Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Il fotografo di Auschwitz

Il fotografo di Auschwitz

Autore: Maurizio Onnis , Luca Crippa ,

Numero di pagine: 280

È stato un testimone imprescindibile dei crimini di Josef Mengele, una vittima, l'eroe silente che con le sue fotografie ha inchiodato i nazisti a Norimberga. Per la prima volta viene raccontata la sua straordinaria storia.

Le 999 donne di Auschwitz

Le 999 donne di Auschwitz

Autore: Heather Dune Macadam ,

Numero di pagine: 400

La vera storia mai raccontata delle prime deportate nel campo di concentramento nazista Il 25 marzo del 1942, circa un migliaio di donne ebree nubili lasciarono Poprad, in Slovacchia, per salire a bordo di un treno. Ignare di ciò che stava per accadere loro, piene di speranza e orgoglio patriottico, indossarono i vestiti migliori, confidando nel futuro. Erano entusiaste all’idea di aiutare il proprio Paese lavorando in fabbrica, come era stato loro annunciato. Invece vennero condotte ad Auschwitz. La storia della prima ufficiale deportazione per il temibile campo di concentramento è poco conosciuta, eppure estremamente rilevante al giorno d’oggi. Le vittime di quel 25 marzo non furono oppositori politici o ribelli partigiani. Furono donne inermi e giovanissime, inviate verso una morte certa. Lo straordinario lavoro di ricerca di Heather Dune Macadam racconta questa ignobile pagina di una delle fasi più buie della storia dell’umanità attraverso interviste alle sopravvissute, testimonianze storiche e approfondimenti di chi ha studiato la vicenda, imponendosi così tra le letture imprescindibili sull’Olocausto. Da un’autrice di fama internazionale, l’incredibile...

Il parrucchiere di Auschwitz

Il parrucchiere di Auschwitz

Autore: Éric Paradisi ,

Numero di pagine: 208

In una gelida notte d’inverno, la voce di Flor si leva sulla città innevata per raccontare, in un canto intimo e toccante, una storia all’uomo che ama: la storia di suo nonno Maurizio, barbiere del ghetto in una Roma occupata dai nazisti, e di Alba, la ragazza dai capelli biondo cenere che crede in un futuro diverso e che per questo ha abbracciato la Resistenza. Fortunosamente scampato alla retata che gli ha portato via l’intera famiglia, Maurizio trova rifugio nell’appartamento di Alba, dove, giorno dopo giorno, fra speranza e trepidazione, attende che lei faccia ritorno dalle sue missioni clandestine. Finché non arriva la domenica: allora, come in un rituale tutto loro, le spunta i capelli rinnovandole la sua promessa di una vita insieme dopo la guerra. Il sogno, però, si infrange in una mattina di primavera, quando i fascisti li sorprendono nel sonno: lei finisce in carcere, lui su un treno diretto ad Auschwitz. Lì, nel più funesto dei campi, Maurizio riuscirà a sopravvivere proprio grazie alla sua destrezza con forbici e rasoio e all’inestinguibile ricordo di quel volto, di quei capelli. Ma la neve continua a cadere, intanto, e il racconto di Flor,...

La libraia di Auschwitz

La libraia di Auschwitz

Autore: Dita Kraus ,

Numero di pagine: 416

Una commovente storia vera «Le memorie di una testimone degli orrori dell’Olocausto.» A soli tredici anni Dita viene deportata ad Auschwitz insieme alla madre e rinchiusa nel settore denominato Campo per famiglie (tenuto in piedi dalle SS per dimostrare al resto del mondo che quello non fosse un campo di sterminio): quello che conteneva il Blocco 31, supervisionato dal famigerato “Angelo della morte”, il dottor Mengele. Qui Dita accetta di prendersi cura di alcuni libri contrabbandati dai prigionieri. Si tratta di un incarico pericoloso, perché gli aguzzini delle SS non esiterebbero a punirla duramente, una volta scoperta. Dita descrive con parole di una straordinaria forza e senza mezzi termini le condizioni dei campi di concentramento, i soprusi, la paura e le prevaricazioni a cui erano sottoposti tutti i giorni gli internati. Racconta di come decise di diventare la custode di pochi preziosissimi libri: uno straordinario simbolo di speranza, nel momento più buio dell’umanità. Bellissime e commoventi, infine, le pagine sulla liberazione dei campi e del suo incontro casuale con Otto B Kraus, divenuto suo marito dopo la guerra. Parte della storia di Dita è stata...

Le due donne di Auschwitz

Le due donne di Auschwitz

Autore: Lily Graham ,

Numero di pagine: 288

L’ultimo bocciolo di speranza può fiorire persino all’inferno È il 1942 quando Eva Adami viene deportata ad Auschwitz. Schiacciata tra i corpi pigiati sul treno ed esausta per le privazioni, non riesce a pensare ad altro che a ritrovare suo marito, da cui è stata separata a forza. Ma ad Auschwitz non c’è traccia di lui. E la cruda realtà del campo di concentramento si abbatte su di lei, minacciando di spezzarla definitivamente. Una notte, mentre piange di nascosto, sente un sussurro provenire dalla branda vicina. Un’altra prigioniera, Sofie, le prende la mano... La loro è un’amicizia indistruttibile, che resiste agli orrori vissuti ogni giorno. Eva e Sofie si confidano le paure più segrete e i sogni più intimi: quello di Eva è di scoprire dove si trova il marito, quello di Sofie è di ricongiungersi con suo figlio, Tomas, che la aspetta in un orfanotrofio oltre il confine austriaco. Quando Eva scopre di essere incinta, si rende conto che la sua vita e quella del bambino che porta in grembo sono in pericolo. E così le due donne si scambiano una promessa: qualunque cosa succeda, proteggeranno i loro figli a ogni costo. Un romanzo bestseller, commovente e...

Auschwitz. Storia e memorie

Auschwitz. Storia e memorie

Autore: Frediano Sessi ,

Numero di pagine: 608

Chi visita oggi Auschwitz vede solo una parte di ciò che è stato e lo coglie nella sua fase finale, senza potersi fare un’idea degli scopi e delle trasformazioni che hanno portato a quel risultato. Frediano Sessi ci consegna una ricostruzione storica globale di quell’universo fisico e simbolico, in una poderosa opera, frutto di cinquant’anni di ricerche e collaborazioni con storici di tutto il mondo, ripartita in tre grandi sezioni. La prima ripercorre in modo essenziale i tratti ideologici, legislativi e amministrativi che, a partire dall’ascesa di Hitler al potere, caratterizzano il regime nazista, inquadrando il «progetto Auschwitz» nel più ampio contesto del «nuovo ordine europeo» ideato dal Reich. La seconda entra nello specifico della struttura e della vita del campo, dalle origini ai successivi ampliamenti: la scelta del sito e le caratteristiche geomorfologiche, la ricostruzione minuziosa della quotidianità nel Lager, gli alloggi e i luoghi di lavoro, i metodi di sterminio, le forme di oppressione e quelle di resistenza, i processi e le sentenze seguiti alla liberazione. La terza parte approfondisce i percorsi della memoria emersi e consolidatisi nel tempo, ...

Il comandante di Auschwitz

Il comandante di Auschwitz

Autore: Thomas Harding ,

Numero di pagine: 336

Le vite parallele del più spietato criminale nazista e dell'ebreo che riuscì a catturarlo Un autore da oltre 70.000 copie Una storia vera Alla fine della Seconda Guerra Mondiale, viene creato un pool investigativo per scovare e assicurare alla giustizia internazionale i gerarchi nazisti responsabili delle atrocità dell’Olocausto. Uno dei migliori investigatori del gruppo è Hanns Alexander, ebreo tedesco rifugiatosi in Gran Bretagna per sfuggire alle persecuzioni delle SS, e in seguito arruolatosi nell’esercito inglese. Il suo nemico numero uno si chiama Rudolph Höss, il terribile comandante di Auschwitz, responsabile del massacro di oltre un milione di persone e freddo esecutore della “soluzione finale” voluta da Hitler. Ma Höss, che dopo la guerra vive sotto falsa identità, è una preda difficile da stanare, e Hanns dovrà giocare d’astuzia e agire con determinazione per riuscire a catturarlo. Questo libro – scritto dal pronipote di Alexander, ignaro dell’avventuroso passato del prozio fino al giorno del suo funerale, nel 2006 – racconta una sconvolgente pagina di storia: le vite parallele di due tedeschi, un ebreo e un cattolico, divisi dal nazismo, eppure ...

Il farmacista di Auschwitz

Il farmacista di Auschwitz

Autore: Dieter Schlesak ,

Numero di pagine: 450

«Victor Capesius era farmacista a Sighisoara, buon vicino di casa della famiglia Schlesak. Una fotografia del 1929 lo mostra sorridente in uno stabilimento balneare della cittadina, con alcuni conoscenti. Anni dopo, Capesius si trova ad Auschwitz, a inviare tanti di questi suoi vicini nella camera a gas, selezionandoli personalmente e dicendo loro di spogliarsi per andare a prendere un bagno. Dalla farmacia del Lager distribuisce le dosi dello Zyklon B, il gas letale. L’idillio di provincia diviene il più atroce e fetido mattatoio della storia, i commensali di liete tavolate domenicali nelle colline transilvane si dividono in assassini e assassinati, il familiare nido di provincia cova le uova di mostri. Capesius, condannato a nove anni di carcere, è poi vissuto e morto serenamente. Il possente libro di Schlesak – in cui c’è un unico personaggio immaginario, il deportato Adam, che tuttavia riferisce fatti oggettivi e parole realmente dette da vittime e da boia e in cui il narratore è solo un impersonale protocollo di eventi, deposizioni e dichiarazioni raccolte – è un indimenticabile affresco del male, degno dell’Istruttoria di Peter Weiss e, nella sua secca...

Saggio fotografico di alcuni animali e piante fossili dell'Agro Veronese illustrati da A. B. Massalongo fotografati da Maurizio Lotze

Saggio fotografico di alcuni animali e piante fossili dell'Agro Veronese illustrati da A. B. Massalongo fotografati da Maurizio Lotze

Autore: Abramo Bartolomeo Massalongo ,

Numero di pagine: 101
Auschwitz - Birkenau

Auschwitz - Birkenau

Autore: Aa.Vv. ,

Numero di pagine: 226

Catalogo della mostra aperta al Vittoriano di Roma dal 28 gennaio al 21 marzo 2010 Ricordare l'orrore della Shoah è un dovere di tutte le Istituzioni e di ogni cittadino, un impegno necessario affinché la società sia sempre tutelata dal pericolo di nuovi crimini e di nuovi attentati contro l'umanità. Il nome di Auschwitz risuona con accenti di profondo dolore e di grande tragedia nella memoria del nostro Paese e di tutta l'Europa. È per questo motivo che ricordare l'Olocausto attraverso questa mostra, allestita nell'ambito delle celebrazioni del Giorno della Memoria 2010, significa non solo ripercorrere le pagine più buie della storia, ma allo stesso tempo, ripudiarle, nel nome dei valori universali di fratellanza e di rispetto tra i popoli posti alla base della nuova Europa unita. (dalla presentazione di Gianfranco Fini, Presidente della Camera dei Deputati) Il volume è a cura di Marcello Pezzetti e Bruno Vespa.

Ti scrivo da Auschwitz

Ti scrivo da Auschwitz

Autore: Ellis Lehman , Shulamith Bitran ,

Numero di pagine: 406

«Una storia vera, straordinaria, di quelle che vincono il passato, il dolore, l'odio degli uomini». Panorama

Fuga da Auschwitz

Fuga da Auschwitz

Autore: Joel C. Rosenberg ,

Numero di pagine: 432

Un autore da 3 milioni di copie Numero 1 in America Ispirato a una storia vera Una storia di coraggio straordinario La Germania che Jacob Weisz ha conosciuto e tanto amato non esiste più. Una nube nera l’ha avvolta, e ora il regime nazista e Adolf Hitler tengono in scacco l’intera nazione. Nel giro di pochi anni tutti i non ariani – e in particolare gli ebrei come Jacob – sono diventati i reietti del Paese. Weisz ha deciso di lottare con tutte le sue forze contro la dittatura ma, dopo un attentato fallito e una notte di inaudite violenze, si ritrova sul treno che deporta i prigionieri ad Auschwitz. A mano a mano che la terribile macchina dello sterminio viene messa a punto, Jacob realizza che può contare solo sulla propria intelligenza e saggezza per sopravvivere, e magari sulla clemenza di un Dio in cui però sente di non credere più. L’ultima carta che gli rimane da giocare è tentare la fuga, supportato nella sua missione impossibile da un prete francese, Luc, anch’egli deportato ad Auschwitz per aver già aiutato altri ebrei. Ma fuggire da quella fortezza sembra un’impresa disperata e senza possibilità di riuscita... Ispirato a una storia vera, un successo...

Sono il fratello

Sono il fratello

Autore: Fleur Jaeggy ,

Numero di pagine: 128

In uno di questi racconti si parla di una «calma violenta» – e subito si riconosce il timbro e il passo di una scrittrice per cui l’ossimoro è come l’aria che respira e un segno di riconoscimento, fin dal suo romanzo più famoso, "I beati anni del castigo". Di cui Iosif Brodskij scrisse che si incideva indelebilmente nella memoria. Non diverso l’effetto di queste storie, talvolta di una brevità lancinante, talvolta dense come un romanzo. Mescolando all’estro fantastico frammenti di ricordi e apparizioni, amalgamati in uno stile dove domina quello che gli etologi chiamano Übersprung, «diversione»: quello scarto laterale, fuori contesto, che è un segreto ancora insondato del comportamento. E, come si mostra qui, della letteratura.

Visitare Auschwitz

Visitare Auschwitz

Autore: Frediano Sessi , Carlo Saletti ,

Numero di pagine: 340

Visitare Auschwitz è una guida ricca di informazioni, fotografie e mappe, di suggerimenti puntuali per aiutare a comprendere ciò che resta oggi di questo terribile passato, un utile strumento per cominciare a ricostruire la storia e a rivivere con l'immaginazione i frammenti di vita quotidiana dei deportati che vissero in questo luogo i loro ultimi giorni. Chi si reca a Oswiecim (Polonia) e visita il Lager di Auschwitz, che ha sede nel campo base, e poi raggiunge Birkenau, il campo di sterminio poco distante, spesso non riesce a capire come funzionava questo immenso centro di sterminio e di afflizione. Intorno a questo luogo memoriale immerso in un grande e profondo silenzio che lascia esterrefatti, la vita scorre e la città come i suoi abitanti cercano di mostrarsi per quello che sono oggi, senza riuscire a risolvere (ma si potrà mai?) il conflitto tra il presente e un passato che non passa. Per capire occorre arrivare a Oswiecim preparati e informati, ma poi sul luogo che tra il 1940 e il 1945 vide morire più di un milione di ebrei e fu il Lager del martirio di un'Europa soggiogata dalla scure nazista, gli occhi guardano ciò che rimane senza troppo comprendere.Ogni anno,...

Quel che resta di Auschwitz

Quel che resta di Auschwitz

Autore: Giorgio Agamben ,

Numero di pagine: 165

Se il problema delle circostanze storiche (materiali, tecniche, burocratiche, giuridiche) in cui è avvenuto lo sterminio degli ebrei può considerarsi oggi sufficientemente chiarito, ben diversa è la situazione per quanto concerne il significato etico e politico dello sterminio o anche soltanto la comprensione umana di ciò che è avvenuto - cioè, in ultima analisi, la sua attualità. Non soltanto manca qui qualcosa come un tentativo di comprensione globale, ma anche il senso e le ragioni del comportamento dei carnefici e delle vittime e, molto spesso, le loro stesse parole continuano ad apparirci come un enigma. Tra il voler capire troppo e troppo presto di coloro che hanno spiegazioni per tutto e il rifiuto di capire dei sacralizzatori a buon mercato, questo libro sceglie una terza via; prova ad ascoltare non tanto la voce dei testimoni, quanto la lacuna intestimoniabile, la 'presenza senza volto' che ogni testimonianza necessariamente contiene (cioè, nelle parole di Primo Levi, coloro che hanno 'toccato il fondo' - i 'musulmani'). In questa prospettiva, Auschwitz non si presenta più soltanto come il campo della morte, ma come il luogo di un esperimento ancora impensato, in ...

Auschwitz 1940-1945

Auschwitz 1940-1945

Autore: Frediano Sessi ,

Numero di pagine: 392

Based on interviews and documents, presents a history of the Auschwitz concentration camp. Describes daily life in the camp. Due to the colossal dimension of Auschwitz, to the evidence that the Lager functioned until the end of the war, and because it was used as a concentration, labor, and extermination camp, Auschwitz became the symbol of the concentrationnary universe and of the Nazi genocide. The book is divided into two sections: 1940-42 (p. 23-172), when the internees were mostly Poles and Russians, and 1942-45, (p. 175-345), when the internees were mostly Jews and the intensity of the extermination increased considerably.

Teoria degli stromenti ottici con applicazioni ai telescopi ed alla fotografia celeste

Teoria degli stromenti ottici con applicazioni ai telescopi ed alla fotografia celeste

Autore: Lorenzo Billotti ,

Numero di pagine: 237
Vittorio Sella, fotografie e montagna nell'Ottocento

Vittorio Sella, fotografie e montagna nell'Ottocento

Autore: Vittorio Sella , Museo nazionale della montagna "Duca degli Abruzzi." ,

Numero di pagine: 361
Mario Finzi (Bologna 1913-1945 Auschwitz), o, Del buon impiego della propria vita

Mario Finzi (Bologna 1913-1945 Auschwitz), o, Del buon impiego della propria vita

Autore: Renato Peri ,

Numero di pagine: 437

A biography of Finzi, born to an assimilated Jewish family. He studied law and music. After the promulgation of the racial laws in 1938 he was dismissed from his job at the Tribunal in Bologna. He then found a job as a teacher in the Jewish school, began to associate with Jewish friends, and became aware of his Jewish identity. In 1940 he began to work with the Jewish delegation for refugees (DELASEM) and in the same period made contacts with the anti-fascist underground in Bologna, the Partito d'Azione. He was arrested by the fascist police in June 1943 and was released by the Badoglio government in July. Following the German occupation in September, he took part in underground activities organized by DELASEM to help hunted Jews all over Italy. In March 1944, he was arrested and interned in the camp of Fossoli di Carpi. On 16 May he was deported to Auschwitz, and died there after the liberation of the camp.

L'Archivio fotografico del Museo nazionale della montagna

L'Archivio fotografico del Museo nazionale della montagna

Autore: Museo nazionale della montagna "Duca degli Abruzzi." , Aldo Audisio , Pierangelo Cavanna ,

Numero di pagine: 287

Ultimi ebook e autori ricercati