Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Carattere morale politico e patriottico della lirica Greca e della tragedia di Eschilo

Carattere morale politico e patriottico della lirica Greca e della tragedia di Eschilo

Autore: G. B. L. Pandiani ,

Numero di pagine: 114
Sin imagen

Trasgressione e punizione nel V secolo ad Atene. Politica e tragedia

Autore: Paola Schirripa ,

Numero di pagine: 234
I Gracchi

I Gracchi

Autore: Natale Barca , L'erma di Bretschneider ,

Numero di pagine: 316

The "Graccan age" (133-121 BC) was brief, but recorded a profound change in the public life of Rome, with reference to the construction of consensus, the conception of power relations, the use and distribution of wealth. It introduced a process of change that was destined to last a century and to end with the overcoming of the res publica and the passage to the Principality, in practice with the passage from the formula of the government of the few to that of the government of one only. Not only was it important in and of itself, but also for the general framework in which it was inscribed, which was characterized, among other things, by the transition of Rome from a city-state to the capital-city of an empire to Mediterranean scale, the economic and agrarian context of Italy of the second century BC, the conquest of autonomy by the Senate by the tribunes of the plebeians. The story of the Graccan age is the tragic epic of two politicians, two brothers, who held the position of tribune of the plebeians and both died violently for reasons linked to their reformist politics. This did not end with the disappearance of the two magistrates, but had a follow-up in the prosecution of...

La romania di Ceaușescu tra farsa e tragedia

La romania di Ceaușescu tra farsa e tragedia

Autore: Armando Rotondi ,

La tragedia rappresenta uno dei più vasti ambiti di interesse e di indagine dal punto di vista letterario, teatrale e filosofico. Questo volume ricerca, nello specifico, un possibile “sentimento tragico della Storia”, ispirandosi a Miguel de Unamuno. Si guarda a Karl Marx, quindi alla Storia come “tragedia” nell’interpretazione di Arnold Toynbee e di Oswald Spengler, alla dialettica tra tragedia e Storia di Lucien Goldmann – e György Lukács –, sino alla “tragedia del popolo” di Orlando Figes. Attraverso la definizione della Storia come tragedia e farsa, si procede a una doppia lettura di un contesto storico delimitato, quello della Romania di Nicolae ed Elena Ceaus ̨escu, identificando gli atti attraverso cui la tragedia della Storia si struttura, per poi ripresentarsi sotto forma di farsa. In particolare, si considerano la forma della farsa e il teatro delle minoranze magiare in Romania, capaci di rileggere la tragedia della Storia attraverso testi con elementi religiosi o di puro Assurdo, sino al ripresentarsi della Storia e dell’ideologia nella farsa di autori romeni come Staˇnescu, che fanno propri alcuni elementi della “revenge parody” a fine...

La guerra civile spagnola tra politica e letteratura

La guerra civile spagnola tra politica e letteratura

Autore: Gigliola Sacerdoti Mariani , Arturo Colombo , Antonio Pasinato ,

Numero di pagine: 319
Sul far del crepuscolo

Sul far del crepuscolo

Autore: Antonio De Simone ,

Libertà, necessità, desiderio, riconoscimento e destino: il teatro del conflitto. L’essere umano nella tragedia vive il disorientamento che si esprime nello sconcertante interrogativo: che cosa devo fare? Il nostro presente, tra natura, cultura, tecnica e politica sopporta la tragedia e la forza del destino? Nella storia culturale dell’Occidente, dai Greci a Hegel e poi da Simmel a noi, la filosofia è stata capace di portare- a-concetto la dialettica del tragico tale da sollevare il problema della sua essenza e relazione con l’evento dell’essere, con l’umano accadere nella congiuntura, nel kairós, nella storia? Forme e stili di vita, mondi eterogenei, soggettività, passioni e idee, azioni e linguaggi, personaggi sul palco: se la tragedia è la dialettica in scena e se la filosofia è l’antidoto alla theatrokratía, allora è ancora necessario interrogarsi sulle filosofie del tragico e del destino perché ciò ci spinge a fare filosofia nella contingenza del vivente? Per rispondere a questi interrogativi e procedere nel cammino di pensiero che pervade il fenomeno della vita nell’esistenza e del nostro essere nel mondo, Antonio De Simone, in questo volume,...

L'arte moderna tra farsa e tragedia

L'arte moderna tra farsa e tragedia

Autore: Silvio Gorelli ,

Numero di pagine: 46

Questo breve testo sull'arte moderna ha il contenuto e la forma di un vero e proprio pamphlet. Una contro-storia scorrevole e leggibile, che ripercorre in chiave critica alcuni momenti acriticamente codificati. Pur nei limiti di un breve saggio, pone spunti di riflessione per comprendere e rileggere un passato recente da cui discendono le controverse manifestazioni dell'arte contemporanea.

Lettere di politica e letteratura edite ed inedite ... Precedute da un discorso sulle Rivoluzioni, del medesimo autore

Lettere di politica e letteratura edite ed inedite ... Precedute da un discorso sulle Rivoluzioni, del medesimo autore

Autore: Cesare BALBO (Count.) ,

Numero di pagine: 468
Sin imagen

Sfondo sociale e politico della tragedia e della commedia antica

Autore: Congresso Internazionale Di Studi Sul Dramma Antico. 3è. 1969. Syracuse.. ,

Numero di pagine: 501
Da 'tragedia' e 'commedia' a 'lode' e 'biasimo'

Da 'tragedia' e 'commedia' a 'lode' e 'biasimo'

Autore: Giuseppe Serra ,

Numero di pagine: 81

Die "Poetik" des Aristoteles, die bereits die griechische Scholastik als das letzte Buch des "Organon" betrachtete, wurde im 10. Jahrhundert. ins Arabische übersetzt. Die Übersetzung durch einen nestorianischen Logiker, Abu Bishr Matta ibn Yunus, wurde vor allem von Philosophen wie al-Farabi, ibn-Sina (Avicenna) und ibn-Roshd (Averroes) gelesen. In einer bekannten Erzählung von Borges ist zu lesen, dass Renan ibn-Roshd vorwarf, die Tragödien und Komödien der Griechen mit Lob- und Schmähgedichten der Araber verwechselt zu haben. Die Arbeit zeigt, dass dies weder dem Übersetzer noch seinen Lesern zuzuschreiben ist, da die Literatur, auf die Aristoteles sich bezog, selbst bei den Griechen kaum noch bekannt war.

Scritti politici e morali: Esquisse du jugement universel ; Lettres a un sansguignon ; Satire ; Il misogallo

Scritti politici e morali: Esquisse du jugement universel ; Lettres a un sansguignon ; Satire ; Il misogallo

Autore: Vittorio Alfieri ,

M. Attilio Regolo tragedia del signor de Collin versificata e ridotta ad uso del teatro italiano da Agostino Peruzzi

M. Attilio Regolo tragedia del signor de Collin versificata e ridotta ad uso del teatro italiano da Agostino Peruzzi

Autore: Heinrich Joseph : Von Collin ,

Numero di pagine: 71
Letture su società e politica nell’età della globalizzazione. 90 recensioni per comprendere il mondo attuale

Letture su società e politica nell’età della globalizzazione. 90 recensioni per comprendere il mondo attuale

Autore: Francesco Giacomantonio ,

Numero di pagine: 366

Dalla metà degli anni Novanta del xx secolo sino ai giorni più recenti si può ormai individuare la transizione cruciale dei processi di globalizzazione, spesso non agevoli da decifrare univocamente. Numerosi studiosi nell’ambito delle discipline sociologiche, filosofiche, politiche hanno prodotto una mole enorme di analisi legate all’età globale e in questo volume sono raccolte 90 recensioni di altrettanti testi, usciti lungo tutti questi anni, equamente suddivise in sei precise sezioni tematiche. Trovano così spazio le prospettive di autori come Bauman, Beck, Giddens, Habermas, Žižek, Touraine, Derrida, Morin, Galimberti, Sartori, e di maestri i cui contributi sono costantemente ripresi come Marx, Simmel, Husserl, Heidegger, Arendt, Weber, Foucault, la Scuola di Francoforte ecc., a cui si accompagnano molti volumi di critici italiani e non solo. Tutte letture che toccano concetti chiave del dibattito contemporaneo: immaginari socio-politici, individualizzazione, identità, modernità, democrazia, potere, globalizzazione, Europa, biopolitica. Ne risulta un utile e interessante strumento di consultazione e confronto, che si indirizza a laureandi, dottorandi, ricercatori, ...

Filippo Strozzi, tragedia, corredata d'una vita di Filippo e di documenti inediti

Filippo Strozzi, tragedia, corredata d'una vita di Filippo e di documenti inediti

Autore: Giovanni Batista Niccolini ,

Tragedia e filosofia

Tragedia e filosofia

Autore: Agnes Heller ,

Numero di pagine: 240

Ultima opera che Ágnes Heller concluse prima della sua scomparsa, questo libro ricostruisce la storia culturale dell’Occidente negli intrecci fra produzione drammaturgica e riflessione filosofica. Sin dalla loro nascita, tragedia e filosofia sono unite da un’“affinità elettiva”: la tragedia rappresenta le tensioni che caratterizzano un dato presente storico e ne introduce la sua comprensione filosofica. A sua volta la filosofia, pensando il proprio tempo (Hegel), pone nuovi concetti e scenari che faranno da materiale per successive rappresentazioni drammaturgiche, in una mutua influenza che imprime movimento all’intero sviluppo storico. Antigone, Amleto, Fedra, la Nora di Ibsen, il Galileo di Brecht condividono il palcoscenico di questo libro con l’etica aristotelica, la teoria secentesca delle passioni, l’utopia marxiana, l’esistenzialismo, la decostruzione. Solo attraverso questa profonda e originale ricomposizione è possibile porre la domanda sul futuro di filosofia e tragedia – e tentare di rispondere.

Agatone e la tragedia attica di fine V sec. a.C.

Agatone e la tragedia attica di fine V sec. a.C.

Autore: Beatrice Gavazza ,

Numero di pagine: 312

Il libro approfondisce la figura del tragediografo Agatone (fine V secolo a.C.) e fornisce ai 34 frammenti superstiti della sua opera un'edizione critica con commento. Questo lavoro s'inserisce nell'attuale tendenza degli studi classici a dedicare particolare attenzione a testi frammentari. Sebbene le tragedie di Agatone risultino dimenticate già in epoca antica, sembra che in ambito tragico egli sia stato un autore di successo, nonché d'avanguardia. Il contributo più importante che diede alla storia del teatro fu la sostituzione delle parti corali tradizionali con intermezzi del tutto slegati rispetto al contenuto della trama. L'analisi svolge un'indagine quanto più possibile completa intorno a una figura determinante del genere tragico e pone le basi per una più profonda comprensione delle trasformazioni del teatro tra il V e il IV secolo a.C. Beatrice Gavazza è assistente alla cattedra di Filologia e Letteratura Greca dell'Università Albert Ludwig di Friburgo in Brisgovia. Per il suo lavoro sul poeta tragico Agatone ha ricevuto nel 2020 il premio Günter Wöhrle, promosso dalla fondazione Humanismus Heute per tesi dottorali eccellenti inerenti al campo dell'Antichistica...

Rinouazione dell'antica tragedia e difesa del Crispo [of Bernardinus Stephonius]. Discorsi

Rinouazione dell'antica tragedia e difesa del Crispo [of Bernardinus Stephonius]. Discorsi

Autore: Tarquinius GALLUTIUS ,

Numero di pagine: 166

Ultimi ebook e autori ricercati