Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Un fuoco sulla terra

Un fuoco sulla terra

Autore: Ingrid D. Rowland ,

Numero di pagine: 366

Anticipatore del calcolo, investigatore dell'atmosfera planetaria, aspro critico del primo colonialismo in America, Giordano Bruno ha tutte le carte in regola per essere considerato un uomo totalmente 'moderno'; eppure la sua riflessione è impregnata dell'immaginario neoplatonico rinascimentale, di cabala e arti mnemoniche, di visioni spirituali che esprime in densi componimenti in latino, o in vernacolare scatenato o in sublime poesia. Nato sotto l'ombra del Vesuvio, attraversò l'Europa cinquecentesca. Morì il 17 febbraio del 1600 in piazza Campo de' Fiori a Roma come «eretico ostinato e pertinace». Ingrid D. Rowland traccia un'agile biografia di Giordano Bruno, attenta agli aspetti 'scientifici' della sua ricerca: le conseguenze che l'esistenza di un universo infinito comporta per la fisica e la matematica, il giusto modo per l'uomo di stare nel mondo quando il mondo è un cosmo senza limiti. È fuor di dubbio che Bruno venne al mondo per accendere un fuoco e vide quel fuoco come una raffigurazione dell'amore ardente che aveva creato sia il cosmo sia i cuori umani. Dalla sua cella nelle prigioni dell'Inquisizione veneziana avrebbe contemplato le stelle. Ingrid D. Rowland...

Hypnerotomachia Poliphili e Roma

Hypnerotomachia Poliphili e Roma

Autore: Stefano Colonna ,

Numero di pagine: 1604

Fino ad ora sottovalutati perché difficilmente dimostrabili, in realtà gli scambi culturali tra gli artisti e i letterati hanno contribuito a caratterizzare l'originalità del Rinascimento italiano. Pinturicchio lavora al pavimento del Duomo di Siena e nella Libreria Piccolomini appaiono evidenti citazioni del Polifilo. Andrea Mantegna e Pomponio Leto, fondatore dell'Accademia Romana, sono compresenti nell'Accademia dei Vertunni di Brescia mentre Giovanni Bellini, che aveva una vigna a Roma dove venne ritrovato uno specchio antico, dipingeva il ritratto di Raffaele Zovenzoni autore dei celebri versi in onore di Francesco Colonna antiquario. Tra gli estimatori del Polifilo anche Jacopo Galli, il banchiere che comprò il Bacco, prima opera romana del giovane Michelangelo Buonarroti. Baldassarre Peruzzi riuscí a rifondare Carpi secondo l'immagine di una novella Roma usando i consigli e le direttive del colto Alberto III Pio allievo di Aldo Manuzio il vecchio, editore dell'Hypnerotomachia. Il pittore Amico Aspertini, come anche l'antiquario carmelitano Fabrizio Ferrarini, si ispirarono ai fregî antichi della città di Roma che furono valorizzati in modo esemplare dalle xilografie...

Raffaello

Raffaello

Autore: Claudia La Malfa ,

Numero di pagine: 352

Maestro assoluto della pittura, Raffaello contribuì con il suo talento a dar corpo alla visione universale della Chiesa Romana dei pontefici Giulio II e Leone X all'inizio del Cinquecento, esercitando un'influenza duratura sul linguaggio artistico di generazioni di pittori e scultori. Nonostante la fama dell'artista, poco si conosce della sua vita privata, pochi i documenti noti, pochissime le biografie disponibili al grande pubblico. Con il suo Raffaello. La rivoluzione dell'antico, Claudia La Malfa colma questo vuoto: grazie allo studio aggiornato di documenti inediti e fonti mai considerate, restituisce una narrazione delle diverse stagioni del grande pittore. Al centro vi è naturalmente l'arte di Raffaello, la sua relazione con una classicità studiata a fondo e reinterpretata in maniera unica. Il genio di Raffaello è la rivoluzione dell'antico, la rilettura dei modelli della classicità e il loro adattamento al linguaggio della sua epoca. L'analisi dettagliata dei dipinti e delle opere di Raffaello si intreccia alle diverse stagioni della sua vita: dal periodo umbro al trasferimento a Siena, dall'incontro a Firenze con Michelangelo e Leonardo all'approdo a Roma, acme della ...

Incontri con uomini di qualità

Incontri con uomini di qualità

Autore: Guido Davico Bonino ,

Numero di pagine: 140

Fra il 1961 e il 1977 Guido Davico Bonino ebbel’occasione di dialogare e confrontarsi con colleghi, intellettuali, autori che oggi, a più di quarant’annidai fatti narrati in questo libro, rappresentano il cuore della cultura italiana ed europea del Novecento. Montale, Pasolini, Morante, Sciascia, Gadda, Ginzburg, Fenoglio, De Filippo... Furono gli anni in cui, giovanissimo, Guido Davico Bonino lavorò all’Einaudi. Suo coach era Italo Calvino, con cui nei primi tempi condivise l’ufficio e che fu il destinatario delle sue molte domande, che spaziavano dai mestieri dell’editoria alle curiosità sugli scrittori che passavano da via Biancamano. Insieme a Calvino c’erano Giulio Bollati, fervido ideatore di sempre nuovi progetti editoriali, ma anche Norberto Bobbio, Massimo Mila, Elio Vittorini. Molti degli incontri che Davico Bonino rievoca in questo libro hanno l’aura di tante piccole epifanie, colme di sorprese e rivelatrici di aspetti singolari della personalità e dell’ope ra di «uomini di qualità»: Adorno fi losofo galante, Barthes analista e vittima della seduzione amorosa, Beckett cultore della pittura classica italiana, Fellini ossessionato dallo spiritismo,...

Napoli è tutto il mondo

Napoli è tutto il mondo

Autore: Livio Pestilli , Ingrid Drake Rowland , Sebastian Sch©ơtze ,

Numero di pagine: 386
I banchieri di Dio

I banchieri di Dio

Autore: Gerald Posner ,

Numero di pagine: 768

Una sconvolgente inchiesta sulla storia segreta della Banca Vaticana Traduzione di Mario Zucca, Giovanni Agnoloni e Giulio Lupieri Nove anni di indagini, interviste e ricerca di materiali per raccontare la storia finanziaria della Chiesa, piena di intrighi politici, complotti, dinamiche di potere, aneddoti di epoche diverse: dagli accordi segreti durante i conclavi alle ombre sull’alleanza del Vaticano con il Terzo Reich, dal mistero sulla morte di papa Luciani agli scandali connessi alla Banca Vaticana. Un insieme di eventi che nulla hanno a che vedere con la fede in Dio, bensì con l’abitudine dei suoi più alti rappresentanti sulla terra di accumulare ricchezze alle spalle della comunità religiosa e della società. Vescovi, cardinali, papi e gente senza scrupoli hanno avuto accesso ai tesori e ai conti bancari dell’organizzazione più influente della storia del mondo, disponendo a loro piacimento movimenti di denaro da un Paese all’altro. I banchieri di Dio ha tutti gli elementi per sembrare un thriller d’azione: tra i personaggi compaiono spietati manager aziendali, pubblici ministeri corrotti, investigatori privati che muoiono in circostanze sospette. E una serie...

Pompei

Pompei

Autore: Robert Harris ,

Numero di pagine: 296

Pompei, 79 d.C. Mancano solo due giorni all'immensa eruzione del Vesuvio. È un'afosa settimana di fine agosto. Lungo la costa i ricchi oziano nelle ville di lusso. Attorno a loro, invisibili, si muovono gli schiavi costretti a subire l'ingiustizia della propria condizione. La flotta navale staziona pacifica nel porto di Miseno. In questo clima di calma apparente, solo un uomo è preoccupato: l'ingegnere Marco Attilio, da poco responsabile dell'Aqua Augusta, l'imponente acquedotto che rifornisce nove città del golfo. Giunto in tutta fretta da Roma dopo che il suo predecessore è scomparso misteriosamente, Attilio si rende conto che le sorgenti, per la prima volta da tempo immemorabile, si stanno esaurendo e si mescolano con lo zolfo.

The Neo-Latin Epigram

The Neo-Latin Epigram

Autore: Susanna de Beer , K. A. E. Enenkel , David Rijser ,

Numero di pagine: 350

The epigram is certainly one of the most intriguing, while at the same time most elusive, genres of Neo-Latin literature. From the end of the fifteenth century, almost every humanist writer who regarded himself a true "poeta" had composed a respectable number of epigrams. Given our sense of poetical aesthetics, be it idealistic, postidealistic, modern, or postmodern, the epigrammatic genre is difficult to understand. Because of its close ties with the historical and social context, it does not fit any of these aesthetic approaches. By presenting various epigram writers, collections, and subgenres from the fifteenth to the seventeenth century, this volume offers a first step toward a better understanding of some of the features of humanist epigram literature.

Disagiotopia

Disagiotopia

Autore: Florencia Andreola ,

Numero di pagine: 190

A lungo ci siamo raccontati che questo era il migliore dei mondi possibili, e invece eccoci qua a fare i conti con gli effetti collaterali del nostro modello di sviluppo: diseguaglianza, nevrosi, precarietà di massa. Entrato da almeno quattro decenni in una fase di crisi severa, forse terminale, il capitalismo occidentale non riesce a produrre benessere materiale senza diffondere allo stesso tempo un malessere profondo. Finito il tempo delle utopie, ogni sfera dell’esistenza viene toccata da quello che ormai appare come un fenomeno endemico: dalla vita politica a quella psichica, dallo spazio urbano a quello domestico, dall’adolescenza all’età adulta. Per orientarci in questa terra desolata, abbiamo chiesto a otto autrici e autori di provare a disegnare una mappa del disagio. Otto tra storici, filosofi, architetti, urbanisti, sociologi, psicologi per raccontare il nostro “tempo fuori di sesto” e immaginare delle forme di resistenza. Con interventi di: Pier Vittorio Aureli Federico Chicchi Umberto Galimberti Maria Giudici Loretta Lees Guido Mazzoni Saskia Sassen Raffaele Alberto Ventura

I segreti della Bibbia. E oltre

I segreti della Bibbia. E oltre

Autore: Annino Pietro Bulla ,

Numero di pagine: 390

La prima parte dei libri è sempre un po’ noiosa, ma questo potrebbe esserlo fino in fondo. Eppure è stato da me concepito e portato avanti come una novità, pieno di cose sorprendenti sulla Bibbia, forse mai scritte né pensate. Pensate al peccato originale, che io sostengo non sia mai esistito e che Voi, fortunati lettori, potrete esaminare con me, seguendo ragionamenti e dati di fatto inequivocabili. Pensate al peccato di Caino: e se si potesse dimostrare, leggendo con attenzione la Bibbia, che i fatti andarono diversamente? E il Giudizio Universale? Insomma, un modo “rivoluzionario” di leggere “il libro dei libri”. Una cosa è certa, conoscerete la Bibbia da cima a fondo e saprete parlarne con disinvoltura e senza luoghi comuni, con spirito rinfrescato e libero: da Abramo a Mosè; da Isacco a Giacobbe e Giuseppe, da Giosuè a Davide e Salomone; dalla discendenza del Messia ai movimenti dei Maccabei, degli Esseni e degli Zeloti; dall’esilio a Ninive e Babilonia al rientro a Gerusalemme di alcuni profughi, dalla conquista della Palestina da parte dei romani fino alla ricostituzione d'Israele come Nazione in Palestina, col consenso internazionale, nel 1948.

Periodico di Mineralogia Vol. 82, 3 december 2013

Periodico di Mineralogia Vol. 82, 3 december 2013

Autore: Antonio Gianfagna ,

Numero di pagine: 232

Raffaella De Luca, Miguel Angel Cau Ontiveros, Domenico Miriello, Alessandra Pecci, Emilia Le Pera, Andrea Bloise and Gino Mirocle Crisci, Archaeometric study of mortars and plasters from the Roman City of Pollentia (Mallorca - Balearic Islands) Fabio Fratini, Andrea Cagnini, Simone Porcinai, Paola Lorenzi and Stefano Pasolini, An unusual mortar with a magnesium binder in the Perseus of Giovan Battista Pieratti in Boboli Gardens (Florence) Alessandra Pecci, Almost ten years of plasters residue analysis in Italy: activity areas and the function of structures Cristiana Nunes, Zuzana Slížková and Dana Křivánková, Lime-based mortars with linseed oil: sodium chloride resistance assessment and characterization of the degraded material Maria Elena Moschella, Walter Canavesio, Mariano Cristellotti and Emanuele Costa, Investigation about ancient mortars and plasters in the Mondovì cathedral (Cuneo, Italy) Vincenzina La Spina, Fabio Fratini, Emma Cantisani, Camilla Mileto and Fernando Vegas López-Manzanares, The ancient gypsum mortars of the historical façades in the city center of Valencia (Spain) Alessandra Bonazza, Chiara Ciantelli, Alessandro Sardella, Elena Pecchioni, Orlando...

I mestieri di Orfeo

I mestieri di Orfeo

Autore: Francesca Bortoletti ,

Numero di pagine: 284

Agli esordi del Rinascimento italiano una schiera indefinita e varia di attori, poeti e musici rinnova l’antica pratica del cantare ad lyram del mitico poeta Orfeo. Il potere misterioso e terapeutico del suo canto, la sua performance e le tensioni tramandate dal mito si ricompongono in nuovi gesti, suoni e figure attraverso le apparizioni dei “nuovi Orfei” e il definirsi di nuovi valori e mestieri negli spazi civici e privati della performance: tra memoria, politica e teatro. Un teatro che, fondato su un gesto rituale, si afferma come teatro della e per la civitas, nonché veicolo privilegiato di comunicazione etica e politica e di costruzione di identità, carisma e consenso nella memoria collettiva.

L'autobiographie d'Athanasius Kircher

L'autobiographie d'Athanasius Kircher

Autore: Athanasius Kircher , Giunia Totaro ,

Numero di pagine: 430

A. Kircher (1602?-1680) fut l'un des derniers polygraphes du monde occidental. Son autobiographie, publiée à Augsbourg en 1684, fait ici l'objet d'une approche philologique destinée à contextualiser son contenu. Divers décalages apparaissent en effet entre le texte de la Vita et les faits historiques reconstruits d'après les sources. Etude de ces remaniements et édition scientifique du texte.

Bibliografia dei fondi manoscritti della Biblioteca vaticana (1991-2000)

Bibliografia dei fondi manoscritti della Biblioteca vaticana (1991-2000)

Autore: Massimo Ceresa , Biblioteca apostolica vaticana ,

Numero di pagine: 737
Oltre abita il silenzio

Oltre abita il silenzio

Autore: Enrico Terrinoni ,

Numero di pagine: 140

"Saggio eretico di teoria della traduzione, avventura donchisciottesca nelle infinite possibilità del linguaggio, atto d’amore per la letteratura di lingua inglese, James Joyce in primis: Oltre abita il silenzio è il distillato alchemico di decenni passati a strettissimo contatto – amicale, amoroso, doveroso – con l’opera del dublinese per eccellenza, che Enrico Terrinoni conosce come pochissimi altri in Italia. Tradurre Joyce significa spingersi dove nessun traduttore si è mai spinto, alle estreme propaggini della parola, dove la lingua corteggia un silenzio che non è afasia, bensì infinita potenza creativa. D’altronde, in inglese, fra word e world non c’è che una lettera di differenza, una lettera per nulla morta; e lì si gioca la partita.Da questa esperienza nasce una considerazione che, pur nella sua apparente semplicità, è rivoluzionaria: siamo esseri traducenti, tutto in noi è traduzione. Traduciamo il mondo nella nostra mente e noi stessi nel mondo, traduciamo sentimenti in idee e idee in parole, traduciamo persino, a volte, prigionieri da un carcere all’altro. E se il linguaggio è una gabbia che ci arresta, solo traducendo possiamo forzarne le...

I Borgia

I Borgia

Autore: Sarah Dunant ,

Numero di pagine: 464

Nell’Italia della fine del XV secolo e degli inizi del XVI, con il Nord occupato dall’esercito francese, Venezia che guerreggia contro i turchi e le lande selvagge del Sud sotto il controllo degli spagnoli, brilla la stella dei Borgia. La Fortuna, divinità sempre imprevedibile, trascura spesso, com’è noto, gli uomini di specchiata virtù e prova un piacere per-verso nel prediligere quelli capaci di grande determinazione e spietatezza. Rodrigo Borgia, salito al soglio pontificio come papa Alessandro vi, è un uomo di tal fatta, un uomo baciato dalla fortuna. Di fronte ai cannoni nemici fuori Roma, apre le porte e li invita a entrare. Quando un fulmine spacca un camino in Vaticano, facen-dogli crollare un soffitto in testa, rimane tranquillamente seduto sotto una montagna di detriti per emergerne poi con un sorriso beato. Maestro di corruzione politica, si impegna alacremente a realizzare il suo scopo: la fondazione di uno Stato Borgia in Italia. Roma ha già avuto papi senza scrupoli, uomini che hanno favorito, in tutta discrezione, i propri «nipoti». Alessandro VI, tuttavia, si spinge molto più in là: riconosce apertamente i propri figli illegittimi, preziose armi...

Le edizioni Laterza

Le edizioni Laterza

Autore: Michele Sampaolo , Editori Laterza ,

Numero di pagine: 1524

Il 10 maggio 1901 Giovanni Laterza diffondeva una circolare nella quale annunciava l'esordio della casa editrice Laterza con i volumi della "Piccola biblioteca di cultura moderna" e il cantiere della "Biblioteca di Cultura Moderna". Ai primi, incerti, passi di un'iniziativa con forte matrice locale seguì l'incontro con Croce e il decollo di una sigla che da allora ha acquisito un solido posto nell'editoria italiana ed europea. Nel 2001 è stata realizzata la prima edizione di questo Catalogo storico, per celebrare il centenario della casa editrice ma anche per onorare la memoria di chi l'ha guidata, trasformata, rilanciata, dal secondo dopoguerra alle soglie del Duemila: Vito Laterza, scomparso nel maggio di quell'anno. Questa edizione del Catalogo, aggiornata al 31 dicembre 2020, viene pubblicata vent'anni dopo per testimoniare come l'impegno di Vito Laterza, al pari di quello del fondatore Giovanni Laterza, è stato portato avanti. Con problemi, soluzioni e iniziative nuovi, ma sempre con l'obiettivo di selezionare, dare forma, diffondere contenuti culturali di qualità. Nel Catalogo storico sono contenuti tutti i titoli pubblicati in centoventi anni dalle Edizioni Laterza....

Con parola brieve e con figura

Con parola brieve e con figura

Autore: Lina Bolzoni , Silvia Volterrani ,

Numero di pagine: 675

Il volume raccoglie gli atti del convegno "Con parola brieve e con figura". Emblemi e imprese fra antico e moderno, tenutosi presso la Scuola Normale Superiore di Pisa dal 9 ali'11 dicembre 2004. Gli studi qui presentati ben riflettono, nella pluralità degli approcci, la situazione attuale della ricerca su emblemi e imprese, che attraversa diverse discipline e conosce ormai una grande fortuna a livello internazionale. Il convegno ha dedicato particolare attenzione ad alcuni aspetti: alla diversa tipologia materiale (oltre a essere dipinti sui quadri o sulle pareti dei palazzi e riprodotti nelle pagine dei manoscritti e dei libri, emblemi e imprese contrassegnavano anche oggetti di diverso tipo, dagli scudi, ai vestiti, ai gioielli) e ai problemi relativi alla costruzione di archivi digitali dedicati alla produzione emblematica, con un confronto fra le diverse esperienze in atto e le nuove prospettive delle digital libraries. Annotation Supplied by Informazioni Editoriali

La visione laica del mondo

La visione laica del mondo

Autore: Paul Cliteur ,

Numero di pagine: 400

Viviamo in un mondo sempre più indifferente alla religione e cresce anche la visibilità delle opinioni degli atei. Nel contempo però il fenomeno del fanatismo religioso si diffonde sempre più nelle nostre società, i conflitti basati sulla religione sono addirittura in aumento e le discussioni sui temi laici si fanno di giorno in giorno più accese. In quale direzione stiamo andando? Possiamo individuare una strada che consenta di vivere insieme senza contrapporci frontalmente? Paul Cliteur, in questo suo importante saggio, analizza la situazione attuale e confuta minuziosamente le pretese dei teologi, dei clericali e dei fondamentalisti. Ma non certo per rivendicare una sorta di “suprematismo” ateo, anzi. La sua proposta è invece una laicità basata sull’uso della ragione, del pensiero libero, della libertà di espressione. Il mondo ha bisogno di atteggiamenti laici, argomenta Cliteur, perché sono il miglior antidoto al fanatismo. Una visione laica del mondo, sia filosofica che politica, è anche la soluzione preferibile non solo per i singoli individui, ma anche per la società contemporanea nel suo complesso, perché è quella che può garantire una convivenza...

Spiegare il mondo

Spiegare il mondo

Autore: Steven Weinberg ,

Numero di pagine: 416

Fu nelle colonie greche del Mediterraneo, tra il VI e il V secolo a.C., che vennero formulate le prime congetture sulla sostanza fondamentale di cui è fatto il mondo. «Fisici» e filosofi erano alla ricerca dei principi costituenti dell'universo, e questa indagine - da Talete a Eraclito, da Parmenide a Democrito - condusse alle prime, originali risposte circa la natura e l'apparenza delle cose. Nell'indagare e descrivere una realtà sottostante e unificatrice, gli antichi greci erano come gli scienziati moderni. Ma, secondo il premio Nobel per la fisica Steven Weinberg, la somiglianza finisce qui. Infatti nessuno - a Mileto, a Efeso, ad Abdera o ad Atene - cercò mai di «spiegare» come le teorie sul principio fondamentale del kosmos rendessero conto delle apparenze, così come nessuno tentò di verificare o anche solo giustificare le proprie ipotesi. Non si trattava di pigrizia intellettuale. Semplicemente, i greci non ne avvertivano la necessità e «non lo avevano mai visto fare». Per arrivare a una comprensione scientifica del mondo si dovrà attendere, per Weinberg, la grande rivoluzione intellettuale che, tra il XVI e il XVII secolo, condurrà alla «scoperta» della...

Ultimi ebook e autori ricercati