Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Ciao maschio

Ciao maschio

Autore: Valeria Parrella ,

Una donna che ha superato i cinquant’anni si ritrova in una sola assurda notte ad aver a che fare con tutti gli uomini della sua vita. Incanto? Pazzia? Verità? Rappresentazioni della sua mente? Qualunque cosa essi siano ella vi arranca dietro, li istiga all’azione e alla reazione, invoca il loro ricordo o torna a combatterli ancora una volta. Gli uomini di ciao maschio sono fantasmi reali, capaci ancora di far male, anche se la loro lancia sembra spuntata e il loro artiglio addolcito dal tempo. Valeria Parrella crea un campo di lotta, dove lei e loro, gli uomini, superbi e ingenui contraltari, ingaggiano un corpo a corpo, senza esclusione di colpi, al netto della malinconia e dei bei ricordi, crudo e spietato. Ai maschi che ha avuto, non concede nulla più della nuda verità, perché nulla più della verità, lei, concede a se stessa. È tardi per altre generosità, è tempo di fare i conti e di arrivare al cuore delle cose, oltre che di se stessi. “La mia vita intera: un metodo sperimentale per il quale non ho avuto poi il tempo di redigere una teoria.”

Ciao maschio

Ciao maschio

Autore: AA.VV. ,

Numero di pagine: 383

Il concetto di mascolinità, ampiamente indagato dai punti di vista politico, antropologico e sociologico, è stato esaminato anche in relazione ai linguaggi dei media e delle arti performative. I contributi raccolti in questo volume restituiscono con attenzione i mutamenti, individuano le peculiarità, e mettono in luce le resistenze e le ambiguità legate alla rappresentazione del maschile dai primi del Novecento fino ai giorni nostri. Attraverso ricognizioni storiche, analisi teoriche e studi di caso, il volume indaga le differenti forme di mascolinità di carattere nazionale e internazionale che emergono all’interno di cinema, televisione, rotocalchi, riviste specializzate, teatro, fotografia, fumetto e musica. I diversi approcci e le differenti metodologie che contraddistinguono i singoli contributi permettono di osservare la costruzione del maschile all’interno degli ambiti e dei contesti storico-culturali più disparati: dalla rappresentazione della mascolinità e del suo rapporto con la femminilità nella ricezione africana del melodramma, fino alla divulgazione e rimediazione dell’immagine divistica nell’era dei social network. Andando oltre una semplicistica e...

Maschi in bilico

Maschi in bilico

Autore: Arnaldo Spallacci ,

Che cosa sappiamo della vasta platea degli uomini italiani? Le ricerche scientifiche, la letteratura di divulgazione, il sistema mediatico ci consegnano un profilo contraddittorio, dai limiti incerti, ancorato agli stereotipi tradizionali (il “latin lover”, il patriarca, l’antieroe, il “Peter Pan”) in larga misura sorpassati, ma che legittimano il pregiudizio di un maschio italiano condannato a una perenne immobilità. Una rappresentazione spesso lontana dai problemi essenziali e dalla dinamica della vita concreta degli uomini. Questo libro viceversa punta la lente sul mutamento, attraverso la ricostruzione dell’esperienza maschile, negli anni tumultuosi a partire dal secondo dopoguerra. Attenzione particolare viene assegnata alle diverse stratificazioni che si sono formate all’interno degli uomini del nostro Paese, specialmente nell’ultimo decennio, connotato da una crisi economica e sociale che ha fortemente inciso su diversi capisaldi della mascolinità italiana tradizionale, già messa in discussione dal cambiamento epocale del mondo femminile, che ha comportato la ridefi nizione dei “rapporti di genere” anche nella società italiana.

Cinema e identità italiana

Cinema e identità italiana

Autore: Stefania Parigi , Christian Uva , Vito Zagarrio ,

Numero di pagine: 776

Gli atti del Convegno Internazionale di Studi “Cinema e identità italiana” (Roma, 28-29 dicembre 2017) mettono in luce la molteplicità delle prospettive con cui può essere affrontato il problema dell’identità nazionale, in un arco temporale che va dai primordi del cinema fino alla contemporaneità. Un gran numero di studiosi di varia età e provenienza si misura con metodologie e punti di vista differenti, intrecciando le dinamiche cinematografiche con la storia culturale del Paese e con il più vasto panorama intermediale.

L'arco e la freccia. Origini, crisi e sviluppo del rapporto tra padre e figlio

L'arco e la freccia. Origini, crisi e sviluppo del rapporto tra padre e figlio

Autore: Michele Novellino ,

Numero di pagine: 146

1420.1.101

Ciao, tu

Ciao, tu

Autore: Roberto Piumini , Beatrice Masini ,

Numero di pagine: 96

Che cosa fai se un giorno, in classe, trovi un bigliettino nello zaino da parte di qualcuno che vuole farsi scoprire? Cominci a guardarti intorno per capire chi è che ti osserva e ti studia durante le ore di lezione. E fantastichi: sarà lei, sarà lui? È quello che accade a Viola e Michele. Comincia lei, e Michele sta al gioco, prima un po' freddino, poi più coinvolto. Parte una caccia all'indizio, i bigliettini si affollano, sempre più lunghi, sempre più frequenti, e cresce, impaziente, la voglia di incontrarsi.

Ciao! Come Stai?

Ciao! Come Stai?

Autore: Giovanni Lollo ,

Numero di pagine: 250

Ciao, se ti fossi appena svegliato da un lunghissimo letargo e aprissi gli occhi, guardandoti allo specchio, quale sarebbe la prima domanda che ti porresti? Ti assicuro che non sarebbe: Chi è quello nello specchio? Questa sarebbe la seconda. La prima domanda che ti faresti ancora prima di guardarti nello specchio, ancora prima di formulare un pensiero sensato, sarebbe: Come sto? E' la domanda più importante che potremo mai rivolgere a noi stessi. E' la domanda che ci facciamo appena ci rendiamo conto di essere vivi. L'abbiamo espressa a noi stessi alla nascita, quando ci hanno tagliato il cordone ombelicale e la risposta che abbiamo dato allora ha determinato la vita che abbiamo vissuto finora.Ora sei di fronte ad una importante scelta, puoi rifarti la domanda con una consapevolezza nuova. Ora puoi decidere liberamente, consapevole di quanto importante sia la domanda.Ciao! Come stai?

Il verdetto

Il verdetto

Autore: Valeria Parrella ,

Può un antico mito rivivere in una crudele storia di amore e tradimenti che nasce e si sviluppa nell'inferno della società di oggi? Questo libro lo suggerisce con forza. La giovane Clitemnestra, ragazza borghese, si ritrova spaesata e incuriosita nell'ambiente del marito Agamennone, un boss: "Tutto 'sto teatro me piaceva," dice lei, stupita e come affascinata da un mondo crudele che ancora non conosce nei suoi dettagli drammatici. Ben presto, però, il "suo" boss la tradisce, e Clitemnestra si ritrova a fare i conti con le sue pulsioni: rabbia, vendetta, amore? Un amore che porta con sé il richiamo del sangue, la pulsione omicida. È una pulsione che viene da lontano, dall'antichità più oscura e profonda, e che non lascia scampo.

Io Dico Ciao Ciao

Io Dico Ciao Ciao

Autore: Luigi Savagnone ,

Numero di pagine: 150

Trama: Anna e Lucia sono due ragazze di origine italiana, che dopo aver trascorso un'infanzia ed una fanciullezza serena e felice nel Borneo, scoperta una tresca amorosa tra i loro genitori, disgustate decidono di partire e di raggiungere l'Italia. Qui trovano una società molto chiusa con conseguente grande difficoltà ad inserirsi e fare conoscenze. Tuttavia riescono a trovare un posto di lavoro fisso, che però si rivela ben presto una vera tortura. Riescono anche a trovare un partner, ma con l'aiuto di una agenzia matrimoniale. Qui iniziano le visite ad alcuni dei luoghi più importanti ed ai monumenti della Sicilia, ma anche di Roma, Firenze e Venezia, dove Anna passa la sua luna di miele. Tutto ciò è illustrato da parecchie immagini e precise ricostruzioni storiche. Quando, per le due amiche tutto sembrava andare finalmente per il meglio, qualcosa accade... Nel romanzo, che si può definire "rosa", ma con una suspense finale, sono tuttavia trattati diversi argomenti di interesse scientifico, filosofico, architettonico e culturale. Questo romanzo è dedicato alle donne semplici, ma colte e intelligenti allo stesso tempo. La morale di questa novella mira ad evidenziare...

Bella Ciao

Bella Ciao

Autore: Giampaolo Pansa ,

Numero di pagine: 432

Chi il 25 aprile va in piazza a cantare "Bella ciao" è convinto che tutti i partigiani abbiano combattuto per la libertà dell'Italia. È un'immagine suggestiva della Resistenza, ma non corrisponde alla verità. Giampaolo Pansa, che torna a vestire i panni del "revisionista", svela il lato oscuro della guerra di liberazione e la spietatezza dei comandanti e commissari politici rossi. Pagina dopo pagina, tornano alla luce vicende, personaggi e delitti troppo a lungo ignorati: le prime azioni terroristiche dei Gap, l'uccisione di capi partigiani ostili al Pci, il cinismo nel provocare le rappresaglie nemiche e allargare così, tra gli abitanti, l'incendio della guerra civile. Nel mettere a confronto la brutalità di rivoluzionari senza onore con i partigiani che si battevano per un'Italia libera da qualsiasi dittatura, Pansa rievoca una pagina di storia che i "gendarmi della memoria" hanno sempre fatto finta di non vedere, e compie un nuovo importante passo per abbattere la fortezza ideologica che ancora oggi impedisce di affrontare con obiettività meriti e colpe della Resistenza.

Antonello Venditti. Ciao uomo

Antonello Venditti. Ciao uomo

Autore: Ivano Rebustini ,

Numero di pagine: 192

Il ventiquattrenne con i Ray-Ban e il montgomery compie quarant'anni di musica: tanti ne sono trascorsi dall'uscita del primo album a suo nome, L'orso bruno. Quarant'anni nei quali Antonello Venditti, per dirla con le sue parole, è rinato in ogni disco, senza mai perdere le caratteristiche che hanno fatto di lui uno dei cantautori più artisticamente longevi del panorama italiano: una voce unica, canzoni orecchiabili, testi mai banali e però sempre accessibili (sia pure con qualche eccezione che peraltro ha fatto epoca, come il brano-fiume Lo stambecco ferito, contraltare della molto più diretta, ma altrettanto controversa Lilly, nell'omonimo album del 1975). Quarant'anni di musica celebrati da Venditti con un triplo album uscito in realtà nel 2012 che ha ripercorso una carriera dai moltissimi alti e dai pochi bassi: alti e bassi come del resto capita di incontrare nelle "cose della vita" che Venditti ha cantato e sempre continuerà a cantare. Da Ciao uomo, prima traccia di Theorius Campus, a L'amore insegna agli uomini, l'ultima di Tutto Venditti, questo libro analizza, o forse meglio racconta, la carriera di Antonio in arte Antonello, l'evoluzione dei suoi testi, del suo...

Nuovo vocabolario greco-italiano ed italiano-greco compilato da Michele Sartorio e Francesco Cusani

Nuovo vocabolario greco-italiano ed italiano-greco compilato da Michele Sartorio e Francesco Cusani

Autore: Michele Sartorio ,

Numero di pagine: 533
Mi piaci così

Mi piaci così

Autore: Francesco Gungui ,

Numero di pagine: 350

Amor, ch'a nullo amato amar perdona. È questa, secondo Alice, la più grande assurdità di tutti i tempi. Solo che l'ha scritta Dante, quindi non si può dire niente. Luca soffre di internet dipendenza, passa le sue giornate su messenger e crede che Luciano Ligabue sia il più grande filosofo del ventunesimo secolo. Daniele ha un furetto che si chiama Dott. Marley e il suo sogno è quello di trasferirsi a Kingston, la capitale della Giamaica. Luca però pensa che i dread di Daniele siano "Made in China". Mary legge solo riviste di gossip, in particolare gli oroscopi, ma solo quelli che le dicono che la vita sessuale va da dio. Martina, anche detta "Miss Culetto d'Oro", è il sogno erotico di tutta la scuola. È ricca sfondata ma d'estate lavora in un chiringuito in Salento sulla spiaggia. È qui che tutti si incontrano ed è proprio a pochi passi dal mare che succede ogni cosa. E mentre Bob Marley canta che "every little thing is gonna be all right", una frase si prepara a cambiare la loro estate: "Mi piaci e basta. Mi piaci così."

Smash

Smash

Autore: Sandro Veronesi , Elena Stancanelli , Sergio Claudio Perroni , Valeria Parrella , Edoardo Nesi , Marco Missiroli , Carmen Llera Moravia , Matteo Garrone , Edoardo Albinati , Giorgio Falco , Mauro Covacich , Leonardo Colombati , Matteo Codignola , Guido Maria Brera , Mario Andreose , Fulvio Abbate ,

Numero di pagine: 240

Il tennis è forse lo sport che ha ingaggiato i duelli più riusciti con la letteratura. Da Nabokov a Foster Wallace, generazioni di scrittori hanno contribuito a costruire l’immaginario di uno sport unico, elegante e popolare al tempo stesso, emozionante e silenzioso, rovente e glaciale come i suoi campioni: McEnroe e Borg, Lendl e Chang, Agassi e Sampras, Nadal e Federer, Djokovic. Da questa constatazione, nasce l’idea di un’antologia di racconti sul tennis. Smash ruba il titolo a uno dei gesti più spettacolari, liberatori, definitivi del tennis, la schiacciata. Ma trattiene tutta la dolcezza, l’arguzia, la sottile ironia di una volée smorzata. E libera anche l’implacabile precisione di un passante ben assestato. Tutti questi movimenti, e altri ancora, così rappresentativi dell’idea di tennis, si animano grazie alla personalità di quindici scrittori tra i più rilevanti del panorama letterario italiano che danno vita a un florilegio di temi sorprendentemente coerente e unitario: rimbalzano, infatti, da un autore all’altro, da un testo all’altro, elementi biografici – l’infanzia, la paternità, il dover crescere e il dover essere –, le sconfitte e le...

Io tatuagggiatore

Io tatuagggiatore

Autore: Alle Tattoo ,

Numero di pagine: 72

“Io TatuaGGGiatore” è il riassunto degli strafalcioni che si possono raccogliere in un tattoo shop.

CULTUROPOLI PRIMA PARTE

CULTUROPOLI PRIMA PARTE

Autore: Antonio Giangrande ,

E’ comodo definirsi scrittori da parte di chi non ha arte né parte. I letterati, che non siano poeti, cioè scrittori stringati, si dividono in narratori e saggisti. E’ facile scrivere “C’era una volta….” e parlare di cazzate con nomi di fantasia. In questo modo il successo è assicurato e non hai rompiballe che si sentono diffamati e che ti querelano e che, spesso, sono gli stessi che ti condannano. Meno facile è essere saggisti e scrivere “C’è adesso….” e parlare di cose reali con nomi e cognomi. Impossibile poi è essere saggisti e scrivere delle malefatte dei magistrati e del Potere in generale, che per logica ti perseguitano per farti cessare di scrivere. Devastante è farlo senza essere di sinistra. Quando si parla di veri scrittori ci si ricordi di Dante Alighieri e della fine che fece il primo saggista mondiale. Le vittime, vere o presunte, di soprusi, parlano solo di loro, inascoltati, pretendendo aiuto. Io da vittima non racconto di me e delle mie traversie. Ascoltato e seguito, parlo degli altri, vittime o carnefici, che l’aiuto cercato non lo concederanno mai. “Chi non conosce la verità è uno sciocco, ma chi, conoscendola, la chiama bugia,...

Le mie dediche a...

Le mie dediche a...

Autore: Franca Scalco ,

Numero di pagine: 48

Tutto è cominciato quasi per scherzo ed è diventata una consuetudine, ogni qualvolta c’è una ricorrenza mi si chiede di scrivere due righe per l’occasione o ci si aspetta che lo faccia autonomamente. Ho poi rispolverato il mio vecchio quaderno ed eccomi qui con questi “versi” dedicati a qualcuno o a qualcosa, a volte ironici, a tratti malinconici talvolta frutto di dolore interiore celato ai più, o ancora generati da amore verso... che si potrebbe tradurre nelle seguenti parole scrivo poesie perché sento la vita in mano la vita è poesia quando nasci sei poesia per la mamma l’amore è poesia ogni tipo di amore quando cammini su un prato cosparso di fiori le farfalle si alzano in volo al tuo passare è poesia le cime imbiancate stagliate all’orizzonte illuminate dal sole nascente ti mandano un silente messaggio di poesia l’universo con tutti i suoi misteri è poesia l’uomo vive immerso nella poesia e non la vede strappa le pagine di questo meraviglioso libro e non si accorge che strappa la sua meravigliosa poesia Mi chiamo Franca Scalco sono nata in provincia di Padova nel lontano 1951 (insomma nel secolo passato) lavoro presso l’ULSS di Vicenza sono recidiva ...

Sulla parlata milanese e suoi connessi

Sulla parlata milanese e suoi connessi

Autore: Luigi Pavia ,

Numero di pagine: 480

"Nel 1928 Luigi Pavia pubblica questo trattato che raccoglie, come dice il sottotitolo, "Nuovi studi fonico-grafici, filologici, storici, comparativia" sulla "parlata milanese e i suoi connessi". Il volume è suddiviso in due parti: nella prima, Considerazioni e Prospettazioni fonico-grafiche e Osservazioni critiche su forme e vocaboli; nella seconda, Considerazioni e Prospettazioni filologiche, critiche, storiche, comparative. Riproduzione a richiesta dell'edizione di Bergamo, presso l'autore, 1928"

Ultimi ebook e autori ricercati