Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Peccati di memoria

Peccati di memoria

Autore: Michele Battini ,

Numero di pagine: 208

Questo libro racconta la storia del grande processo istruito dagli Alleati contro l’intero comando militare dell’apparato nazista in Italia operativo dal 1943 al 1945, processo che, accuratamente preparato sulla base giuridica e tecnica di quello di Norimberga, non fu però mai celebrato. Celebrarlo, infatti, avrebbe comportato da un lato il pericolo di mettere in crisi il reinserimento della Germania federale nella comunità europea, dall’altro avrebbe significato, per la classe politica del nostro paese, l’imbarazzante rischio di vedere perseguiti anche i crimini di guerra italiani. Il risultato fu che al suo posto vennero celebrati pochi e marginali dibattimenti e la questione fu ridotta alla dimensione di alcune responsabilità individuali. Per risolvere l’enigma di quell’atto mancato di giustizia e capire i limiti di quei processi minori, Michele Battini analizza la situazione politica del dopoguerra, i rapporti fra il nostro paese e gli Alleati, il doppio gioco del governo italiano di allora. Da quella vicenda scaturì una memoria della guerra e del totalitarismo selettiva e parziale, che servì ad avviare la democratizzazione dell’Europa, a scapito però di...

22 gennaio 1944. Lo sbarco

22 gennaio 1944. Lo sbarco

Autore: Alessandro Nicosia , Nicola Zingaretti ,

Numero di pagine: 226

“22 gennaio 1944. Lo sbarco”, rappresenta, quindi, un altro piccolo ma significativo momento di un più ampio percorso di riflessione e partecipazione che vede la Provincia di Roma fortemente impegnata attraverso tante iniziative storiche e culturali rivolte alle scuole, ai comuni, ai centri anziani. Le immagini che qui presentiamo e pubblichiamo ci aiutano a ripercorrere i momenti di quelle giornate; un racconto pensato per commemorare il sacrificio di migliaia di soldati venuti a combattere da paesi anche molto lontani per la nostra libertà e, allo stesso tempo, per ricordare la sofferenza di migliaia di nostri concittadini di allora che, già duramente provati dagli anni del regime fascista e dall’occupazione tedesca, dovettero affrontare nuove, ulteriori sfide per la sopravvivenza. [Nicola Zingaretti, Presidente della Provincia di Roma]

Il genocidio dei cristiani

Il genocidio dei cristiani

Autore: Benny Morris , Dror Zeevi ,

Numero di pagine: 816

Genocidio: una parola che colleghiamo istintivamente ai più oscuri passaggi della storia mondiale. Come il massacro degli armeni in Turchia tra il 1915 e il 1916, uno sterminio del quale ancora si discute, tra tesi negazioniste e interferenze politiche. Ma siamo sicuri che quel biennio di atrocità sia un evento isolato? In effetti, tra il 1894 e il 1924, l'Anatolia fu attraversata a più riprese da venti di morte. Episodi fin qui analizzati come distinti - avvenuti sotto governi differenti e "giustificati" alla luce di specifiche contingenze storiche - ma collegati da un terribile fil rouge. Quei trent'anni segnarono in realtà lo sviluppo di un progetto organico di sterminio, volto alla creazione di uno Stato omogeneo dal punto di vista etnico e religioso. Cominciato con i massacri hamidiani sotto il regno del sultano Abdülhamid II, proseguito durante gli anni dei Giovani turchi e culminato quando al potere era già salito Atatürk, quel piano coordinato decimò la componente cristiana della popolazione, mietendo oltre due milioni di vittime. Retate, stragi, saccheggi, conversioni forzate, stupri, rapimenti e deportazioni hanno insanguinato la Turchia per mano di funzionari...

I ragazzi di S. Venericchia

I ragazzi di S. Venericchia

Autore: Domenico Anfora ,

Numero di pagine: 112

Lo sbarco e la difesa del settore di Avola attaccato dalle truppe anglo-americane il 10 luglio 1943 è stato ricostruito su due dimensioni: una più emozionale, umana e introspettiva; l’altra più razionale, ufficiale e asettica. La prima dimensione si basa sui ricordi ancora tramandati dai congiunti e dagli amici di tre militari italiani del settore di Avola: l’evocazione di quei lontani giorni si fonde con un susseguirsi di emozioni e di sentimenti, vissuti tra l’incertezza, l’attesa e l’amara consapevolezza di poter essere strappati dalle braccia dei propri cari da un momento all’altro. Si materializza in tal modo, in tutta la sua tragicità e drammaticità, il vero volto della guerra che vede coinvolto il singolo, con le sue trepidazioni, i suoi affetti e le sue paure, nella sua dimensione di “uomo”, prima che di “soldato”. La seconda dimensione si basa sui rapporti e sui verbali degli eserciti italiano, britannico e americano. Alcuni documenti, assolutamente inediti, sono relativi agli ufficiali italiani interrogati al rientro dalla prigionia. Questi documenti hanno consentito una lettura nuova e più completa di quel tragico giorno di 75 anni fa.

Mediterranean-First?

Mediterranean-First?

Autore: Marco Maria Aterrano ,

Numero di pagine: 285

L’arrivo degli Alleati in Italia nel luglio del 1943 non era la risultante di una deliberazione estemporanea, bensì di un dibattito prolungatosi per i primi quattro anni di guerra. La decisione di perseguire la sconfitta dell’Asse con un ritorno sul continente attraverso la Sicilia era stata presa dai leader anglo-americani durante la conferenza di Casablanca, nel gennaio 1943. La scelta di dare precedenza all’Italia nel contesto della guerra europea non era affatto scontata e l’importanza di tale decisione negli sviluppi politico-strategici della Seconda guerra mondiale in Europa è stata spesso sottovalutata. Il presente lavoro intende rivalutare il ruolo che l’idea dell’eliminazione prioritaria dell’Italia dal quadro bellico europeo ha svolto nella strategia complessiva elaborata dagli anglo-americani nel quadriennio iniziale del conflitto. Lo studio delle discussioni politiche, dei piani militari, delle valutazioni strategiche prodotte dai centri decisionali anglo-americani nel periodo 1939-1943 dimostra che la pianificazione strategica riguardante l’Italia, la sua sconfitta e l’occupazione del suo territorio era frutto di una progettazione di lungo corso.

Guerre civili

Guerre civili

Autore: David Armitage ,

Che cos’è una guerra civile? Tutti noi pensiamo di saperlo, quando ce ne troviamo una di fronte. In realtà, le idee a proposito di cosa essa sia, e cosa non sia, hanno una storia lunga e dibattuta. Quando si parla di guerre le parole stesse vengono brandite come armi, e nessuna forma di guerra è più controversa, anche sul piano linguistico, della guerra civile. In questo campo infatti ogni definizione comporta un atto eminentemente politico: l’applicazione dell’espressione «guerra civile» a un conflitto spesso dipende dal fatto di essere un governante o un ribelle, il vincitore o il vinto, un nativo o uno straniero. L’uso stesso del termine «civile», dunque, fa parte del conflitto: può determinarne l’esito, a seconda che altre nazioni scelgano di intervenire o decidano di starne fuori. In questo libro originalissimo, David Armitage, uno dei più eminenti storici americani, ripercorre la forma meno compresa e più controversa di violenza umana organizzata dall’antica Roma fino ai giorni nostri, passando per il Rinascimento, le rivoluzioni settecentesche, la guerra civile americana e i drammatici conflitti che hanno scandito il Novecento. Dai Balcani al Ruanda,...

Le biblioteche e gli archivi durante la seconda guerra mondiale

Le biblioteche e gli archivi durante la seconda guerra mondiale

Autore: Andrea Capaccioni , Andrea Paoli , Ruggero Ranieri , Uguccione Ranieri di Sorbello Foundation ,

Numero di pagine: 581
Educazione alla morte

Educazione alla morte

Autore: Gregor Ziemer ,

Numero di pagine: 176

Scritto alla vigilia della Seconda Guerra Mondiale, basato su interviste, commenti e impressioni di direttori, insegnanti, allievi e membri delle organizzazioni giovanili e assistenziali, Educazione alla morte è la più importante inchiesta sul sistema educativo nazista. Utilizzata al Processo di Norimberga come prova a carico di Baldur von Schirach, uno dei leader della Hitler-Jugend (Gioventù hitleriana), ispirò il film Hitler’s Children, diretto da Edward Dmytryk nel 1943, e il cortometraggio di animazione di Walt Disney Education for Death: The Making of the Nazi. Il racconto, drammatico quanto fedele ai fatti, della perversione organizzata di una intera generazione.

Filtered Glimpses of a War Remembered

Filtered Glimpses of a War Remembered

Autore: Mario Faraone ,

Numero di pagine: 300

Raccolta di saggi in occasione del centenario della prima guerra mondiale a cura di Mario Faraone; interventi di A Riede, C. I. Branzila, O. Maeots, R. Pozzi, C. Martino, S. Quagliaroli, G. Majstorovic, C. Viezzi, B. Craighero, M. Faraone.

War, Trade and Neutrality. Europe and the Mediterranean in seventeenth and eighteenth centuries

War, Trade and Neutrality. Europe and the Mediterranean in seventeenth and eighteenth centuries

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 275

1573.400

Battaglione Lupo - Xa Flottiglia MAS 1943-1945

Battaglione Lupo - Xa Flottiglia MAS 1943-1945

Autore: Guido Bonvicini ,

Numero di pagine: 220

Ho combattuto alcune guerre, ho ubbidito e a volte ho ordinato a uomini in uniforme di seguirmi; ho il ricordo di molti e molti reparti, ma un ricordo sovrasta tutti gli altri, quello del mio battaglione Lupo. Tenente di Vascello Dante Renato Stripoli In questo libro la storia del Battaglione Lupo della Decima MAS è raccontata dai suoi stessi Marò, coi diari e gli appunti scritti all’epoca e con le lettere e le testimonianze raccolte nel dopoguerra dall’autore, che ha poi integrato questa “storia orale” con una documentata ricostruzione delle vicende del Battaglione Lupo e della Divisione Decima nel 1943-1945, basandosi su una vasta selezione di fonti primarie e secondarie, tra le quali i diari di guerra di numerose unità tedesche e Alleate. Questa nuova edizione include un’appendice iconografica completamente rivista, comprendente fotografie rare e inedite provenienti dall’archivio personale di diversi veterani del Battaglione.

Acquapendente

Acquapendente

Autore: Sandro Bassetti ,

Numero di pagine: 64

Campo di concentramento PG 10 di Acquapendente. Luogo di sofferenza caduto nell’oblio come i campi da questo dipendenti. Eppure ha avuto una sua storia sotto diverse bandiere. Prigionieri britannici e internati, poi italiani forzati e infine gli sfollati vi hanno trovato alloggio. Scarsa è la documentazione giunta fino ad oggi. Questo libro ha lo scopo di raccogliere le poche rimaste perché comunque fanno parte della nostra storia e non possono essere completamente cancellate.

Sorgete! Ombre serene!

"Sorgete! Ombre serene!"

Autore: Pierluigi Petrobelli , Marisa Di Gregorio Casati , Olga Jesurum , Istituto di studi verdiani ,

Numero di pagine: 200
I banchieri di Dio

I banchieri di Dio

Autore: Gerald Posner ,

Numero di pagine: 768

Una sconvolgente inchiesta sulla storia segreta della Banca Vaticana Traduzione di Mario Zucca, Giovanni Agnoloni e Giulio Lupieri Nove anni di indagini, interviste e ricerca di materiali per raccontare la storia finanziaria della Chiesa, piena di intrighi politici, complotti, dinamiche di potere, aneddoti di epoche diverse: dagli accordi segreti durante i conclavi alle ombre sull’alleanza del Vaticano con il Terzo Reich, dal mistero sulla morte di papa Luciani agli scandali connessi alla Banca Vaticana. Un insieme di eventi che nulla hanno a che vedere con la fede in Dio, bensì con l’abitudine dei suoi più alti rappresentanti sulla terra di accumulare ricchezze alle spalle della comunità religiosa e della società. Vescovi, cardinali, papi e gente senza scrupoli hanno avuto accesso ai tesori e ai conti bancari dell’organizzazione più influente della storia del mondo, disponendo a loro piacimento movimenti di denaro da un Paese all’altro. I banchieri di Dio ha tutti gli elementi per sembrare un thriller d’azione: tra i personaggi compaiono spietati manager aziendali, pubblici ministeri corrotti, investigatori privati che muoiono in circostanze sospette. E una serie...

Churchill a Siracusa - Un Turista Scomodo...

Churchill a Siracusa - Un Turista Scomodo...

Autore: Alberto Giammanco , Salvatore Sparatore ,

Numero di pagine: 73

I documenti trattati in questo testo vogliono far luce su un periodo oscuro della nostra storia. Per un attimo, tutte quelle popolazioni che furono coinvolte in quell'evento luttuoso, con la fine del II conflitto mondiale, ebbero l'impressione che fosse giunta anche la conclusione delle loro sofferenze. Al contrario, dalla conoscenza di questi fatti, si evince che poi cambiò ben poco.Forse rileggendo quel periodo si potrebbero comprendere meglio i nostri giorni che inevitabilmente sono la conseguenza di ciò che fu fatto non molto tempo fa.Si potrà comprendere il perché di 'Churchill a Siracusa un turista scomodo'¦'¦'¦' .Qualcuno non fu contento della sua ultima visita a Siracusa, era forse in debito con lui? Tutto sommato il vecchio Winnie chiedeva ben poco per avere insegnato loro come districarsi nei meandri della politica, dell'economia e sul modo di fare cultura.

War Doctor

War Doctor

Autore: David Nott ,

Numero di pagine: 336

«Superbo, indimenticabile, dolorosamente rivelatorio.» The Sunday Times Salvare più vite possibili laddove la speranza sembrava perduta. Per più di venticinque anni questo è stato l'obiettivo del dottor David Nott. Gallese, chirurgo in un ospedale londinese, ha chiesto congedi non retribuiti dal suo lavoro per andare volontario in alcune delle zone di guerra più pericolose del mondo. Dalla Sarajevo assediata del 1993 agli ospedali clandestini della zona orientale di Aleppo in mano ai ribelli, ha praticato interventi salvavita e chirurgia di guerra nelle condizioni più difficili, spesso unico occidentale, con pochissime risorse. E proprio ad Aleppo, una città in cui solo il 5 per cento dei medici ha avuto il coraggio di fermarsi, David vive alcune delle esperienze più scioccanti della sua vita. La sua clinica è sempre piena, le sue mani continuamente impegnate, ma la sua mente non è mai libera dai dubbi. Il suo è un resoconto sconvolgente di quasi tre decenni di volontariato nei territori martoriati dai conflitti più aspri e devastanti: Afghanistan, Sierra Leone, Liberia, Darfur, Congo, Iraq, Yemen, Libia, Gaza e Siria. Ma ha lavorato anche in zone colpite da disastri...

Rendiconti - Accademia nazionale dei quaranta

Rendiconti - Accademia nazionale dei quaranta

Autore: Accademia nazionale dei XL. ,

3. serie, t. 5 includes "Appendice contiene il catalogo della Biblioteca sociale al 31 dicembre 1884.

Memorie di matematica e di fisica

Memorie di matematica e di fisica

Autore: Società italiana delle scienze ,

After vol. 11 each volume divided into two parts containing respectively the "Memorie di matematica" and the "Memorie fisica"

Memorie di matematica e di fisica della Società italiana delle scienze

Memorie di matematica e di fisica della Società italiana delle scienze

Autore: Società italiana delle scienze ,

After v. 11 each volume is divided into two parts containing respectively the Memorie di matematica and the Memorie fisica.

Gli internazionalisti

Gli internazionalisti

Autore: Oona A. Hathaway , Scott J. Shapiro ,

Numero di pagine: 582

Il 27 agosto 1928, nel sontuoso Salon de l’Horloge del ministero degli Esteri francese, alla presenza di rappresentanti di Stato provenienti da tutto il mondo, ha luogo l’evento che, nelle dichiarazioni dei suoi promotori, è destinato a segnare «una data nuova nella storia dell’umanità»: la Signature du pacte générale de renonciation à la guerre. Maestro di cerimonie è Aristide Briand, ministro degli Esteri francese, vincitore nel 1926 del premio Nobel per la pace per essere stato il mediatore degli accordi di Locarno, un insieme di intese volte a impedire alle maggiori potenze europee di farsi guerra l’un l’altra. Assieme al suo omologo americano, Frank Kellogg, il segretario di Stato degli Stati Uniti d’America, nei due anni precedenti, Briand si è lungamente adoperato per diffondere lo «spirito di Locarno» nel mondo intero. La firma del trattato, che segna la fine della «guerra egoista e volontaria», è annunciata dal ministro degli Esteri francese con toni solenni e trionfalistici. Il patto viene presentato come «un attacco al male nella sua stessa radice» poiché toglie alla guerra «la sua legittimità». Undici anni dopo, tuttavia, quasi tutti gli ...

L'arma segreta del duce

L'arma segreta del duce

Autore: Mimmo Franzinelli ,

Numero di pagine: 440

È stato Churchill a pretendere da Mussolini l’entrata in guerra dell’Italia? Una vicenda oscura tra amnistie e amnesie che svela trattative riservate e intrecci politici fino a oggi avvolti nel mistero.

L'Italia sotto le bombe

L'Italia sotto le bombe

Autore: Marco Patricelli ,

Numero di pagine: 384

Un libro che si legge tutto d’un fiato.Ernesto Galli della LoggiaLa responsabilità di chi volle la guerra, i metodi disumani, le reazioni dei civili massacrati dalle bombe: nel libro di Marco Patricelli, una ricostruzione narrativa viva e coinvolgente.Aurelio Lepre, “Corriere della Sera”«Le bombe cadono giù, le scorgiamo distintamente sgranarsi dalle pance dei quadrimotori. E inizia il finimondo. Esplosioni ovunque. Non si vede niente, fumo dappertutto, polvere e terriccio, la gola brucia, manca il respiro, il cuore batte all’impazzata.»Ricerca documentaria inedita e rigorosa, capacità di racconto: una lettura avvincente di un dramma scatenato dall’alto e vissuto dal basso.

La missione segreta che ha cambiato la Seconda guerra mondiale

La missione segreta che ha cambiato la Seconda guerra mondiale

Autore: William Geroux ,

Numero di pagine: 336

L’incredibile storia vera della spedizione artica che ha sfidato i nazisti Nell’estate del 1942 la vittoria degli alleati era tutt’altro che scontata. Così Roosevelt e Churchill organizzarono dei convogli artici, scortati dalle unità alleate, per rifornire la Russia, allo stremo. I convogli erano composti da marinai che avevano lavorato su navi mercantili, uomini inadatti al servizio militare, peraltro a bordo di vecchie imbarcazioni minacciate da iceberg, bombardieri e sottomarini. Il 17° convoglio (PQ-17) aveva appena iniziato ad attraversare l’Atlantico del Nord, quando Hitler minacciò di schierare la temibile corazzata Tirpitz per annientarlo. Temendo la perdita di insostituibili navi da guerra, l’ammiragliato britannico ordinò alla flotta militare di disperdersi e lasciare il convoglio senza difesa. Churchill lo definì “l’episodio più triste di tutta la guerra”, ma quando i tedeschi iniziarono a dare la caccia alle navi del convoglio via mare e via cielo, quattro di esse riuscirono a salvarsi, mimetizzandosi nel ghiaccio grazie a vernice bianca e lenzuoli. Nascondendosi alla vista del nemico, proseguirono verso il porto sovietico di Arcangelo, riuscendo ...

I sonnambuli

I sonnambuli

Autore: Christopher Clark ,

Numero di pagine: 736

1914. Re, imperatori, ministri, ambasciatori, generali: chi aveva le leve del potere era come un sonnambulo, apparentemente vigile ma non in grado di vedere, tormentato dagli incubi ma cieco di fronte alla realtà dell'orrore che stava per portare nel mondo. La Grande Guerra continua a essere studiata come un modello di catastrofe evitabile… se solo se ne smontano con lucidità tutti i meccanismi. È quello che fa Clark nel suo magistrale, avvincente affresco. Federico Rampini, "la Repubblica" I sonnambuli descritti da Clark sono i governi che scivolarono nella guerra presentendo il cataclisma, simulando allarmi, ma senza far nulla per scongiurarla. Da allora sono passati quasi cent'anni, e molte cose sono cambiate. L'Europa ha istituzioni comuni, l'imperialismo territoriale è svanito. Non si combatte più per spostare confini ma l'Unione non è in pace, e la crisi che traversa la sta squarciando come già nel 1913-14. Gli Stati odierni, oggi come allora, sono incapaci di trarre conseguenze da quello che apparentemente presagiscono. Barbara Spinelli, "la Repubblica"

Saturday night soldiers

Saturday night soldiers

Autore: Enrico Acerbi ,

Numero di pagine: 190

I BRITANNICI NELLA BATTAGLIA DEL 15 GIUGNO 1918 SULL’ALTOPIANO DI ASIAGO Durante la Grande Guerra sul fronte italiano, i due avversari, Italia ed Austria-Ungheria, si avvalsero spesso del supporto dei propri alleati. Nel 1918 tutte le truppe germaniche furono ritirate a scaglioni dal fronte italiane, mentre inglesi e francesi rimasero in linea, spostandosi in primavera ed estate sull’altopiano di Asiago, nella zona di Cesuna (inglesi) e di cima Echar (francesi). Nell’occasione tali truppe furono determinanti nel fronteggiare l’ultimo violento attacco austriaco del giugno 1918. In autunno parte del contingente fu spostato sul Piave (Grave di Papadopoli) concorrendo allo sfondamento decisivo conosciuto come battaglia di Vittorio Veneto.

Santi – La storia della Chiesa di Gesù Cristo negli ultimi giorni, Volume 2

Santi – La storia della Chiesa di Gesù Cristo negli ultimi giorni, Volume 2

Autore: Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni ,

Nessuna mano profana è il secondo libro della serie Santi, una nuova opera in stile narrativo, in quattro volumi, sulla storia della Chiesa di Gesù Cristo dei Santi degli Ultimi Giorni.

Il continente selvaggio

Il continente selvaggio

Autore: Keith Lowe ,

Numero di pagine: 518

Un racconto vivido, agghiacciante, delle vendette sanguinose, delle rappresaglie, delle feroci pulizie etniche che tennero in pugno l'Europa subito dopo la seconda guerra mondiale. Un quadro poco conosciuto e terrificante di un continente nel vuoto assoluto della legge, nel caos e nella violenza senza limiti. Un libro eccellente. Ian Kershaw La distruzione in Europa dopo il secondo conflitto mondiale abbraccia la fisicità delle case, dei ponti, delle strade, ogni aspetto sociale, politico, morale. Lowe indaga lo spazio sospeso tra la fine del conflitto e l'inizio della ricostruzione. Sono pagine appassionanti. Umberto Gentiloni, "La Stampa" Un libro mai banale e documentatissimo, che ci aiuta a ricordare in quale abisso di orrore era scivolata la 'civilissima' Europa. Vittorio Emanuele Parsi, "Il Sole 24 Ore" Un volume di straordinario interesse che getta una nuova luce su fenomeni troppo spesso visti solo in un contesto nazionale: si pensi al tema della vendetta, alle migrazioni forzate dei popoli, alla pulizia etnica. Un grande affresco dell'Europa dopo il conflitto, che si legge d'un fiato. Anna Foa, "Avvenire" Keith Lowe descrive i mille volti della violenza, da quella...

Scritti sul tamburo

Scritti sul tamburo

Autore: a cura di Francesco Randazzo ,

Scritti sul tamburo. Miscellanea di Studi Storici, Politici e Militari. a cura di Francesco Randazzo. Francesco Randazzo (1970) insegna Storia dell’Europa orientale presso la Facoltà di Scienze Politiche dell’Università degli Studi di Perugia. Per diversi anni ha lavorato con l’Archivio storico dello Stato Maggiore dell’Esercito di Roma di cui è stato consulente. Autore di numerosi saggi e monografie sui temi della Russia tardo-imperiale e pre-sovietica, da anni collabora con importanti e prestigiose istituzioni accademiche italiane e straniere tra cui l’Università Statale di San Pietroburgo, l’Università di Targu Mures in Romania, il Centre d’Etudes Slaves dell’Università La Sorbonne di Parigi e l’Università L’Orientale di Napoli, la Società Dante Alighieri di San Pietroburgo. Pubblicista iscritto all’Ordine dei giornalisti del Lazio ha pubblicato recentemente i libri Dio salvi lo zar (Loffredo, 2012), Miseria e nobiltà. La questione servile in Russia in età moderna (Libellula, 2013) e Russia. Momenti di storia nazionale (Nuova Cultura, 2013). Contributi di: Santo Marcianò, Francesco Randazzo, Manlio Triggiani, Nicola Neri, Leonardo D'Elia, Nicola ...

Storia della Seconda Guerra Mondiale vol. 2

Storia della Seconda Guerra Mondiale vol. 2

Autore: Henri Michel ,

Numero di pagine: 564

Mentre nel mondo si ammucchiano rovine e innumerevoli miserie colpiscono centinaia di milioni di uomini; mentre fame e malattie devastano Paesi, un tempo opulenti, e milioni di ebrei si avviano verso le camere a gas e i forni crematori, profondi sconvolgimenti agitano il globo e la popolazione civile, impotente, impara a proprie spese il significato dell’espressione “guerra totale”. Dal 1943, anno da molti definito come quello della “svolta”, al 1945, la potenza delle nazioni va assestandosi poco alla volta secondo una nuova gerarchia.

Diplomazia di celluloide? Hollywood dalla Seconda guerra mondiale alla Guerra fredda

Diplomazia di celluloide? Hollywood dalla Seconda guerra mondiale alla Guerra fredda

Autore: Stefano Cambi ,

Numero di pagine: 193

1581.15

Ultimi ebook e autori ricercati