Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Introduzione alla Scuola Austriaca di economia. Menger, Böhm-Bawerk, Mises, Hayek, Rothbard e altri

Introduzione alla Scuola Austriaca di economia. Menger, Böhm-Bawerk, Mises, Hayek, Rothbard e altri

Autore: Pietro Monsurrò ,

Numero di pagine: 177

Le idee della Scuola Austriaca di economia hanno avuto e hanno una grande influenza sulle teorie economiche e sull’azione stessa dei governi e degli Stati in tutto il mondo, a partire dagli Stati Uniti. I fondamenti e le opere dei pensatori di questa importante scuola sono, però, ancora poco conosciuti al pubblico dei non specialisti. Questo libro vuol porre rimedio a questa lacuna. Cos’è la Scuola Austriaca di economia? Quali sono le sue principali teorie? Come è collegata al resto della teoria economica e in cosa differisce? Questa raccolta di lezioni, aggiornata rispetto ad una prima versione pubblicata dall’Istituto Bruno Leoni, vuole essere una guida per chi è incuriosito dalle idee economiche di Menger, Mises, Hayek, nonché un riferimento bibliografico per chi desidera approfondire l’argomento.

Stato vs proprietà

Stato vs proprietà

Autore: Murray N. Rothbard ,

Economista di scuola austriaca e allievo di Ludwig von Mises, Murray N. Rothbard ha dedicato la propria esistenza all’elaborazione di una riflessione teorica a largo raggio che potesse sostenere il progetto di una società integralmente libertaria, dove non c’è più spazio per il potere dello Stato e le istituzioni sono il risultato di logiche di mercato. Nei due saggi qui riuniti (“Anatomia dello Stato”, del 1965, e “Giustizia e diritti di proprietà”, del 1974) lo studioso americano offre gli elementi essenziali della sua riflessione. Nel primo scritto, una vera e propria denuncia dell’illegittimità delle istituzioni coercitive, Rothbard evidenzia come un’analisi realista dello Stato conduca inevitabilmente a condannare un potere essenzialmente parassitario, destinato a minare le basi della crescita civile ed economica, orientato a moltiplicare i conflitti sociali e a produrre guerre. Nel saggio sulla giustizia Rothbard mostra invece come una prospettiva liberale debba basarsi non su una difesa meramente utilitaristica di proprietà e scambio, ma sulla comprensione che una società orientata verso il rispetto dell’altro e delle sue prerogative non possa...

Potere e mercato

Potere e mercato

Autore: Murray N. Rothbard ,

Numero di pagine: 374

Come sarebbe un mondo senza tasse e spesa pubblica? Davvero le politiche pubbliche riescono a risolvere i conflitti fra gli attori economici? O invece li creano? Esiste infine una “giusta misura” di interventismo? In Potere e mercato Murray N. Rothbard analizza gli effetti dell'azione dello Stato in campo economico. Nella sua visione la coercizione esercitata dal potere s’oppone sempre alla libertà permessa dal mercato. Per questa ragione, l'economista americano prova a immaginare istituzioni volontariamente scelte, le quali assolvano anche a quei compiti (difesa, polizia, giustizia) che nelle nostre società sono oggi affidati allo Stato. È il tema delle “agenzie private di protezione”, quale alternativa radicale al monopolio statale della violenza. Quello che viene alla luce è un liberalismo estremamente coerente, rigoroso, che non ammette compromessi: il tutto all’insegna di una riflessione sul migliore ordine sociale secondo cui gli uomini hanno diritti naturali che nessuno, e per nessun motivo, può violare.

Sin imagen

Il Caso Contro la Federal Reserve

Autore: Murray Rothbard ,

Numero di pagine: 223

Alla fine dell'Ottocento, tra i "progressisti" e i banchieri, questi ultimi desiderosi di aumentare i loro profitti, si sviluppò un movimento verso la centralizzazione bancaria. Da questi piani si sviluppò il sistema della Federal Reserve. Rothbard mostra l'influenza dominante della casa bancaria di Morgan all'inizio della Fed. Durante il New Deal, gli interessi di Rockefeller hanno avuto il primo posto nell'influenza, con gli interessi di Morgan ridotti a un ruolo subordinato, anche se ancora potente.Il libro si conclude con un resoconto del ruolo della Fed nel provocare l'inflazione e il ciclo economico. L'abolizione di questa nefasta agenzia deve essere parte di qualsiasi agenda per una vera riforma finanziaria.ContenutoPrefazione alla prima edizione della traduzione italianaIntroduzione: Moneta e politicaLa genesi della monetaQual è la quantità ottimale di denaro?Inflazione monetaria e contraffazioneContraffazione legalizzataPrestito bancarioDeposito bancarioProblemi per il banchiere "a riserva frazionaria": il diritto penaleProblemi per il banchiere "a riserva frazionaria": l'insolvenzaRapido sviluppo e crisi repentineTipi di ricevute di magazzinoArriva la Banca...

Scambio, valore e capitale

Scambio, valore e capitale

Autore: Carl Menger ,

Numero di pagine: 272

Questa raccolta comprende le parti dei "Principî di economia politica", delle "Ricerche sul metodo delle scienze sociali" e gli altri scritti nei quali si sviluppa il confronto di Carl Menger con Adam Smith. Menger riteneva che gli errori di Smith fossero pari alla sua grandezza e, elaborando un “teoria generale dell’azione umana”, dello scambio, del capitale e della nascita ed evoluzione delle istituzioni sociali fondata sulla teoria dei bisogni e dei valori soggettivi, si proponeva di trarre la scienza economica e la filosofia delle scienze sociali dall’impasse nella quale, a suo avviso, era finita. Si tratta di una critica radicale, che giunge fino al punto di fare di Smith un involontario precursore del socialismo e che vale la pena di ripensare, anche perché con essa Menger prende le distanze tanto dal "laissez-faire", quanto dalla teoria della "invisible hand", ponendo le premesse per quel distacco dall’economia politica classica che sarà sviluppato dai successivi esponenti della Scuola Austriaca in una nuova e influente filosofia politica liberale.

Lezioni di filosofia del diritto

Lezioni di filosofia del diritto

Autore: Bruno Leoni ,

Numero di pagine: 303

All'interno del liberalismo del Novecento, Bruno Leoni occupa una posizione di primo piano. Nei suoi scritti è possibile riconoscere la più rigorosa filosofia del diritto d'impostazione individualistica, la quale muove dall'agire intenzionale dei singoli (e in particolare dalle "pretese" di ognuno di noi nei riguardi dei comportamenti altrui) per spiegare l'origine e la natura dell'universo normativo. La ricchezza e l'originalità di tale teoria emergono compiutamente in queste "Lezioni di filosofia del diritto" del 1959, raccolte da un'allieva in occasione dei corsi tenuti alla Facoltà di Giurisprudenza di Pavia. Prefazione di Carlo Lottieri.

Ermeneutica ed economia

Ermeneutica ed economia

Autore: Enzo Di Nuoscio ,

Numero di pagine: 166

Economia ed ermeneutica. È la storia di un incontro precario, segnato da dure polemiche e logorato da imperdonabili equivoci. Una disputa intensa, sviluppatasi a partire dagli anni Settanta, che ha visto filosofi ed economisti scontrarsi duramente sullo statuto epistemologico della scienza economica. Raccogliendo la giusta intuizione degli interpretative economists, questo libro vuole dimostrare come l’ermeneutica possa rappresentare uno dei più efficaci strumenti nella «cassetta degli attrezzi» dell’economista, a condizione che si abbandoni quella diffusa ed errata concezione antiscientifica dell’ermeneutica e si accetti l’idea secondo la quale il «circolo ermeneutico » di H.-G. Gadamer e il metodo «problemi- teorie-critiche» di K.R. Popper, descrivono, con linguaggi diversi, il medesimo procedimento per la scoperta di conoscenze oggettive. Sulla base di questa impostazione risulta evidente come l’adozione della prospettiva interpretativa in ambito economico non solo non comporta una rinuncia all’oggettività, ma consente invece una più efficace applicazione del modello di spiegazione causale, permettendo di migliorare gli standard di scientificità delle...

Tra Stato e mercato. Libertà, impresa e politica nella storia del pensiero economico, da Adam Smith a Ronald Coase

Tra Stato e mercato. Libertà, impresa e politica nella storia del pensiero economico, da Adam Smith a Ronald Coase

Autore: Francesco Pulitini ,

Numero di pagine: 624
Viaggio nel mondo del rischio

Viaggio nel mondo del rischio

Autore: Luigi Selleri ,

Numero di pagine: 610

Nella nostra vita siamo portati ad ammettere continuamente che il futuro sia prevedibile, ossia che la nostra vita sia caratterizzata da certezze. Poi al verificarsi del minimo imprevisto, di eventi più preoccupanti (malattia), più dolorosi (morte di un caro), più devastanti (terremoto o atto terroristico), prendiamo coscienza del fatto che la nostra vita si svolge in un contesto caratterizzato da rischi di differente natura, valenza (positiva o negativa) e portata. L’idea di questo libro nasce da queste riflessioni. In esso sviluppiamo un lungo e complesso viaggio - dai rischi della ricerca ai rischi catastrofali, dai rischi sanitari ai rischi giudiziari, dai rischi dell’inquinamento al rischio nell’Arte - ed analizziamoi differenti comportamenti delle persone, delle imprese edei governi in rapporto ad essi. Dopo la prima parte, nella quale diciamo dell’evoluzione dall’antichità sino all’attuale Società del Rischio, nelle parti successive dapprima analizziamo l’ampio, variegato e dinamico mondo del rischio, successivamente delineiamo i processi di gestione del rischio seguiti dalle persone, dalle imprese, dalle banche, dai Governi, e infine analizziamo la...

Diritto, natura e ragione. Scritti inediti versus Hayek, Mises, Strauss e Polanyi

Diritto, natura e ragione. Scritti inediti versus Hayek, Mises, Strauss e Polanyi

Autore: Murray N. Rothbard ,

Numero di pagine: 172
Materiali per una storia della cultura giuridica

Materiali per una storia della cultura giuridica

Autore: Università di Genova. Istituto di filosofia del diritto ,

Tasse: come ci imbrogliano e ci rapinano

Tasse: come ci imbrogliano e ci rapinano

Autore: Cristian Merlo ,

Numero di pagine: 174

Vi è ormai una consapevolezza sempre più diffusa in merito al fatto che la tassazione è un autentico cancro che sta progressivamente corrompendo – e non solo in Italia – l’economia reale, togliendo risorse dal settore produttivo e destinandole ad utilizzi per lo più parassitari. Ma assai meno chiaro ai più è quale siano il senso e la natura del prelievo fiscale in quanto tale, che nel corso dell’ultimo secolo è cresciuto in maniera esponenziale anche in virtù del latitare di un dibattito consapevole su tali temi. Spesso associato ad una fatalità che non si può evitare (gli americani amano dire che non vi è a di certo, a parte la morte e le tasse), il prelievo forzoso che la classe politica opera ai danni della società pare protetto da un tabù: come se non fosse lecito confrontarsi con la più grande libertà su tale questione. Questo è particolarmente vero in Italia e non è davvero un caso se la nostra Costituzione – in ciò differente da molte altre – esclude la possibilità che i cittadini possano essere chiamati ad esprimersi direttamente, grazie a un referendum, su qualsiasi legge riguardante un tributo. Le lezioni di Cristian Merlo… hanno invece...

Il diritto dei proprietari. Una concezione liberale della giustizia

Il diritto dei proprietari. Una concezione liberale della giustizia

Autore: Henri Lepage , Murray N. Rothbard ,

Numero di pagine: 105
Riscoprire la Scuola Austriaca di economia. La sfida di Mises, Hayek e Rothbard a Marx e Keynes

Riscoprire la Scuola Austriaca di economia. La sfida di Mises, Hayek e Rothbard a Marx e Keynes

Autore: Guglielmo Piombini , Giuseppe Gagliano ,

Numero di pagine: 168

Il pensiero della Scuola Austriaca è oggi di una modernità straordinaria. Come si può sottovalutare l’importanza di questa scuola di pensiero sulla formazione della cultura imprenditoriale e della visione dei giovani innovatori le cui iniziative stanno cambiando le nostre abitudini? Questo libro, di agile e di facile lettura, intende analizzare i punti di forza, i meriti storici, i successi intellettuali di una scuola economica che per troppi anni in Italia ha subito un ingiusto ostracismo. Il libro è composto da cinque saggi. Nei primi due, più corposi, Giuseppe Gagliano presenta le idee politiche di Ludwig von Mises e Friedrich A. von Hayek attraverso il commento approfondito dei loro due libri politicamente più rappresentativi: Liberalismo e La via della schiavitù. I successivi tre saggi, scritti da Guglielmo Piombini, analizzano i successi dall’austro-liberalismo nel confronto con i suoi avversari storici: il socialismo e l’interventismo statale di tipo keynesiano. L’ultimo saggio tratta invece dell’utilità pratica, per la gestione delle finanze personali, delle teorie dell’economia austriaca che sono riuscite ad anticipare e a spiegare le cause delle...

I concetti del federalismo

I concetti del federalismo

Autore: Luigi Marco Bassani , William Histaspas Stewart , Alessandro Vitale ,

Numero di pagine: 562

Ultimi ebook e autori ricercati