Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Storia della mafia

Storia della mafia

Autore: Salvatore Lupo ,

Numero di pagine: 335

La mafia fa affari ma non è una congrega di affaristi. Traffica, ma non è una banda di trafficanti. Tratta con i politici ma non è un partito politico. È un'organizzazione criminale ma non è solo "criminalità organizzata". Cos'è, dunque, la mafia? Il saggio di Salvatore Lupo indaga con completezza e rigore storiografico l'intero arco della vicenda più che secolare della mafia siciliana, dalle origini ottocentesche dell'organizzazione mafiosa e delle sue ideologie agli esiti più recenti degli anni novanta del Novecento. Emerge con forza il ritratto di una struttura criminale che aspira a modellarsi sullo Stato prendendone in appalto le funzioni fondamentali, dal monopolio della violenza al controllo territoriale.

La Mafia dentro

La Mafia dentro

Autore: Antonino Caleca ,

Numero di pagine: 223

Contributi di: Antonio Caleca, Alessandra Camassa, Franco Di Maria, Luisella Ferraris, Innocenzo Fiore, Gianluca Lo Coco, Calogero Lo Piccolo, Girolamo Lo Verso, Maria Teresa Napoli, Gioacchino Natoli, Luigi Patronaggio, Roberto Scarpinato, Renate Siebert.

Understanding the Mafia

Understanding the Mafia

Autore: Joseph Farrell ,

Numero di pagine: 153

This timely volume is an anthology of writings in Italian which examine the origins, nature and culture of the Sicilian mafia. Separate chapters are devoted to the culture from which the mafia emerged, the economic and business activities in which it is now engaged, its relations with politics and politicians, as well as its structure and historical evolution. There are portraits of prominent mafiosi as well as of the people and organisations that have struggled against mafia crime. The individual pieces come from the most diverse sources, including newspapers, historical and sociological works. There is an introduction in English as well as a full vocabulary and a glossary of terms associated with the mafia. From these composite elements a complete and rounded picture of the mafia is constructed, making it an invaluable text for those interested in Italian culture.

LA MAFIA IN ITALIA

LA MAFIA IN ITALIA

Autore: ANTONIO GIANGRANDE ,

La definizione di mafie del dr Antonio Giangrande è: «Sono sodalizi mafiosi tutte le organizzazioni formate da più di due persone specializzati nella produzione di beni e servizi illeciti e nel commercio di tali beni. Sono altresì mafiosi i gruppi di più di due persone che aspirano a governare territori e mercati e che, facendo leva sulla reputazione e sulla violenza, conservano e proteggono il loro status quo». In questo modo si combattono le mafie nere (manovalanza), le

Che cosa è la mafia?

Che cosa è la mafia?

Autore: Gaetano Mosca ,

Lungo tutta l'esperienza post-unitaria che conduce alle porte del Novecento, le politiche governative e amministrative alternatesi per tutto il quarantennio nel Mezzogiorno italiano ripropongono metodologie di intervento e orientamento che suscitano primariamente malcontento generalizzato e promuovono soprattutto l'utilizzo reazionario della criminalità a più largo spettro, legalizzando politicamente la pratica mafiosa e distorcendo le risultanze dell'allargamento parziale del sistema elettorale. Tendono maggiormente, cioè, a identificare poteri particolari di gruppi privilegiati dalla famigerata estrazione e connessioni gerarchiche a più alti poteri nazionali tramite non troppo ordinarie dinamiche partitiche che incrociano speculazioni sospette, fami affaristiche, corruzioni parlamentari, ombre bancarie, saccheggio di risorse, profitti illeciti e illeciti modi di affermazione. È sotto questa luce che va riletto il testo di Mosca, sempre a cavallo, invero, tra denuncia e difesa di un ristretto gruppo di potere dagli intensi e contraddittori chiaroscuri. In appendice uno scritto di Pio La Torre sulle origini della mafia.

Gli uomini del disonore. La mafia siciliana nella vita del grande pentito Antonino Calderone

Gli uomini del disonore. La mafia siciliana nella vita del grande pentito Antonino Calderone

Autore: Pino Arlacchi ,

Numero di pagine: 309
Mafia, linguaggio, identità

Mafia, linguaggio, identità

Numero di pagine: 63

"Il linguaggio parlato dai membri di Cosa nostra ha sempre esercitato un fascino particolare. Caratterizato soprattutto da una forte carica allusiva e assai incisivo e penetrante, è senza dubbio parte integrante dell'esercizio del potere mafioso: la capacità di dire senza parlare, di manacciare con le lusinghe, di comandare con un atteggiamento verbalmente discreto sono state viste, nell'immaginario popolare, como caratteristiche 'speciali' di uomini 'speciali'. Questa reppresantazione iperbolica del linguaggio dei mafioso è, però, superficiale e poco realistica, perché non c'è un linguaggio speciale e non ci sono uomini speciali. Questa ricerca prova ad analizzare il ruolo della prassi verbale all'intorno di Cosa nostra e, insieme, la relazione che si instaura tra i percorsi di identificazione e l'uso del linguaggio: come contribuiscono le scelte linguistiche al processo di riconoscimento nel gruppo Cosa nostra? In che modo tali scelte concoronno all'affermazione dell'identità mafiosa e alla costruzione e representazzione di un modello in linguaggio all'intorno delle attività umane, si cerca qui di dare una risposta a queste domande, nella convinzione che le pratiche...

Storia della mafia

Storia della mafia

Autore: Giuseppe Carlo Marino ,

Numero di pagine: 620

Dall’“Onorata società” a Cosa nostra, la ricostruzione critica di uno dei più inquietanti fenomeni del nostro tempoDi mafie al mondo ce ne sono molte, ma è quella siciliana la mafia storica e la madre di tutte le altre. Per secoli ha alimentato la “Sicilia politica”; dopo l’unificazione nazionale è diventata parte integrante delle vicende del potere in Italia; dall’età dei padrini a quella dei boss, ha via via assunto rilievo internazionale intrecciandosi con le sorti del peggiore affarismo; infine si è addirittura innervata nelle più segrete e inquietanti operazioni “strategiche” dell’Occidente durante la guerra fredda. Il quadro degli eventi è tale da produrre un forte impatto sia sul lettore comune che sullo specialista: un grande affresco di potenti e poveracci, gattopardi e gabellotti, briganti e politici, notabili e preti, affaristi e narcotrafficanti, tangentisti e massoni. Non si tratta, dunque, di un impasto di cronache di criminalità, bensì di una densa materia politica e sociale. Analizzarla significa indagare su processi di cui è protagonista l’Italia intera nel sistema mondiale delle sue relazioni e alleanze. Da questa prospettiva, e...

Quarant'anni di mafia

Quarant'anni di mafia

Autore: Saverio Lodato ,

Numero di pagine: 456

Uno studio rigoroso e acuto - i cui risultati furono apprezzati anche da Giovanni Falcone e Paolo Borsellino - oggi completamente rivisto e aggiornato fino ai nostri giorni. Uno strumento indispensabile per comprendere la natura di Cosa Nostra, per fare luce sui torbidi rapporti, sempre in bilico tra collusione e aperto conflitto, fra lo Stato e questo enorme potere criminale, per ricordare gli eroi, i vincitori e gli sconfitti di una g uerra infinita. Un'opera enciclopedica che mette a sistema, senza censure né retorica, i fatti che hanno segnato la storia della mafia; una fotografia fedele della sua evoluzione, priva dell'alone folcloristico che solitamente offusca le cronache criminali; il punto d'arrivo e allo stesso tempo la premessa di una riflessione sul futuro di Cosa Nostra. E del nostro Paese. NUOVA EDIZIONE AGGIORNATA

La mafia fa schifo

La mafia fa schifo

Autore: Nicola Gratteri , Antonio Nicaso ,

Numero di pagine: 144

Lo conoscono, loro, quel male. Lo conoscono da dentro. E adesso di mafia, di camorra, di 'ndrangheta vogliono parlare, o meglio vogliono scrivere. Sono gli studenti e i ragazzi che alzano la mano, in classe come in famiglia.

Mafia e Cultura Mafiosa

Mafia e Cultura Mafiosa

Autore: Alberto Rosati ,

Se fosse un fenomeno senza radici nel sociale, la mafia avrebbe i giorni contati: al pari delle Brigate rosse che, prive di legami col tessuto della società, furono isolate e vinte. I pesci hanno bisogno di acqua per nuotare, si disse allora a proposito dell’appoggio fornito da poche centinaia di fiancheggiatori ai gruppi di fuoco brigatisti. Ma un sistema di potere come quello mafioso – capace di conformarsi al mutare dei regimi e delle istituzioni; di entrare in simbiosi con lo sviluppo delle forze produttive; di imporre rapporti di produzione funzionali ai propri interessi; dotato di abilità mimetiche tali da indurre ancora oggi intellettuali e opinione pubblica a ignorarne la natura e a sottovalutarne la pericolosità o, appena ieri, a negarne l’esistenza – non si spiega se non collegandolo a radici culturali diffuse e profonde. Il mito della sua invincibilità, il suo imporsi all‘immaginario collettivo come idra dalle cento teste, piovra dai mille tentacoli, araba fenice sempre in grado di risorgere dalle ceneri per adattarsi in modo proteiforme alle mutazioni economiche e politiche, deriva dalla incomprensione della natura egemonica della cultura mafiosa: che...

Divorati dalla mafia

Divorati dalla mafia

Autore: Jean-François Gayraud ,

Numero di pagine: 416

“Signor Presidente, l’Italia sta per essere divorata dalla mafia”, così scriveva profeticamente nel 1980 Pio La Torre in una lettera indirizzata al presidente del Consiglio Spadolini. Oggi, a trent’anni di distanza, possiamo prendere atto che quella previsione si è purtroppo avverata non soltanto in Italia ma anche in buona parte del resto del mondo. Nonostante le leggi sempre più severe, gli investimenti economici a livello governativo, l’impegno massiccio delle forze dell’ordine e il sacrificio di tante vite, le organizzazioni mafiose non soltanto sono ancora vive e ben radicate nel territorio, ma hanno acquisito un enorme potere sia a livello politico, in grado di condizionare le scelte dei governi, che economico, con un volume d’affari superiore al PIL di molti paesi occidentali. Come questore della Polizia francese, Jean-François Gayraud ha svolto per molti anni un lavoro di analisi delle strutture organizzative mafiose e della loro espansione mondiale. In questo libro è riuscito nell’arduo compito di tracciare una geopolitica delle nove organizzazioni più importanti – Cosa Nostra, ’Ndrangheta, Camorra, Sacra Corona Unita, Triadi cinesi, Yakuza, la...

Mafia.com

Mafia.com

Autore: Misha Glenny ,

Numero di pagine: 360

Misha Glenny, autore del bestseller internazionale McMafia , ricostruisce la mappa di un labirinto illegale in formato digitale. Seguendo le orme digitali lasciate dai primi siti illeciti, CarderPlanet e Shadowcrew, l'autore s'imbatte in DarkMarket, il più prestigioso "criminal website", e ne ricostruisce la storia, che si snoda tra Germania e Ucraina, Turchia e Gran Bretagna.

La mafia uccide d'estate

La mafia uccide d'estate

Autore: Angelino Alfano ,

Numero di pagine: 372

La mafia uccide d'estate è l'autobiografia politica di un "antimafioso siciliano berlusconiano" e il racconto, personale e sincero, di un percorso di intensa partecipazione alla vita civile e di costante impegno istituzionale, che culmina nel triennio da Guardasigilli dedicato a fronteggiare la mafia, la lentezza dei processi e il sovraffollamento delle carceri.

La Mafia, la Chiesa, lo Stato

La Mafia, la Chiesa, lo Stato

Autore: Vincenzo Pilato ,

Numero di pagine: 320

La mafiaStoriografia e aspetti evolutivi: dalla mafia rurale a quella urbana e, successivamente, a quella economico-finanziariaLa ChiesaLa Chiesa siciliana di fronte al fenomeno di stampo mafiosoLo StatoLo Stato, le istituzioni e la legislazione...

Mafia e potere alla sbarra

Mafia e potere alla sbarra

Autore: Umberto Ursetta ,

Numero di pagine: 176

La storia attraverso i processi: da Vizzini ad Andreotti da Contrada a Dell’Utri fino a Cuffaro con prefazione di Nicola Tranfaglia. La storia della mafia siciliana si può raccontare da punti di vista diversi. Uno dei più interessanti è quello di raccontarla attraverso gli atti giudiziari riguardanti l`iter di alcuni processi dai quali emerge l`esistenza di stretti rapporti tra mafia e politica. Il primo di questi processi, celebrato per legittima suspicione nel tribunale di Cosenza anziché in quello di Palermo, vede alla sbarra alla fine degli anni quaranta Calogero Vizzini, il capo assoluto della mafia siciliana alla caduta del fascismo. Il boss, insignito della croce di cavaliere della Repubblica per la collaborazione data agli angloamericani durante lo sbarco in Sicilia del 1943, se la cava senza fare nemmeno un giorno di carcere per i gravi fatti di Villalba del 16 settembre 1944, dove, durante un comizio del segretario regionale del PCI siciliano Girolamo Li Causi, per puro caso non avviene una strage. I successivi processi riguardano il senatore a vita Giulio Andreotti salvato, al termine di un lungo e travagliato iter giudiziario, dalla prescrizione del reato; l`ex...

Uomini contro la mafia

Uomini contro la mafia

Autore: Vincenzo Ceruso ,

Numero di pagine: 330

Da Boris Giuliano a Carlo Alberto Dalla Chiesa, da Giovanni Falcone a Paolo Borsellino: storia degli uomini in lotta contro la criminalità organizzata Uomini contro la mafia è la storia di una resistenza anomala. Una resistenza che inizia con la nascita della consorteria mafiosa e prosegue fino ai giorni nostri. È la storia di uomini che hanno speso la propria vita affinché la mafia potesse essere sconfitta e che, troppo spesso, sono caduti per difendere le istituzioni democratiche di un Paese distratto e irriconoscente. Servitori dello Stato e uomini di Chiesa, esponenti della società civile e dirigenti di partito, imprenditori e sindacalisti: personalità diverse unite dallo stesso destino. Da Emanuele Notarbartolo a Libero Grassi, da Joe Petrosino a Carlo Alberto Dalla Chiesa, da Salvatore Carnevale a Pio La Torre, da Peppino Impastato a don Giuseppe Puglisi, da Paolo Giaccone a Giovanni Falcone e Paolo Borsellino: i loro ritratti compongono un’epopea unica nel mondo occidentale. Percorsi individuali che si intrecciano in maniera originale, perché Uomini contro la mafia non mette in scena il cammino di eroi solitari, ma racconta il tentativo di dar vita a «un movimento ...

Nel regno della mafia

Nel regno della mafia

Autore: Napoleone Colajanni ,

Numero di pagine: 160

"Si può debellare la Mafia coi metodi mafiosi? Si può combatterla servendosi dei mafiosi nei momenti elettorali? Si può restituire ai cittadini colla iniquità fatta regola la fede nella giustizia? No, mille volte no!”: è il 1900, e con queste parole Napoleone Colajanni denuncia la penetrazione del sistema mafioso in Sicilia e lungo la penisola italiana. Partendo dalla cronaca dell’omicidio di Emanuele Notarbartolo – ex direttore del Banco di Sicilia ucciso per essere andato contro gli interessi di mafiosi e importanti funzionari di Stato – l’autore traccia un lucido quadro dell’origine della malavita organizzata nel nostro Paese: in un’inchiesta dalle impressionanti somiglianze con la situazione contemporanea, Colajanni racconta accordi tra politici e cosche mafiose, descrive questori che occultano prove per proteggere assassini e indaga quella zona grigia fatta di omertà, depistaggi e voti di scambio. La sua è un’accusa dura e coraggiosa, fondamentale per comprendere la genesi del devastante intreccio tra pezzi dello Stato e potere mafioso che ancora oggi avvelena l’Italia.

Mafia, amore & polizia

Mafia, amore & polizia

Autore: Alessandro De Giuli , Ciro Massimo Naddeo ,

Numero di pagine: 64

Voraussetzungen: 1.500 Wörter (90 Unterrichtsstunden) Ein deutscher Musiker wird in seinem Urlaub in ein Abenteuer mit Liebe, Mafia und Polizei verwickelt.

Mafia da legare

Mafia da legare

Autore: Corrado De Rosa , Laura Galesi ,

Numero di pagine: 280

Questo ebook demolisce l'ultimo mito di Cosa Nostra, il codice d'onore.

Criminal Network. Politica, amministrazione, ambiente e mercato nelle trame della mafia

Criminal Network. Politica, amministrazione, ambiente e mercato nelle trame della mafia

Autore: Clara Cardella , Giuseppe Intilla , Marilena Macaluso , Giuseppina Tumminelli ,

Numero di pagine: 146

1520.705

Tra oppressi e oppressori. Lettere su mafia, camorra e brigantaggio

Tra oppressi e oppressori. Lettere su mafia, camorra e brigantaggio

Autore: Pasquale Villari ,

Nonostante la sopraggiunta unificazione, la condizione di larghi strati popolari nell’Italia meridionale rimane all'interno di logiche di sfruttamento tipiche del decadente ancien régime: senza giustizia e senza speranze. La violenza dei ceti proprietari e del blocco agrario, la ferocia sociale, cioè, del gruppo dominante e della rete di alleanze tessutagli intorno, anche a livello nazionale, ha garantito la lunga durata di un modello di gestione dei poteri che ha vincolato il Mezzogiorno al sottosviluppo e alla malversazione generalizzata. Nelle lettere di Pasquale Villari su mafia, camorra e brigantaggio, si ritrovano i caratteri originari di quella che verrà definita nei decenni a venire l’irrisolta questione meridionale.

Vittima di Mafia. Nome comune di persona

Vittima di Mafia. Nome comune di persona

Autore: Salvatore Ulisse di Palma ,

Numero di pagine: 144

Se la ’ndrangheta pensava (attraverso l’autobomba che ne ridusse a brandelli irriconoscibili le carni) di cancellare dalla memoria della storia Gennaro Musella, si sbagliava di grosso! A trent’anni dalla sua morte, egli è ancora qui, accanto a noi, ad indicarci, con il suo esempio, la strada da seguire. Diceva Milan Kundera: “La lotta dell’uomo contro il potere, è la lotta della memoria contro l’oblio”. Ma il non dimenticare deve oggi servire a non rendere vana la sua morte ed a costruire sulle basi della memoria il nostro futuro e quello della Calabria, dell’Italia tutta... L’esempio di Gennaro Musella non può che costituire un punto di riferimento valido per gli imprenditori di oggi, per i cittadini e per i giovani... La memoria dei fatti, puntualmente ricostruiti da questo libro, deve costituire un segnale chiaro e forte di cambiamento, di rinascita, di riscossa morale e sociale... Sconfiggiamo l’atavica rassegnazione, la neutralità, l’indifferenza che ancora albergano diffusamente in queste terre: la storia, la vita, il sacrificio di Gennaro Musella deve rimanere in eterno come un monito alle coscienze di tutti gli italiani. Prefazione di Pietro...

Le famiglie che hanno creato la mafia

Le famiglie che hanno creato la mafia

Autore: Selwyn Raab ,

Numero di pagine: 768

Tutta la verità sulle dinastie più potenti della criminalità organizzata I Genovese, i Gambino, i Bonanno, i Colombo e i Lucchese: le dinastie più potenti nella storia della mafia in America. Una storia che, da sempre, parte dai colpi di lupara per culminare nei palazzi del potere, i luoghi dove la criminalità organizzata intreccia ambigue alleanze con i rappresentanti della politica. Fin dal fascismo, l’infiltrazione della mafia negli Stati Uniti fu favorita dall’idea di predisporre una micidiale “quinta colonna” nel cuore del Paese. Nel corso del secondo conflitto mondiale, si scoprì che la mafia controllava tutti i principali porti di New York e che aveva accumulato una fortuna con i dazi e le estorsioni oltre che con gli alcolici, il gioco d’azzardo e la prostituzione. Dopo la guerra, si modernizza e, grazie al traffico degli stupefacenti, ingigantisce il suo giro d’affari. Il libro illustra questi passaggi con dovizia di particolari, dando grande spazio alla vita quotidiana, alle abitudini e alle manie dei diversi protagonisti. Per ricostruire le loro vicende processuali, l’autore sfrutta le fonti d’archivio e ricorre spesso all’intervista, conferendo...

Ultimi ebook e autori ricercati