi ebook e autori ricercati