Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Imagines Antiquitatis

Imagines Antiquitatis

Autore: Stefano Rocchi , Cecilia Mussini ,

Numero di pagine: 336

In the last few years a reconsideration of the past of the ancients and of the concepts correlated to it (e.g. the ʻclassicalʼ) has been important to many scholars. The present volume adds to the range of perspectives on the antique by expanding research to include different, hitherto unexplored spheres, whether that be chronological perspectives or disciplinary ones, as well as by opening up the discussion to include textual types that previous studies have treated little or not at all. Fourteen essays on various fields aim at defining the categories in which the past is constructed, thought, valued, functionalized and redrawn. They concentrate on the category of the ʻantiqueʼ and the role it plays in texts and authors, with specific reference to the ʻtopicalizationʼ, conceptualization and renegotiation of the ʻantiqueʼ and the ʻancientsʼ. The textual types analysed belong to the following fields: ancient philosophy and history of ideas, ethnography, historiography and antiquarianism, literature and philology, grammar and Roman law, Renaissance studies.

Poesia e lettori in Roma antica

Poesia e lettori in Roma antica

Autore: Mario Citroni ,

Numero di pagine: 507

Quante persone, nell'antica Roma, leggevano? Chi comprava - e dove - i libri dei grandi poeti le cui opere sono giunte fino a noi? E soprattutto, le aspettative e le richieste del pubblico in che misura influenzavano un autore? A queste domande risponde il denso saggio di Mario Citroni, da anni specialista indiscusso di questo apsetto della cultura letteraria romana. Muovendosi su un terreno reso difficile dalla scarsità di notizie e documentazioni, Citroni con grande limpidezza analizza i testi famosi dei grandi poeti della latinità - Catullo, Orazio, Ovidio - mirando a cogliere nei loro versi le tracce spesso nascoste del dialogo che essi hanno intrattenuto con i lettori loro contemporanei.

Cicerone

Cicerone

Autore: Emanuele Narducci ,

Numero di pagine: 468

Summa del trentennale percorso di studi ciceroniani di Emanuele Narducci, il volume propone, attraverso l'ampio racconto biografico, una ricostruzione compiuta del personaggio Cicerone, in cui si integrano inscindibilmente l'uomo politico, l'oratore, il filosofo, l'intellettuale, lo scrittore. E poiché in ciascuno di questi aspetti egli è stato una figura centrale, un punto di riferimento, un modello, il libro offre anche, attraverso la biografia, un quadro sociale, politico e culturale di una fase cruciale della storia. Dalla Prefazione di Mario Citroni

Giovenale, Satira 8

Giovenale, "Satira" 8

Autore: Giuseppe Dimatteo ,

Numero di pagine: 382

This work offers a new interpretation and an in-depth analysis of one of the least studied among Juvenal’s satires. The introduction examines the structure of the piece and some of its rhetorical features. An overview of the history of the text is followed by a revised critical edition and an Italian translation. The commentary offers a systematic treatment of the linguistic, rhetorical, historical and antiquarian aspects of the text.

Giovenale tra storia, poesia e ideologia

Giovenale tra storia, poesia e ideologia

Autore: Antonio Stramaglia , Stefano Grazzini , Giuseppe Dimatteo ,

Numero di pagine: 365

Juvenal’s satire continues to fascinate his readers and to challenge scholars by the constant interplay of a strong poetical identity, a keen historical perception, and an irresoluble ideological tension. The essays collected in this volume pursue these three strands from different but complementary perspectives, aiming at a firmer assessment of the character, the oeuvre, and the background of Rome’s last great satirical poet.

Studi sul disporre mortis causa. Dall’età decemvirale al diritto classico

Studi sul disporre mortis causa. Dall’età decemvirale al diritto classico

Autore: Pierfrancesco Arces ,

Numero di pagine: 263

Premessa I. IL «MONUMENTO LEGISLATIVO» DEL DIRITTO ROMANO ARCAICO 1. Il frammento del commento di Pomponio a Quinto Mucio e la latissima potestas dell’età decemvirale - 2. Il problema dell’obscuritas verborum - 3. L’esistenza del testo - 4. Un testo perduto. Irrimediabilmente? - 5. I quattro manoscritti finora rinvenuti contenenti tentativi di ricostruzione della legge decemvirale - 6. L’assenza della menzione della norma sulla successione testamentaria in Reg. Lat. 450 - 7. Il perdurare dell’esigenza palingeneticaII. LA STORIA PRIMITIVA DELLE SUCCESSIONI TESTAMENTARIE 1. La successione mortis causa nella legislazione decemvirale. La norma sulla successione testamentaria - 2. Esegesi di Gai., inst. 2.224, Iust. Inst. 2.22.pr. e D. 50.16.120: il legare decemvirale e il suo fraintendimento o mutamento interpretativo - 3. I luoghi in cui è riportata la versione retorica della norma uti legassit - 4. Familia pecuniaque - 5. Ipotesi sul disporre mortis causa all’epoca delle XII TavoleIII. L’ESTREMO POTERE DI ESCLUSIONE DALLA PROPRIA SUCCESSIONE DEL TESTATORE 1. La diseredazione - 2. I profili di disciplina della sacrorum detestatio secondo le interpretazioni dominanti ...

Il sovversivo

Il sovversivo

Autore: Luciano Canfora ,

Numero di pagine: 992

Chi fu veramente Concetto Marchesi? Il «più audace dei pensatori moderni», come lo definì Togliatti, o «un grande partigiano», come polemicamente lo rivendicò Pietro Secchia? Luciano Canfora affronta la figura di uno dei personaggi più controversi della sinistra italiana. Di Concetto Marchesi (1878-1957) può dirsi che ebbe due vite: quella vera, di uomo di genio, con la sua grandezza, e le sue debolezze e zone d'ombra, il suo fiuto politico, il suo pessimistico individualismo; e quella, artificiosa, del mito postumo. L'esperienza che segnò tutta la sua vicenda fu la resa, e poi adesione, al fascismo della maggioranza degli italiani. Marchesi convisse col fascismo nella difficile posizione dell'oppositore 'dormiente', unico esponente dell'alta cultura italiana legato al disciolto ma mai annientato Partito comunista. Intanto maturava in lui l'opzione, verso cui si orientava, negli stessi anni, anche Antonio Gramsci, per il «cesarismo progressivo», incarnato, ai suoi occhi, dal potere staliniano. La costante riscrittura di capitoli chiave della sua Storia della letteratura latina (Gaio Gracco, Sallustio, Cesare, Tacito) fu lo specchio di tale cammino. Rettore a Padova...

P. Ovidii Nasonis Epistula ex Ponto III 1

P. Ovidii Nasonis "Epistula ex Ponto" III 1

Autore: Beatrice Larosa ,

Numero di pagine: 162

The Epistula ex Ponto III 1 sums up the leitmotives of Ovid’s poetry of exile. This linguistic-philological commentary reveals intertextual connections with the author’s other writings, with the previous Latin love poetry as well as with the ways of Ciceronian and Horatian decorum.

Il progetto autobiografico delle Familiares di Petrarca

Il progetto autobiografico delle Familiares di Petrarca

Autore: Roberta Antognini ,

Numero di pagine: 471

Premessa 1. Fortuna e sfortuna delle ‘Familiares’ 1.1. Storia editoriale delle ‘Familiares’ 1.2. La questione del titolo – 1.3. La critica e le ‘Familiares’ – 1.4. Autobiografi a nel Medioevo? - 2. Familiarium rerum liber. Storia di una raccolta 2.1. Nascita e composizione del progetto – 2.2. La tradizione manoscritta – 2.3. Le lettere fittizie – 2.4. Fam. I 1: La dedicatoria a Socrate – 2.5. La «selva» dei modelli: modelli classici e medievali – 2.6. Le ‘Confessioni’ di Agostino - 3. ‘Quod ante me, ut arbitror, fecit nemo’. Dalle epistole all’autobiografia della sequenza epistolare 3.1. Premessa – 3.2. «Parlare alcuno di se medesimo»: la ‘Posteritati’ – 3.3. Petrarca e il tempo: l’autobiografia delle ‘Familiares’ – 3.4. Memoria e tempo nella riflessione di Agostino – 3.5. Tempo e racconto: la strategia narrativa delle ‘Familiares’ - 4. Diacronia delle ‘Familiares’. Il percorso autobiografico 4.1. Premessa – 4.2. Lettura delle ‘Familiares’– Libro I – Libro II – Libro III – Libro IV – Libro V – Libro VI – Libro VII – Libro VIII – Libro IX – Libro X – Libro XI – Libro XII – Libro XIII...

La felicità

La felicità

Autore: Lucio Anneo Seneca ,

Numero di pagine: 116

Edizione integraleTesto latino a fronteCura e versione di Mario Scaffidi AbbateCos'è la felicità? È conseguibile in questo mondo (come volevano Platone, Aristotele, Teofrasto e Cicerone) o in uno ultraterreno (come pensavano Lattanzio e Agostino)? Seguendo l'etica stoica e in contrapposizione con la filosofia epicurea, Seneca sostiene che la felicità risiede non nel piacere ma nella virtù, in una vita conforme alla nostra natura, cioè secondo ragione. Polemizzando poi con coloro che accusano i filosofi di vivere bene, in contrasto coi loro insegnamenti, dice che il saggio, pur possedendo la ricchezza, non se ne cura, come non si cura del piacere, del dolore e della salute, ma che comunque preferisce prendere il meglio dalla borsa della Fortuna. Forse, in un mondo di contraddizioni, in cui va bene tutto e anche il contrario di tutto, la vera saggezza sta nella pura contemplazione e la vera felicità nel non aver bisogno di felicità. Lucio Anneo Senecanacque a Cordova intorno al 4 a.C. Avviatosi verso un ideale ascetico di vita, da cui lo distolse il padre, abbracciò la carriera forense e la vita politica prima sotto Caligola, poi sotto Claudio e infine sotto Nerone....

Ultimi ebook e autori ricercati