Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Storia della Spagna democratica

Storia della Spagna democratica

Autore: Carmelo Adagio , Alfonso Botti ,

Numero di pagine: 160

La Spagna vive in democrazia da oltre un trentennio. Non era mai successo. Per far rinascere la democrazia spagnola è stata necessaria la scomparsa di chi l'aveva uccisa nel 1936. Ma la morte di Franco, nel 1975, ha rappresentato solo il presupposto del ritorno alla democrazia, che iniziò a intravedersi solo l'anno successivo con lo smantellamento del regime. È questo, in Italia, il primo libro che ricostruisce la storia della Spagna del dopo Franco: dalle premesse della transizione all'azione dei governi centristi di Adolfo Suárez, che portò il paese fuori dal franchismo, dalla lunga stagione modernizzatrice e poi degli scandali delle amministrazioni socialiste guidate da Felipe González alle due legislature di José María Aznar e dei popolari, fino al ritorno al governo dei socialisti con José Luis Rodríguez Zapatero nel 2004 e l'avvio di una nuova stagione attraverso le controverse riforme. Un excursus dei principali avvenimenti e protagonisti che non trascura l'analisi dei processi culturali, sociali ed economici – corredati dai più significativi dati quantitativi – e offre spunti e ipotesi interpretative sul periodo e più in generale sulla storia del paese...

Il secolo dei dittatori

Il secolo dei dittatori

Autore: AA. VV. ,

«A partire da Pisistrato, il primo tiranno dell’antica Grecia, sono emersi nella Storiamolti uomini decisi a decisi a esercitare con ferocia la propria forza personale, al di fuori di ogni controllo e di ogni legge, contro la loro stessa tribù. Abbiamo avuto dei cesari romani, tra cui Caligola e Nerone, dei despoti più o meno illuminati, dei sovrani assolutisti e dei macellai sanguinari come Qin Shihuangdi, il primo unificatore della Cina in forma di impero, che seppelliva vivi i letterati, e del quale Mao si vanto di essere l’erede; o Muhammad bin Tughlaq, sultano di Delhi, che rase al suolo la sua stessa capitale perché così gli piaceva e conveniva. E tuttavia mai i dittatori sono stati tanto numerosi come nell’ultimo secolo, quasi che il progresso e la tecnica, le sue due matrici, si fossero rivoltate contro di lui. Intorno alla metà del Novecento, lo Stato moderno poggiava su un’organizzazione piramidale iperstrutturata e centralizzata di tipo burocratico, che deteneva il monopolio della violenza “legittima”e di istituzioni onerose e complesse, le telecomunicazioni, il corpo militare, l’ossatura industriale. Ogni volta che questo apparato tentacolare e...

Storia del XX secolo

Storia del XX secolo

Autore: Giuliano Procacci ,

Numero di pagine: 608

L'improvvisa accelerazione della storia che si è conclusa con la caduta del muro di Berlino impone a tutti, e in particolare agli studiosi, la riconsiderazione e il ripensamento di giudizi che parevano acquisiti. Il volume si distingue da altre recenti sintesi della storia del XX secolo principalmente per due aspetti: per una maggior aderenza al criterio della diacronia e soprattutto per aver assunto come principale chiave interpretativa la categoria dell'interdipendenza. La “globalizzazione”, di cui quotidianamente si parla, risulta così essere il punto di approdo di un processo e di un travaglio di lunga durata.

Storia dei Papi del Novecento

Storia dei Papi del Novecento

Autore: Alberto Torresani ,

Numero di pagine: 304

I papi del XX secolo formano una serie continua di personaggi di rara grandezza, anche semplicemente sotto il profilo umano. Nel corso del secolo appena trascorso, la Chiesa ha rinnovato profondamente la propria cultura, ha portato a termine una riforma della liturgia di rara profondità, ha riscoperto la sua più autentica funzione missionaria e si è data le strutture in grado di affrontare le sfide del XXI secolo. Ma soprattutto ha riscoperto che la Chiesa la edificano i santi e non i convegni di pastorale: i papi del XX secolo sono o saranno tutti proclamati santi.

Storia del Novecento italiano

Storia del Novecento italiano

Autore: Simona Colarizi ,

Numero di pagine: 700

Agli inizi del Novecento, nonostante l'unità politica raggiunta nel 1861, gli italiani restavano per lo più estranei tra loro: sudditi dello stesso re, ancora privi dei diritti, delle libertà e dell'istruzione per essere a tutti gli effetti cittadini del nuovo stato. L'Italia era un paese contadino e in gran parte analfabeta. Questo libro narra le tappe del difficile percorso per conquistare una piena cittadinanza: dai primi passi verso la democrazia nell'Italia liberale alla dittatura fascista, dalla costruzione della Repubblica democratica fino a oggi, passando per due conflitti mondiali, una guerra civile e quasi mezzo secolo di guerra fredda. E insieme il passaggio da società rurale a società industriale, i mutamenti di tradizioni, costumi, ideali e ideologie. Un secolo denso di avvenimenti e personaggi, soggetto a interpretazioni controverse. Simona Colarizi tiene presente questo cospicuo patrimonio storiografico e ci presenta un agile racconto rivolto anche a un pubblico di lettori non specialisti, in particolare i giovani che di questo secolo non hanno quasi ricordo diretto.

Pedagogia speciale in Europa

Pedagogia speciale in Europa

Autore: Angelo Lascioli ,

Numero di pagine: 784

Il volume raccoglie i risultati di una ricerca sullo sviluppo dell'educazione speciale in diversi paesi d'Europa, comparando poi le diverse realtà. Riporta anche lo studio di uno studente disabile che illustra la tipologia dei servizi messi a disposizione nelle università europee.

Tra due crisi

Tra due crisi

Autore: Matteo Pasetti ,

Numero di pagine: 284

Matteo Pasetti, Introduzione. Luci, e qualche ombra, di una periodizzazione; Alberto De Bernardi, Da una crisi all’altra. La scomparsa della società rurale e la modernizzazione nei paesi dell’Europa meridionale; Pietro Pinna, Italiani in movimento: le migrazioni rurali verso la Francia tra crisi e integrazione sociale; Álvaro Garrido, «A terra e o mar não se sindicalizam!» As Casas dos Pescadores no sistema corporativo do Estado Novo português (1933-1968); Maria Luiza Tucci Carneiro, Racismo e Imigração: o modelo ideal do homem trabalhador no campo e na cidade; Marica Tolomelli, Le trasformazioni sociali ed economiche nel mondo del lavoro italiano (1930-1970); Nuno Rosmaninho, Urbanismo autoritário? O caso de Coimbra; Fernando Tavares Pimenta, Identidades, sociabilidades e urbanidades na África Colonial Portuguesa: Angola e Moçambique; Maria das Graças Ataíde de Almeida, Recife enquanto protótipo da cidade “higienizada” durante o Estado Novo (1937-1945): a estética do belo; Luís Reis Torgal, Ouvir, ver, ler e... converter. Rádio, cinema e literatura na propaganda do estado novo ; Noémia Malva Novais, O ângulo oculto da câmara. Interacção da cultura...

La «ringhiera» in Spagna

La «ringhiera» in Spagna

Autore: Augusto Cantaluppi ,

Numero di pagine: 278

Questo libro racconta le vite di oltre un centinaio di antifascisti, in buona parte lavoratori, che sono nati o hanno vissuto nella Milano dei primi anni del Novecento. Perseguitati, esuli, migranti; persone che hanno pagato cara la ribellione al regime e che hanno scelto di partecipare a quello straordinario momento di lotta antifascista e rivoluzionaria internazionale che è stata la guerra di Spagna, nella quale hanno vissuto momenti eroici ma anche le contraddizioni di quel conflitto, di cui alcuni di loro sono stati vittime. Si tratta talvolta di personaggi noti, comunisti, socialisti, anarchici, che hanno fatto la storia del movimento antifascista italiano e internazionale, in altri casi di quasi sconosciuti. Tra loro si contano anche cinque donne. Cantaluppi racconta questa epopea dal basso, partendo dagli individui, dalle loro esperienze, mostrando in che modo, attraverso le loro vite, siano riusciti a costruire un ponte tra la Milano antifascista, democratica, rivoluzionaria, e la Spagna repubblicana.

Storia della filosofia del diritto. III. Ottocento e Novecento

Storia della filosofia del diritto. III. Ottocento e Novecento

Autore: Guido Fassò ,

Numero di pagine: 584

Un classico della cultura giuridica che ha fatto dire a Norberto Bobbio: «Finalmente esiste in Italia (dico in Italia, ma potrei dire sulla faccia della terra) una storia della filosofia del diritto, non angustamente scolastica, non puramente nozionistica e per di più completa». Il lettore vi troverà un panorama rapido, ma chiaramente delineato, della storia della filosofia del diritto occidentale; il ricercatore potrà farne il punto di partenza di una ricerca approfondita. Carla Faralli, allieva di Fassò, ha curato quest'edizione aggiornandola fino ai giorni nostri.

Tramandare la memoria sociale del Novecento

Tramandare la memoria sociale del Novecento

Autore: Enrica Boldrini , Lucilla Conigliello ,

Numero di pagine: 120

Il volume raccoglie gli atti della giornata di studi Tramandare la memoria sociale del Novecento (Firenze, 21 novembre 2019), in occasione della presentazione del recupero dell’archivio di Gino Cerrito, conservato presso la Biblioteca di scienze sociali dell’Università di Firenze. Un archivio fondamentale per l’indagine sui movimenti sociali del secolo scorso e, in particolare, sul movimento anarchico, con documentazione di straordinario rilievo sulla guerra di Spagna e sul sindacalismo anarchico fra le due guerre. Il progetto di recupero ha offerto l’occasione per una riflessione, condivisa tra storici, archivisti e bibliotecari, docenti, membri di associazioni e rappresentanti degli organi di tutela, sui temi della memoria sociale del Novecento e sulle criticità e strategie per la sua conservazione e valorizzazione. La ricerca storica su questo recente passato necessita di una molteplicità di fonti e archivi, pubblici ma anche privati, di associazioni, partiti, enti, personalità, col ricorso alla più diversa documentazione, nei supporti e nelle manifestazioni affidate a media eterogenei. Tante le questioni, tecniche, professionali e politiche evocate dai contributi, ...

Il labirinto delle istituzioni nella storia europea

Il labirinto delle istituzioni nella storia europea

Autore: Pier Paolo Portinaro ,

Numero di pagine: 346

Immaginario politico europeo e realizzazioni politiche concrete nella storia dell`Europa. Modello della polis, modello imperiale, modello statale. Ampia bibliografia.

La Letteratura italiana: Il novecento; dal decadentismo alla crisi dei modelli. Angelini, F., [et al.] Il Novecento 2 v

La Letteratura italiana: Il novecento; dal decadentismo alla crisi dei modelli. Angelini, F., [et al.] Il Novecento 2 v

La storia è servita Plus. vol. 3 Dal Novecento a oggi

La storia è servita Plus. vol. 3 Dal Novecento a oggi

Autore: Massimo Montanari ,

Numero di pagine: 336

Da un grande storico e divulgatore, tra i massimi esperti di storia della alimentazione in Italia, la Storia è servita PLUS, dal Novecento a oggi, un manuale di storia, a norma del DM 781/2013, progettato specificamente per gli Istituti Professionali - Settore Servizi per l’enogastronomia e l’ospitalità alberghiera: per ogni anno di corso al manuale si aggiunge un fascicolo di storia della alimentazione, della cultura gastronomica e del turismo: Cibo, gastronomia, ospitalità. Questo prodotto contiene link esterni per la fruizione delle espansioni digitali correlate. Alcuni e-reader potrebbero non gestire questa funzionalità.

Dittature mediterranee

Dittature mediterranee

Autore: Giulia Albanese ,

Numero di pagine: 256

La marcia su Roma nell'ottobre 1922 rappresenta un vero e proprio spartiacque per le destre rivoluzionarie e conservatrici di tutta Europa. A partire da questo momento, infatti, il fascismo diviene un modello vincente: non una proposta teorica ma una nuova forma di governo, autoritaria e golpista. La crisi del regime liberale e l'avvio delle dittature in Italia, Spagna e Portogallo, esperienze considerate spesso come non confrontabili e non significative dell'Europa tra le due guerre, si rivelano in realtà paradigmatici di una crisi che negli anni Trenta si manifesterà nel continente con tutta la sua forza distruttiva.

Il tempo e le cose. Edizione Rossa. vol. 3. Storia dal Novecento a oggi

Il tempo e le cose. Edizione Rossa. vol. 3. Storia dal Novecento a oggi

Autore: Massimo Montanari ,

Numero di pagine: 336

Da un grande storico e divulgatore Il tempo e le cose, dal Novecento a oggi - Edizione Rossa, un nuovo manuale di storia, a norma del DM 781/2013, progettato specificamente per gli Indirizzi del Settore Tecnologico, con approfondimenti di storia settoriale (Il mondo della tecnica, Invenzioni e innovazioni, I luoghi della storia). Il manuale è curato nei minimi dettagli per risultare chiaro e semplice a tutti gli studenti. Questo prodotto contiene link esterni per la fruizione delle espansioni digitali correlate. Alcuni e-reader potrebbero non gestire questa funzionalità

La politica dell'esclusione. Deportazione e campi di concentramento

La politica dell'esclusione. Deportazione e campi di concentramento

Autore: Renzo Paternoster ,

Numero di pagine: 488

Nella storia i campi di concentramento sono serviti per demolire ciò che doveva essere, per convertire le volontà, per annichilire l'essere umano nel corpo e nella personalità. Insomma, si è trattato «di costruire un'umanità riunificata e purificata, non antagonista». In questo modo, «da una logica di lotta politica si scivola presto verso una logica di esclusione, quindi verso una ideologia dell'eliminazione e [...] dello sterminio di tutti gli elementi impuri», oppure della loro rieducazione e del loro controllo. I campi per civili (di internamento, di concentramento, di sterminio) sono un prodotto della politica che si fa totalitaria, dispotica, violenta, padrona, manifestando la volontà di dominare la storia, per accelerarla, deviarla, modificarla, indirizzarla. Sono politica oscena, che cerca il trionfo anche nella carne e nel sangue. Sono il paradigma biopolitico della modernità. Infatti, è con la modernità che la violenza politica si esprime in forme sempre più degradanti dell'essere umano in quanto tale. Questo saggio affronta il tema della politica dell'esclusione dove il corpo dell'individuo, del nemico, diventa la posta in gioco delle strategie politiche

Storia della politica internazionale nell'età contemporanea (1815-1992)

Storia della politica internazionale nell'età contemporanea (1815-1992)

Autore: Guido Formigoni ,

Numero di pagine: 554
Storia delle biblioteche in Italia

Storia delle biblioteche in Italia

Autore: Paolo Traniello , Giovanna Granata , Claudio Leombroni , Graziano Ruffini ,

Numero di pagine: 530
Breve storia del Regno di Napoli

Breve storia del Regno di Napoli

Autore: Domenico Notari ,

Numero di pagine: 288

Un viaggio per comprendere gli eventi fondamentali della storia partenopea Parte integrante del Regno di Sicilia durante l’età normanna e sveva, il Regno di Napoli nasce come entità statale nel 1282, con Carlo d’Angiò, dopo la rivolta dei vespri, che sancisce l’indipendenza dell’isola. Napoli diventa così capitale, incarnando da sola le miserie e gli splendori dell’intero reame: “l’enorme testa che poggia su un fragile corpo”. Fino alla sua caduta per mano di Garibaldi e dell’esercito sabaudo, nel 1861. Questo libro è un viaggio alla scoperta delle sue contraddizioni, che cerca di rispondere a più di un interrogativo. Quando è nata e perché attecchì la camorra? Masaniello uscì di senno o fu avvelenato? La Repubblica partenopea rappresentò davvero la massima espressione civile e liberale di Napoli? Il “Re bomba” fu veramente un pessimo re? E Garibaldi è proprio quell’eroe senza macchia che la storiografia postrisorgimentale dipinge? Più che un saggio storico, una storia ricca di suspense, che si può leggere quasi come un romanzo d’avventura. Le vicende del regno di Napoli e dei suoi protagonisti dal medioevo all’unità d’Italia Tra i temi ...

¡No pasarán!

¡No pasarán!

Autore: Dolores Ibárurri ,

Numero di pagine: 130

Quando, accerchiati dalle soverchianti forze nemiche, i combattenti delle brigate internazionali accorsi a difendere la libertà della Spagna abbracciarono il fucile a guardia delle barricate, le loro uniche, vere armi furono, al di là di un coraggio eccezionale, uno spirito di sacrificio senza precedenti e uno slogan formidabile: "¡No pasarán!" - "Non passeranno!". Dalla Penisola Iberica, il grido rivoluzionario di Dolores Ibárurri fu la scintilla capace di incendiare un'immensa prateria europea, attraversando, insieme agli anni bui della seconda guerra mondiale e del dilagare del nazifascismo, popoli e nazioni, uniti dalla comune appartenenza di classe nella lotta senza quartiere che ancora si combatte contro i tentativi delle camice nere e brune di tornare sulla scena della storia. Testo di insuperata passione politica e civile, esempio luminoso di militanza, "¡No pasarán!" è un memorabile repertorio di pensiero e azione antifascista grazie alla capacità dell'autrice di parlare al popolo, per il popolo e con il popolo: l'unico argine contro il quale le orde di fascisti con il manganello o con il doppiopetto saranno sempre destinate a infrangersi.

Tabucchi o del Novecento

Tabucchi o del Novecento

Autore: Vincenzo Russo ,

Numero di pagine: 129

OTTO SAGGI E UNA TESTIMONIANZA. Di questo è composto Tabucchi o del Novecento, raccolta di studi e interventi con cui un gruppo di specialisti ha voluto rendere omaggio alla memoria dello scrittore, dell’intellettuale e del portoghesista Antonio Tabucchi (1943-2012). L’opera narrativa analizzata dalla prospettiva teorica degli italianisti o letta nelle pieghe della sua ricezione europea (in special modo, iberica), l’opera traduttiva nella sua dorsale brasiliana o declinata come impraticabile autotraduzione, l’opera critica dell’interprete di Fernando Pessoa nelle sue rifrazioni ermeneutiche: ecco le tessere di un “possibile” puzzle che prova a restituire uno dei volti “possibili” dell’autore di Sostiene Pereira. In appendice, il ricordo inedito di Antonio Tabucchi firmato dallo scrittore Giovanni Catelli.

Novecento d'Europa

Novecento d'Europa

Autore: Simona Colarizi ,

Numero di pagine: 496

Un ricco resoconto lungo 100 anni che racconta il Novecento attraverso diversi fili conduttori: i fatti politici e i conflitti bellici insieme alle trasformazioni dell'economia, della cultura, del costume, a cominciare dalla questione sociale e dal mutamento della condizione femminile. Antonio Carioti, "Corriere della Sera" L'itinerario dell'Europa in un'ampia visione d'insieme, il suo procedere continuo di fasi alterne, fra terribili tragedie e rapide rinascite, eventi drammatici e mirabili esperienze. Valerio Castronovo, "Il Sole 24 Ore" La storia europea del Novecento è la storia di due devastanti conflitti che hanno portato alla distruzione di tutte le potenze europee insieme a povertà, ingiustizie e massacri. Ma è anche la storia del riscatto di donne e uomini che hanno creduto negli ideali di libertà, di milioni di europei che hanno acquistato coscienza di sé, istruzione, piena cittadinanza, pari diritti. Èanche il racconto di una civiltà che cambia sulla scia di due rivoluzioni industriali e di un'incalzante trasformazione tecnologica e informatica.

Ultimi ebook e autori ricercati