Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Antropologia

Antropologia

Autore: Tim Ingold ,

L’umanità si trova a un bivio. Le crescenti disuguaglianze, l’acuirsi della violenza a livello politico, i fondamentalismi in conflitto e una crisi ambientale di proporzioni planetarie rappresentano l’attuale scenario cui far fronte. Come modellare un mondo che abbia spazio per tutti, incluse le generazioni future? Quali le possibilità per un vivere collettivo? A queste urgenti questioni cerca di rispondere l’antropologia, mettendo in campo la saggezza e l’esperienza delle persone, indipendentemente da background e percorsi di vita. L’autore ripercorre le tappe di sviluppo di questo campo di studi; nato per supportare gli ideali del progresso, crollato tra le rovine della guerra e del colonialismo, rinasce oggi come disciplina della speranza, destinata ad assumere un ruolo centrale nel dibattito sulle impellenti questioni intellettuali, etiche e politiche contemporanee. Con appassionate argomentazioni, Tim Ingold dimostra perché l’antropologia è importante per tutti noi.

Pratiche e cognizione. Note di ecologia della cultura

Pratiche e cognizione. Note di ecologia della cultura

Autore: Cristina Grasseni , Francesco Ronzon ,

Numero di pagine: 239
Etnografie in bottiglia

Etnografie in bottiglia

Autore: Roberta Bonetti ,

Il volume, attraverso un caso di ricerca-azione, illustra i temi dell’etnografia della scuola, dell’approccio interdisciplinare all’educazione alla complessità e allo sviluppo delle competenze individuali, e offre strumenti teorici e metodologici per affrontare le questioni della diversità e dei processi interculturali, così centrali nella scuola di oggi. Con preciso riferimento alla recente normativa ministeriale, il volume intende servire da strumento di formazione per i docenti di tutte le classi di insegnamento, fornendo conoscenze e competenze metodologiche per la promozione della cittadinanza attiva e dell’interculturalità come esperienza di relazione. Il libro racconta come, attraverso strumenti quali l’antropologia applicata, il design partecipativo, le tecnologie digitali e le “geografie del quotidiano”, i partecipanti al progetto di ricerca-azione Sguardi Oltre abbiano potuto considerare in modo nuovo e trasformativo il problema pressante e ubiquo delle discriminazioni multiple e del bullismo, e comprendere i processi relazionali, affettivi e socioculturali che li sottendono.

Disabitare

Disabitare

Autore: Matteo Meschiari ,

Per due milioni di anni abbiamo vissuto a contatto con il fuori, non nel buio delle grotte, ma in luoghi intermedi tra il chiuso e l’aperto: spalle alla roccia, occhi nella valle. Pochi secoli di civiltà industriale e di urbanesimo soffocante ci hanno abituati a vivere in scatole da scarpe. Tutto l’abitare va ripensato da qui, dalla constatazione che eravamo fatti per praterie e foreste, che ci piaceva e ancora ci piace vivere all’aperto, che facevamo case temporanee, leggere, che avevamo di meno e immaginavamo di più. Sono le esperienze più estreme, quelle del limite e del lontano, che hanno qualcosa da dire sul fare casa oggi: capanne, bivacchi, tende, rifugi, ripari di fortuna, un’architettura minima, essenziale, ma più densa degli edifici materiali e simbolici in cui abbiamo finito per nasconderci. Dalla preistoria nomade alla casa aumentata dei nuovi media, dallo shelter rudimentale all’architettura di emergenza, dal macroalveare alla nano house, dai fast-places all’abitare-per-sempre, questo libro è un’esplorazione a rovescio delle radici antropologiche dell’abitare. Per alleggerirsi, stare di meno, andare via.

Il disegno selvaggio

Il disegno selvaggio

Autore: Simone Ghiaroni ,

Un antropologo studia sul campo una strana tribù: i bambini di una scuola dell’infanzia. In particolare, cerca di capire come questi utilizzino spontaneamente e per i propri scopi uno strumento di comunicazione a loro congeniale, il disegno. Evitando estetiche primitiviste e valutazioni psicologico-cognitive, l’analisi fa emergere, con uno sguardo relativista, come i bambini attraverso il disegno agiscano in modalità peculiari, con precise intenzioni, nel loro mondo sociale: comunicare la propria identità, mettersi in relazione con il contesto, dare vita a giochi che nascono nell’immagine, negoziare e stabilire relazioni sociali. Per cogliere quindi il significato di un disegno è necessario valutarne le condizioni di produzione e comprenderne l’uso all’interno del gruppo. In questo testo, si propone una selezione di strumenti interpretativi per analizzare la complessità e il significato del disegno infantile colto nel suo stato “selvaggio”.

Donne, emancipazione e marginalità

Donne, emancipazione e marginalità

Autore: Alessandra Brivio ,

Numero di pagine: 348

Il volume, risultato di un lungo periodo di ricerche d’archivio e sul campo condotte in Ghana, raccoglie voci e storie femminili lungo un periodo che va dall’ultimo quarto dell’Ottocento ai giorni nostri. Intersecando la dimensione politico-economica con quella storico-sociale e ancora con quella di genere, il libro parte dall’analisi di un fenomeno di migrazione interna, che coinvolge soprattutto le giovani donne, e ritorna agli anni dell’abolizione della schiavitù, per so ermarsi sui primi decenni del Novecento coloniale. L’obiettivo è comprendere alcune delle ragioni della continuità tra la marginalità contemporanea e le forme di sfruttamento passate, di volta in volta evidenziando il persistere di pratiche e strutture di dipendenza e asservimento, in una continua tensione tra forme di agentività personale e di assoggettamento.

Isole

Isole

Autore: Franciscu Sedda ,

Isole di plastica che popolano i mari e l’immaginario. Isole che diventano il simbolo dell’umanità presa fra migrazioni, razzismo e solidarietà. Isole che sfidano continenti, Stati che si isolano, popoli che fanno arcipelago, potenti e persone comuni che sognano isole tutte per sé. Le isole non smettono di affascinare, di far mondo, di parlare ai nostri sensi e alle nostre coscienze. Per coglierne i significati e le voci bisogna addentrarsi in un arcipelago semiotico che ci riporta alle profondità del mito e alle trame della storia globale, alle utopie del passato e ai conflitti del presente, alle narrazioni fantastiche e alla concreta creatività culturale. Oggi più che mai per ritrovare senso è necessario perdersi in un mare di isole.

Il metodo e l'antropologia. Il contributo di una scienza inquieta

Il metodo e l'antropologia. Il contributo di una scienza inquieta

Autore: Roberto Malighetti , Angela Molinari ,

Numero di pagine: 300
Il senso dei luoghi

Il senso dei luoghi

Autore: Vito Teti ,

Numero di pagine: 608

Contro ogni apparenza, i luoghi abbandonati non muoiono mai. Si solidificano nella dimensione della memoria di coloro che vi abitavano, fino a costituire un irriducibile elemento di identità. Vivono di una loro fisicità, di una loro corposa e materiale consistenza. Si alimentano di uno spessore doppio e riflesso. Pretendono non la fissità, ma al contrario il movimento, il percorso fisico e mentale di una loro continua riconquista. In questo libro, scritto con la sapienza fine e distillata dell’antropologo, con la tenacia del testimone e con la passione dello scrittore, Vito Teti porta ad evidenza e ricompone per intero tutti i suoi percorsi di vita. L’oggetto – ma sarebbe più proprio dire «il soggetto» – sono i paesi abbandonati di Calabria, ripercorsi col passo lento e misurato della riappropriazione in ogni loro più densa e nascosta sfumatura: case capanne e grotte, alberi sabbie e pietre, acqua nuvole e vento. Ma si sbaglierebbe a chiudere questo libro entro una dimensione angustamente geografica. I paesi abbandonati, osserva Predrag Matvejevic ́ nella presentazione del volume, «sono un luogo assai più vasto della regione a cui questo libro è dedicato. Sono...

L’Africa delle città / Urban Africa

L’Africa delle città / Urban Africa

Autore: AA.VV. ,

Numero di pagine: 408

Possenti processi di urbanizzazione stanno modificando a un ritmo incalzante gli scenari sociali, culturali ed economici dell’Africa. Si tratta di un fenomeno di enorme rilevanza non solo per il continente africano e per gli studi africanistici, ma più in generale per le dinamiche globali cui stiamo assistendo negli ultimi decenni. Il fenomeno chiama in causa una molteplicità di approcci, imponendo la collaborazione e il confronto di diverse discipline: storia, antropologia, geografia, economia, politologia, urbanistica, diritto, per citarne solo alcuni. Per favorire un ampio confronto interdisciplinare, il Centro Piemontese di Studi Africani (CSA) ha organizzato – in collaborazione con l’Associazione Studi Africani in Italia (ASAI), l’Università e il Politecnico di Torino – il convegno “L’Africa delle città. Economie, popolazioni, culture” (Torino, Palazzo del Rettorato, 16-17 ottobre 2015), che ha visto la partecipazione di più di cinquanta studiosi appartenenti a diverse discipline, distribuiti in una decina di panel tematici. Questo volume presenta contributi rielaborati a partire da tali iniziative, messi a disposizione del pubblico per alimentare il...

Mediascapes

Mediascapes

Autore: AA. VV. ,

Oggi la diversità culturale passa dall’uso che le società fanno dei media, dai modi in cui il flusso planetario di immagini, video, film e fiction televisive viene rimodellato localmente da strategie individuali e di gruppo che, nel consumo e nella produzione di immagini, cercano di tratteggiare rappresentazioni più o meno coerenti del mondo, di comporre memorie collettive, di darsi una visione del futuro. Prendono così corpo paesaggi mediatici nazionali e transnazionali, che alimentano l’immaginazione, i desideri e le emozioni di esistenze sempre più mobili e dislocate. I saggi raccolti nel volume calano questi temi nella concretezza del lavoro etnografico condotto in aree di crisi, di conflitto e di forte cambiamento culturale: dall’Italia a Israele, dalla Tailandia alla Cina, dalla Nigeria al Camerun, al Congo e al Brasile.

Manuale di storia della pedagogia

Manuale di storia della pedagogia

Autore: Franco Cambi ,

Numero di pagine: 400

Il manuale ricostruisce, in forma agile, il lungo percorso della pedagogia in Occidente, prendendo in esame le forme assunte nelle varie epoche con una particolare attenzione per quelle che ne contrassegnano l'identità più attuale, sia dal punto di vista scientifico sia da quello ideologico, ma anche critico-filosofico.

Antropologia dei disastri

Antropologia dei disastri

Autore: Gianluca Ligi ,

Numero di pagine: 200

Cosa hanno in comune lo tsunami che si è abbattuto sulle coste dell'Indonesia, la contaminazione ambientale da scorie chimiche di Love Canal o quella radioattiva che ha inquinato i pascoli saami della Lapponia svedese? Che differenze ci sono fra i disastri dell'Occidente e quelli nei Paesi in via di sviluppo? Qual è il modello interpretativo più efficace di cui disponiamo? Un evento naturale estremo o una catastrofe tecnologica non sono pure fatalità ma il prodotto di rapporti economici, politici, culturali e affettivi che legano comunità umane, tecnologia e ambiente. Le teorie e i metodi di ricerca dell'antropologia culturale, applicati allo studio dei contesti di emergenza di massa, offrono una lettura efficace del grado di vulnerabilità di una comunità, delle sue percezioni del rischio, delle sue possibilità di reazione.

La guida indispensabile al cambiamento climatico

La guida indispensabile al cambiamento climatico

Autore: David Nelles , Christian Serrer ,

Numero di pagine: 132

Avete mai provato a farvi in breve un'idea chiara sul cambiamento climatico e sulla salute della Terra? È quasi impossibile: web e media tradizionali offrono materiale frammentario e difficile da interpretare. Questo libro - un fenomeno di selfpublishing da oltre 200.000 copie vendute in Germania, tradotto in diversi Paesi - è nato dopo una chiacchierata a una mensa universitaria. I due studenti David Nelles e Christian Serrer hanno intuito che sul mercato mancava un libro dedicato al tema più caldo della nostra epoca - il clima - che fosse scientificamente valido, esaustivo e, insieme, chiaro a tutti. Così hanno deciso di scriverlo loro. Hanno fondato una casa editrice, trovato grafici motivati, una tipografia rispettosa dell'ambiente, vari partner pronti a sostenere il progetto. Dall'effetto serra al ruolo dei vulcani, dallo scioglimento dei ghiacci ai fenomeni meteo estremi, La guida indispensabile al cambiamento climatico è l'unico testo che spieghi in modo completo e comprensibile ciò che sta accadendo alla Terra. Per esserne consapevoli e prepararci a modificare le nostre abitudini. *********************** Questo eBook è ottimizzato per la fruizione su tablet; se ne...

Il museo in scena. L'alterità culturale e la sua rappresentazione negli spazi espositivi

Il museo in scena. L'alterità culturale e la sua rappresentazione negli spazi espositivi

Autore: Jean-Loup Amselle ,

Numero di pagine: 114
Antropologia, risorse naturali e conflitti ambientali

Antropologia, risorse naturali e conflitti ambientali

Autore: Amalia Rossi , Lorenzo D'Angelo ,

Numero di pagine: 204
Antropologia per insegnare. Diversità culturale e processi educativi

Antropologia per insegnare. Diversità culturale e processi educativi

Autore: Manuela Tassan ,

Numero di pagine: 256
Insegnare a vivere

Insegnare a vivere

Autore: Edgar Morin ,

Numero di pagine: 116

Sulle tracce di La testa ben fatta e I sette saperi necessari all’educazione del futuro, Edgar Morin auspica una riforma profonda dell’educazione, fondata sulla sua missione essenziale, che già Rousseau aveva individuato: insegnare a vivere. Si tratta di permettere a ciascuno di sviluppare al meglio la propria individualità e il legame con gli altri ma anche di prepararsi ad affrontare le molteplici incertezze e difficoltà del destino umano. Questo nuovo libro non si limita a ricapitolare le idee dei precedenti ma sviluppa tutto ciò che significa insegnare a vivere nel nostro tempo, che è anche quello di Internet, e nella nostra civiltà planetaria, nella quale ci sentiamo così spesso disarmati e strumentalizzati.

L'altro e l'altrove

L'altro e l'altrove

Autore: Marco Aime , Davide Papotti ,

Numero di pagine: 240

«L'immaginario, ci sembra, rimane nondimeno uno snodo centrale da indagare negli studi sul turismo. La natura dinamica degli immaginari antropologici e geografici legati all' altro e all' altrove , unitamente alla costante opera di contrattazione sociale che ne media le apparizioni e ne determina i successi, invita a proseguire le analisi in materia. La storia della società occidentale "ha trasfigurato la realtà, proiettandola nelle lontananze incantate dell'immaginazione, sino a farla coagulare in una figurazione spaziale o temporale: la natura vergine, la storia passata, il monumento, il folclore" [Enzensberger, 1998, p. 35] Proprio a questo fine, indagare "le lontananze incantate dell'immaginazione", si rivolgono le pagine che seguono». Marco Aime, Davide Papotti, L'altro e l'altrove. Antropologia, geografia e turismo

Amazzonia incantata. Luoghi, corpi e malattie in una comunità afro-discendente del Brasile

Amazzonia incantata. Luoghi, corpi e malattie in una comunità afro-discendente del Brasile

Autore: Manuela Tassan ,

Numero di pagine: 226
Sin imagen

Educare alla cittadinanza partecipata

Autore: Luigina Mortari ,

Numero di pagine: 177

Il volume approfondisce un importante tema di ricerca nel campo delle scienze educative, in via di affermazione come conseguenza delle attuali politiche partecipative in ambito internazionale. Il testo s'interroga su questioni essenziali sul piano pedagogico - quale politica formativa è richiesta per educare alla partecipazione, cosa significa partecipazione, quale relazione c'è fra partecipazione e cittadinanza, quali competenze cognitive vanno promosse per favorire una disposizione alla responsabilità politica - nella prospettiva del superamento di una concezione scuolacentrica e in favore di un'educazione alla cittadinanza partecipata diffusa su tutto il territorio. Senza porre in discussione le opportunità esperienziali offerte dall'odierna vita urbana, si rileva come elemento critico un progressivo logoramento di spazi per la socializzazione e, dunque, per la vita civica: il tempo si riduce sempre più a quello privato e l'esperienza dello spazio pubblico, matrice della formazione sociale e politica, diventa sempre meno significativa. Da qui la necessità di riqualificare i contesti di vita, con l'assunzione che la politica è cosa che riguarda tutti e che a tutti sono...

Gabbie di genere. Retaggi sessisti e scelte formative

Gabbie di genere. Retaggi sessisti e scelte formative

Autore: Irene Biemmi , Silvia Leonelli ,

Numero di pagine: 206

Ultimi ebook e autori ricercati