Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Il poeta è un fingitore

Il poeta è un fingitore

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 96

Questo libro è una sorta di campionario, una vetrina scintillante, un invito ad addentrarsi nel labirinto di Pessoa seguendo le più preziose pietre miliari dei suoi scritti. Da non confondersi con una raccolta di massime, arte che Pessoa non amò e non coltivò, questo è piuttosto un volume di furti d'arte: la compilazione di un appassionato di Pessoa che ha deciso di predare le gemme di cui è costituita un'opera sconfinata per offrirle al lettore italiano. Prose, diari, lettere, poesia: tutta la produzione del grande portoghese è passata al setaccio del cercatore d'oro; e questa messe, inaspettata e in qualche modo ignota, risplende di quel bagliore di sorpresa e di meraviglia che acquistano gli esemplari sperduti e i gioielli rubati.Ma oltre al piacere del testo che la sua lettura ci procura, questo libro può anche essere considerato come un'eccentrica iniziazione: una guida bizzarra, un privato 'baedeker' per viaggiare fra gli spazi e i pianeti della sorprendente galassia letteraria che il Novecento ci ha consegnato.

Pessoa

Pessoa

Autore: Stefano Lattari ,

Numero di pagine: 274

Il saggio prende in esame la formazione di impronta scientifica e pseudoscientifica di Fernando Pessoa soprattutto nell'arco di tempo tra il 1907 e il 1912, periodo in cui il poeta compone un'immensa mole di riflessioni e di osservazioni sulla follia e la natura del genio, considerate nel loro aspetto clinico, attitudinale e sociale. Queste osservazioni costituiscono il punto di partenza per la formulazione del concetto di eteronimia, la cui genesi trova le sue radici più profonde nei trattati di stampo medico circolanti negli ambienti culturali del primo novecento. Il tema della follia e della genialità attraversa del resto tutta l'opera dello scrittore portoghese; essa è rintracciabile non solo nella finzione letteraria messa in scena dai personaggi dell'immaginaria coterie, ma diviene parte integrante della propria vita reale, quella che l'autore restituisce nelle pagine di diario e nelle lettere indirizzate alla fidanzata.

La funzione intermediario di Tabucchi nel caso Pessoa

La funzione intermediario di Tabucchi nel caso Pessoa

Autore: Anita Rufolo ,

Numero di pagine: 94

Fernando Pessoa non è stato un poeta ma tanti poeti. In Pessoa non è contenuta una letteratura ma tante letterature. Con la sua attività poetica, così vasta e complessa, è un autore in continuo svolgimento ancora oggi a oltre settant’anni dalla sua morte. L’obiettivo di questo testo è quello di ripercorrere l’attività poetica di Pessoa, attraverso la funzione intermediario esercitata dello scrittore e intellettuale italiano, Antonio Tabucchi, che è stato il maggior conoscitore, critico e traduttore dell'opera del poeta portoghese. Tabucchi ha inoltre attinto ai concetti della saudade, della finzione e della maschera, tanto cari a Pessoa, per dare vita ai suoi romanzi, che rappresentano una parte importante della Letteratura italiana contemporanea.

Poesie esoteriche

Poesie esoteriche

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 130

L’avvicinamento all’occultismo di Pessoa iniziò, quasi per caso, intorno al 1915, con la lettura di vari scritti sulla materia e in particolare di alcune opere delle due maggiori esponenti del teosofismo inglese, Helena Blavatsky e Annie Besant, che l’autore portoghese aveva avuto l’incarico di tradurre nella sua lingua per una «Collana Teosofica ed Esoterica». Ma l’impressione che le dottrine teosofiche produssero in lui fu subito enorme. È l’inizio di un lungo cammino di riflessione e di progressiva iniziazione alle tematiche del pensiero religioso ed esoterico. Un cammino che lo porterà a proclamarsi più volte seguace di una tradizione occulta che ha le sue radici nella Gnosi cristiana antica e si perpetua nella Cabbala ebraica, nel pensiero dei Rosacroce e nella Massoneria. In questo volume, come spiega il curatore, Francesco Zambon, si registrano le tensioni e le suggestioni più profonde che sottendono all’intera produzione del celebre poeta portoghese; una raccolta di mirabili variazioni sui temi «dell’Io anteriore esiliato dalla sua Patria celeste, della falsità e irrealtà di questo mondo, della vita umana come sonno e oblio, del cammino iniziatico ...

Pagine esoteriche

Pagine esoteriche

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 236

«In primo luogo sentire i simboli, sentire che i simboli hanno vita e anima – che i simboli sono come noi» scrive Pessoa in uno dei suoi frammenti di filosofia ermetica. E poiché per lui «noi» non può che riferirsi a una pluralità proliferante, con i simboli si composero e attraversarono la sua mente «migliaia di teorie, grottesche, straordinarie, profonde, sul mondo, sull’uomo, su tutti i problemi che riguardano la metafisica». Che poi egli continuamente abbandonasse la teoria che aveva appena elaborato faceva parte della stessa fisiologia mentale. Comunque, in questa sua opera incessante e illusionistica, Pessoa molto attinse a fonti esoteriche, e di tale quête sussistono ricche testimonianze fra le migliaia di sue pagine manoscritte alla Biblioteca Nazionale di Lisbona. Per la prima volta questo volume ne raccoglie e articola una parte sostanziosa, permettendoci di capire a quali misteri alludesse, in Pessoa, quella «intelligenza analogica» che sola era in grado di guidare colui che si proponeva di «sentire tutto in tutte le maniere».

I Una sola moltitudine

I Una sola moltitudine

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 570

«L’Occidente scorge in lui il proprio poeta: il poeta che meglio di ogni altro incarna lo spirito di questa fine di secolo. Tutti i lettori si riconoscono in lui: chi ama il Tutto e chi il Nulla, chi ama la letteratura e chi la letteratura che nega se stessa, chi ama il verso libero e chi la strofe chiusa, chi ama Whitman e chi lo Zen, chi ama l’infinito e chi il limitato, chi ama la gnosi e chi l’alchimia, chi ama la desolazione e chi il trionfo mortale – e soprattutto chi coltiva i giochi vertiginosi che lo spirito fa con se stesso». Pietro Citati

Il libro dell'inquietudine

Il libro dell'inquietudine

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 352

“Se scrivo ciò che sento è perché così facendo abbasso la febbre di sentire” “Soares va scrivendo minuziosamente, con la maniacale puntigliosità del contabile, il suo diario: grandioso zibaldone fatto di journal intime, di riflessioni, di appunti, di impressioni, di meditazioni, di vaneggiamenti e di slanci lirici che egli chiama Libro e che noi potremmo chiamare romanzo” (dall’Introduzione di Antonio Tabucchi).

Un baule pieno di gente

Un baule pieno di gente

Autore: Antonio Tabucchi ,

Numero di pagine: 160

Sembra quasi pleonastico dire che nell'immenso e misterioso Libro che Pessoa ci ha lasciato il centro piu riposto, e certo il piu imperioso,e l'eteronimia. Eteronimia intesa non tanto come metaforico camerino di teatro in cui l'attore Pessoa si nasconde per assumere i suoi travestimenti letterario-stilistici; ma proprio come zona franca, come terrain vague, come linea magica varcando la quale Pessoa divento un 'altro da se' senza cessare di essere se stesso. L'eteronimia di Pessoa rimanda semmai alla capacita di vivere l'essenza di un gioco; non ad una finzione, pertanto, ma ad una metafisica della finzione, o ad un occultismo della finzione; forse ad una teosofia della finzione. Antonio Tabucchi

Il mondo che non vedo. Poesie

Il mondo che non vedo. Poesie

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 1067

La nostalgia, la solitudine, la frantumazione e la moltiplicazione dell’io, la maschera, il mistero, il fascino per l’esoterismo, ma anche sorprendenti testi satirici contro il regime dittatoriale di Salazar e, soprattutto negli ultimi versi, un intenso sentimento religioso. Un viaggio attraverso i pensieri e le parole di un genio assoluto del Novecento. La sua poesia, sempre pervasa da intelligenza, ironia e vitalità, rivela la grandezza di uno straordinario prestigiatore di idee e significati, oltre che della lingua. Creatore di diversi eteronomi, alter ego dall’identità definita e distinta, con una biografia, uno stile, un punto di vista propri, Fernando Pessoa scrisse anche centinaia di componimenti ortonimi, che scelse cioè di firmare con il suo nome, qui proposti nella più ricca raccolta in lingua italiana mai pubblicata. L’edizione è curata da Piero Ceccucci che, nell’apparato critico, guida alla comprensione della sterminata e complessa produzione di questo enigmatico autore.

Un'affollata solitudine

Un'affollata solitudine

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 840

Molta letteratura del Novecento ha tentato di rendere conto di quella frantumazione dell'identità, di quella moltiplicazione dell'io che la filosofia e la psicoanalisi avevano sancito in apertura di secolo. Nessun autore, però, si è avventurato negli enigmatici territori nei quali si è spinto Pessoa: creare personaggi poetici completi, con una propria biografia e una personale attività artistica. Veri e propri alter ego, gli "eteronimi" formano così una sorta di estensione del carattere del poeta, forzando un processo di ricerca della verità, un tentativo di leggere il mondo prendendo le distanze da se stessi che ha sollecitato le penne più illustri della critica letteraria. Questo volume raccoglie i più compiuti e meglio definiti eteronimi del poeta portoghese, Alberto Caeiro, Ricardo Reis, Álvaro de Campos, illuminando, attraverso le loro vite e la loro opera, l'elemento più sorprendente e originale della poetica di Pessoa.

Oppiario-Ode trionfale-Lisbon revisited-Tabaccheria. Testo portoghese a fronte

Oppiario-Ode trionfale-Lisbon revisited-Tabaccheria. Testo portoghese a fronte

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 83
Il secondo libro dell'inquietudine

Il secondo libro dell'inquietudine

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 288

Il Livro do Desassossego è costituito soprattutto da una disordinata collezione di frammenti nutriti dalla linfa dell’inquietudine esistenziale, dello spleen, del perturbante. L’opera originale è di fatto uno zibaldone, un diario mai licenziato dall’autore come opera chiusa e compiuta. Pieno di fascino e misteriosa mae­stà, il “diario” di Bernardo Soares si è presentato da subito come una fluviale meditazione. Nel 1986, María José de Lancastre e Antonio Tabucchi tradussero e curarono per Feltrinelli la prima edizione italiana, proponendo una scelta ragionata di lacerti da poco definitivamente attribuiti a Bernardo Soares, tentando una prima compilazione in forma di libro. Il secondo libro dell’inquietudine, a cura di Roberto Francavilla, completa il lavoro di Antonio Tabucchi e María José de Lancastre e gli rende omaggio (e proprio perciò contiene nel titolo l’arbitrio dell’aggettivo secondo).

Il banchiere anarchico

Il banchiere anarchico

Autore: Fernando Pessoa ,

«Quindi lei vorrebbe dirmi che è un anarchico esattamente nello stesso senso in cui sono anarchici quelli delle organizzazioni operaie? Allora non c’è nessuna differenza tra lei e questi delle bombe e dei sindacati?». «Differenza, la differenza c’è... È evidente che c’è una differenza. Ma non è quella a cui pensa lei. Lei dubita che le mie teorie sociali siano uguali alle loro?».

Gli ultimi tre giorni di Fernando Pessoa

Gli ultimi tre giorni di Fernando Pessoa

Autore: Antonio Tabucchi ,

Numero di pagine: 64

Un racconto biografico e immaginario nel quale Antonio Tabucchi, con tenerezza e passione, descrive la morte di uno dei più grandi scrittori del Novecento.

Message

Message

Autore: Fernando Pessoa ,

Numero di pagine: 105

Provides a translation that appeared in 1992 from Menard Press/King's College London. This edition features Helder Macedo's introduction and also contains a foreword by Anthony Rudolf, the translator's literary executor, and publisher of Menard Press.

Ultimi ebook e autori ricercati