Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Giuristi si diventa. Come riconoscere e apprendere le abilità proprie delle professioni legali

Giuristi si diventa. Come riconoscere e apprendere le abilità proprie delle professioni legali

Autore: Giovanni Pascuzzi ,

Numero di pagine: 280
La formazione del giurista. Contributi a una riflessione

La formazione del giurista. Contributi a una riflessione

Autore: Beatrice Pasciuta , Luca Loschiavo ,

Numero di pagine: 196

Il libro riproduce in parte gli interventi di un convegno dallo stesso titolo. Esso si propone come un momento di riflessione sul tema della formazione che gli attuali corsi universitari di giurisprudenza offrono ai futuri giuristi. Le recenti riforme sembrano non aver avvantaggiato gli studi giuridici. Anche il calo delle immatricolazioni pare aver colpito i corsi giuridici più di altri. Chi si occupa di formare i futuri professionisti del diritto (avvocati, magistrati etc.) deve anche preoccuparsi di preparare i giovani per quelle nuove professioni che una società in continua evoluzione viene proponendo e che richiedono anch’esse una formazione nelle materie giuridiche. Essi devono allora interrogarsi sulla perdurante attualità della loro offerta. Il metodo tradizionale è ancora quello che può dare i risultati migliori? I contenuti dei vari insegnamenti sono ancora adeguati? Si presta la necessaria attenzione al linguaggio utilizzato? È meglio accentuare ancora i profili professionalizzanti o è piuttosto il caso di puntare su una formazione meno legata al dato normativo spicciolo e invece più improntata a formare intelligenze vive, culturalmente preparate ai casi...

GNU/Linux per giuristi e non solo. Tra pensiero libero e computer crimes

GNU/Linux per giuristi e non solo. Tra pensiero libero e computer crimes

Numero di pagine: 225

Come il pensiero, anche il software deve essere libero. Nella società moderna, dove regna il consumismo e cresce la speculazione, il software libero rappresenta una nuova via per diventare liberi! La Libertà del software è un tema sinceramente rivoluzionario e intrigante, che spesso porta alla scoperta di nuove realtà e nuovi modi di intendere la cultura stessa in tutte le sue forme. Soffermarsi a discutere di sola etica sarebbe riduttivo; ecco che si inizia ad argomentare di principi di diritto e di come il diritto stesso sia capovolto e reinterpretato, una volta a favore del software libero (si tratta del Copyleft), altre volte no (i trattati internazionali sembrano voler frenare la diffusione ed i contributi del free software e dell’open source). La cultura libera conduce anche alla creazione di Onlus che si fanno portavoce della distribuzione digitale di testi ed altre opere d’ingegno liberamente e gratuitamente disponibili online. Gli esempi della Creative Commons e della Open Source Initiative sono i più calzanti, in quanto favoriscono la diffusione di una cultura informatica, e non solo, sempre più libera da vincoli commerciali ed aperta a chiunque voglia...

Il costituzionalismo moderno può sopravvivere?

Il costituzionalismo moderno può sopravvivere?

Autore: Gaetano Azzariti ,

Numero di pagine: 216

Tanto i processi di mondializzazione del diritto quanto la mutazione dei presupposti del costituzionalismo nazionale, rendono sempre più complesso far valere la ‘superiorità' dei principi presenti nelle costituzioni nazionali, determinando una progressiva e apparentemente inarrestabile caduta della loro forza prescrittiva. Il diritto costituzionale, perduta la sua vitalità originaria, si mostra così un diritto debole.Ma un'altra ragione spiega la crisi odierna. Il costituzionalismo si è affermato nel corso della storia della modernità in quanto mezzo per la realizzazione dei diritti. Inevitabile diventa chiedersi se c'è ancora un progetto al tempo del disincanto e quali siano i soggetti che nell'epoca attuale possono dare forza materiale al costituzionalismo.

Appunti di negoziazione per avvocato

Appunti di negoziazione per avvocato

Autore: Iacopo Maria Savi ,

Numero di pagine: 94

In un momento culturale e professionale colpito profondamente dalla crisi economica il Libero Professionista ha la possibilità di recuperare un ruolo più incisivo nella soluzione dei problemi che gli vengono sottoposti dagli assistiti. Le tempistiche ed i bizantinismi del sistema processuale impediscono una pronta tutela dei diritti in contesa e la soluzione imposta dalla legge difficilmente soddisfa le parti, e talvolta gli stessi avvocati, coinvolti del giudizio. Gli Avvocati possono affiancare alle loro tradizionali competenze nuove “abilità” che permettano loro di dare una risposta rapida, efficace e totalmente soddisfacente per i clienti. Il Volume è il frutto dell’esperienza maturata sul campo dall’autore come mediatore e negoziatore nello svolgimento della propria attività professionale. Tale esperienza è confluita in questi “appunti” che forniscono la base teorica e gli strumenti pratici ai professionisti affinché questi possano negoziare efficacemente fin dal termine della lettura.

La società della mercificazione e della sorveglianza: dalla persona ai dati

La società della mercificazione e della sorveglianza: dalla persona ai dati

Autore: Roberto Caso ,

Numero di pagine: 368

La finalità di questo testo è di aiutare gli studenti a maturare, attraverso l’apprendimento basato sul metodo casistico-problematico, una propria riflessione critica sull’evoluzione dei diritti (o del diritto) della personalità.In una società in cui la mercificazione e la datificazione si associano alla sorveglianza e quest’ultima diventa pervasiva si moltiplicano le minacce alla persona nelle sue dimensioni individuale e collettiva. In gioco è la tenuta delle società democratiche. In che misura il diritto civile (il diritto dei privati) può contribuire a contrastare o ad assecondare queste minacce? Alcune risposte parziali dovrebbero emergere nella parte quarta del libro.

La vocazione civile del giurista

La vocazione civile del giurista

Autore: Vincenzo Roppo , Guido Alpa ,

Numero di pagine: 392

Qual è oggi il ruolo del giurista, di fronte alle sfide che le contraddizioni del mondo globale pongono al diritto e alla cultura dei diritti? Si tratta di un compito difficile ma affascinante, se solo si esce da una concezione formalistica della scienza giuridica e se ne coglie appieno la funzione di risposta istituzionale a istanze e bisogni diffusi nella società. Come restituire alla persona la sua dignità, alla collettività il controllo dei beni comuni, alla società informatizzata l'accesso a internet, allo Stato i suoi doveri di garanzia delle libertà e di erogazione dei servizi sociali fondamentali, all'Europa la propria identità costituzionale?I saggi del volume, firmati da prestigiosi giuristi italiani e stranieri, delineano le nuove frontiere del diritto sulle quali si è battuto Stefano Rodotà, insigne giurista impegnato nella difesa dei diritti civili e dei valori fondamentali della democrazia, nel corso della sua attività scientifica e pubblicistica, nella sua attività parlamentare e nell'ambito dei suoi molteplici incarichi istituzionali.

I giuristi e il fascino del regime (1918-1925)

I giuristi e il fascino del regime (1918-1925)

Autore: Italo Birocchi , Luca Loschiavo ,

Numero di pagine: 436

Il volume – che si apre con una lunga introduzione dedicata al giurista come intellettuale e al suo rapporto con il potere in particolare negli anni che videro l’affermazione del fascismo – raccoglie una serie di saggi incentrati ciascuno su un diverso giurista attivo negli anni ’10 e ’20 del Novencento (E. Betti, P. Bonfante, P. de Francisci, G. Del Vecchio, E. Ferri, A.C. Jemolo, L. Lucchini, V.E. Orlando, Al. e Ar. Rocco, S. Romano, A. Solmi). L’intento comune è quello di ricostruire il differente percorso intellettuale che condusse tanti autorevoli studiosi delle diverse discipline giuridiche (provenienti da varie e distanti posizioni ideali e politiche) ad aderire al movimento dei ‘fasci’ nel momento in cui questo muoveva i primi passi e si avviava a conquistare il potere in Italia. Il volume si chiude con un’analisi della comparabile esperienza dei giuristi spagnoli di fronte al franchismo. Autori dei vari contributi sono: I. Birocchi, M. Brutti, G. Chiodi, F. Colao, C. Fantappiè, L. Garlati, C. Lanza, M. Lucchesi, V. Marotta, S. Martín, M.N. Miletti, A. Musumeci, F. Petrillo, D. Quaglioni.

Giuristi si diventa. Come riconoscere e apprendere le abilità proprie delle professioni legali

Giuristi si diventa. Come riconoscere e apprendere le abilità proprie delle professioni legali

Autore: Giovanni Pascuzzi ,

Numero di pagine: 242
Patrioti si diventa. Luoghi e linguaggi di pedagogia patriottica nell'Italia unita

Patrioti si diventa. Luoghi e linguaggi di pedagogia patriottica nell'Italia unita

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 242

1301.11

Italiani si diventa (VINTAGE)

Italiani si diventa (VINTAGE)

Autore: Beppe Severgnini ,

Numero di pagine: 240

Cosa vuol dire aver fatto il bambino nell'Italia del boom economico e il ragazzo negli anni Settanta, tra ciclostilati, corsi d'inglese e viaggi in Vespa? Ce lo spiega con implacabile ironia Beppe Severgnini, in un libro che ormai è un classico. Questa nuova edizione, con fotografe di oggetti recuperati in "lunghe giornate di speleologia domestica", spiega ai più giovani come la storia di un ragazzo possa diventare storia d'Italia. E provare una cosa: italiani si diventa.

Il combattente. Come si diventa Pertini

Il combattente. Come si diventa Pertini

Autore: Giancarlo De Cataldo ,

Numero di pagine: 224

Esistono uomini talmente smisurati, complessi e contraddittori che sembra impossibile raccontarli. Per esempio, come si racconta la vita di uno come Sandro Pertini, che ha attraversato da protagonista tutte le stagioni del Novecento italiano? Da dove si parte: dal giovane soldato in azione tra le trincee della Prima guerra che, pur contrario al conflitto, combatte furiosamente e conduce i suoi soldati in imprese al limite della follia? Dal militante socialista, picchiato e bandito dal fascismo, che al fianco di Turati fugge dall'Italia su un motoscafo nel mare in tempesta? Oppure dal partigiano che, dopo quattordici anni fra carcere e confino, diventa intransigente giustiziere di camicie nere? O magari dall'ultima fase, dall'immagine benevola del vecchietto con la pipa? Rispondere a queste domande è la sfida del Giancarlo De Cataldo protagonista di questo libro. Sfida doppia, perché da un lato è chiamato a sceneggiare un film sul "Presidente di tutti gli italiani", dall'altro cerca di spiegare a suo figlio tredicenne la grandezza di quell'uomo, e il contrasto, doloroso, tra passato e presente. Ma per lui il combattente Pertini è qualcosa di più: è un'affinità elettiva, è...

Introduzione alla filosofia

Introduzione alla filosofia

Autore: Giovanni Gentile ,

Numero di pagine: 209

Nata dalla raccolta di diverse note scritte a partire dagli anni '20, la "Introduzione alla filosofia" non è né una sintesi della storia della disciplina, né un'esposizione delle posizioni dell'autore; semmai una inedita sintesi di entrambe. Partendo infatti dai princìpi cardine del pensiero filosofico e dai suoi maggiori esponenti nel corso della storia, Giovanni Gentile dialoga idealmente con loro giungendo a esporre alla fine i punti salienti della sua visione rispetto ai grandi temi della natura, la storia, l'arte, la religione, e a definire una volta di più le fondamenta della filosofia attualista.

Elogio della vita a rovescio

Elogio della vita a rovescio

Autore: Karl Kraus ,

Numero di pagine: 100

Gli scritti compresi in questa raccolta apparvero sulla «Fackel», rivista che Karl Kraus aveva fondato nel 1899. Tra essi spicca il celebre Elogio della vita a rovescio in cui Kraus ci presenta non solo le miserie e gli orrori della società viennese vista attraverso le lenti deformanti del capovolgimento ironico, ma anche un'impietosa e precoce autocritica del ruolo che egli stesso si era ritagliato nella Vienna del primo Novecento: «solitario guardiano» (E. Canetti) di una soglia che si affaccia su un paesaggio di rovine. Karl Kraus intese “metter tra virgolette”, nella sua instancabile opera di glossatore, questo tempo e questo destino. La pubblicità, il giornalismo, la guerra, Ìa decadenza dell'Impero, sono i temi sui quali Kraus interviene impietosamente nelle satire qui raccolte.

«Heimat di tutti i giuristi»

«Heimat di tutti i giuristi»

Autore: Iole Fargnoli , Urs Fasel , Sabrina Lo Iacono ,

Numero di pagine: 152

Philipp Lotmar (1850-1922) definiva nel 1896 il diritto romano «gemeinsame geistige Heimat aller Rechstgelehrte», nella convinzione che l’esperienza giuridica romana rappresenti il fondamento imprescindibile di ogni branca del diritto e costituisca la chiave di lettura e di comprensione dei problemi giuridici. Di lì a poco Lotmar tradusse nei fatti questa sua convinzione, mettendo le sue competenze romanistiche a pietra d’angolo dell’architettura del diritto del lavoro, di cui è considerato uno dei padri fondatori in Europa. Il volume concentra in un’unica sede contributi in lingua italiana sulle sue ricerche romanistiche, mirando a testimoniare, oltre al suo faticoso percorso accademico e scientifico, la latitudine di interessi che lo portò ad affrontare – sempre con grande serietà e rigore scientifico – i temi più diversi della disciplina.

Callistratus

Callistratus

Autore: Salvatore Puliatti ,

Numero di pagine: 498

Il volume è dedicato a Callistrato, giurista attivo nel pieno dell' età severiana. Come sull' origine, così sulla carriera e i tempi di composizione delle opere rimangono dubbi non indifferenti. Emerge invece, dall' analisi dei suoi scritti, oltre all' impegno proprio di tecnico del diritto - dedicato in particolare allo studio delle forme processuali e delle strutture amministrative - il possesso di una formazione letteraria quasi umanistica, i cui campi di interesse sono la filosofia e in particolare l' etica. Il volume raccoglie tutta l' opera del giurista: oltre al De cognitionibus, per molti versi il suo lavoro più significativo, vengono tradotti e commentati: le Institutiones, l'Ad edictum monitorium, le Quaestiones, e il De iure fisci et populi. Edizione critica con testo latino al fronte The volume is dedicated to Callistratus, an active jurist in the middle of the Severian age. As with his origins, many significant doubts remain about his career, and the timing of the composition of his works. What emerges instead, from the analysis of his writings, in addition to his own commitment as a legal technician, dedicated in particular to the study of procedural forms and...

Pensieri di un giurista

Pensieri di un giurista

Autore: Vittorio Italia ,

Numero di pagine: 84

L’opera contiene delle riflessioni sui problemi principali del diritto ed anche sugli interrogativi che la vita ci pone. L’opera contiene molte domande e poche risposte. La continua ricerca non significa peraltro che si è già trovata la soluzione, ma che le difficoltà sono commisurate alla grandezza del risultato.

Interventi di sostegno alla genitorialità nelle famiglie ricomposte. Giuristi e psicologi a confronto

Interventi di sostegno alla genitorialità nelle famiglie ricomposte. Giuristi e psicologi a confronto

Autore: Cesare Massimo Bianca , Marisa Malagoli Togliatti ,

Numero di pagine: 160

Il termine "famiglie ricomposte" potrebbe risultare equivoco, perché in qualche modo può far pensare a famiglie che tornano a ricomporsi nell'unità originaria. In realtà, è ormai rientrato nel lessico giuridico e psicologico per indicare un diverso fenomeno e cioè: il costituirsi di nuovi nuclei familiari in cui confluiscono spezzoni di originari nuclei familiari in situazioni di potenziale conflittualità. Questo tema è uno dei più indicati per un confronto interdisciplinare, data la complessità del fenomeno e delle relazioni che lo costituiscono. Ma come è possibile creare una cultura che permetta un linguaggio comune alle diverse figure professionali (avvocati, psicologi, psicoterapeuti, mediatori familiari, assistenti sociali) che ruotano attorno alle famiglie ricomposte? e di conseguenza come creare i presupposti, anche legislativi, adeguati alla complessità di tale fenomeno? Questo libro ha l'intento di mettere a confronto punti di vista diversificati tra loro perché angolati attraverso lenti professionali diverse (giuristi, psicologi e psicoterapeuti) che permettano a chi affronta questa problematica di coglierne la complessità. Il tema centrale affrontato è...

Il *compendio di tutta la legge civile, canonica, feudale e municipale nelle cose più ricevute in pratica

Il *compendio di tutta la legge civile, canonica, feudale e municipale nelle cose più ricevute in pratica

Autore: Giovanni Battista De_Luca ,

Numero di pagine: 736
Gubbio nel Trecento

Gubbio nel Trecento

Autore: Alberto Luongo ,

Numero di pagine: 761

Tradizionalmente diviso a metà fra gli ultimi sussulti comunali e le premesse signorili del Rinascimento, con al centro una crisi demografica di portata epocale dovuta alla Peste Nera, il Trecento italiano è stato raramente oggetto di monografie che abbiano provato a considerarlo nel suo insieme. Il finora poco conosciuto caso di Gubbio, con la sua ricca documentazione, si presta bene ad un tentativo del genere, che tenga conto di prospettive storiografiche aggiornate. La città umbra fu infatti il teatro di molti fenomeni caratteristici del periodo: il massimo sviluppo del comune di Popolo, i tentativi di governo personale, la soggezione diretta allo Stato pontificio, fino alla “mutazione signorile” con la dedizione della città al conte Antonio da Montefeltro, che inaugurò il dominio secolare della sua stirpe.

Sullo Stato

Sullo Stato

Autore: Pierre Bourdieu ,

Numero di pagine: 432

Definire lo Stato richiede, secondo Pierre Bourdieu, il coraggio di sfidare un’impresa folle e smisurata. Ma tentare l’impossibile è il mestiere e l’ambizione del sociologo. Da un’immensa quantità di dati si tratta di costruire un modello, cioè un insieme di proposizioni sistematicamente connesse e verificabili che spieghi un insieme di fatti storici il più ampio possibile. Solo allora si potrà dire cosa sia lo Stato. I corsi che Bourdieu tenne al Collège de France tra il 1989 e il 1992, di cui questo volume raccoglie la seconda parte, mettono in scena questa formidabile impresa. “Bisogna rompere con le grandi teorie, come si deve rompere con il senso comune e diffidare della comprensione immediata.” Così facendo, sarà possibile “riappropriarsi delle categorie del pensiero di Stato che lo Stato ha prodotto e inculcato in ciascuno di noi”. Lo Stato inteso come autorità sovrana esercitata su un certo popolo e territorio è un enorme feticcio, una vera e propria “banca del capitale simbolico”. Ogni istituzione, spiega Bourdieu, per avere successo deve esistere “nelle cose e nei cervelli”, grazie a regole riconosciute e condivise, dunque deve avere...

Ultimi ebook e autori ricercati