Scarica Libri Gratuiti

Scarica libri ed ebooks (I migliori libri in formato PDF, EPUB, etc)

Cerca negli ebook:

Numero totale di libri trovati 40 per la tua ricerca. Scarica gli ebook e divertiti!
Cartografia. Lettura delle carte

Cartografia. Lettura delle carte

Autore: Luigi Aruta , Pietro Marescalchi ,

Numero di pagine: 100

l manuale Cartografia Aruta Marescalchi è un pratico strumento per accedere all’uso delle carte, a metà strada tra la Topografia, Cartografia e la Geografia. Si mettono a fuoco alcuni problemi di Cartografia più ricorrenti. Questo volume è una ristampa di un “classico” della Dario Flaccovio, adottato da oltre vent’anni nei corsi di laurea di Geologia. La cartografia è l'insieme di conoscenze scientifiche, tecniche e artistiche, demografiche, economiche, politiche, culturali, comunque in relazione al luogo geografico nel quale si realizzano - su supporti piani (carte geografiche) o sferici (globi). Infatti essa non è al servizio di quelle poche persone che avevano interessi specifici, ma dividendosi, selezionandosi e specializzandosi, ha dimostrato di possedere una vastità di campi di applicazione impensabile. In Geologia per esempio la carta topografica ha una grandissima importanza e occorre che il geologo sia anche cartografo e topografo. Cartografia Aruta Marescalchi Agile guida e spiegazione della simbologia della Cartografia Ufficiale Italiana. Adottato in moltissime facoltà da anni per la sua storica immutabile valenza. Generalità sulle carte. La Cartografia ...

Rilevamento geomorfologico e cartografia - Realizzazione - Lettura - Interpretazione - II EDIZIONE

Rilevamento geomorfologico e cartografia - Realizzazione - Lettura - Interpretazione - II EDIZIONE

Autore: Maurizio D'Orefice , Roberto Graciotti ,

Numero di pagine: 384

Negli ultimi anni si sta assistendo a un crescente interesse per il rilevamento geomorfologico non solo nell’ambito dell’insegnamento universitario ma anche da parte del mondo professionale, delle istituzioni tecniche e degli enti di ricerca, grazie anche ai nuovi finanziamenti per la ripresa del Progetto CARG. In questa nuova edizione riveduta e aggiornata, dando per acquisite le principali nozioni fondamentali, gli autori hanno cercato di ridurre all’essenziale le definizioni, soffermandosi su questioni concrete e applicative. L’obiettivo è quello di fornire una serie di indicazioni pratiche che possono risultare di utilità agli operatori del settore e costituire una guida da adottare per il rilevamento geomorfologico. A questo proposito vengono richiamati elementi di fotointerpretazione e fotogrammetria e sono affrontate le principali questioni inerenti all’informatizzazione dei dati per la realizzazione di carte digitali, allo stato di attività dei fenomeni franosi e all’utilizzo dei droni in campo geomorfologico. Infine vengono riportate le indicazioni per la stesura di note esplicative e per la lettura e l’interpretazione delle carte geomorfologiche. Il...

Geocartografia. Guida alla lettura delle carte geotopografiche

Geocartografia. Guida alla lettura delle carte geotopografiche

Autore: Elvio Lavagna , Guido Lucarno ,

Numero di pagine: 176
Fondamenti di cartografia

Fondamenti di cartografia

Autore: Antonio Catizzone ,

Numero di pagine: 228

La cartografia è profondamente cambiata soprattutto negli ultimi anni. La rivoluzione informatica, i sistemi di posizionamento satellitari, le necessità di identificare i luoghi per una migliore e sicura mobilità di una società sempre più globalizzata e per gli interventi operativi e di salvaguardia del territorio hanno delineato nuovi scenari nelle tecniche di rilevamento, acquisizione e gestione dei dati geografici. La storia della cartografia mostra non solo l'evoluzione delle conoscenze geografiche e del modo di rappresentare la Terra, ma esprime la necessità di utilizzare le informazioni territoriali del passato per conoscere e confrontare i processi evolutivi dell'ambiente e del paesaggio. I confronti tra documenti realizzati in epoche diverse sono possibili solo se si conoscono i limiti di precisione e di attendibilità ottenuti attraverso le varie tecniche e modalità di rilevamento e di rappresentazione usati anche nel passato.

Un'introduzione alla cartografia

Un'introduzione alla cartografia

Autore: Monica De Filpo ,

Numero di pagine: 124

Il volume si struttura come materiale didattico specifico per gli studenti che si approcciano per la prima volta allo studio della cartografia. A seguito di una breve introduzione teorica in merito alle basilari nozioni di geodesia e cartografia sarà dedicato ampio spazio alla lettura delle carte geografiche dell’Istituto Geografico Militare. Il vasto corredo iconografico costituisce un supporto fondamentale per lo svolgimento dei principali esercizi pratici da effettuarsi sulle carte I.G.M. L’obiettivo del volume è quello di sviluppare tra gli studenti le competenze necessarie alla comprensione del linguaggio cartografico al fine di consentire un efficace inquadramento territoriale per possibili applicazioni tecnico-scientifiche.

Un tesoro ritrovato

Un tesoro ritrovato

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 226

La mostra Un tesoro ritrovato. Dal rilievo alla rappresentazione che si espone a Roma nei locali del Complesso Monumentale del Vittoriano, ha l'obiettivo di fare conoscere al grande pubblico il patrimonio cartografico e le attività, svolte e in corso, dell'Agenzia del Territorio, una delle quattro agenzie fiscali, istituita nel dicembre del 2000 con la riforma del Ministero dell'Economia e delle Finanze. L'intento principale di questa breve rassegna, che certamente non può e non vuole esaurire l'argomento, è di portare a conoscenza dei visitatori, attraverso un percorso espositivo a carattere didattico-narrativo, l'esistenza di un prezioso patrimonio cartografico catastale di notevole importanza, dal punto di vista artistico e storico, oltre che tecnico e scientifico, noto solo parzialmente ai tecnici del settore e poco agli studenti di ogni ordine e grado. Un altro scopo certamente non secondario è costituito, nello stesso tempo, dal desiderio di presentare ai cittadini le complesse e importanti attività, in corso e avviate, nell'ambito delle fondamentali funzioni che lo Stato ha assegnato all'Agenzia del Territorio. (dalla presentazione di Antonio Catizzone)

Rischio archeologico: se lo conosci lo eviti (IBC, Documenti/31). Atti del Convegno di studi su cartografia archeologica e tutela del territorio (Ferrara 2000)

Rischio archeologico: se lo conosci lo eviti (IBC, Documenti/31). Atti del Convegno di studi su cartografia archeologica e tutela del territorio (Ferrara 2000)

Autore: Maria Pia Guermandi ,

Numero di pagine: 447

Atti del Convegno sul rischio archeologico tenutosi a Ferrara il 24-25 marzo 2000. Il volume raccoglie importanti riflessioni sul rapporto fra le esigenze della salvaguardia del patrimonio archeologico e quelle della pianificazione (rapporto altamente conflittuale nel contesto italiano). Attraverso l’esposizione di alcuni “casi” particolarmente significativi sia in ambito urbano che territoriale (Roma e i lavori per il Giubileo, i lavori per l’alta velocità, la ricerca petrolifera), e l'analisi critica del panorama normativo, nonché esponendo un quadro delle attività di cartografia archeologica (proponendone gli esiti anche tecnologicamente più avanzati), il volume presenta il dibattito su alcuni temi che la stessa cronaca propone come cruciali per la salvaguardia del patrimonio culturale italiano.

I paesaggi culturali

I paesaggi culturali

Autore: Michela Barosio , Marco Trisciuoglio ,

Numero di pagine: 400

Questo libro si colloca nella tradizione del manuale: fornisce strumenti per trasformare i luoghi dellŐidentit di una data comunit in luoghi in cui si possano specchiare le culture del mondo intero. La prima sezione, Strumenti, presenta le tecniche di studio e di promozione dei paesaggi culturali che diversi saperi mettono a disposizione: dalla stesura di carte tematiche al censimento e alla catalogazione dei beni presenti nei paesaggi culturali, dalla realizzazione di eco-musei e mappe di comunit allŐutilizzo delle nuove tecnologie di comunicazione per lo studio e la valorizzazione dei paesaggi culturali, fino ad arrivare ai modi per promuoverne il riconoscimento sia dal punto di vista del marketing territoriale sia sul piano politico-istituzionale delle candidature a entrare a far parte di liste di eccellenza. La seconda sezione, Architettura come strumento, descrive pratiche e conoscenze necessarie per la gestione e il progetto dei paesaggi costruiti, con riferimento alla valorizzazione del patrimonio architettonico diffuso, al controllo del ruolo delle infrastrutture nella percezione del paesaggio, alla realizzazione di parchi tematici e alla comunicazione visiva.

Archeologia dei paesaggi medievali. Relazione progetto (2000-2004)

Archeologia dei paesaggi medievali. Relazione progetto (2000-2004)

Autore: Riccardo Francovich , Marco Valenti ,

Numero di pagine: 952

Quantificare analiticamente il lavoro svolto nel corso dei primi quattro anni del progetto “Archeologia dei Paesaggi Medievali” della Fondazione Monte dei Paschi di Siena e dell’Area di Archeologia Medievale dell’Università di Siena è un’impresa ardua, sia per la complessità delle iniziative ancora in divenire sia per le molte portate a termine che hanno pochi confronti con simmetriche iniziative promosse a livello nazionale. Ma anche scorrendo sommariamente questo primo bilancio di metà percorso è possibile percepire la vastità delle azioni intraprese; soprattutto si lascia agilmente cogliere l’organica integrazione fra interventi archeologici di ricerca sul campo e in laboratorio con la gestione di tecnologie innovative e con la più avanzata strategia di valorizzazione. Questi obiettivi sono stati raggiunti da almeno sei larghe unità di ricerca, distribuite su buona parte del territorio regionale, tra le quali il nucleo più consistente di ricercatori rimane radicato a Siena e nella sua Provincia. Nel Dipartimento di Archeologia e Storia delle Arti dell’Università di Siena, infatti, sono insediati i laboratori archeometrici, archeobotanici e...

Patrimonio culturale e paesaggio

Patrimonio culturale e paesaggio

Autore: Maria Mautone , Maria Ronza ,

Numero di pagine: 212

Il ruolo del patrimonio culturale e del paesaggio per la costruzione dell'identità territoriale è stato a lungo indagato dalle scienze umane che hanno chiarito le matrici di assetti consolidati, le valenze di componenti naturali e antropiche, i processi di attribuzione e arricchimento dei significati, le ragioni della conservazione e della valorizzazione. Superata questa fase, è necessario interrogarsi sulle modalità di gestione del "capitale culturale" affinché le potenzialità individuate possano esprimersi nei processi di pianificazione e nella programmazione economica; la riflessione scientifica deve, pertanto, focalizzarsi sulle ricadute applicative di impostazioni teorico-metodologiche solide e mature. In tale dibattito si inserisce il volume Patrimonio culturale e paesaggio: un approccio di filiera per la progettualità territoriale che propone un iter di ricerca basato sulla trasversalità e l'integrazione di competenze eterogenee, raccordate nelle fasi della "filiera culturale", al fine di superare la settorialità delle analisi e degli interventi. Per rispondere agli obiettivi della ricerca di base e di quella applicata, le scienze geografiche sono coinvolte in...

Utilizzare anziché costruire

Utilizzare anziché costruire

Autore: AA.VV. ,

Numero di pagine: 160

Questo volume raccoglie gli esiti di due esperienze coordinate tra loro: il Corso di Eccellenza Utilizzare anziché costruire. Architetture territoriali nell’epoca della sostenibilità del Dottorato di Ricerca in Architettura. Storia e Progetto del Politecnico di Torino e la scuola estiva di architettura Sewing a small town. Environmental networks and strategic places, svoltasi nel Comune di Gassino Torinese (TO) nell’estate 2016. I diversi contributi, forniti da dottorandi, docenti e progettisti invitati, affrontano, sotto diverse angolazioni culturali e disciplinari, un tema assolutamente attuale: come progettare architetture e insediamenti in un’epoca nella quale non ci si può più permettere di “aggiungere” ma solo di “levare” o “utilizzare”? Le pur molteplici risposte che il libro fornisce a questa domanda, hanno in comune l’idea che “utilizzare” significa “prendersi cura” di tutto ciò che si genera a partire da un “fondo” esistente la cui natura è collettiva. Tra possibili descrizioni dell’esistente che questa cura progettuale comporta, il libro pratica in particolare la cartografia, considerata come uno strumento indispensabile per...

Cartografie e riforme. Ferdinando Morozzi e i documenti dell'Archivio di Stato di Siena

Cartografie e riforme. Ferdinando Morozzi e i documenti dell'Archivio di Stato di Siena

Autore: Anna Guarducci ,

Numero di pagine: 277

L’architetto e ingegnere Ferdinando Morozzi (Colle di Val d’Elsa, 1723-1785) può essere considerato il più dotato e ingegnoso geografo, cartografo e territorialista toscano della seconda metà del XVIII secolo, per la sua multiforme e infaticabile opera che si snoda per circa 35 anni. Cartografie e riforme presenta la ricchissima e multiforme documentazione cartografica prodotta dal Morozzi al ser­vizio dello Stato in funzione della riforma dell’assetto amministrativo (specialmente provinciale) e della costruzione della carta geometrica del Granducato di Toscana. In particolare, il volume offre un catalogo analitico, corredato delle riproduzioni fotografiche, della documentazione conservata presso l’Archivio di Stato di Siena: un corpus di 76 mappe, con le rappresentazioni dei vicariati e delle podesterie, dei corpi di comunità, dei feudi e dei ‘salti’ parrocchiali che costituisce – insieme a quella conservata a Praga – una delle raccolte più cospicue ed organiche oggi conosciute. In appendice si ripubblica il primo e importante studio sul Morozzi effettuato da Riccardo Francovich e uscito nel 1976 sulla rivista «Ricerche Storiche», che ha il merito di aver...

Archeologia preventiva

Archeologia preventiva

Autore: Paolo Güll ,

Numero di pagine: 292

Per un paradosso italiano, la normativa più importante per la tutela del patrimonio archeologico non è contenuta nel Codice dei Beni Culturali ma nel Codice dei Contratti Pubblici. Questa circostanza ha portato negli anni alla scarsa conoscenza e notevole sottovalutazione di una norma che, pur evidenziando una serie di limiti, fornisce tutti gli strumenti necessari per una corretta impostazione del ciclo di quella che oggi si chiama, con termine talvolta abusato, Archeologia preventiva. Indirizzato, prima che agli archeologi, a tutti i tecnici, progettisti e decisori politici che con le loro scelte ridisegnano il paesaggio italiano, il volume mira a inquadrare, anzitutto sul piano del metodo, poi su quello dell’operatività, i principi della gestione del rischio archeologico. L’obiettivo dell’opera è pertanto quello di rendere questo insieme di procedure un set logico di azioni che abbia come fine effettive economie nella gestione del progetto e reale creazione di nuovo valore sul territorio. La ricca dotazione di appendici raccoglie tutti gli spunti che vengono dal mondo della professione, fornendo alle stazioni appaltanti strumenti pratici per riconoscere il...

Topografia di base

Topografia di base

Autore: Carlucci Renzo , Riggio Aldo ,

Numero di pagine: 952

Le innovazioni, sia tecnologiche che amministrative, degli ultimi cinquanta anni hanno avuto profonda influenza sulla documentazione del territorio che da sempre ha per oggetto di interesse l’azione antropica insieme alla conformazione naturale. Sono cambiati gli strumenti di conoscenza, di produzione e di fruizione di questa rappresentazione ampliando gli ambiti di utilizzo, ma il suo fine principale resta lo stesso: fornire informazioni accurate e precise, leggibili e utilizzabili. La produzione cartografica, e oggi quella dei sistemi informativi, necessita in ogni caso di attività preliminari di rilievo dei dati e della loro elaborazione: questa attività è stata storicamente denominata topografia confluendo oggi nell’ampia concezione di geomatica. Il presente volume vuole offrire un quadro complessivo degli strumenti e delle procedure utilizzabili nell’attività topografica: da quelli tradizionali ancora pienamente validi fino ai più innovativi. Sono inoltre brevemente esposti i riferimenti a quegli argomenti, quali la geodesia e la fotogrammetria, che permettono di meglio collocare – concettualmente e operativamente – le attività topografiche e di comprenderne...

L’ordito di Rosa

L’ordito di Rosa

Autore: Marisa Piccioli ,

Numero di pagine: 40

Ferrara, 1938. Rosa è una giovane donna che lavora con passione nella sartoria di famiglia accanto alla nonna Anna e alla madre Emma. Non si occupa di politica ma è molto attenta alle difficoltà con cui si scontrano le lavoratrici donne, che non godono di alcun ausilio per poter conciliare la crescita dei figli e la necessità di procurarsi di che vivere. Come l’ordito del taffetà, stoffa che utilizza per realizzare splendidi abiti da sera per le signore della ricca borghesia estense, i fili che andranno a costituire la trama e l’intreccio della sua vita coinvolgono due giovani assai diversi tra loro, Giulio studente di fisica e Stefano filosofo e socialista. Il clima che si respira sia in Italia sia in Europa è denso di interrogativi, si teme un altro conflitto. Giulio, venuto a conoscenza che di lì a breve sarebbero state emanate le leggi razziali fasciste, sebbene innamorato di Rosa, decide di recarsi in Gran Bretagna per terminare con un luminare inglese i suoi studi. Durante i primi mesi i due giovani si scrivono spesso, raccontandosi quanto accade nelle rispettive città. Poi, nel 1940 l’Italia dichiara guerra all’Inghilterra e Giulio impossibilitato a...

Sin imagen

Appunti di cartografia e di lettura delle carte geografiche e topografiche

Autore: Alfio Brusa ,

Numero di pagine: 127
La patente nautica

La patente nautica

Autore: Massimo Caimmi ,

Numero di pagine: 272

La patente nautica frutto della lunga esperienza marinaresca e didattica di Massimo Caimmi, affronta con estrema chiarezza tutti i temi teorici e, per quel che è possibile, pratici previsti dal vasto programma d’esame che spazia dalla normativa alle caratteristiche della barca, dal carteggio al meteo per finire con la conduzione dell’imbarcazione a vela e a motore. Il volume è ricco di schemi, grafici, definizioni e tabelle, così da rendere familiare il lessico marinaresco e immediatamente comprensibili regole e manovre. A chiusura del libro 360 test di verifica consentono un articolato e pratico ripasso dell’intero programma d’esame. Questa nuova edizione illustra le nuove modalità di esame, le norme di protezione dell’ambiente marino, l’aggiornamento delle dotazioni di sicurezza (cassetta di pronto soccorso) e in appendice il Nuovo Codice della Nautica da diporto, secondo il DL n. 229 del 3/11/2017.

Scienze e filosofia nella progettazione didattico-curricolare. Prime esperienze

Scienze e filosofia nella progettazione didattico-curricolare. Prime esperienze

Autore: Paolo Calidoni , G. Lanero ,

Numero di pagine: 190
La ricerca e le istituzioni tra interpretazione e valorizzazione della documentazione cartografica

La ricerca e le istituzioni tra interpretazione e valorizzazione della documentazione cartografica

Autore: AA. VV. ,

Numero di pagine: 224

Qual è il significato sotteso a ogni rappresentazione cartografica? Cosa si cela dietro un'immagine di città, di realtà territoriali e marittime? Qual è la finalità cui tende la carta geografica? Questi e molti altri interrogativi animano le pagine del presente volume che, frutto dell'incontro di diverse ottiche interpretative e plurali punti di vista, intende soffermarsi a riflettere sull'importanza che la documentazione cartografica assume per la lettura e l'interpretazione della complessità paesistico-territoriale, in un'ottica di governo e pianificazione sostenibile. Su questa via, si è tentato di prospettare un confronto/dibattito tra "accademia" e istituzioni, e, cosí facendo, gettare luce su uno straordinario patrimonio che risulta ancora oggi in parte "sommerso", con la finalità ultima di renderlo sempre più accessibile e fruibile. Un invito, dunque, oltre che una speranza, affinché non prevalgano quelli che lo storico Marc Bloch definiva "i principali responsabili dell'oblio o dell'ignoranza: la negligenza, che smarrisce i documenti, e l'ancor peggiore mania del segreto [...] che li nasconde o li distrugge".

Ultimi ebook e autori ricercati