Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Racconti Inventati per Bambini

Racconti Inventati per Bambini

Autore: José Tiberius ,

Numero di pagine: 100

Racconti brevi per bambini è una serie di racconti inventati e personalizzati della buona notte. Tutte le storie brevi sono racconti d’amore. Il racconto di fatine per bambini è una storia vera. Il racconto o favola di Pisi è una breve favola per i bambini. Questa piccola raccolta di racconti brevi per bambini comprende una serie di racconti inventati e personalizzati, allo scopo di preparare adeguatamente i bambini per andare a dormire, in gran parte basati su storie vere. Sono racconti per bimbi e bimbe piccolini, da 2 a 7 anni circa, per questo lo stile del racconto da leggere è molto semplice e talvolta con frasi molto brevi ed idee piuttosto elementari. Una caratteristica comune a tutta la raccolta di racconti brevi di questo libro è l'oggetto: contiene racconti o storie d'amore. L'amore è il contesto o lo sfondo che unisce tutte le storie, la loro interpretazione ed assimilazione diventa addirittura uno strumento necessario per capire i cattivi. I bambini sanno benissimo se i racconti o le leggende vengono raccontati o letti da persone o se vengono riprodotti da altri mezzi. Come osservazione, diremo che sono state inclusi alcuni racconti, storie o articoli che sono...

Fiabe toccasana

Fiabe toccasana

Autore: Carmen Valentinotti ,

Numero di pagine: 176

La fiaba è benefica, perfino terapeutica, e per diversi motivi. Crea un momento di sospensione del tempo ordinario; la voce narrante culla l’anima del bambino; chi racconta e chi ascolta sono così vicini da potersi comprendere. Ma le fiabe hanno anche la capacità di trasmettere messaggi profondi, significati simbolici che il bambino apprende grazie al linguaggio immaginativo tipico del racconto. Le fiabe proposte in questo libro discendono sempre da situazioni reali. Possono essere efficaci in senso generale oppure adatte a ‘curare’ situazioni specifiche, come l’Omino dei capricci, il cui buffo protagonista aiuta genitori e bambini a recuperare il sorriso, oppure Cavallino Manto d’Argento, che si perde nel bosco ma, sostenuto dai suoi amici animali, ritrova la strada, insegnando ai bambini a restare fiduciosi anche nei momenti di difficoltà: c’è sempre chi può indicare una via d’uscita...

E vissero? Fiabe horror e dintorni

E vissero? Fiabe horror e dintorni

Autore: Aurora Stella ,

Lo sapevate che nella versione originale Cappuccetto Rosso veniva mangiata dal Lupo? E che la Sirenetta non ha mai conquistato il Principe? Aurora Stella si siede con noi attorno al fuoco e racconta fiabe horror di nuova generazione, riportando il genere alle sue oscure origini. Fra incubi domestici, cataclismi e finali multipli, nulla sarà più come prima…

Storia e generi della letteratura per l'infanzia

Storia e generi della letteratura per l'infanzia

Autore: Gianna Marrone ,

Numero di pagine: 111

Letteraura orale ed iconografica. Origini della letteratura per l'infanzia.

La cacca dei bambini

La cacca dei bambini

Autore: Julia Heilmann , Thomas Lindemann ,

Numero di pagine: 256

Tutti i vostri cari vi hanno incitato per mesi - per anni - ad avere un bambino, vero? E alla fine voi vi siete convinti. E ora?

Il punto di vista

Il punto di vista

Autore: Luca Blengino ,

Numero di pagine: 91

A ogni essere umano corrisponde un punto di vista. Non solo: il punto di vista presuppone sempre e comunque una posizione. Ma come possiamo distinguere i diversi punti di vista in ciò che leggiamo? E come capire qual è il punto di vista più funzionale ai nostri intenti? Scrivere non è solo talento e ispirazione: è un mestiere, è artigianato. I maestri sono importanti. Per questo Feltrinelli, in collaborazione con Scuola Holden, ha creato Zoom Academy: piccoli eBook che accompagnano chi ama scrivere alla scoperta dei ferri del mestiere. Per riuscire a trascrivere il proprio cuore e la propria mente nero su bianco. Numero di caratteri: 117.891.

Furti letterari

Furti letterari

Autore: Luca Blengino ,

Numero di pagine: 100

Come possiamo riconoscere e, se possibile, evitare un plagio? Qual è un test efficace per evitare ogni sospetto di appropriazione indebita? Come far sì che sia completamente chiaro per il lettore quali parti del mio romanzo sono effettivamente... farina del tuo sacco? La differenza tra appropriazione e ispirazione è più sottile di quanto sembri. Scopriamone assieme esempi e metodi creativi per non cadere nella trappola del plagio. Scrivere infatti non è solo ortografia o ispirazione: è un mestiere. E se vuoi imparare a scrivere i maestri sono importanti! Per questo Feltrinelli, in collaborazione con Scuola Holden, ha creato Zoom Academy: piccoli eBook che accompagnano chi ama scrivere alla scoperta dei ferri del mestiere: per riuscire a trascrivere il proprio cuore e la propria mente nero su bianco. Numero di caratteri: 128.355

Tre lettere per Irene e altri racconti

Tre lettere per Irene e altri racconti

Autore: Roberto Melchiorre ,

Numero di pagine: 80

Nove quadretti, nove gustosi piccoli racconti, tra il serio e il faceto, il vero e il fantastico, il sogno e la realtà, i cui fatti sono ambientati fra Italia e Stati Uniti negli ultimi decenni del Novecento. In questa raccolta di racconti (la terza dell’Autore) vi è premessa una storia più lunga, ambientata nello stesso arco temporale: Tre Lettere per Irene, che lega in un’unica vicenda due vite parallele, divergenti tra loro solo nel finale.

Il libro delle storie di fantasmi

Il libro delle storie di fantasmi

Autore: Roald Dahl ,

Numero di pagine: 275

«Dahl possiede il rarissimo dono di far scomparire tutto il mondo che sta intorno al lettore». Goffredo Fofi «Maestro della short story, a lungo considerato solo uno scrittore per ragazzi... iperbolico, beffardo, divertente, la sua massima virtù è dinamica, è la velocità. Ci si accorge di come e quanto la sua consistenza sia un meccanismo perfetto, esplosivo al pari di una bomba». Franco Cordelli, Corriere della Sera «Roald Dahl parteggia sempre per i bambini e ha creato tanti piccoli personaggi con speciali poteri che si vendicano delle prepotenze degli adulti o li puniscono per le loro cattive azioni». Donatella Ziliotto Quattordici capolavori della paura scelti da un grande maestro dell’imprevisto. Un caposaldo della letteratura horror che ha stregato i lettori di tutte le età. «E un fatto singolare» osserva Roald Dahl «ma, nelle migliori storie di fantasmi, il fantasma non c’è. O, per lo meno, non si vede. Si vede però il risultato delle sue azioni. Ogni tanto potete avvertire un fruscio alle vostre spalle, o intravedere tracce fugaci della sua presenza...» E infatti elusivi e imprevedibili sono i fantasmi tratteggiati dagli autori dei quattordici racconti ...

Signori bambini

Signori bambini

Autore: Daniel Pennac ,

Monsieur Craistang, professore di francese a Belleville, sorprende tre suoi allievi che si passano sotto banco uno schizzo satirico: una folla inferocita marcia dietro uno striscione che recita "Craistang ti faremo la pelle". La punizione è immediata: per il giorno successivo dovranno portare un tema basato sull'ipotesi che i genitori possono ritornare bambini e i bambini diventare improvvisamente genitori. Ma lo scambio dei ruoli da ipotetico si fa ben presto reale e i "signori bambini" Igor, Joseph e Nouredine si trovano a dover fare la parte degli adulti in una complicata e condraddittoria Belleville contemporanea. A dirne le avventure è il padre di Igor, Pierre, morto di Aids per una trasfusione, che nel suo pigiama a righe narra dalla tomba al cimitero Père Lachaise. Grazie alla prospettiva stravolta e intenerita della voce narrante, cose e persone sono viste in modo insieme allucinato e lucido, favoloso e dolce. E alla fine sorge il dubbio che sia stato proprio Pierre a combinare tutto per restituire un po' della felicità scomparsa con la sua morte. Contemporaneamente alla pubblicazione del libro di Daniel Pennac in Francia nel 1998 è uscito il film omonimo diretto...

Halloween. Storia, tradizione, divertimenti e travestimenti

Halloween. Storia, tradizione, divertimenti e travestimenti

Autore: Enrico Malizia , Hilde Ponti ,

Numero di pagine: 146
Babbo Natale è strunz

Babbo Natale è strunz

Autore: Roberto Pellico , Ferdinando Esposito , Mario Pistacchio , Mattia Frasca , Ivan Polidoro , Nicola Ingenito , Nadia Terranova , Stof , Michele Carenini , Fabrizio Gabrielli , Euro Carello , Mirko Sabatino , Raffaella Ferré , Michele De Caro , Monica Mazzitelli , Andrea Chimenti ,

Numero di pagine: 220

Quale frase sentite più spesso nel periodo natalizio: buon Natale? Sbagliato! La frase più ripetuta è: “odio le feste, spero che passino in fretta”. Questo è un volume che racconta l’altro Natale, quello di chi rifiuta l’idea di scegliere regali in negozi affollatissimi. Quello di chi deve mandare giù roba insipida per assecondare le manie culinarie di una zia alla quale non si può dire di no. Di chi è cresciuto senza un genitore e col resto della famiglia a soffocarlo d'amore per non farne sentire l’assenza. Quello di chi Babbo Natale lo prenderebbe a calci e chissà cos’altro... Sedici autori, sguinzagliati da noi tra deliri pre e post natalizi per mettere nero su bianco, una volta per sempre, il lato oscuro di Babbo Natale e di tutto quello che rappresenta in quell’orgia internazionale che è il mese di dicembre. Un’orgia innanzitutto commerciale nella quale ci daremo da fare anche noi proprio con questo volume di storie dolci e spietate, malinconiche e divertenti. Un libro per chi, quell’inesorabile Natale, lo ama e lo festeggia, perché chi lo detesta sa già tutto. Buon Natale da 80144 edizioni!

L'uomo bestiale

L'uomo bestiale

Autore: Robert Sapolsky ,

Numero di pagine: 240

Com'è possibile che differenze impercettibili nella struttura dell'ambiente causino cambiamenti radicali nel comportamento umano? Qual è l'anatomia del cattivo umore? In che modo il corpo influenza il cervello? Cosa ci rende sexy? E, soprattutto, chi uscirà vincitore dalla guerra genetica in corso tra uomini e donne? In questo spiazzante saggio, il biologo e neuroscienziato Robert M. Sapolsky cerca una risposta ai dilemmi che hanno assillato filosofi e letterati di tutte le epoche. Mantenendo un abile equilibrio tra sarcasmo, irriverenza ed erudizione scientifica, "L'uomo bestiale" è un libro per la scimmia ancestrale racchiusa in ognuno di noi e per chiunque voglia scoprire quanto di irrefrenabile e di assolutamente animalesco si agiti nella propria testa e in quella degli altri. Prefazione di Enrico Alleva e Michela Santichirico.

Vocabolario italiano-latino compilato dall'abate Giuseppe Pasini ad uso della gioventù datasi allo studio della lingua latina nel quale si contengono i modi di dire ed i proverbi più eleganti e difficili dell'una e dell'altra lingua ed inoltre le favole de' poeti, ed i nomi geografici che si leggono negli ottimi latini autori

Vocabolario italiano-latino compilato dall'abate Giuseppe Pasini ad uso della gioventù datasi allo studio della lingua latina nel quale si contengono i modi di dire ed i proverbi più eleganti e difficili dell'una e dell'altra lingua ed inoltre le favole de' poeti, ed i nomi geografici che si leggono negli ottimi latini autori

Numero di pagine: 492
Atlante dell’abitare virtuale

Atlante dell’abitare virtuale

Autore: Maurizio Unali ,

Numero di pagine: 212

L’immagine di copertina è la rappresentazione visiva del progetto multipiattaforma Atlante dell’Abitare Virtuale, qui pubblicato e in rete all’indirizzo www.lineamenta.it/avc/ È un disegno-manifesto che mappa la struttura generale della ricerca, rappresentandola metaforicamente come una “città nuova in multicolor pixel” composta e strutturata dai principali temi affrontati. Una città virtuale – urbanizzata su un reticolo planimetrico di base – a cui si accede da un portale-indice volumetrico (in basso a destra del disegno), varcato il quale si entra in una caleidoscopica interconnessione di spazi abitabili in rete, alla ricerca del modus vivendi dei cittadini senza età della “post-modernità liquida”; spazi ideali, utopici, radicali, visionari, fantasy, effimeri, eccetera. Il disegno di base, così come la ricerca che rappresenta, è un organismo aperto e implementabile, che consente molteplici approfondimenti e visualizzazioni: architettura disegnata per comporre uno spazio-mondo abitabile virtualmente, trasformabile in rete, in continua evoluzione. L’immagine della città che abbiamo messo in scena è di ordine metalinguistico e in continuità con la...

Will Moogley Agenzia Fantasmi - 6. Il Re del Brivido

Will Moogley Agenzia Fantasmi - 6. Il Re del Brivido

Autore: Pierdomenico Baccalario ,

Numero di pagine: 144

Le fantasmagoriche avventure di Will Moogley e dell'Agenzia Fantasmi più scalcinata del pianeta!

GIUSTIZIOPOLI SECONDA PARTE

GIUSTIZIOPOLI SECONDA PARTE

Autore: Antonio Giangrande ,

Numero di pagine: 576

E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia,...

Meno letteratura per favore!

Meno letteratura per favore!

Autore: Filippo La Porta ,

Numero di pagine: 144

Abituati a ogni genere di additivo, troviamo naturale che l’informazione sia potenziata con artifici narrativi, e non siamo disposti a rinunciare agli aromi intellettuali che eventi, mostre, festival, inserti-libri cospargono nella nostra vita quotidiana. Ne guadagniamo una sofisticatezza a basso costo, aggiornata e interattiva, irrimediabilmente semicolta, che si alimenta di letterarietà diffusa, ossia di finzionalità. A Filippo La Porta sta a cuore proprio quello che i riti collettivi dello snobismo di massa e le attrattive dell’immaginario unico rischiano di farci perdere: il gusto della realtà, raccontata o interpretata, l’esperienza di una finzione messa in pagina che rimanda al di là dell’architettura di parole. Ma la sua educata invettiva non ha nulla delle lamentazioni apocalittiche; preferisce la concretezza delle controtendenze in atto, si tratti di scrittori in cui la lingua conserva tracce vibranti dell’attrito che la genera, o di lettori-individui, senza affiliazione, mossi soltanto dalle loro personalissime passioni. Nella democrazia del consumo culturale si aprono allora piccole faglie di curiosità, di idiosincrasia non omologabile, di giudizio...

Ultimi ebook e autori ricercati