Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 37 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Autunno del medioevo

Autunno del medioevo

Autore: Johan Huizinga

Numero di pagine: 560

'Nel passato cerchiamo sempre le origini del nuovo e vogliamo sapere in che modo sorsero i pensieri e le espressioni di una vita che si affermò pienamente in tempi successivi. Ogni epoca desta in noi maggior interesse, quando troviamo una promessa del futuro. Basta pensare infatti al fervore che ha accompagnato ogni indagine sulla civiltà del M-dioevo nella speranza di scoprirvi i germi della cultura moderna. In questo libro noi abbiamo cercato di vedere nei secoli XIV e XV non già gli albori del Rinascimento, ma il tramonto del Medioevo' '(Johan Huizinga)'.

I travestimenti della letteratura

I travestimenti della letteratura

Autore: André Jolles

Numero di pagine: 542

Una raccolta di saggi che si estendono nell'arco di tempo di un trentennio, attestando in maniera inconfondibile il binomio arte-tradizione dell'antico, che Jolles applica alla letteratura sulla scia della lezione della Warburg.

Autour du XVe siècle

Autour du XVe siècle

Autore: Alberto Vàrvaro

Numero di pagine: 272

This volume is the fruit of the closing symposium of the International Franqui Chair, which was held by Alberto Varvaro in 2003-2004. Under the impetus of the University of Liege, represented by Paola Moreno and Giovanni Palumbo, and with the participation of colleagues, students and friends from Belgium and beyond, the conference was a collective analysis and development of the most recent research concerning not only Jean Froissart, but also historiography, novel and lyric production at the end of the Middle Ages, in France and the rest of the Romance world."

Tra gioco e realtà: comunità ed esperienza nei giochi di ruolo online

Tra gioco e realtà: comunità ed esperienza nei giochi di ruolo online

Autore: Simona Isabella

Numero di pagine: 256
Lineamenti di didattica della storia. Dal sapere storico alla storia insegnata: la mediazione scolastica

Lineamenti di didattica della storia. Dal sapere storico alla storia insegnata: la mediazione scolastica

Autore: Tobia Cornacchioli

Numero di pagine: 362
L'autunno del Medioevo

L'autunno del Medioevo

Autore: Johan Huizinga

Numero di pagine: 528

Questo straordinario affresco della società franco-borgognona dei secoli XIV e XV continua a rimanere, a cento anni dalla sua apparizione, punto di riferimento imprescindibile per studiosi e lettori di tutto il mondo. Fu una “scintilla spirituale”, in un periodo in cui l’autore nutriva grande ammirazione per l’arte dei fratelli Van Eyck, a spingerlo a scrivere del Tardo Medioevo come crepuscolo di qualcosa che stava svanendo e si stava nel contempo rinnovando, evidenziando in tal modo una linea di continuità tra Medioevo e Rinascimento: “Il rapporto tra il nascente Umanesimo e il declinante spirito del Medioevo è molto meno semplice di quanto siamo portati a credere”. Da questa straordinaria sintesi di erudizione e capacità affabulatoria, di fonti letterarie e arti figurative emergono donne e uomini, più o meno celebri, che vogliono sopravvivere alla durezza dell’esistenza cercando un senso in nuove forme di vita e di pensiero, in esperienze sia intellettuali e artistiche sia quotidiane e banali. Huizinga riassume tale aspirazione a una vita migliore mediante l’analisi approfondita e appassionata di temi quali la religione cristiana, l’ideale cavalleresco o...

Custodi della memoria. Tributi ad interpreti della nostra tradizione culturale

Custodi della memoria. Tributi ad interpreti della nostra tradizione culturale

Autore: Ernst Hans Gombrich

Numero di pagine: 296
Il problema del Rinascimento

Il problema del Rinascimento

Autore: Johan Huizinga

«Il Rinascimento è un cambiamento di marea. E il passaggio dal medioevo all’età moderna deve essere visto non come una grande svolta, ma come una lunga serie di onde che vengono a frangersi sulla spiaggia: ciascuna si frange a una distanza diversa e in un momento diverso. Le linee di demarcazione fra vecchio e nuovo passano per punti sempre diversi; ogni forma di civiltà, ogni pensiero ricorre al suo momento, e la trasformazione non interessa mai tutto quanto il complesso della civiltà». L’idea di Rinascimento è uno dei concetti chiave su cui si è modellata l’identità culturale europea. Al solo pronunciarla, questa parola evoca ancora oggi, nel senso comune diffuso, il sogno di un’epoca «di porpora e d’oro», di un mondo immerso in un dolce chiarore. Individualismo, ritorno al classico e riscoperta dei suoi valori estetici, allentamento dei vincoli religiosi e senso della vita, nuova centralità del mondo e della natura: sembrano questi i suoi tratti essenziali, che una lunga tradizione di studi ha fissato nel tempo e che tuttora ci consegna. Ma è davvero così? «Leggere i saggi di Huizinga – scrive Gabriele Pedullà – è la migliore introduzione agli...

Sciami|ricerche, n°8, 10/2020 (issn 2532-3830)

Sciami|ricerche, n°8, 10/2020 (issn 2532-3830)

Autore: Francesca Gallo , Paola Lagonigro , Martina Rossi

Numero di pagine: 181

L’obiettivo del numero 8 di Sciami|ricerche è di contribuire a fare luce su un universo di esperienze ancora in gran parte da censire, in cui pittori, grafici, scultori o videoartisti hanno lavorato all’interno della struttura produttiva televisiva. Si tratta di una rete di collaborazioni estremamente diramata, in cui non è da sottovalutare il ruolo ricoperto dalla Rai prima e dalle tv commerciali più tardi, come importante sbocco lavorativo per una serie di profili professionali collegati alle belle arti e al teatro. SOMMARIO N°8 Francesca Gallo, Paola Lagonigro, Martina Rossi, Editoriale Francesca Gallo, Integrazione VS decostruzione nelle collaborazioni degli artisti visivi con la tv e qualche nota su Foligno ’67 di Alfredo Di Laura Silvia Bordini, La tv come casa dell’arte. Sperimentazioni e utopie Chiara Mari, I “Concetti spaziali per televisione” di Lucio Fontana: dalle proposte del Manifiesto Blanco ai primi ambienti Guido Bartorelli, Didattica d’artista in tv: Costruire è facile di Bruno Munari Martina Rossi, Dalla formazione in scenografia alla Rai. Giosetta Fioroni costumista e Pino Pascali scenografo per la nascente televisione italiana Anna Barenghi, ...

Storia della morte in occidente

Storia della morte in occidente

Autore: Philippe Ariès

Numero di pagine: 260

La morte fa paura perché non possiamo evitarla, perché non la conosciamo, perché siamo soli di fronte ad essa e perché in fondo non riusciamo ad accettare l'impossibilità dell'immortalità. A un esame superficiale, l'atteggiamento di fronte alla morte nella storia della civiltà cristiana occidentale sembrerebbe quasi immutato nel corso dei secoli, ma esso ha in realtà subito un'evoluzione profonda. Attraverso lo studio di testi letterari, documenti, iscrizioni tombali e testamenti, Ariès inizia la propria analisi dal Medioevo, quando la vita intera era vista come una lunga preparazione alla morte, così da poter arrivare a una fine serena e, per quanto riesca difficile crederlo, non temuta. L'autore ripercorre poi l'età barocca e la rivoluzione industriale, e soffermandosi sulle trasformazioni dei comportamenti individuali e collettivi davanti alla morte, mostra come essa sia diventata proprio nella nostra società tecnologica un tabù che si preferisce allontanare e non affrontare.

How Far is America from Here?

How Far is America from Here?

Autore: International American Studies Association. World Congress

Numero di pagine: 636

How Far is America From Here? approaches American nations and cultures from a comparative and interdisciplinary perspective. It is very much at the heart of this comparative agenda that “America” be considered as a hemispheric and global matter. It discusses American identities relationally, whether the relations under discussion operate within the borders of the United States, throughout the Americas, and/or worldwide. The various articles here gathered interrogate the very notion of “America”: which, whose America, when, why now, how? What is meant by “far”—distance, discursive formations, ideals and ideologies, foundational narratives, political conformities, aberrations, inconsistencies? Where is here—positionality, geographies, spatial compressions, hegemonic and subaltern loci, disciplinary formations, reflexes and reflexivities? These questions are addressed with regard to the multiple Americas within the USA and the bi-continental western hemisphere, as part of and beyond inter-American cultural relations, ethnicities across the national and cultural plurality of America, mutual constructions of North and South, borderlands, issues of migration and...

LE BIOGRAFIE DI STEFAN ZWEIG TRA GESCHICHTE E PSYCHOLOGIE STEFAN ZWEIGS BIOGRAPHIEN ZWISCHEN GESCHICHTE UND PSYCHOLOGIE

LE BIOGRAFIE DI STEFAN ZWEIG TRA GESCHICHTE E PSYCHOLOGIE STEFAN ZWEIGS BIOGRAPHIEN ZWISCHEN GESCHICHTE UND PSYCHOLOGIE

Autore: Giorgia Sogos

ANNO 2021 LA CULTURA ED I MEDIA SECONDA PARTE

ANNO 2021 LA CULTURA ED I MEDIA SECONDA PARTE

Autore: ANTONIO GIANGRANDE

Antonio Giangrande, orgoglioso di essere diverso. Si nasce senza volerlo. Si muore senza volerlo. Si vive una vita di prese per il culo. Noi siamo quello che altri hanno voluto che diventassimo. Facciamo in modo che diventiamo quello che noi avremmo (rafforzativo di saremmo) voluto diventare. Rappresentare con verità storica, anche scomoda ai potenti di turno, la realtà contemporanea, rapportandola al passato e proiettandola al futuro. Per non reiterare vecchi errori. Perché la massa dimentica o non conosce. Denuncio i difetti e caldeggio i pregi italici. Perché non abbiamo orgoglio e dignità per migliorarci e perché non sappiamo apprezzare, tutelare e promuovere quello che abbiamo ereditato dai nostri avi. Insomma, siamo bravi a farci del male e qualcuno deve pur essere diverso!

Sesto contributo alla storia degli studi classici e del mondo antico

Sesto contributo alla storia degli studi classici e del mondo antico

Autore: Arnaldo Momigliano

Numero di pagine: 879
All you need is sport

All you need is sport

Autore: Paolo Crepaz

Numero di pagine: 140

Cultura e vita, teoria e prassi si incontrano in questo libro, per promuovere il dialogo tra culture che si interessano di attività motoria e sportiva da prospettive multiformi: psicologica, spirituale, intellettuale e sociale, nonché da quella di atleti con straordinarie storie di vita e di sport.Un libro per educatori, allenatori, sportivi professionisti e semplici appassionati. Perché lo sport è di per sé scuola di vita, gioco che educa alla vita: sviluppa in sé la capacità di conoscere e valorizzare la bellezza irripetibile di ciascuno, la diversa abilità delle persone, garantendo il diritto alla partecipazione, premessa di qualunque inclusione sociale.

Giochi di ruolo. Estetica e immaginario di un nuovo scenario giovanile

Giochi di ruolo. Estetica e immaginario di un nuovo scenario giovanile

Autore: Marcello Ghilardi , Ilenia Salerno

Numero di pagine: 160
Contro lo sport

Contro lo sport

Autore: Bruno Ballardini

Numero di pagine: 216

Lo sport nel suo complesso sembra aver sostituito riti, assorbito funzioni e paradigmi fondamentali nella cultura primitiva, per riproporli in una forma modernamente accettabile. Non solo, ma fornisce un’efficace integrazione al sistema educativo e alla religione. Per alcuni, rappresenta un’innocua metafora della guerra, per molti altri il farmaco universale grazie a cui è possibile far crescere bene i giovani, sviluppare e fissare sani valori etici e morali, far tornare belli i brutti, prevenire ogni tipo di malattia, allungare la vita media dell’uomo medio. In definitiva lo sport «fa bene», ci aiuta nella nostra lotta contro il male e, in virtù di ciò, fare sport diviene quasi un dovere etico. Invece, lo sport fa male.

Il pensiero estetico di Nikolaj Evreinov dalla teatralità alla 'poetica della rivelazione'

Il pensiero estetico di Nikolaj Evreinov dalla teatralità alla 'poetica della rivelazione'

Autore: Pieralli, Claudia

Numero di pagine: 324

Questa ricerca propone un’analisi integrale del pensiero estetico del regista, drammaturgo e teorico dell’arte Nikolaj Nikolaevič Evreinov. Il lavoro si incentra sull’analisi del trattato La rivelazione dell’arte, scritto a Parigi negli anni Trenta, che rappresenta la maggiore testimonianza delle ricerche in campo estetico dell’autore. Si offre così un collegamento tra aspetti noti del pensiero teatrale di Evreinov, relativi al periodo delle avanguardie in Russia, e altri, di carattere più ampio, rimasti a lungo preclusi alla conoscenza. Attraverso spaccati di storia del teatro russo del primo Novecento e riflessioni che toccano la critica testuale, la storia del pensiero estetico e della critica russa, emerge, sullo sfondo della cultura espressa dall’emigrazione russa post-rivoluzionaria, la complessa figura di un artista che, da intellettuale, entra in dialogo con la tradizione culturale europea occidentale. Questo libro intende così restituire visibilità, oltre che una completezza esegetica e storiografica, alla ricca eredità di Evreinov scrittore, filosofo e critico.

Autumntide of the Middle Ages

Autumntide of the Middle Ages

Autore: Johan Huizinga

Numero di pagine: 592

Johan Huizinga was the most renowned Dutch historian of the twentieth century, and his work ranged from medieval art to mechanization in modern America. His influential book Autumntide of the Middle Ages is still considered one of the most perceptive and influential analyses of the late medieval period. Its wide-ranging discussion of the ritual, formalism, and spirituality of medieval society makes it a classic study of life, culture, and thought in fourteenth and fifteenth century France and the Low Countries. This new and unabridged English translation of the original text celebrates its centenary and captures the impact of Huizinga's significant piece of historical scholarship and literature. Illustrated in color throughout, over three-hundred works of art, illuminated manuscripts, and miniatures pertinent to Huizinga's discourse are included, as well as a complete bibliography of Huizinga's research and an updated introduction.

Lo scempio del mondo

Lo scempio del mondo

Autore: Johan Huizinga

Numero di pagine: 205

The last work of one of the greatest historians of the twentieth century. The merciless analysis of the decadence of Western civilization written in its darkest moment, in 1943.

Ultimi ebook e autori ricercati